I 9 Migliori Sistemi di Telecamere Videosorveglianza Wireless

I 9 migliori sistemi di videosorveglianza wireless: occhi puntati sulla sicurezza

videosorveglianza wireless ip

Se vi sta a cuore la sicurezza, allora il miglior sistema di videosorveglianza wireless è pensato per voi.

Con il termine di “videosorveglianza” si intende un sistema di sicurezza domestica che, attraverso una o più telecamere, consente di tenere costantemente sotto controllo uno o più ambienti dell’abitazione, anche quando non si è fisicamente presenti. Le immagini captate da queste apparecchiature vengono trasmesse in modalità wireless allo smartphone, al tablet o al computer.

Le applicazioni di un sistema di questo tipo sono potenzialmente infinite e spaziano dal controllo a distanza della casa quando si è al lavoro, in vacanza, o semplicemente a cena con gli amici, fino al monitoraggio dei bambini mentre dormono o giocano nella loro cameretta.

Fino a poco tempo fa, l’unico modo per realizzare un impianto di questo tipo era quello di collegare le telecamere via cavo: una soluzione che richiede l’intervento di un professionista, chiamato ad effettuare una vera e propria installazione cablata con una centralina di controllo remoto.

Con l’avvento di nuove e più semplificate tecnologie, il sistema di videosorveglianza è divenuto a portata di tutti. Oggi, infatti, sempre più utenti si orientano verso i nuovi modelli wireless che, tra l’altro, consentono di fare tutto da soli.

Per attivare un sistema senza fili basta disporre di una presa di corrente nelle vicinanze della videocamera e di un router WiFi per la connessione a internet. Niente cavi, quindi, e nessuna richiesta di manodopera specializzata.

Inoltre, un sistema di videosorveglianza senza fili collegato a internet permette di interagire e controllare qualsiasi cosa a distanza senza dipendere per esempio da un controllo esterno, generalmente un istituto di sorveglianza privata, con ulteriori risparmi.




Considerazioni preliminari

Prima di procedere all’acquisto di un sistema senza fili, è bene fare alcune considerazioni. La prima e più importante è la qualità di trasmissione del segnale: l’edificio in cui si desidera montare il kit di videosorveglianza è sufficientemente coperto dalla rete? Si tenga anche presente che nelle case antiche, con muri molto spessi, il segnale potrebbe incontrare qualche difficoltà ad arrivare dalla videocamera esterna al router posto all’interno dell’immobile.

Una volta verificate le condizioni di copertura, si procede a valutare le caratteristiche del sistema che si desidera montare: deve avere, ad esempio, un sistema di codifica sicuro, un’ampia portata di ricezione e deve consentire di trasmettere su pc o dispositivi portatili, attraverso apposite app o con accesso via browser.

Un’ulteriore considerazione riguarda l’impiego della videocamera in ambiente interno o esterno. Nelle abitazioni, come nei piccoli uffici, è importante valutare l’ampiezza dei locali (o delle aree outdoor) da controllare.

Da non trascurare anche l’importanza della corretta collocazione della telecamera. In linea di massima sono da preferire apparecchiature piccole, da posizionare con discrezione in punti strategici, per evitare di trasformare la propria casa in una sorta di angosciante bunker.

Tuttavia, una telecamera non va mai nascosta: rappresenta infatti un efficace deterrente contro i malintenzionati. E se si sceglie di associarla a un antifurto wireless la protezione è veramente completa.

 

A chi è indispensabile?

Se si vuole garantire la massima sicurezzasistemi di videosorveglianza alla propria famiglia e ai propri beni, un sistema di allarme wireless associato a un impianto di videosorveglianza a distanza è ciò di cui si ha bisogno.

Un efficace sistema di sicurezza scoraggia qualsiasi malvivente. E se si dispone già di un sistema di sicurezza, è possibile aggiornarlo installando altri dispositivi che offrono maggior protezione e fungono da ulteriore deterrente.

