Assemblaggio Fai da Te con i 5 Migliori Case per Computer

Acquistare un computer fisso è una cosa facile ma c’è ancora una nutrita schiera di appassionati che preferisce assemblarselo da sé, soprattutto se il pc è destinato al gaming.

Tutti componenti si possono acquistare nella vendita online, scegliendo con cura quelli preferiti. Il passo finale è il miglior case per computer, studiato per garantire un’adeguata protezione e ventilazione del sistema.




Qual è il miglior case per computer?

In base al tuo stile di gioco e alle tue preferenze estetiche puoi scegliere fra una vastissima gamma di prodotti disponibili sul mercato. Le opinioni e i test degli utenti pubblicati nei forum e nei blog di informatica ti possono aiutare a scegliere il tipo più adatto a te.

Se acquisti in rete hai anche il vantaggio di ottenere il prezzo più basso, che non andrà ad incidere eccessivamente sul costo finale della tua creazione.

 

Aerocool XPredator X1 Evil Black

Il migliore per: ricircolo aria

Dal design accattivante e aggressivo, questo modello ha una solida struttura di 0,5 millimetri di spessore.

L’apertura della parte superiore è studiata appositamente per migliorare il ricircolo dell’aria: si possono infatti regolare le fessure in base alle specifiche esigenze.

Supporta CPU cooler di altezza massima fino a 158 millimetri e, in lunghezza, schede VGA fino a 400mm. Sono incluse due ventole da120 mm, di cui una con led.

  • Design
  • Robusto
  • Regolabile

 

Corsair CC-9011083-WW Case da Gaming

Il migliore per: si monta senza strumenti

Le tre ventole incluse da 120 mm mantengono fresco il sistema mediante un flusso d’aria diretto e senza ostruzioni.

Inoltre, grazie al controller a tre livelli, è possibile regolarne al meglio la rumorosità. La struttura dei canali e i ritagli per l’instradamento dei cavi semplificano le operazioni di pulizia.

Si monta senza strumenti ed è progettato con pannello laterale rimuovibile.

  • Ventilazione
  • Pulizia
  • Ordine

 

 

Thermaltake P5 Case Medio per PC

Il migliore per: chassis a parete

Può essere montato a parete grazie al supporto integrato. Le ampie vetrate consentono di vedere nel dettaglio l’interno del sistema.

I vani sulla parte destra possono supportare radiatori con una lunghezza fino a 480 mm: lo spazio è sufficiente per 4 componenti con raffreddamento a liquido. È possibile nascondere i cavi dietro alla placca posteriore tramite i vari vani.

  • Trasparente
  • Ordinato
  • Accessoriato

 

 

Itek ITGCSA02 Cassa per PC da gaming

Il migliore per: 3 usb

Si presenta con un look molto aggressivo. Sul frontale vi sono tre usb, di cui una 3.0, un multi card-reader e l’audio hd, insieme a una ventola a led verde da 12 centimetri.

Lateralmente vi è una parete trasparente che consente di visionare la struttura hardware. Internamente vi sono 6 drive bay e 7 slot di espansione pci. Supporta vga fino a 400 mm di lunghezza e dissipatori cpu di 160 mm di altezza.

  • Design
  • Robusto
  • Ventilazione

 

Itek ITGCR03 Cassa per PC da Gaming Midi-Tower

Il migliore per: rapporto qualità e prezzo

Dedicato ai gamer più incalliti, questo case è dotato di tre usb frontali, di cui una 3.0, un card reader multiformato e i tasti reset power.

Di grande effetto è la parete trasparente laterale, che permette di visionare con un solo colpo d’occhio tutto l’hardware installato.

Completano le sue dotazioni 6 drive bay e 7 slot di espansione pci.

  • Aggressivo
  • Trasparente
  • Robusto




Opinioni sul case computer?

Il case è al tempo stesso il componente più importante ed il meno importante. Non è un paradosso.

La prima cosa che tutti vedranno del tuo PC è proprio il case. È anche uno dei componenti che ti durerà per più anni, quindi si consiglia di investire in un prodotto di qualità.

D’altro canto però, il case non influisce sulle performance del tuo nuovo pc desktop o pc gaming. Un case per essere accettabile deve avere abbastanza slot di espansione, non essere troppo rumoroso, e avere un buon circolo d’aria.

 

Quali componenti nel computer case?

Lo puoi chiama in tanti modi: scocca, cabinet, chassis, rack o semplicementemigliore-case-per-computer cassa. Dal punto di vista pratico è sempre la stessa cosa: un contenitore studiato per accogliere la maggior parte dei componenti pc.

Le parti principali da assemblare sono: il processore (fra i più richiesti vi sono quelli Intel e AMD), la scheda madre, la memoria RAM, la scheda video, l’hard disk e/o SSD, il masterizzatore, l’alimentatore ed eventuali ventole supplementari.

In aggiunta a queste componenti essenziali potrebbe interessarti anche l’acquisto di un monitor e di un eventuale gruppo di continuità, chiamato anche UPS.

CPU e scheda madre devono essere dotate dello stesso socket, mentre tutte gli altri componenti accessori possono essere scelte nella massima libertà.

L’unica accortezza a cui prestare maggior attenzione rimane comunque quella di scegliere un alimentatore appropriato alla potenza della scheda video desiderata, soprattutto se hai intenzione di acquistare una scheda video dedicata al gaming.

