Le 7 Migliori Yogurtiere Sul Mercato

Ho provato varie volte a fare lo yogurt in casa, seguendo le ricette online, ma alla fine ho dovuto buttare via tutto. In questi casi mi viene una gran rabbia per il latte sprecato. Ho poi acquistato la macchina per fare lo yogurt che mi è stata consigliata dalla mia vicina, ma a me viene filamentoso e poco compatto.

Anche lei non sa spiegarsi il perché, ma ho rivisto le mie procedure e mi sembra tutto a posto. E ora dopo diversi tentativi senza risultato ho deciso che questa macchina non fa per me. Dove posso avere sbagliato? Nella scelta dei fermenti o avrò utilizzato un latte non adatto?

Solitamente prima di accettare un consiglio lo verifico ma questa volta non l’ho fatto: ho lasciato da parte il mio istinto ma forse era meglio se avessi valutato per mio conto la migliore yogurtiera.




Qual è la migliore yogurtiera?

In effetti si fanno a volte tanti errori nella scelta di un elettrodomestico particolare ma basta un po’ di attenzione per scegliere senza fatica la migliore yogurtiera oggi sul mercato.

Si tratta di apparecchi molto semplici: sono sostanzialmente degli incubatori in cui la temperatura di esercizio è controllata da un termostato. Dispongono anche di un timer ad orologio o di tipo digitale che funziona a scalare e con cui si possono impostare i tempi di esercizio.

Con la yogurtiera si possono abbreviare i tempi di maturazione del latte e in poche ore si ottiene un prodotto con culture vive. Si possono preparare diverse varietà di yogurt, come quello greco, oppure aggiungere frutta naturale da frullare una volta che lo yogurt è pronto.

Ci sono persino apparecchiature che consentono di creare formaggi freschi, panna acida e latticello: sono le cosiddette formaggiere.

Le migliori yogurtiere hanno tappi per chiudere i barattoli e mantenerli in frigorifero per qualche giorno prima della consumazione. Quando acquisti un apparecchio di questo genere devi valutare per prima cosa la capacità.

Gli apparecchi elettrici ti permettono di impostare una temperatura costante e di mantenerla durante tutto il processo.

Puoi leggere le opinioni e i consigli di chi ha già provato a fare lo yogurt in in casa e acquistare poi con la vendita online l’apparecchio adatto a te, scegliendo anche tra quelli più economici e a basso prezzo ma comunque di una buona qualità.

Qui di seguito ti presentiamo le migliori yogurtiere:

1. CuisinArt YM400E Yogurtiera & Formaggiera 2-in-1

La migliore per: due livelli preimpostati di temperatura

Offerta
CuisinArt YM400E, Yogurtiera & Formaggiera 2-in-1
97 Voto

È una yogurtiera con design in acciaio inossidabile spazzolato, fornita con 6 contenitori in vetro da 125 ml per lo yogurt e due vasetti filtri da 250 ml per il formaggio. L’apparecchio infatti oltre a fare lo yogurt è in grado anche di far maturare un formaggio fresco, per questo ha due livelli di temperatura (43°C yogurt e 33°C formaggio).

Lo schermo LCD retroilluminato visualizza il tempo di preparazione che avete precedentemente impostato dal timer. Un segnale acustico segnala la fine dei preparativi di cottura. Dispone di controllo della temperatura di esercizio con sonda elettronica, timer elettronico e spegnimento automatico.

  • In acciaio
  • Display lcd
  • Spegnimento automatico

2. Duronic YM2 Yogurtiera elettrica automatica 20W

La migliore per: compattezza

Con questa yogurtiera si possono preparare in casa deliziosi yogurt 100% al naturale o alla frutta. L’unità è dotata di un efficiente motore da 20W per la produzione dello yogurt. Progettata e fabbricata con materiali in plastica leggera e solida può essere facilmente utilizzata sul piano di lavoro grazie alle sue dimensioni compatte.