Un moderno sistema di sicurezza non solo può essere connesso ai dispositivi mobili, ma può anche essere integrato con gli altri apparecchi smart degli impianti domotici, come l’accensione automatica di luci notturne e l’attivazione programmata di perimetrali esterni.

Un ultimo fattore, non meno importante, è l’assicurazione: se si vuole assicurare il proprio immobile, le compagnie offrono sconti sui prezzi delle polizze nel caso sia installato un sistema di allarme monitorato.

 

Consigli per l’acquisto

 

La maggior parte delle videocamere di sorveglianza per la sicurezza della casa o dell’ufficio svolgono le medesime funzioni di base: rilevano un evento, lo registrano e in alcuni casi particolari inviano un avviso in concomitanza dell’evento stesso o con scadenza periodica.

Alcune videocamere hanno caratteristiche particolari che ben vanno oltre le funzioni di base e che sono ugualmente da tenere in considerazione se si desidera acquistare il miglior sistema di videosorveglianza. È il caso delle telecamere IP o IP cam: vediamo insieme di che cosa si tratta.

Una telecamera IP genera un segnale video in forma digitalizzata e in formato pronto per la trasmissione diretta attraverso internet, senza la necessità di convertire il segnale in formato analogico. È quindi in grado di essere controllata direttamente attraverso la stessa rete dati.

Il campo di utilizzo delle telecamere IP sono i sistemi di telesorveglianza remota, di cui costituiscono i terminali; sono facilmente installabili e per funzionare non devono essere per forza collegate al computer, è sufficiente interfacciarle a un sistema router WiFi.

Una volta installate e configurate, consentono di monitorare un luogo da qualsiasi computer del mondo, anche con dispositivi mobili come smartphone e tablet grazie all’utilizzo di apposite app o con accesso via browser.

Vediamo qui di seguito quali sono le loro caratteristiche principali.

 

Tipo di collegamento

In genere queste videocamere vengono collegate via cavo all’alimentazione elettrica (perciò devono essere posizionate vicino a una presa) e si connettono alla rete di casa in modalità wireless.

Esistono però anche modelli che per accedere a internet richiedono un collegamento diretto (Ethernet) al router, basandosi su un unico cavo sia di alimentazione che di interfaccia alla rete: in questo caso occorre optare per videocamere PoE (Power over Ethernet), tenendo presente che anche il router avrà necessità di sostenere la medesima configurazione.

 

IP cam da interno o esterno

telecamere per videosorveglianza

È di fondamentale importanza focalizzare l’attenzione sul tipo di utilizzo a cui è destinato il sistema wireless. Per essere utilizzate in outdoor (es. in giardino o perimetrali) le telecamere IP da esterno devono essere resistenti agli agenti atmosferici, impermeabili e poco sensibili alle escursioni termiche.

 

Inquadratura e campo visivo

Il campo visivo della telecamera determina quanto si può vedere. Per monitorare un interno si può optare per singole apparecchiature con angolo di visione statico cioè con inquadratura fissa, generalmente di 130 gradi per offrire maggiore ampiezza. In alternativa esistono le telecamere fisheye (a occhio di pesce) che riescono ad offrire un’inquadratura a 360 gradi rispetto al punto in cui sono collocate.

Per gli esterni, tenendo conto del raggio d’azione, è meglio prendere in considerazione i modelli robotizzati, che si possono muovere a distanza, e quelli PTZ (Pan/Tilt/Zoom) che si possono spostare in orizzontale e verticale oppure riescono a zoomare l’area inquadrata.

 

Visione notturna e motion detection

Dato che la maggior parte dei furti avviene dopo il tramonto, è bene che le telecamere siano dotate di visione notturna, con raggio infrarosso e illuminazione a led. In ambiente esterno potrebbe essere utile disporre di luci che si accendono nel momento in cui captano il movimento di un eventuale intruso.

Un’altra funzione particolarmente utile è quella di “motion detection” (sensore di movimento), che si attiva nel momento in cui vengono intercettati dei movimenti interni al campo visivo. Poiché questi sensori possono essere molto sensibili è necessario regolarli adeguatamente al fine di ridurre al minimo i falsi allarmi.

