I 5 Migliori Cuscini Antirussamento: Finalmente una Notte Serena!

OffertaPiù venduti No. 1
venixsoft – DISPOSITIVO...
313 Voto

Da sempre, russare è motivo di ilarità e di scherno ma, soprattutto, è fonte di insonnia per il partner e, a volte, anche origine di conflitti familiari. Con il miglior cuscino antirussamento si migliora sensibilmente il proprio sonno e quello di chi ti sta accanto…

Questo particolare guanciale è studiato per sollevare le spalle e la testa dal piano materasso e favorisce così una leggera inclinazione in avanti. In questo modo si consente un più libero passaggio d’aria nel naso e nella gola. Aiuta anche ad evitare l’occlusione delle vie respiratorie, provocato dallo spostamento posteriore della lingua.



I migliori cuscini antirussamento

Qual è il miglior cuscino antirussamento?

Un cuscino per smettere di russare non è un accessorio così banale come sembra. Tanto più, che aiuta anche ad alleviare i sintomi lievi di reflusso acido. Ha anche un altro scopo: rimuove la pressione dalla gola mantenendo la testa e il collo allineati. In questo modo, si evitano fastidiose contrazioni muscolari durante il sonno, all’insegna del massimo benessere.

Prodotti di marca ce ne sono tanti, sul mercato, in ogni fascia di prezzo: verifica bene, però, la qualità dei materiali, soprattutto nei modelli di tipo economico. Puoi trovare dei buoni cuscini nella vendita online, dove hai sempre la possibilità di risparmiare grazie alle numerose offerte a basso prezzo. Vediamo insieme quali sono alcuni dei modelli più cliccati nel web.

 

Mogomiten Cuscino in Memory Foam – Il migliore per: favorisce l’allineamento

Questo cuscino per la cura del contorno cervicale è stato appositamente progettato per le persone che necessitano di supporto per il collo o sollievo dal dolore al collo. La formula e la tecnologia speciali assicurano che il cuscino sia morbido ma solido, denso ma traspirante per tutte le posizioni del sonno.

Mantiene la testa e il collo perfettamente allineati con la colonna vertebrale, indipendentemente dal fatto che si sia sulla schiena o sul fianco. In questo modo si respira meglio e si russa meno. La schiuma premium ad alta densità è sensibile alla pressione avvolge le curve e i contorni della testa e del collo e si adatta ai movimenti.

  • Supporto
  • Sensibile alla pressione
  • Facilita la respirazione

 

AescuBrands Cuscino Anti russamento – Il migliore per: design

Grazie al suo particolare design, con un rialzo al centro, questo cuscino porta la testa a posizionarsi dolcemente sul fianco, impedendo così di rimanere in posizione supina.

È prodotto con un materiale viscoelastico molto confortevole. Offre un sostegno piacevole durante il sonno, contrastando la tensione nella zona del collo. È disponibile la guida “Quello che nessuno dice sul russare”, in tedesco e inglese.

  • Sostegno
  • Comfort
  • Con guida

 

Enki Cuscino Memory Foam – Il migliore per: chi dorme su un fianco

Studiato per favorire soprattutto per chi dorme su un fianco, questo cuscino è realizzato al 100% in memory foam. Con la sua forma a saponetta e un’altezza di 17 cm, è dedicato in modo particolare a chi preferisce avere una postura alta del capo, onde alleviare eventuali fastidi dovuti al reflusso gastroesofageo o roncopatia (antirussamento).

La speciale foratura traspirante consente una maggiore areazione anche nei periodi più caldi e dunque una maggiore freschezza. È in grado di accogliere il peso della testa in modo progressivo e di assecondare ogni movimento senza comprimere, al fine di rilassare i tendini e le vertebre cervicali.

  • Anti-acaro
  • Indeformabile
  • Traspirante

 

Eco Safeter Contour – Il migliore per: comfort

Offre una sensazione di compattezza media, ideale per chi dorme in qualsiasi posizione. Permette di mantenere la testa e il collo in una posizione naturale. L’altezza di questo modello in schiuma memory ad alta densità cambia in base alla personale posizione in cui si dorme, alla misura e al peso della testa e del corpo, alla larghezza delle spalle, garantendo sempre il massimo livello di comfort.

Il perfetto allineamento favorisce la respirazione, facendo russare meno. È antimicrobico e resistente ad allergeni come acari della polvere, muffe e batteri.

