Come radersi la barba senza irritazioni

Quando ti radi con il rasoio possono talvolta comparire delle irritazioni. L’eruzione cutanea o gli arrossamenti della pelle sono ben noti alla maggior degli uomini, ma è soprattutto chi ha la pelle sensibile che più subisce l’azione aggressiva delle lame del rasoio.

La soluzione, naturalmente, c’è.

Leggi il nostro articolo dedicato a come radersi la barba senza irritazioni e scoprirai che spesso nel farsi la barba la maggior parte degli uomini commette alcuni errori ricorrenti.

Perché la pelle si irrita durante la rasatura?

Il tuo rasoio, il modo in cui ti radi e persino il tuo tipo di pelle possono causare irritazioni da rasoio.

Ad esempio, se ti radi la pelle secca con un rasoio a mano e usi una lama smussata, questo aumenta la possibilità di arrossare l’epidermide.

E se la tua pelle è naturalmente più sensibile, hai un rischio maggiore di far insorgere irritazioni cutanee durante la rasatura.

Una forma di irritazione che non dipende dalla rasatura è il fenomeno legato alla formazione dei peli incarniti, che si manifesta con la formazione di brufoli. Può essere anche dolorosa e provocare il pus.

Capita a chi ha peli molto ricci ed è geneticamente predisposto. Nel caso non si possa risolvere il problema aprendo i pori con l’azione idratante di una crema o dell’acqua calda, è bene consultare il proprio dermatologo.

Trucchi e consigli per radersi senza dolore

Trucchi-e-consigli-per-radersi-senza-dolore

L’irritazione cutanea dopo la rasatura non è certo piacevole. Se sei stanco di dover fare delle continue pause tra una rasatura e l’altra per consentire alla tua epidermide di riprendersi, è arrivato il momento di cambiare tecnica.
Ecco come curare la barba senza dover sopportare il dolore alla pelle del viso.

1. L’importanza di una corretta idratazione

Sappiamo bene com’è importante avere la pelle del viso correttamente idratata. Questo importante passaggio della routine quotidiana di cura del corpo si rivela fondamentale se vuoi evitare fastidiosi irritazioni durante la rasatura.

  • Rimuovi il sebo in eccesso, le cellule morte e le impurità con l’aiuto di uno scrub o di un detergente delicato per il viso. Così facendo prepari l’epidermide al contatto con la lama del rasoio.
  • Fai una doccia calda e ammorbidisci il viso con un sapone neutro.
  • Inizia a raderti sotto la doccia o appena fuori.

Con queste semplici operazioni rendi i peli più morbidi e fai scorrere il rasoio in modo più fluido.

2. Introduci nella tua routine la crema da barba

Per aumentare il livello di idratazione della pelle si consiglia di utilizzare un gel da barba o una schiuma.

Mettine un po’ su una mano, insapona il viso e stendilo con cura in ogni punto del volto in cui crescono i peli: in questo modo la lama scorre che è una meraviglia e si evita l’insorgere di arrossamenti.

Se vuoi sapere di più sulle differenze tra crema da barba, gel da barba e schiuma da barba, e qual è meglio per la tua pelle, clicca qui.

3. Controlla in che condizioni sono le lame

Tieni sempre sotto controllo in che stato è il tuo rasoio. Si consiglia di cambiare la cartuccia nel caso in cui

  • Le strisce di lubrificazione sono consumate.
  • Le lame si presentano opache.

4. Procedi con delicatezza

Come-radersi-la-barba-senza-irritazioni-procedi-con-delicatezza

La tecnica di rasatura è molto importante per non rischiare di irritare l’epidermide.

  • Raditi con un tocco delicato, senza premere eccessivamente sulla pelle.
  • Lascia lavorare il tuo rasoio: devi solo assecondarlo.
  • Fai una particolare attenzione quando ti radi la barba sul collo.
  • Evita di raderti senza crema da barba per non irritare la pelle.
  • Non insistere troppo sullo stesso punto, ma vai oltre con il rasoio.

5. Tieni le lame pulite

Ogni volta che passi il rasoio, le lame si riempiono di peli. Ecco perché devi mantenerle pulite durante l’intera sessione di rasatura.

Per far questo, è sconsigliato picchiettare il rasoio contro il bordo del lavabo per far fuoriuscire i peli, perché si potrebbero danneggiare le lame. Molto meglio risciacquarle con una certa frequenza.

6. Rasatura pelo o contropelo

Chissà quante volte te lo sei chiesto, durante le tue sessioni di rasatura: è meglio far scorrere la lama nella direzione del pelo o contropelo? In realtà non c’è una risposta univoca, perché è efficace farlo in entrambi i modi.

I peli infatti, non crescono in un’unica direzione e per essere sicuro di ottenere un risultato finale degno di un barbiere, devi raderti in pelo e contropelo.

7. Il tocco finale

Per completare l’opera, metti da parte il rasoio e prendi un rifinitore di precisione (può anche essere incorporato nella struttura di alcuni rasoi). In questo modo hai la possibilità di raderti alla perfezione anche nei punti più inaccessibili, come ad esempio nella parte sotto il naso.

Uno strumento di questo tipo è utilissimo anche per rifinire le basette.

8. Non dimenticare di mettere un dopobarba

La fase finale dopo la rasatura è altrettanto importante, perché da lì dipende la morbidezza e la salute della pelle.
Una volta che hai concluso il taglio della barba con il rasoio e il rifinitore, sciacqua il viso con acqua fredda, quindi asciugalo tamponandolo con tocchi leggeri.

Applica una lozione dopobarba a base di ingredienti naturali o una crema idratante biologica, indipendentemente dal fatto che tu abbia o meno una pelle sensibile. In questo modo la tua epidermide si manterrà vellutata per molto tempo.

Come farsi la barba senza irritazioni

Conclusioni

Basta poco per imparare a radersi alla perfezione basta poco, anche se hai la pelle delicata e soggetta alle irritazioni. La cosa più importante è procurarsi degli strumenti di qualità, che ti garantiscono la massima precisione durante il lavoro.

Quindi sostituisci le lame quando è necessario perché se sono poco affilate ti causeranno irritazioni al passaggio sulla pelle. Per lo stesso motivo, evita di passare più volte sullo stesso punto quando hai rimosso lo strato di gel o di schiuma.

Non devi premere eccessivamente, soprattutto sei hai la pelle sensibile, e non dimenticare di seguire una corretta routine di idratazione sia prima che dopo la rasatura.

Lascia un commento