Le 5 Migliori Forbici da Cucina Per Tutti Gli Usi

Le forbici sono come i coltelli: ce n’è un tipo in base all’uso. Da quelle più semplici a quelle multiuso, sul mercato se ne trovano di moltissime fogge e strutture. Per cui, se stai cercando le migliori forbici da cucina, è importante prima di tutto definire per quale impiego ti occorrono.

Per tagliare alimenti delicati è bene utilizzare forbici con lame lisce, per le parti di alimenti più resistenti come le pinne dei pesci e le branchie servono forbici con lame seghettate. E, ancora, se devi porzionare la pizza occorrono speciali forbici con lame lunghe disposte perpendicolarmente rispetto all’impugnatura. Ci sono poi le forbici multilama per sminuzzare l’erba cipollina e altre piante aromatiche.

Quali sono le migliori forbici da cucina?

# Anteprima Prodotto Voto Prezzo
1 Forbici da cucina multiuso... Forbici da cucina multiuso... 17 Voto 25,99 EUR 8,99 EUR
2 AmazonBasics Forbici... AmazonBasics Forbici... 31 Voto 5,99 EUR 4,69 EUR
3 Pecute Tagliaunghie Gatto... Pecute Tagliaunghie Gatto... 95 Voto 15,99 EUR 7,99 EUR
4 Forbici Cucina, Eatekpower... Forbici Cucina, Eatekpower... 31 Voto 25,99 EUR 9,99 EUR
5 JTDEAL - Tagliasigari in... JTDEAL - Tagliasigari in... 5 Voto 7,86 EUR

Anche il materiale costruttivo contribuisce a fare la differenza. Oltre ai modelli dotati di lame in acciaio inossidabile, si trovano anche quelli in ceramica, che permettono un taglio preciso ed evitano di far ossidare gli alimenti.

Le forbici da cucina si rivelano indispensabili per molti usi. E se è vero che spesso possono sostituire un coltello, non è altrettanto vero il contrario: difficilmente un coltello può sostituire un buon paio di forbici da cucina multiuso.

Per scegliere il tipo più adatto, è importante capire a cosa ti serve questo articolo. Solo così potrai districarti fra la variegata offerta di forme e materiali che ci sono in commercio. Attraverso il canale di vendita online puoi trovare numerosi spunti per acquisti mirati, navigando tra proposte più economiche e a basso prezzo rispetto a quelle di un qualunque altro negozio.

 

#1 Forbici da cucina resistenti KitchenAid KC351OHERA – Le migliori per ergonomia 

Realizzate in metallo pressofuso, queste forbici si fanno apprezzare innanzitutto per la loro robustezza, che le rende adatte anche a un impiego impegnativo in cucina. Si rivelano anche resistenti agli urti.

Sono progettate con un manico lucido in plastica abs con design ergonomico, che ne facilita la presa. La testa del gancio è con tripla cromatura. Facili da pulire, si possono appendere per essere sempre a portata di mano.

  • Robuste
  • Maneggevoli
  • Facile pulizia

 

#2 Forbici da cucina professionali Miusikit – Le migliori per antiscivolo 

Offerta
Miusikit forbici da cucina...
3 Voto

È un modello multifunzione che offre molteplici possibilità di utilizzo: coltello da cucina, forbici da giardinaggio, pinze… Il suo materiale costruttivo, l’acciaio inossidabile premium, garantisce un taglio preciso e lineare, ottimizzato anche dal particolare disegno dei bordi micro-tagliati.

Il design del manico offre una presa comoda e sicura, senza il rischio di scivolare. Ideale per la cucina, è molto pratico per il campeggio, il barbecue e le diverse attività all’aria aperta. Non teme la ruggine e si pulisce con facilità.

  • Multifunzione
  • Anti-ruggine
  • Sicurezza

 

#3 Forbici da cucina inox Küchenprofi – Le migliori per molto affilate 

Queste forbici da cucina sono progettate con un corpo unico in acciaio inox, a garanzia della massima resistenza anche in caso di un impiego impegnativo. Hanno una lunghezza di 20 centimetri.