Gli 8 vasetti in ceramica si incastrano facilmente all’interno dell’unità e sono dotati di coperchio per la preservazione del contenuto. Inoltre, dopo l’utilizzo i vasetti possono essere lavati in lavastoviglie.

  • Semplice utilizzo
  • Spegnimento automatico
  • Robusta

3. Yogurtiera Moulinex YG231E

La migliore per: arresto automatico con segnale acustico

Offerta
Moulinex YG231E Yogurteo Yogurtiera con 7 Vasetti in...
369 Voto

Con questo apparecchio si possono preparare deliziosi yogurt fatti in casa in modo semplice e facile, grazie anche ai suggerimenti di ricette inclusi nelle istruzioni. È facile da utilizzare grazie al display elettronico, tramite il quale si può selezionare il tempo di preparazione; inoltre è programmabile fino a 15 ore ed è dotato di arresto automatico con segnale acustico.

Di forma circolare, contiene 7 vasetti di vetro da 160 ml che permettono di ottenere più di 1 kg di yogurt. Sui coperchi è possibile selezionare la data di preparazione. Le dimensioni compatte lo rendono facile e comodo da riporre in cucina.

Di semplice manutenzione si pulisce semplicemente con un panno umido mentre i vasetti vanno comodamente in lavastoviglie. La potenza è di 13 W per bassi consumi di esercizio.

  • Programmabile
  • Compatto
  • Semplice pulizia

4. Ariete 00C062000AR0 Yogurella Metal

La migliore per: facilità d’uso

È una yogurtiera dal design semplice a cui corrisponde un’estrema facilità d’uso: basta preparare un litro di latte aggiungendo i fermenti o uno yogurt bianco a lunga scadenza, mescolare, versare nei vasetti e far partire la macchina.

Il funzionamento è automatico per 12 ore (il tempo indicato per la preparazione). Occorre riporre i vasetti in frigorifero per almeno due ore prima di consumare. Contiene 7 vasetti con chiusura a vite, sufficienti per preparare poco più di 1 kg di yogurt di base, denso e cremoso, che si può arricchire con gusti alla frutta e altro.

Il libretto d’istruzioni fornisce chiare indicazioni sulla preparazione dello yogurt. Il corpo è in acciaio inox e il coperchio sono facilmente pulibili con un panno umido. La potenza assorbita è di 15 W.

5. Severin JG 3519 Yogurtiera

La migliore per: 14 vasetti in dotazione

Dal design classico circolare, questa yogurtiera è fornita con una dotazione di 14 vasetti, pari a due cicli di produzione. Comunque ogni ciclo di produzione può essere fatto con 7 vasetti alla volta, come tutti i modelli di questo tipo.

La capacità dei vasetti è di 150 ml ciascuno, per la produzione di 1 kg di yogurt. La macchina è dotata di accensione a pulsante diretto: sul coperchio sono impressi i numeri da 1 a 12 che possono aiutare – come memo orario – a tenere conto del tempo di produzione a partire dall’ora di accensione.

Nel libretto di istruzioni sono spiegate tutte le operazioni in dettaglio. Il consumo è di soli 13 Watt. Ulteriori vasetti sono a disposizione come accessori da acquistare a parte.

  • Flessibile
  • Pratica
  • Compatta

6. Yogurtiera con timer AmazonBasics

La migliore per: rapporto qualità e prezzo

È una bella e pratica yogurtiera finita in acciaio inox satinato e coperchio trasparente con impugnatura. Contiene 7 vasetti in vetro della capacità di circa 160 ml che permette una produzione per ciclo di più di 1 kg di yogurt, denso e cremoso.

I vasetti e i coperchi possono essere lavati comodamente in lavastoviglie, mentre per il corpo macchina è sufficiente passare con un panno umido. Dispone di un display lcd luminoso e funzione timer fino a 15 ore.