  • Anti-allergeni
  • Posizione naturale
  • Modellante

 

Venixsoft Guanciale in memory foam – Il migliore per: in linfa di aloe vera

Ecologico ed ergonomico, contiene linfa di aloe realizzata con miscele ricavate da estratti vegetali, tra cui oli essenziali di erbe officinali. Il cuscino è microforato, antibatterico, anallergico, anti-russamento. Evita l’insorgere di fastidiosi dolori cervicali durante il sonno, in qualsiasi posizione si dorma.

La sua a schiuma visco-elastica a ritorno lento, grazie alle sue particolari caratteristiche di indeformabilità, assicura il massimo comfort e benessere. È rivestito in jersey 100% puro cotone con cerniera per consentire un pratico lavaggio.

  • Comfort
  • Ergonomia
  • Si lava facilmente




Come funziona?

cuscino-per-non-russare

Il cuscino per non russare è progettato con il nucleo incassato mediante impunture circolari sulla federa di cotone che uniscono l’anima interna e l’imbottitura. Ciò aiuta a rilassare la testa, ad elevarne la posizione e allineare le vie respiratorie. Ciò significa che la tua lingua non è in grado di ricadere contro la tua gola, che è una delle cause principali di tutto quel suono russante che stai facendo. Scoprirai che respiri più facilmente e quando ti svegli ti sentirai più riposato.

Se ti è stata diagnosticata l’apnea del sonno, prima di indossare la maschera CPAP e tutte le seccature e le relative spese, dovresti provare un accessorio di questo tipo. Non è necessaria alcuna prescrizione.

 

4 Benefici da considerare

Se sei alla ricerca di rimedi per non russare, sappi i suoi vantaggi vanno ben oltre lo scopo per cui è progettato. Addirittura, può contribuire a migliorare la postura, per affrontare in piena forma e con sicurezza anche la giornata più impegnativa

 

1. Ti fa respirare meglio

Dal momento che migliorano l’allineamento della testa e del collo, questi cuscini aiutano a mantenere aperte le vie respiratorie durante il sonno. Questo, a sua volta, aiuta a ridurre e/o eliminare le vibrazioni nella gola causate dall’aria che si respira quando si dorme.

 

2. Ti fa dormire meglio

Riducendo il russare, questi cuscini non solo aiutano a migliorare il sonno di chi russa, ma migliorano anche quello del loro partner.

 

3. Migliora la postura

I cuscini anti-russamento sono progettati per soddisfare le esigenze dei diversi dormienti. Indipendentemente dalla posizione di riposo, aiutano a migliorare la postura mentre si dorme.

 

4. È una soluzione semplice

A differenza di un dispositivo medico di avanzamento mandibolare, dei dispositivi limitanti la lingua e della chirurgia, i cuscini anti russamento rappresentano una soluzione non intrusiva.

 

Chi ne ha bisogno?

postura-corretta

Il russamento è spesso influenzato dalla mancanza di una postura corretta durante il sonno. I dormienti in posizione supina sono i più sensibili a questo fenomeno. Dormire sulla schiena fa scivolare la lingua indietro che blocca le vie respiratorie. Per questo motivo, un cuscino anti-russamento sagomato è probabilmente la soluzione migliore perché offre un supporto adeguato sulla parte posteriore del collo e della testa.

Chi dorme su un lato ha una probabilità inferiore di russare. Ciò nonostante, alcuni dormienti laterali sono ancora interessati a lievi problemi di russamento. In questi casi, i cuscini anti-russamento funzionerebbero per migliorare la postura e infine migliorare il loro sonno: è essenziale che il cuscino ottimizzi il flusso d’aria all’interno della bocca e nella posizione laterale mantenga il corpo in una posizione specifica.

Chi dorme sullo stomaco ha meno probabilità di russare, tuttavia ci possono essere casi che causano un blocco delle vie respiratorie. L’adozione di un cuscino anti-russamento aiuterà anche questi soggetti a correggere questo problema.

 

È comodo?

Non di rado è necessario un po’ di tempo per abituarsi alla posizione di questi cuscini. Tuttavia, è bene sapere che l’obiettivo dell’acquisto non è quello di trovare il cuscino più comodo. È invece quello di guidare il tuo corpo a riposare in posizioni più vantaggiose, in modo da non russare più.

Il design unico può costringerti anche chi è abituato a coricarsi sulla schiena a rotolare su un fianco, dal momento che si cerca sempre la posizione più comoda per dormire bene.