 

Qualità delle immagini, risoluzioni, formato

telecamera wifiNessun video può essere di aiuto se l’immagine risulta sfocata o distorta. Occorre perciò optare per la più alta risoluzione possibile.

Le telecamere con risoluzione HD (1280 x 720 pixel) offrono una maggiore nitidezza delle immagini, però se la velocità della propria ADSL non è delle migliori conviene orientarsi verso risoluzioni più basse, compatibili con una trasmissione remota che richieda minore capacità.

Sempre in tema di qualità delle immagini è importante anche il tipo di formato. Le IP Cam in genere supportano tutti i formati: H.264, mpeg4; mpeg e jpeg. Per la visione notturna e per catturare immagini con scarsa illuminazione, è anche importante l’ottica della videocamera: vale come per le fotocamere, un valore più basso corrisponde a una maggiore apertura dell’obiettivo.

 

Audio bidirezionale

In una videocamera di sicurezza, oltre all’immagine, può rivelarsi estremamente utile il fattore audio. È infatti importante sentire quello che sta succedendo nell’area monitorata, per avere un quadro più completo quando non si è presenti.

È consigliabile optare per telecamere con audio bidirezionale, che possono comunicare attraverso il dispositivo utilizzando il microfono del tablet o dello smartphone; potrebbe però essere necessario, in questo caso, collegare un altoparlante.

 

Registrazione

Le riprese delle videocamere IP vengono acquisite sul pc o lo smartphone grazie ad appositi software forniti dalla casa produttrice. Alcuni modelli possono essere dotati di memorie slot SD per registrare i dati sulla memory card.

Chi però cerca soluzioni più avanzate può scegliere di acquistare un apposito registratore tipo NVR (Network Video Recorder) o di un NAS (Network Attached Storage) in cui riversare automaticamente le riprese. Alcuni produttori offrono piani di cloud storage: il video registrato viene inviato a un server remoto e conservato per un tempo predeterminato (24 ore o una settimana); il servizio potrebbe essere a pagamento.

 

Programmazione e sicurezza

Funzioni di programmazione, anche da remoto, possono essere utili per accendere e spegnere la videocamera, rilevare il movimento e/o inviare avvisi in determinati orari.

Per quanto riguarda la sicurezza bisogna sempre tenere conto del fatto che un qualunque sistema internet, per quanto affidabile, può essere vulnerabile. Occorre quindi optare per una videocamera che supporti protocolli di sicurezza wireless come il WPA2 e assicurarsi che ID utente e password non siano di facile riconoscimento. E, soprattutto, evitare di installare una videocamera di sicurezza senza cambiare ID e password predefiniti.

 

Batteria di back up

Le interruzioni di corrente possono interrompere il lavoro della videocamera; anche ladri particolarmente scaltri potrebbero tagliare l’elettricità. Per questo motivo alcune IP cam possono funzionare per un breve periodo con una batteria di riserva.

 

App mobile e avvisi

La maggior parte delle videocamere wireless di sicurezza sono accessibili attraverso un’applicazione per smartphone e tablet. Queste app permettono di personalizzare ulteriormente le funzioni del dispositivo; devono essere intuitive e facili da gestire. In alcuni casi invece si può anche accedere alla funzione attraverso un portale web.

Per quanto riguarda l’interazione da remoto, le videocamere possono inviare notifiche push allo smartphone quando rilevano eventi e anomalie. Gli avvisi possono essere in forma di testo, di suono o di immagine (un volto conosciuto o non riconosciuto) o tutti e tre insieme. Possono inoltre essere inviati a più persone.

 

Riconoscimento facciale

Alcune videocamere particolarmente evolute stanno sperimentando il riconoscimento facciale. Si tratta di un’opzione che necessita però di un’accurata messa a punto, che può richiedere anche svariate pose davanti all’obiettivo.

Una volta fatta chiarezza sulle più importanti caratteristiche delle videocamere di videosorveglianza wireless, si può passare ad analizzare un fattore non meno rilevante: il miglior rapporto qualità/prezzo.