La potenza espressa è di circa 18 W L’intero processo richiede un tempo di preparazione minimo, il che si traduce in più tempo per sperimentare con diversi frutti, sapori e guarnizioni e, soprattutto, per gustarne i risultati.

  • Pratica pulizia
  • Timer
  • Rapida

7. Klarstein Gaia Macchina per yogurt

La migliore per: famiglie che hanno elevati consumi

La struttura della macchina è compatta e robusta. È realizzata con una cornice in acciaio ed è dotata di un pratico display lcd retroilluminato, con controllo elettronico della temperatura.

Il coperchio trasparente permette un agevole controllo del processo di lavorazione. Il disegno rettangolare consente di mettere in produzione 12 vasetti da 210 ml dotati di sistema di chiusura a vite, per una produzione complessiva di ben 2,5 kg per ciclo.

La macchina trova comodamente posto in qualsiasi cucina anche la più piccola: ha infatti delle dimensioni di 31 x 12,5 x 24,8 cm. I piedini in gomma antiscivolo la rendono molto stabile. È dotata di una protezione da surriscaldamento e il consumo elettrico è di 21,5 W. Il manuale di istruzioni è corredato di immagini essenziali e molto intuitive.

  • Robusta
  • Antiscivolo
  • Stabile




Come fai a sapere se la yogurtiera è adatta a te?

Ti potresti chiedere se l’acquisto di una yogurtiera vale l’investimento. La risposta a questa domanda dipende da che tipo di consumatore sei. Un apparecchio per fare lo yogurt in casa è una buona scelta per le persone che cercano di vivere con uno stile di vita più sano. Se pensi di creare più cibi da zero e soprattutto naturali, un apparecchio di questo tipo è un buon punto di partenza.

Se sei abituato a consumarne molto, una yogurtiera può aiutarti a risparmiare sulle bollette della spesa… e aiuta a soddisfare le tue voglie. Se ami avere molti elettrodomestici per dare sfogo alla tua fantasia in cucina, potresti apprezzare il fatto di avere a disposizione una yogurtiera con cui fare numerosi tipi di yogurt. Se sei un genitore a cui piace dare ai propri figli cibo sano per fare merenda o uno spuntino taglia fame puoi trovare divertente e utile offrire a tutti una specialità alla frutta fatta in casa.

Lo yogurt è uno snack salutare e un’opzione per dessert. È anche un componente importante in molte grandi ricette e salse. E per coloro che hanno anche un’impronta ecologica coscienziosa, prepararlo in casa riduce in modo significativo lo smaltimento dei vasetti in plastica che lo contiene.

Quali sono le caratteristiche di una buona yogurtiera?

Se hai deciso che una yogurtiera è un elettrodomestico che ti piacerebbe sicuramente acquistare, probabilmente ti starai chiedendo quali sono le caratteristiche da cercare in questi apparecchi. Alcuni sono in grado di produrre solo il tipo classico, altri solo in stile greco e altri ancora offrono una varietà di prodotti diversi.

Quindi vale l’affermazione che gli apparecchi più semplici sono migliori o che quelli più complessi sono maggiormente utili? Ecco alcuni spunti per aiutarti a trovare il dispositivo più adatto a soddisfare le tue esigenze.

Semplice da usare

Una buona yogurtiera professionale dovrebbe essere efficiente e semplice da usare. Non importa se consente di realizzare un solo tipo di prodotto o alcuni tipi diversi di latticini: se è super-lenta e complicato da usare, non vale la pena acquistarla e se lo fai finirai per dimenticarla in qualche armadio. Invece, una buona macchina per lo yogurt dovrebbe disporre di istruzioni chiare e facili da seguire e non dovrebbe richiedere più di qualche ora per effettuare il ciclo di produzione.

Fra le sue caratteristiche funzionali, dovrebbe esserci un timer regolabile, così come una funzione di spegnimento automatico in quanto rende il processo di fermentazione maggiormente facile. Tuttavia, molte apparecchiature di yogurt eccellenti non hanno una funzione di spegnimento automatico e lavorano ugualmente in modo soddisfacente.