Le loro lame, particolarmente affilate, consentono di effettuare dei tagli molto precisi senza particolari sforzi. La presa efficace consente un utilizzo sicuro. Vengono fornite in un’elegante confezione regalo.

  • Corpo unico
  • Presa
  • Confezione regalo

 

#4 Forbici da cucina multiuso Eatekpower – Le migliori per sette utensili in uno 

Offerta
Forbici Cucina, Eatekpower...
31 Voto

Le forbici inglobano nella loro struttura sette utensili da cucina: sbucciaverdure, coltello dentato, coltello diritto, cacciavite, schiaccianoci, leva lische, apribottiglie. La loro robusta struttura non conosce limiti di utilizzo,

Sono ideali per tagliare carne, pollame, pesce, frutti di mare, verdure, persino la pizza. Il design professionale e le lame ultra affilate le rendono facili e comode da usare.

Prodotte in acciaio inossidabile di prima qualità, sono resistenti alla ruggine e alla corrosione, a garanzia di una lunga durata. La presa è comoda e antiscivolo; la protezione della lamierina in plastica aumenta la sicurezza e previene il danneggiamento delle lame.

  • Versatili
  • Confortevoli
  • Anti-corrosione

 

#5 Forbici da cucina professionali Sikiwind – Le migliori per lame smontabili 

Offerta
Forbici Da Cucina Sikiwind...
53 Voto

Le lame di queste forbici da cucina possono essere smontate per ottimizzare le operazioni di pulizia, che può essere fatta anche in lavastoviglie. La protezione della lama in plastica magnetica previene i danneggiamenti e si rivela sicura per le mani.

Sono realizzate in acciaio inossidabile premium e sono resistenti alla ruggine e alla corrosione. Tagliano efficacemente carne, pollo, pollame, piccole ossa, verdure, pesci e altro ancora. Sono indicate anche per il barbecue all’aperto.

  • Maneggevoli
  • Anti-ruggine
  • Si lavano in lavastoviglie




migliori-forbici-da-cucinaCaratteristiche delle forbici da cucina?

Prima di acquistare un buon paio di forbici da cucina resistenti bisogna valutare poche cose ma essenziali, come la struttura e il materiale. Le lame delle forbici possono essere diritte o curve e devono essere ben affilate. Sono spesso realizzate in acciaio inox, robusto e antiruggine.

Possono anche essere fatte in ceramica per tagliare cibi delicati e che si ossidano facilmente, tuttavia sono piuttosto delicate e vanno maneggiate con cura. La lunghezza totale della lama deve essere di almeno 20 cm o più. Il manico deve essere ergonomico e con presa antiscivolo rivestita in gomma mentre le aperture per infilare le dita dovrebbero avere la larghezza necessaria anche per chi ha mani più grosse o per chi ha mani artritiche.

Un particolare tipo di forbici da cucina sono le cesoie trinciapollo particolarmente adatte per rompere le ossa deboli e le articolazioni del pollo. Ce ne sono comunque di specifiche per le erbe e le verdure, per il barbecue, per il pollame in genere.

Può risultare utile avere una buona custodia con la guaina dove poterle riporre quando sono pulite, oppure con supporto magnetico per appenderle sull’apposita fascia.

Alcune forbici sono progettate per l’utilizzo da parte sia di mancini che di destrorsi; altre sono appositamente progettate solo per i mancini.

A cosa servono le forbici da cucina?

Gli usi principali delle forbici da cucina professionali sono i più evidenti: tagliare e preparare alimenti, trinciare le ossa di un pollo intero per porzionarlo. Questi versatili utensili sono utili anche per tagliare gli imballaggi alimentari. In effetti il loro scopo principale è quello di essere un paio di forbici!

Con un set di coltelli si possono svolgere alcune delle operazioni che si fanno con le forbici ma quando c’è da esercitare una leva per avere maggiore forza di taglio e di rottura, un coltello può essere pericoloso perché ti può scivolare dalle mani causandoti ferite. Dopotutto anche per il coltello migliore è difficile competere con un buon paio di forbici o di cesoie da cucina: prova a tranciare la spina dorsale e il petto di dozzine di polli o tacchini ogni giorno!