I migliori sistemi di videosorveglianza wireless

Un sistema di videosorveglianza wireless consente di vedere in tempo reale ciò che accade all’interno o nelle immediate vicinanze dell’edificio protetto. In questo modo, si ha la possibilità di intervenire in modo tempestivo in caso venga compiuta una qualsiasi violazione, allertando se è il caso le forze dell’ordine.

Sempre più utenti si rivolgono a nuovi modelli wireless per avere un controllo diretto e personalizzato mediante app da scaricare sul proprio dispositivo mobile o attraverso un accesso via browser.

La configurazione dei modelli wireless permette un’alta flessibilità d’uso e offre una vasta gamma di funzioni di sicurezza che possono essere ulteriormente applicate.

 

D-Link DCS-5020L

Offerta
D-Link DCS-5020L Videocamera...
1.242 Voto

Miglior rapporto qualità/prezzo (per interni)

È compatibile con i sistemi di videosorveglianza già esistenti e consente di aggiungere altre telecamere senza apportare modifiche.

Simile, dal punto di vista strutturale, a una piccola webcam da scrivania, è in realtà una potente telecamera da interno dotata di visore notturno. Infatti grazie ai led a infrarossi presenti attorno alla corona dell’obiettivo è possibile vedere cosa succede all’interno dell’abitazione anche al buio: è quindi ideale per monitorare i bimbi che dormono nelle loro stanze.

È possibile connettersi alla telecamera da remoto non solo tramite computer, ma anche da iPhone e/o dispositivo Android, per orientarla e aumentare la visuale. È dotata infatti di varie funzioni tra cui quella Pan (angolo di visuale: tra -170° e +170°, per 340° totali), Tilt (di inclinazione totale di 120°) e Zoom (di ingrandimento: 4x) per riprendere zone più ampie.

Accoglie al suo interno un WiFi extender che amplia la copertura wireless. Si possono visualizzare immagini notturne fino a 5 metri nel buio più totale. La compressione video in formato H.264/Mjpeg garantisce buone immagini sia di giorno che di notte.

La telecamera può essere connessa alla rete domestica senza bisogno di alcun cavo: la si può perciò posizionare dove nel punto più comodo. Inoltre l’azienda mette a disposizione un account di tipo cloud per poter accedere alla telecamera da qualunque luogo della terra.

Al momento dell’installazione è possibile configurare una password per evitare l’accesso all’apparecchio a chi non è autorizzato.

 

Ci piace:
  • È motorizzata e può sorvegliare un’ampia area
  • Fa da amplificatore al segnale wireless
  • Ha un microfono bidirezionale per comunicare con chi è in casa 
Non ci piace:
  • Software di gestione un po’ lento

 

Netgear Arlo VMS3330

Offerta
Netgear Arlo VMS3330-100EUS...
550 Voto

La migliore

Il kit è composto da tre videocamere e da una base station da collegare al modem router. Grazie al sensore di movimento, in caso di emergenza la base invia un alert via mail o una notifica tramite app dedicata.

È al 100% senza fili, perché le telecamere sono alimentate con 4 pile al litio formato CR123 (incluse nella prima dotazione), che garantiscono un’autonomia di circa 6 mesi. Sono inoltre completamente impermeabili e resistenti alle intemperie, pertanto il loro impiego può essere sia da interno che da esterno, con visione notturna di elevata qualità.

Posizionarle intorno alla casa è semplice grazie a un supporto di montaggio magnetico, oppure si possono montare su superfici piatte. Occorre solo connettere la stazione base al router WiFi, sincronizzare le videocamere, avviare l’app gratuita Arlo e, nel giro di pochi minuti, si è pronti a utilizzare il sistema.

Tutte le registrazioni video vengono immediatamente salvate nel cloud di Netgear, gratuito fino a 1 Gb di memoria; se si vuole più spazio o si desidera collegare più videocamere bisogna passare ai piani a pagamento.