Valuta la capienza della yogurtiera

Se pensi di fare lo yogurt solo per te, meglio orientare la scelta a una yogurtiera di piccola capacità. Vengono venduti in contenitori singoli, quindi puoi scegliere il modello che funziona meglio per te.
D’altra parte, se hai intenzione preoararlo per diversi membri della famiglia, o ti piace consumare più vasetti durante il giorno, è una buona idea cercare le macchine che hanno una maggiore capacità.

Facile da pulire

Molti modelli di yogurtiera sono dotati di accessori e strumenti diversi, tra cui un grande contenitore e/o diverse coppette con coperchi, un termometro e un colino. Ovviamente, tutte queste cose devono essere lavate dopo che l’alimento è stato consumato, quindi è consigliabile acquistare una yogurtiera le cui parti siano facili da lavare.

È un grande vantaggio quando il contenitore e le tazze sono lavabili in lavastoviglie, perché ciò consente di risparmiare tempo e fatica, anche se non è assolutamente necessario che lo siano. Basta che siano facili da pulire e si possano lavare con acqua e sapone per piatti normale.

5 Benefici per la salute dello yogurt fatto in casa

A differenza della maggior parte degli yogurt acquistati in negozio che sono talvolta pieni di zucchero e di quelli provenienti dall’estero che posso avere altri ingredienti in etichetta oltre a solo latte e fermenti lattici come prescrive la legge italiana (come polvere di latte e amido), lo yogurt fatto in casa è uno degli alimenti più salutari che si possono trovare. Da molti è considerato un toccasana per la salute, quasi un super food che mantiene in piena forma l’intero organismo.

1. È ottimo per il sistema digestivo

Dal momento che si tratta di un alimento fermentato pieno di probiotici, è estremamente vantaggioso per la salute del sistema digestivo. Migliora la microflora nell’intestino e protegge il tratto gastrointestinale nutrendo i batteri “buoni”.

2. Migliora la densità ossea

Essendo ricco di calcio perché deriva dal latte, lo yogurt prodotto in casa favorisce l’intero sistema scheletrico migliorando la densità, la massa e la forza ossea. Di conseguenza, aiuta anche a prevenire l’osteoporosi, la bassa densità ossea e le fratture ossee.

3. Aumenta le difese del sistema immunitario

Lo yogurt è ricco di varie sostanze nutritive, tra cui vitamine del gruppo B, potassio, fosforo, magnesio, acido folico e, naturalmente, calcio e molti diversi batteri benefici, i quali hanno dimostrato di ridurre l’infiammazione e rafforzare il sistema immunitario.

4. È un toccasana per la salute del cuore

Consumare regolarmente il prodotto genuino e naturale può aiutarti a ridurre i livelli di colesterolo “cattivo” e ad aumentare i livelli di colesterolo “buono”. I probiotici vivi presenti nel prodotto aiutano a ridurre il colesterolo LDL, aumentando l’HDL, che secondo gli esperti protegge la salute del cuore. Inoltre, un alto livello di potassio nello yogurt può favorire la riduzione dell’ipertensione.5.

5. Aiuta a perdere peso

Non da ultimo, lo yogurt fatto in casa può anche aiutarti a perdere peso. È infatti ricco di proteine e vari nutrienti importanti, ma è relativamente basso dal punto di vista calorico. Se consumato regolarmente, può aiutare a perdere i chili in eccesso e in particolare a perdere il grasso della pancia, in quanto riduce l’infiammazione e supporta la salute dell’apparato digerente.

Come si prepara lo yogurt fatto in casa?