Oltre alle funzioni di base del tagliare con le lame, sul mercato si possono trovare forbici multiuso e multifunzione per scopi semplici ma che non sono del tutto ovvi.

Sul lato interno dell’impugnatura possono essere presenti dei bordi zigrinati che consentono di utilizzarla come pinza per aprire più facilmente tappi a vite di bottiglie e barattoli bloccati. Con la stessa presa puoi rompere le chele di granchi e di aragoste per estrarre la polpa. Potresti trovare anche la funzione apribottiglie dei tappi a corona, per aprire birre a volontà.

E se hai bisogno di fare un po’ di manutenzione in cucina ma non hai voglia di andare a prendere la cassetta degli attrezzi, potresti trovare nell’impugnatura le teste piatte di due cacciaviti per viti grandi e piccole.

Pulire le forbici da cucina?

Le forbici da cucina sono a contatto ogni giorno con alimenti crudi, inclusa carne, verdura, frutta… Ad esempio, hai tagliato il pollo crudo e adesso vuoi tagliare con le stesse forbici sporche l’erba cipollina o l’insalata: sarebbe meglio non farlo perché le mani e le forbici hanno contaminato le lame.

Dovresti prima igienizzarle perché alla base delle lame, nella zona di rotazione, potrebbero essere rimasti incastrati dei residui che vanno assolutamente tolti. È importante quindi sottoporre abitualmente questi utensili a un trattamento di pulizia approfondita. Già, ma come fare?

Il modo migliore è… smontarle! In commercio ci sono infatti diversi modelli che si possono smontare per una facile pulizia. È così possibile separarle in due pezzi (svitando il perno centrale che le unisce) e pulirle in modo adeguato. E se non vuoi lavarle a mano, puoi sempre utilizzare la lavastoviglie. Inoltre così si asciugano più velocemente e hai meno probabilità che si formi della ruggine in alcuni punti.

Forbici da cucina a lame fisse o separabili?

Forse ti starai chiedendo perché se è più facile pulire due lame separate, non tutte le forbici sono assemblate in questo modo. Anzi, la maggior parte è realizzata con la vite di bloccaggio in mezzo. La vite al centro serve a due scopi principali: tiene insieme le lame e talvolta consente di regolare la tensione tra di loro.

Innanzitutto, questo modo di serrare le lame insieme è molto più sicuro del meccanismo di blocco scorrevole che si trova nelle due lame separabili. Quando si usano forbici di qualità costruite in questo modo, non è necessario preoccuparsi che, soprattutto nei tagli impegnativi, si possano sganciare accidentalmente l’una dall’altra.

In secondo luogo, stringendo o allentando la vite è possibile regolare la tensione e lo spazio tra le lame a seconda del tipo di cibo con cui si sta lavorando. Tuttavia, non è mai consigliato di allentarle troppo, poiché le lame potrebbero rimanere bloccate con l’ingrediente in mezzo.

Scegliere le forbici da cucina?

Le forbici da cucina sono disponibili in un’ampia varietà di dimensioni, forme e stili. La scelta dipende molto dalla conformazione delle mani e da come si intende utilizzare questi versatili strumenti.

Ad esempio, se non si prevede di usarle spesso o se sono destinate a svolgere le funzioni di cucina di base (come la rimozione di spago da macellaio da un arrosto) potrebbe non essere necessario l’acquisto di forbici di alta qualità. Viceversa, se si intende usarle frequentemente e per una varietà di compiti diversi in cucina, si consiglia di guardare all’acquisto di qualcosa di più forte, più robusto, più versatile e, probabilmente, più costoso.

Vediamo quelle che sono le caratteristiche principali di forbici per forme e impiego diverso.

Lama forbici da cucina curva o dritta?

Hai sicuramente notato girando per grandi magazzini e siti web, che le lame delle forbici da cucina sono disponibili in due forme base: curve e diritte. Le lame curve sono utilizzate per tagliare il pollame (e talvolta altri tipi di carne), mentre le lame diritte sono più multiuso.