Qualsiasi dispositivo si utilizzi, smartphone, tablet o computer, bastano uno o due clic per tenere tutto sotto controllo. Si possono collegare fino a 15 videocamere nel cloud, guardare fino a quattro videocamere contemporaneamente e programmare gli orari del rilevamento dei movimenti in base alle proprie esigenze.

Ci piace:
  • È un sistema facilissimo da installare da soli
  • Si può programmare l’attivazione
  • Buona l’illuminazione infrarossi notturna 
Non ci piace:
  • Non c’è nessun avviso di disconnessione quando il segnale internet è assente

 

CCTV h264

Il kit si fa subito apprezzare per il suo rapporto qualità/prezzo particolarmente vantaggioso. È composto da un registratore DVR a quattro canali, quattro telecamere,

cavetti lunghi 20 metri per alimentare le telecamere in dotazione, mouse e telecomando per monitorare da remoto l’angolazione delle riprese e programmare la registrazione.

Le telecamere, impermeabili, sono adatte anche alla visione notturna, grazie ai loro 24 led a infrarossi. Sono inoltre dotate di lente con sensore CCD da 3,6 mm che permette una visione definita e ampia. Grazie al lungo cavo in dotazione possono anche essere collocate in pieno giardino.

Il dialogo con i dispositivi mobili avviene attraverso la connessione internet a rete fissa. Le app sono compatibili con gli smartphone in ambiente Android, iPhone e BlackBerry.

Ci piace:
  • Dotazione completa
  • Buona visione notturna
  • Funzionamento base molto intuitivo
Non ci piace:
  • Istruzioni solo in inglese

 

LKM Security

Si tratta di una telecamera IP motorizzata e WiFi. È compatibile con i sistemi già esistenti di videosorveglianza, andando a completare il network di controllo anche collegando più apparecchi. Non è impermeabile e se si desidera installarla all’esterno è necessario proteggerla adeguatamente.

Si rivela molto semplice da usare grazie al software di gestione installato direttamente nella IP cam, che permette di controllare quello che succede a distanza tramite uno smartphone (iPhone, Blackberry e Android) o un tablet. Supporta tutti i browser standard come Internet Explorer, Firefox e Safari; ha una doppia possibilità di connessione alla rete, attraverso porta Ethernet oppure tramite connessione WiFi.

Fra le sue funzioni vi è quella Pan/Tilt, per una visione orizzontale ad ampio raggio di 270° e inclinazione fino a 120. Tramite il software incluso e le numerose applicazioni che si possono trovare in internet, sia gratuite che a pagamento, si può comandare la IP cam in remoto.

Inoltre è dotata di motion detection con avvisi via e-mail oppure upload tramite area FTP delle immagini rilevate. Ha la gestione multi-utente con protezione tramite password.

È presente anche l’illuminazione ad infrarosso con portata fino a 8 metri. Grazie alla tecnologia WiFi l’unico cablaggio necessario è quello di alimentazione. Facile è la configurazione tramite qrcode, basta un click dallo smartphone.

Ci piace:
  • Flessibilità di utilizzo
  • Buon acquisto in base al prezzo
  • Semplice da configurare 
Non ci piace:
  • Il sistema di rilevamento del movimento non dispone di filtri e regolazioni remote

 

Telecamera wireless Tekno IPCAM 11

La più economica

A prima vista sembra in tutto e per tutto una telecamera IP a colori da esterno, progettata con ottica fissa e 24 led per permettere la visione al buio. In realtà al suo interno accoglie un processore in grado sia di gestire le riprese, sia di realizzare un vero e proprio sistema d’allarme.

Funziona in remoto attraverso il collegamento al router. Attraverso una connessione internet è possibile guardare tutto ciò che succede nell’edificio. È facile da installare e configurare, si collega alla rete lan o wireless con standard 802.11 B/G per una facile e comoda gestione via browser.

Viene fornito un cd di installazione con tool di gestione a distanza. Tuttavia, essendo già dotata di web server, è accessibile online anche senza aver installato il software dedicato.

Il rilevatore di movimento invia l’allarme tramite email. È compatibile con vari protocolli network, consente la registrazione anche su FTP e supporta la visione di più telecamere simultaneamente.