Alcuni modelli sono molto semplici da usare. Tutto quello che devi fare è scaldare 1 litro o più di latte alla temperatura richiesta per l’inizio del processo di fermentazione, solitamente intorno agli 80°C (senza bollirlo), lasciarlo raffreddare, quindi aggiungere le colture fermentanti, sia da un mix di coltura confezionato liofilizzato oppure utilizzando una piccola quantità di yogurt bianco che contiene culture vive. Il riscaldamento del latte è molto importante in quanto migliorerà la consistenza dello yogurt.

Si procede poi a versare la miscela nei piccoli contenitori in vetro forniti in dotazione e, inserendoli poi nella yogurtiera. Gli spazi liberi all’interno della yogurtiera agiscono come un “bagno d’acqua” che crea le condizioni di riscaldamento uniforme attorno allo yogurt, assicurando che venga mantenuta la temperatura esatta. In questo modo le colture di yogurt possano incubare completamente e in modo uniforme. Una volta ultimato il processo, ottieni un prodotto denso e cremoso, da lasciar raffreddare in frigorifero per poi essere gustato.

Per poter preparare il tipo di alimento che meglio si adatta alle tue esigenze di vita, devi sapere quali tipi yogurtiera sono disponibili sul mercato. Vediamo insieme le caratteristiche dei diversi prodotti. Tieni presente che, per qualunque tipo di yogurtiera si scelga, potrebbero essere necessarie diverse prove per ottenere il sapore e la consistenza che si desidera.

Yogurtiera semiautomatica

Le macchine per la produzione di yogurt semiautomatiche sono abbastanza economiche e sono anche facili da usare. Questi modelli richiedono di preriscaldare il latte e le colture di yogurt. La yogurtiera con timer è dotata di un dispositivo manuale o LCD che ti avvisa quando il processo di fermentazione è completo. In alcuni modelli viene offerta la possibilità di regolare automaticamente la temperatura dello yogurt.

Yogurtiera automatica

Quelle completamente automatiche sono yogurtiere di fascia alta e sono il tipo più costoso per produrre yogurt. Queste apparecchiature super smart fanno praticamente tutto da sole. Hanno un display digitale, timer, un sistema di auto-raffreddamento automatico e possono anche mantenere la giusta temperatura.

L’unica cosa che devi fare è selezionare il tipo di latte che desideri (intero per lo yogurt intero e così via), aggiungere la coltura di yogurt o yogurt bianco, mescolare il tutto e metterlo nel contenitore. La macchina fa il resto. Il timer ha generalmente un tempo prestabilito di 8 ore, con la possibilità di modificare l’orario in base alle proprie preferenze.

La yogurtiera automatica ha un certo ingombro, quindi è necessario creare spazio sul piano di lavoro.

Quale capacità è giusta per me?

Una volta che hai deciso quale tipo di yogurtiera si adatta alle tue esigenze, devi considerare quante persone nella tua famiglia consumeranno lo yogurt. Farai il prodotto solo per te, per poche persone o per un nucleo di quattro o più componenti? Potrai scegliere il modello in base al numero di vasetti che potrà contenere (i più diffusi sono 8, 10 e 12 vasetti) o alle porzioni che potrai ottenere.

Qual è il tempo di preparazione?

Il processo di produzione dello yogurt può dipendere dal tipo di apparecchiatura: alcuni modelli impiegano solo 4 ore e mezza, altri possono richiedere da 6 a 10 ore, mentre altri tipi ancor, in particolare quelli che producono yogurt alla greca, possono necessitare anche di 12 ore per permettere alle culture di svilupparsi pienamente.

Anche se il processo di produzione dell’alimento richiede un po’ di pazienza, la tua attesa sarà premiata con una degustazione di un prodotto fatto in casa che sarai orgoglioso di condividere con la famiglia e gli amici.

Funzione di spegnimento automatico

Mentre la maggior parte dei modelli devono essere monitorati e devi spegnerli quando lo yogurt è pronto, le unità completamente automatiche hanno un sistema di spegnimento automatico che impedisce il surriscaldamento dell’unità.

Si può lavare in lavastoviglie?