Un punto fondamentale da non dimenticare è come distribuire e assemblare un buon cable management. Soprattutto con case finestrati, avere tanto spazio dietro la scheda madre è fondamentale. Nel caso contrario ti ritroveresti con un groviglio di cavi all’interno del cabinet che, oltre ad essere antiestetico, rischia di ostacolare il circolo d’aria.

 

Tipi di case per computer?

Dopo aver individuato le varie componenti del tuo nuovo pc fisso, non ti rimane che scegliere un appropriato case. Il case per pc (si pronuncia cheis per pc) non è altro che l’involucro esterno del computer che ospita tutte le principali componenti hardware.

Anche se il design e le dimensioni di un case possano cambiare sensibilmente da un produttore all’altro (alcuni modelli hanno addirittura la struttura di un cubo), queste devono comunque essere tutte conformi ad un apposito standard che prende il nome di ATX. In commercio, infatti, esistono sostanzialmente due tipologie di case che consentono appunto di installare una scheda madre in formato ATX o in una delle sue numerose varianti:

  • i desktop, pensati per essere disposti orizzontalmente sulla scrivania, dalla quale prendono proprio il nome
  • e i tower, pensati per essere disposti verticalmente sotto la scrivania. Ne esistono quattro tipologie in base alla configurazione e alle dimensioni: full tower, mid tower, mini tower, e infine gli SFF, dall’acronimo inglese di small form factor, chiamati a volte anche microtower.

Con il loro look piccolo e compatto, i micro tower possono avere un’altezza mediamente compresa tra i 25 ed i 35 cm, che sale a 35 – 40 cm per i mini tower. Si sale ancora per i mid tower, alti circa 40 – 45 cm, per arrivare ai full tower che partono dai 45 cm fino a superare i 70 cm dei modelli più capienti.

Superando queste dimensioni si entra nel campo degli chassis destinati a contenere i server.

Ovviamente, oltre ad avere una migliore circolazione dell’aria, più sarà grande il case scelto e maggiore sarà il numero di componenti hardware che questo potrà ospitare.




Drive bay del computer case?

In aggiunta alle dimensioni fisiche, quello che differenzia un case da un altro è il numero di drive bay, vale a dite gli alloggiamenti presenti all’interno della struttura.

Tali alloggiamenti sono disponibili in diversi formati:

  • 2,5 pollici per poter ad esempio montare degli SSD
  • 3,5 pollici per poter ad esempio montare hard disk e/o lettori di schede di memoria
  • 5,25 pollici per installare dei masterizzatori o dei semplici lettori.

 

Computer case per pc gaming?

Se hai intenzione di montare delle ingombranti schede video di fascia alta o dei componenti particolari per pc gaming, avrai la necessità di dissipare l’elevato calore prodotto. Per questo ti servirà adeguato spazio.

Puoi scegliere uno chassis elegante che offra la possibilità di montare l’alimentatore in basso, in maniera tale da poter assicurare una migliore circolazione dell’aria. Proprio perché i videogiochi sottopongono tutti i componenti ad uno stress elevato e continuato è necessario che un case PC per gaming abbia un’architettura ben precisa.

Molti utenti si dilettano a creare case personalizzati aggiungendovi luci interne al neon, guaine avvolgicavo multicolore, finestre laterali in plexiglas, ventole led aggiuntive, nonché impianti di raffreddamenti a liquido. Questi ultimi, oltre ad assolvere alla mera funzione estetica, mirano anche ad un incremento prestazionale. Molto diffuso è anche l’uso di adesivi.

 

Interattività con il computer case?

In aggiunta ai classici pulsanti di avvio e di reset, è bene verificare che nel case siano presenti anche le prese per poter collegare il microfono e/o le cuffie, e almeno un paio di porte USB, meglio se in versione 3.1.

Esistono anche modelli dotati di un pratico lettore di schede di memoria.

 

Protezione del computer case?

Chi cerca la massima silenziosità può trovare dei case dotati di appositi pannelli fonoassorbenti, mentre altri hanno addirittura un particolare filtro polvere. Non dimentichiamo che il pulviscolo dell’aria, accumulandosi, potrebbe può provocare dei seri problemi di surriscaldamento all’intero sistema.

Inoltre, un case che si rispetti dovrebbe avere un sistema di ventole completo, montate anteriormente e posteriormente, insieme a una ventola alimentatore superiore, in maniera tale da far entrare l’aria fredda davanti e, contemporaneamente, buttare quella calda da dietro. Alcuni case consentono di incrementare il numero delle ventole.

Ricordiamo che più sono grandi le ventole in dotazione e meno velocemente queste gireranno, procurando di conseguenza minor rumore.

 

Materiali del case per computer?

Fra le caratteristiche da prendere in considerazione al momento dell’acquisto vi è il tipo di materiale. Ecco quali sono i più utilizzati nella costruzione del case:

  • alluminio. Oltre a dissipare meglio il calore, si fa apprezzare per la sua leggerezza
  • acciaio. È il materiale che assorbe meglio sia i rumori che le vibrazioni e si caratterizza per un interessante rapporto qualità prezzo
  • plastica. È la scelta di chi ha un budget. Le prestazioni, però, sono direttamente proporzionali alla spesa.

Un case economico può costare dai 30 ai 50 euro. Abbiamo poi una fascia media con case dai 50 ai 100 euro, ed infine una fascia alta che comprende i case più belli, veri e propri tipi di classe venduti a più di 100 euro.




Reply