I 3 Migliori Puntatori Laser: Presentazioni Perfette

Chi non ha mai visto in azione i migliori puntatori laser per presentazioni durante un incontro di lavoro o una convention? Grandi come una penna a sfera o un piccolo telecomando, questi piccoli dispositivi portatili vengono utilizzati nel corso delle riunioni come puntatori ottici.

Il loro funzionamento è molto semplice. Per focalizzare l’attenzione del pubblico su un determinato aspetto, l’oratore tiene in mano questo tipo di apparecchio per proiettare un puntino luminoso sullo schermo. Un dato importante, una parola-chiave, un grafico particolarmente significativo… tutto diventa molto più chiaro nel momento in cui viene evidenziato da questo microscopico raggio luminoso.

Nella scelta si consiglia di non scendere a compromessi in fatto di qualità. Perché se è vero che magari si spende un po’ di più, è anche vero che si ha un innegabile ritorno in termini di durata. Un apparecchio top di gamma garantisce infatti un funzionamento anche di 5.000 ore. Praticamente… una vita!




Qual è il miglior puntatore laser?

Per sua natura, il raggio laser è costituito da un fascio di luce monocromatica. Negli apparecchi che si trovano sul mercato è generalmente di colore rosso, verde o blu.

Un aspetto rilevante che caratterizza questa scia luminosa è la sua larghezza, che si mantiene sempre costante anche in caso di proiezione a notevole distanza.

E quando colpisce lo schermo si trasforma in un piccolo punto ad altissima densità.

Regolamentati da una normativa internazionale particolarmente severa, i puntatori laser commercializzati in Europa devono avere una potenza inferiore o uguale ad 1 milliwatt. Solo questi modelli, infatti, si rivelano totalmente innocui per la vista e per la pelle.

Qui di seguito ti presentiamo i migliori puntatori laser:

 

1. Logitech R400 Presenter – Il migliore

Sviluppato con tecnologia wireless a 2,4 GHz, questo dispositivo rappresenta uno strumento altamente professionale per presentazioni di notevole impatto. Aiuta infatti a esporre le proprie idee in modo efficace, chiaro e molto convincente.

L’apparecchio ha una portata di 15 metri ed è progettato per emanare un fascio intenso di luce di colore rosso. Annovera fra le sue principali caratteristiche una serie di comandi disposti in modo molto intuitivo, che ne facilitano la completa fruizione.

I tasti sono posizionati in modo da poter essere immediatamente individuati al tatto, senza doverli guardare, per favorire la gestione delle presentazioni in totale sicurezza. Con pochi, semplici gesti, è possibile ad esempio far scorrere in avanti o indietro le slide da qualsiasi punto della sala, senza dover intervenire sul computer. 

Realizzato con un’impugnatura morbida ed ergonomica, il puntatore è dotato di indicatore di carica della batteria, che permette di tenere sotto controllo l’autonomia residua in ogni istante.

Funziona in ambiente Windows ed è subito pronto all’uso: per il suo funzionamento, infatti, non richiede l’installazione di alcun software o driver. Basta infatti estrarre dal dispositivo il suo piccolo ricevitore senza fili USB plug-and-play, collegarlo al computer e… dare il via alla presentazione. Una volta terminato l’utilizzo, il ricevitore viene ricollocato nuovamente all’interno del puntatore, a garanzia di una totale protezione.

 

Ci piace:
  • Si auto-installa all’istante, senza software o driver aggiuntivi
  • Disposizione dei tasti molto intuitiva
  • Si può mettere comodamente nel taschino della giacca
Non ci piace:
  • I tasti multifunzione sono addirittura troppi

  

2. Presentatore Wireless Doosl  – Miglior rapporto prezzo/prestazioni

È dotato di un avanzato microchip che consente di effettuare la presentazione a una distanza effettiva di 100 metri. Funziona alla frequenza 2.4G RF (che è una frequenza libera ISM) e può essere quindi utilizzato in ogni parte del mondo.

Molto confortevole da impugnare, ha una robusta struttura metallica. La sua tastiera in silicone lo rende particolarmente sensibile al tocco.

Il puntatore emette un’intensa luce laser di colore rosso, per richiamare l’attenzione del pubblico sui punti più importanti della presentazione. Consente di controllare il passaggio in avanti e indietro delle diapositive e supporta i collegamenti ipertestuali. Ha inoltre un tasto per regolare il volume del computer.

In fase di progettazione è stata posta la massima attenzione al tema del risparmio energetico. La funzione di stand-by ottimizza i consumi e prolunga la durata dell’apparecchio. È inoltre presente un tasto di spegnimento che lo disattiva completamente evitandone l’accensione accidentale quando viene riposto in una borsa o nel taschino.

Nella struttura del puntatore è previsto un apposito alloggiamento magnetico per collocare il suo mini-ricevitore USB, preservandolo dallo smarrimento.

Il mini-ricevitore supporta la tecnologia plug-and-play e per la sua immediata configurazione non richiede nessun software o driver aggiuntivo. Ciascun mini-ricevitore può interagire con sei trasmettitori contemporaneamente. Funziona in ambiente Windows 2003, XP, Windows Vista, Windows 7, Windows 8, Mac OS, Linux.

 

Ci piace:
  • È compatibile con tutti i sistemi operativi, incluso Mac
  • La clip con cappuccio lo tiene ancorato nel taschino o in borsa
  • Ottimo raggio d’azione 
Non ci piace:
  • Richiede un po’ di pratica per selezionare i tasti senza guardare

3. Presentatore senza fili Dodocool – il più economico

Il dispositivo controlla con disinvoltura la presentazione fino a una distanza di 10 metri. Particolarmente sensibile al tocco, si tiene comodamente in mano.

Ha una frequenza di trasmissione di  2,4 GHz, mentre la potenza dell’emissione laser è inferiore 0.5mW: si rivela quindi realizzato nel pieno rispetto della normativa europea vigente.

Sulla tastiera, i pulsanti di scorrimento delle slide sono disposti a un’adeguata distanza. In questo modo si è sicuri di non commettere spiacevoli errori nella selezione delle funzioni. Il tasto del puntatore laser è molto grande ed è possibile trovarlo facilmente senza guardare.

Fin dal primo sguardo, l’apparecchio si fa apprezzare per la sua notevole compattezza, che consente di tenerlo comodamente nel palmo della mano durante la presentazione. Ha una dimensione di 10,6 x 3,8 x 2,6 cm e un peso di 92 g, inclusa la batteria. Si ricorda a questo proposito che l’apparecchio funziona con una normale pila di tipo AAA.

Lo slot della batteria prevede un alloggiamento destinato ad accogliere il ricevitore wireless USB, così non si rischia di perderlo. Il ricevitore è auto installante e, al termine del suo lampeggiamento, è pronto per entrare in funzione.

Il puntatore è compatibile con l’ambiente operativo Windows 2000 / XP / Vista ed è certificato FC, CE, RoHS.

Ci piace:
  • Funziona anche con le versioni più recenti di Windows e Mac
  • Si connette con semplicità
  • Grazie ai tasti grandi, le funzioni si selezionano ad occhi chiusi
Non ci piace:
  • Lo sportellino della pila è un po’ duro da aprire

 




Lascia un commento