La buona notizia sulla yogurtiera è che, indipendentemente dal fatto che siano manuali, semi-automatiche o completamente automatizzate, è progettata con parti rimovibili facili da pulire. Inoltre i contenitori, sia quelli in plastica che quelli in vetro, possono essere messi in lavastoviglie. Per quanto riguarda l’alloggiamento, lo puoi pulire facilmente con un panno.

Preparazione di gusti multipli

La maggior delle apparecchiature ha la capacità di produrre un solo gusto alla volta. Se vuoi preparare contemporaneamente più yogurt aromatizzati, allora scegli una yogurtiera che ti permette di caricare barattoli singoli.

Che garanzia ha la yogurtiera?

Mentre la maggior parte dei produttori offre una garanzia limitata di un anno, altri possono offrire una garanzia più generosa, ad esempio una garanzia di 2 anni o anche di 3 anni. La garanzia è molto importante perché se qualcosa va storto con la yogurtiera, è possibile farla riparare o sostituire senza dover pagare un centesimo.

Ricorda: leggi sempre le avvertenze stampate sulla confezione, anche quelle scritte più in piccolo, prima di acquistare poiché la garanzia potrebbe essere limitata e coprire solo alcuni fattori.

Uso alternativo dei vasetti della yogurtiera

Come abbiamo visto, le dimensioni sono importanti, soprattutto se hai intenzione di produrre una grande quantità di alimento in una volta sola. Verifica quante porzioni può fornire una yogurella compatta o di dimensioni generose. Molte yogurtiere mettono a disposizione con la dotazione, un kit di vasetti per una facile porzionatura. I vasetti poi, potendo stare sia in frigo che essere a bagnomaria sono ottimi – quando non li usi per preparare le tue specialità genuine – per contenere le pappe dei bambini o per conservare qualunque tipo di liquido o pasta.

E, anche se non è una caratteristica della macchina stessa, alcuni produttori propongono in dotazione singoli vasetti di vetro che consentono di inserire nel coperchio la data di produzione o le date di scadenza dello yogurt.

Funzione di auto-raffreddamento

Alcune macchine sono progettate con funzione di auto-raffreddamento intelligente, che si attiva automaticamente quando il processo di produzione dello yogurt è giunto al termine. La macchina dello yogurt passa al raffreddamento per garantire che il tuo yogurt rimanga fresco.

Cosa si può produrre con la yogurtiera?

Normalmente, le persone comprano la yogurtiera per una semplice ragione: vogliono preparare lo yogurt in modo artigianale, da consumare al posto dello yogurt industriale. E un po’ lo stesso motivo che spinge ad acquistare una gelatiera.
Ma lo sapevate che oltre allo yogurt standard, potete anche fare alcuni prodotti diversi usando questa apparecchiatura? Ecco quali sono le preparazioni più semplici da realizzare.

Yogurt greco

Molte macchine per lo yogurt sono dotate di un colino che si può utilizzare per produrre lo yogurt greco. Basta fare uno yogurt standard come faresti normalmente, e poi filtrarlo: il tuo yogurt greco fatto in casa è pronto! Usa poi il siero per fare frullati nutrienti.

Formaggio morbido

Alcuni modelli di yogurtiera possono essere utilizzati anche come formaggiera per la produzione del formaggio. Di solito, includono una borsa di cotone appositamente progettata con una corda, che puoi riempire con l’agglomerato semisolido e appendere, lasciando che si crei formaggio morbido.

Yogurt a base vegetale

Con la tua apparecchiatura puoi facilmente realizzare yogurt a base vegetale, trasformandola così in una… yogurtiera vegan! Fra gli intolleranti al lattosio, in effetti, è diffuso l’uso di questo dispositivo come yogurtiera con latte di soia o con latte di cocco. Basta usare gli ingredienti che ti piacciono al posto del latte vaccino e leggere le istruzioni fornite con l’apparecchio per creare uno yogurt perfetto a base vegetale.

Lascia un commento