La confezione include una telecamera IP, un supporto per fissare la telecamera a soffitto o parete e viti per il fissaggio, un alimentatore 5V DC 1A presa o adattatore Italiano, un’antenna, un cd di installazione e tool di gestione, un manuale in inglese incluso nel cd.

Ci piace:
  • Molto semplice da installare
  • Prezzo competitivo
  • Buona visione notturna 
Non ci piace:
  • Istruzioni solo in inglese

 

Netgear Arlo VMS3230-100EUS

Offerta
Netgear Arlo VMS3230 Kit 2...
550 Voto

Con questo kit wireless si può tenere tutto sotto controllo utilizzando il proprio smartphone, tablet o computer. L’impianto di videosorveglianza può essere installato sia all’interno che all’esterno dell’edificio ed è in grado di registrare quello che accade anche nell’oscurità.

La confezione include due videocamere e la base station da collegare al modem router, insieme a un cavo Ethernet, quattro basi magnetiche e quattro viti per il montaggio, otto batterie CR123 al litio 3 volt e una guida di installazione rapida.

Attraverso il sensore di movimento viene registrato in HD ciò che accade e l’utente riceve un alert via mail o una notifica tramite l’app dedicata, gratuita. Gli orari del rilevamento dei movimenti sono programmabili in base alle singole esigenze. In questo modo si può monitorare in tempo reale quello che accade e/o i video registrati sul cloud.

A questo proposito si segnala che il cloud con 1 Gb di spazio per l’archiviazione dei video è completamente gratuito. È possibile sottoscrivere piani a pagamento per avere più giga. A una base station si collegano fino a 5 videocamere se si è sottoscritto un piano di abbonamento al cloud “basic”, che salgono a 10 con il piano “premier”.

Completamente impermeabile, l’impianto resiste senza alcun problema all’acqua e alle intemperie.

Ci piace:
  • È completamente impermeabile
  • L’angolo di visualizzazione è molto ampio
  • Si installa facilmente
Non ci piace:
  • Le batterie fornite non sono di tipo ricaricabile

 

Mayon MWM 706T2

Sistema Completo...
6 Voto

Si compone di due telecamere a colori wireless che possono essere utilizzate sia all’interno che all’esterno. Sono dotate di led a infrarossi per consentire anche la visione notturna. Il sistema può essere implementato fino a un massimo di quattro telecamere.

Il monitor lcd, anch’esso a colori, ha un ricevitore wireless dvr on board con supporto Sd Card fino a 32 Gb, che consente di effettuare fino a 60 ore di registrazione continua. Grazie alla funzione overwrite viene effettuata la sovrascrittura automatica dei filmati più vecchi.

La trasmissione wireless digitale è di tipo GFSK, protetta contro le intrusioni e stabile nella riproduzione delle immagini.

Tre sono le modalità di registrazione: motion detection a rilevazione di movimento manuale/continua programmata inizio/fine. Altrettante sono le modalità di visualizzazione sul monitor: singola/manuale (solo la telecamera operativa sul canale selezionato dall’utente), ciclica/scansione (telecamere attive a rotazione, con passaggio ogni 5 secondi), quad (telecamere attive su un’unica schermata).

Numerose sono le funzioni disponibili, tra cui la regolazione della luminosità/saturazione delle telecamere, l’attivazione/disattivazione da menu delle telecamere attive, la possibilità di attivare/disattivare la funzione di motion detection su ogni singola telecamera.

È inoltre possibile impostare l’area dell’inquadratura da considerare per la funzione motion detection. Grazie alla funzione anti black-out, le impostazioni vengono mantenute anche in caso di mancanza di corrente.