Sebbene sia più facile tagliare il pollame e altri tipi di carne con le lame curve, puoi riuscirci agevolmente anche con le lame dritte. D’altra parte, tagliare le verdure e le erbe può essere piuttosto difficile con le lame curve. Pertanto, se stai pianificando di utilizzare le tue forbici per molteplici tipi di alimenti, il consiglio è di acquistarne un paio con lame piuttosto diritte.

Alcune forbici a lama diritta possono presentare sul bordo delle micro sagomature (piccoli denti zigrinati appena visibili) che evitano che il cibo possa rimanere attaccato quando tagli, facilitandone la rimozione.

Affilatura delle lame da cucina?

Il filo delle lame è un aspetto cruciale. Anche questo particolare puoi vederlo in funzione delle lame.

Le forbici con lame diritte devono avere in entrambi i lati un filo tagliente per tagliare senza sforzo; le lame ricurve che servono per trinciare le ossa possono avere solo una lama con bordo tagliente mentre l’altra fa da perno su cui esercitare la leva.

Materiale delle forbici da cucina?

Per poter mantenere efficienti le forbici da cucina, è importante che siano realizzate in un materiale di alta qualità. Va quindi scelto con attenzione non solo il tipo di lame, ma anche il materiale con cui sono costruite.

Il materiale che si presta meglio all’affilatura è l’acciaio ad alto tenore di carbonio. È considerato da molti chef il migliore, non solo perché è facile da affilare, ma anche perché rimane tagliente più a lungo rispetto ad altre opzioni come l’acciaio inossidabile. Tuttavia, l’acciaio ad alto tenore di carbonio è noto per arrugginire.

Molte aziende hanno creato un ibrido in acciaio inossidabile ad alto tenore di carbonio che sintetizza le caratteristiche positive di entrambe i materiali. Si mantiene affilato più a lungo rispetto all’acciaio inossidabile, ma non quanto l’acciaio ad alto tenore di carbonio; non arrugginisce facilmente come l’acciaio ad alto tenore di carbonio ma è più sensibile all’acqua rispetto all’acciaio inossidabile normale che è a prova di ruggine.

Il modo in cui sono state progettate le lame avrà anche un impatto sulla facilità con cui sono affilate. Le lame che si staccano sono solitamente le più facili da affilare, ma vanno maneggiate con la massima attenzione, soprattutto se sono ben affilate.

Impugnatura antiscivolo delle forbici da cucina?

È un aspetto da valutare attentamente. Un buon paio di cesoie da cucina deve avere un’impugnatura antiscivolo, che consenta di maneggiarle con sicurezza anche quando si eseguono operazioni particolarmente impegnative.

Si tratta di una sorta di rivestimento antiaderente o un sistema di presa incorporato. Spesso ci si trova a lavorare con cibi scivolosi, grassi e unti, e mani bagnate. Un’impugnatura con un buon grip antiscivolo ti permetterà di lavorare nella più totale sicurezza.

I manici in silicone gommoso sono un esempio di maniglie create e/o rivestite con un materiale antiscivolo. È inoltre possibile acquistare forbici con manici in metallo e plastica che sono stati testurizzati per una presa extra, anche se questi possono scivolare molto più facilmente di quelli creati con materiali antiaderenti.

Quanto costano le forbici da cucina?

In commercio ne trovi di tutti i tipi, in qualsiasi fascia di prezzo, anche se il budget richiesto per un tipo di buona qualità non è mai molto elevato: si va indicativamente dagli 8 ai 20 euri.

La marca potrebbe essere importante specie perché aziende specializzate nella forgiatura delle lame e dei coltelli possono offrire una vasta gamma di proposte e di mescole di acciaio. È preferibile pagare un prezzo giusto, piuttosto che fare un acquisto d’impulso a basso prezzo ma di scarsa qualità.

Se siete ancora indecisi sull’acquisto si consiglia di approfondire l’argomento prendendo in considerazione le recensioni degli utenti e mettendo a confronto i diversi prodotti proposti nel web, per farsi una precisa opinione.

Offerte forbici da cucina