 

Quali tipi ci sono sul mercato?

Oltre che nella struttura, questi cuscini si differenziano anche nei materiali utilizzati. Sono generalmente suddivisi in cuscini a cuneo, cuscini anatomici, cuscini sagomati per chi usa la macchina CPAP (apnee notturne), cuscini cervicali di sostegno, gommapiuma e cuscini in lattice. Alcuni modelli sono anche di tipo anallergico antibatterico.

Memory foam

Il cuscino memory foam è considerato anti-russamento grazie al suo saldo sostegno ortopedico di testa e collo. Si adatta ai contorni naturali del corpo, rivelandosi molto comodo.

Cuscini contour

Sono progettati per aiutare la testa, il collo e le spalle a raggiungere l’allineamento ideale. Hanno una depressione concava nel mezzo mentre i bordi sono più spessi e più sodi. Questa forma è importante per tenere ferma la testa e per mantenere aperte le vie aeree, impedendoti di russare.

Cuscini con zeppa

Sono costruiti per assumere una forma a cuneo. Sono popolari tra i russatori grazie alla loro capacità di sollevare e sostenere la testa, il collo e la schiena. In tal modo, impediscono alla lingua di scivolare nella parte posteriore della gola e di ostruire le vie respiratorie.

Cucini cervicali

I modelli cervicali che funzionano meglio per i russatori sono progettati per cullare il collo e la testa, consentendo al resto della colonna vertebrale di rilassarsi.

Cuscini CPAP

Sono utilizzati insieme alla macchina a pressione positiva continua per le vie aeree (CPAP) per offrire un supporto comodo durante il sonno.

 

Che cos’è la terapia CPAP?

È una terapia utile per chi soffre di forti russamenti e apnea notturna. Funziona aumentando la pressione sulla gola, forzando le vie aeree aperte. Gli utenti delle macchine CPAP devono indossare una maschera di ossigeno sulla bocca o sul viso mentre dormono.

In quanto tale, il movimento durante la notte può causare lo spostamento della maschera, riducendo la sua efficacia. I cuscini CPAP sono pertanto progettati per fornire un supporto adeguato a testa e collo e per mantenere la maschera CPAP in movimento mentre si dorme.

 

Soluzioni brillanti

La tecnologia, intanto, avanza senza sosta. In commercio trovi ad esempio il cuscino antirussamento elettrico computerizzato, che ha un sistema di rilevamento udibile: funziona quando la persona russa e reagisce creando vibrazioni. Ciò consente di trovare una posizione migliore per smettere di russare.

Alcuni hotel nel Regno Unito hanno adottato molte innovazioni in chiave anti-russamento, tra cui un cuscino che utilizza rari magneti al neodimio per creare un campo magnetico naturale che distende efficacemente le vie respiratorie e rassoda il palato superiore, per evitare che la sua vibrazione provochi il russare.

 

Come sceglierlo?

Se hai fatto una rapida ricerca su internet, è probabile che tu sia un po’ disorientato, per via delle moltissime opzioni di cuscini che dicono di essere le più efficaci. Tuttavia, è importante capire cosa cercare in un cuscino anti-russamento a seconda delle esigenze. Qui di seguito, trovi alcuni spunti per indirizzare al meglio la tua scelta.

 

Quali materiali?

I cuscini anti-russamento sono realizzati con un’ampia varietà di materiali, dalle schiume di poliestere a quelle di lattice. Il tipo di materiale determina la qualità del cuscino e la sua durata.

I modelli in schiuma di memoria sono preferiti ad altre schiume a causa della loro capacità di mantenere la loro forma anche dopo un uso continuato. Optare per un cuscino traspirante, fatto di materiali di alta qualità e duraturi è importante in quanto a lungo termine ha un costo contenuto.

 

Che tipo di supporto?

Una funzione di base di un cuscino per dormire è quella di aiutare a sostenere la testa, il collo, le spalle e la schiena mentre dormi, offrendo nello stesso tempo un morbido supporto. Senza questa funzione, un cuscino è praticamente inutile. Un cuscino anti-russamento che non riesce a sostenerti efficacemente durante il sonno può alla fine fare più male che bene, peggiorando il tuo problema.

 

Quali dimensioni?