Ci piace:
  • Il menù è semplice e intuitivo
  • Non ci sono interferenze
  • Flessibile nella gestione fino a 4 telecamere 
Non ci piace:
  • Monitor un po’ piccolo

 

KIT DVR 4 TELECAMERE VIDEOSORVEGLIANZA

Miglior rapporto qualità/prezzo (videosorveglianza da esterno)

C’è tutto quello che serve in questo versatile kit di videosorveglianza. Nella sua confezione sono infatti inclusi 1 mini monitor a colori 7’TFT/LCD, 4 telecamere da 36 led, 4 alimentatori da 220V, 1 registratore dvr a 4 canali, 1 sostegno a base, 1 telecomando, 1 manuale d’uso in inglese.

Il monitor, che ha una dimensione di 16,5 x 8,5 x 3,5 cm, può essere montato sulla basetta in dotazione ad inclinazione regolabile, da posizionare a su una parete, oppure anche nell’auto (ideale per la retromarcia!). Grazie alla funzione AV AV2 è possibile collegare al monitor quad, dvr, kit telecamere wireless o cablate…

La funzione AVAV2 è attivabile tramite un pulsante sullo schermo oppure con telecomando. Tutte le funzioni sono selezionabili con il telecomando da remoto con menu OSD (On Screen Display).

Le quattro telecamere professionali incluse nella confezione sono progettate con sensore interno CCD Sharp. Con la loro funzione Night&Day sono in grado di riprendere a colori in presenza di luce e in bianco/nero anche al buio totale, grazie ai 36 grandi led che forniscono illuminazione infrarosso fino a 20 metri di distanza circa.

Sono dotate di una lente fissa da 6 mm, in grado di riprendere con angolo di visuale di 40°, vale a dire la stessa focale dell’occhio umano. Hanno inoltre una struttura impermeabile con tettuccio resistente all’acqua. La solida scocca in lega d’alluminio le rende resistenti a urti e sollecitazioni. La loro staffa snodabile ne favorisce l’ottimale posizionamento.

Il dvr digitale utilizza la compressione H.264 del flusso video, all’insegna dell’alta qualità. Può essere gestito anche da remoto via lan su internet. Ha un’interfaccia OSD, utilizzabile con USB mouse incluso, rendendolo più intuitivo e più facile da usare. Le sue funzioni includono: anteprima, registrazione, riproduzione, backup.

Ci piace:
  • Il kit è completo proprio di tutto
  • Installazione semplice e veloce
  • Soddisfacente rapporto prezzo/prestazioni
Non ci piace:
  • Non molto “fedele” nella visione notturna

 

D-Link DCS-932L 2-Pack

Offerta
D-Link DCS-932L Set di 2...
1.587 Voto

Il kit si compone di due videocamere wireless ideali per tenere sotto controllo gli ambienti domestici o i piccoli uffici, in qualsiasi sitante del giorno e della notte. Le apparecchiature sono infatti fornite di led a infrarossi che consentono un monitoraggio continuo anche in condizioni di completa oscurità. La distanza di illuminazione copre i 5 metri.

Si collegano alla rete WiFi dell’utente e sono dotate di CPU e server web dedicati: è quindi possibile accedervi in remoto da qualunque postazione.

Con mydlink Cloud Services incluso offrono il modo più semplice per accedere e gestire le riprese, sia attraverso il computer e il tablet che da smartphone, iPhone o Android, dopo aver installato l’apposita app gratuita. È così possibile visualizzare rapidamente e facilmente le riprese da qualsiasi postazione con connessione WiFi o 3G.

Il sistema è compatibile con lo standard wireless 802.11n, che consente un’integrazione semplice e rapida nell’ambiente di rete esistente. Viene così garantito uno streaming video di alta qualità e una trasmissione dei dati veloce e sicura, anche in postazioni lontane dal router e difficilmente raggiungibili via cavo.

Fra le funzioni più evolute vi è il rilevamento del movimento  in una specifica zona e l’invio di un’e-mail per eventuali segnalazioni “sospette”. Il software gratuito incluso nella confezione permette di installare e visualizzare contemporaneamente fino a 32 videocamere da un unico computer.

Ci piace:
  • Il sensore è decisamente sensibile
  • Ottima la qualità video
  • Molto soddisfacente la configurazione del WiFi
Non ci piace:
  • Il software non viene aggiornato con particolare frequenza