La dimensione del cuscino deve corrispondere con l’uso previsto così come la dimensione del letto. Se sei uno che viaggia frequentemente, un cuscino più piccolo potrebbe essere più adatto alle tue esigenze rispetto a quello di qualcuno che non viaggia affatto. Se lo acquisti per l’utilizzo domestico, la dimensione del cuscino influenzerà il tuo comfort.

 

Perché si russa?

Non c’è un unico motivo. Il russare può essere determinato da uno o più fattori correlati e può essere un fenomeno permanente o passeggero. Un raffreddore, ad esempio, può far insorgere fastidiosi rumori a causa delle vie respiratorie occluse. Anche la dolce attesa può essere una causa scatenante. Vediamo perché.

 

Naso Congestionato

Respirare con la bocca perché hai un raffreddore, sinusite, allergie o influenza può farti russare, dal momenti che passa più aria attraverso la gola, provocando vibrazioni. Lo stesso vale per il passaggio attraverso l’ugola, il lobo carnoso che si trova nella parte superiore della bocca al palato molle che pende giù. Puoi provare farmaci da banco (OTC) che possono agevolare il sonno, usare cerotti nasali o un miglior cuscino per il russamento fatto per alleviare questo problema.

 

Apnea notturna

L’apnea notturna non è da sottovalutare. È una condizione grave che solo un medico può diagnosticare. Il russare ferma il respiro quando dormi e di conseguenza potresti ansimare o fare uno sbuffo, una scossa o un suono strozzato. Puoi sapere se questo è un problema se ti svegli di notte e senti l’esigenza di prendere una boccata d’aria. Potresti avere una respirazione superficiale con pause intermedie in cui non stai respirando. Può succedere da pochi secondi a oltre 30 volte all’ora. Ti svegli con la bocca secca, mal di gola e a volte anche con il mal di testa.

Tutto questo potrebbe essere correlato a pressione alta, ictus o problemi cardiaci. Se utilizzi già un dispositivo CPAP di notte, potresti prendere in considerazione l’idea di utilizzare un cuscino per l’apnea notturna per mantenere il tubo CPAP dritto e fare pressione sul viso.

 

Fisionomia del naso

Non molti pensano alla forma del naso o al setto, ovvero allo spazio tra le narici. Il setto è sottile e può essere deformato alla nascita o un lato può essere più piccolo dell’altro lato. Questo è chiamato setto deviato dagli specialisti otorinolaringoiatri, e il medico può dirti se hai questa condizione. Con la deviazione, può essere più difficile far passare aria nelle narici. A volte anche gli incidenti al naso o alla faccia possono causare questo problema, che in linea di massima può essere risolto chirurgicamente, dopo aver sentito il parere di uno specialista.

 

Assunzione di farmaci

Questo è un altro argomento da discutere con il medico. I sonniferi, i sedativi (tranquillanti, narcotici), prescritti dal medico, rilassano i muscoli. Alcuni antidepressivi possono avere un effetto rilassante sui muscoli della gola e la lingua. Potresti allora valutare se il tuo medico può darti un altro farmaco che non agevoli il russare. Tieni d’occhio anche il consumo di alcol prima di coricarsi: può rilassare i muscoli della gola e la lingua e farti russare.

 

Sovrappeso

Parla con il tuo medico di un piano nutrizionale sano, perché se sei in sovrappeso con il collo di più di 40-43 cm di circonferenza sei più propenso a russare. Perdere qualche chilo può aiutarti a evitare questo problema.

 

La dolce attesa

Chi sta per diventare madre, aumenta di peso con il bambino. Con la gravidanza, si potrebbe russare quando i passaggi nasali si gonfiano rendendo difficile respirare. La pancia in crescita spinge su l’addome, il diaframma sotto le costole e i polmoni facendo a volte mancare il fiato. In queste condizioni si potrebbe trovare conforto e sollievo coccolati con un cuscino di gravidanza. Se nonostante questi accorgimenti si continua a russare, occorre consultare il proprio medico o ginecologo perché potrebbe essere una condizione più seria che coinvolge la pressione sanguigna.

 

Anche i bambini russano!

Quando i bambini hanno il raffreddore, l’influenza o le allergie non è raro che russino. A volte il loro russare può essere causato da una sinusite o un’infezione all’orecchio dove il gonfiore esercita una pressione sulle vie respiratorie. Non riuscire a respirare bene con il naso, li porta a respirare meglio attraverso la bocca e ciò provoca una bocca secca e mal di gola.