Mamma guarda come nuoto! Merito dei 5 Migliori Salvagenti Gonfiabili per Bambini

Con l’arrivo della bella stagione non vediamo l’ora di portare i bimbi al mare o in piscina per farli divertire e giocare un po’ in acqua.

C’è da chiedersi però quale sia il miglior salvagente gonfiabile per bambini, che gli possa dare il supporto giusto per aiutarlo a stare in acqua e imparare il prima possibile a farne a meno.




I migliori salvagenti gonfiabili per bambini

I 5 migliori salvagenti gonfiabili per bambini

La scelta del salvagente giusto può essere un po’ impegnativa dal momento che oggi ci sono così tante varianti presenti sul mercato.

Basta però dare una rapida occhiata alle proposte della vendita online per avere un’idea chiara. Sono di grande aiuto anche le recensioni e i test pubblicati dagli utenti, soprattutto perché evidenziano i punti di forza dei diversi prodotti.

Acquistando online si ha anche il vantaggio di ottenere un prezzo molto vantaggioso, il più basso del mercato.

 

Freds Swim Academy Salvagente con supporto Swimtrainer

Il migliore per: sezioni di gonfiaggio distinte

Questo salvagente è adatto ai bambini di età compresa tra i 3 mesi e i 4 anni (fino a 15 chilogrammi di peso).

È dotato di una pettorina interno gonfiabile che evita di far scivolare il bambino e lo mantiene in posizione obliqua (non verticale).

Presenta inoltre una cinghia di sicurezza regolabile da allacciare dietro la schiena. Le camere d’aria gonfiabili sono poste in sezioni separate all’insegna della massima sicurezza.

  • Sicuro
  • Antiscivolamento
  • Regolabile

 

Infantastic Salvagente anello

Il migliore per: seggiolino con parasole

Molto pratico e comodo, è un versatile salvagente seggiolino da bagno, adatto per bambini 1-3 anni. Ciò che lo caratterizza è il suo tettuccio gonfiabile, per proteggere il piccolo dal sole.

Il sedile è confortevole. Le dimensioni dell’anello interno sono pari a circa 30 centimetri, quelle dell’apertura delle gambe sono di circa 10 centimetri di diametro.

  • Pratico
  • Confortevole
  • Sicuro

 

Salvagente Janè 40332

Il migliore per: tenere il piccolo sempre vicino a sé

È un pratico salvagente mamma / bambino, adatto per bebè dai 6 mesi ai 3 anni (con peso massimo di 18 kg). Da usare per il bagno, sicuro e divertente per il piccolo e i genitori che possono sostenere il salvagente per tenere vicino a sé il bambino.

La sezione per il bebè è provvista di schienale gonfiabile e di dispositivo di trattenuta a mutandina, ideato per garantire la massima comodità e stabilità durante il gioco.

Dispone anche di un manigliotto nel caso in cui l’adulto preferisca non indossare il salvagente.

  • Ingegnoso
  • Sicuro
  • Confortevole

 

Salvagente Mutandina Fluo

Il migliore per: grande stabilità

Ha una seduta adatta al pannolino con mutandina di sostegno. È composto da due anelli gonfiabili che portano l’area di galleggiamento a un diametro di 76 cm, per garantire un’ottima stabilità.

Ha inoltre 4 camere d’aria indipendenti per ulteriore garanzia di sicurezza. SI rivela adatto a bambini di 1-2 anni di età (fino a 15 chilogrammi) di peso. Kit di riparazione incluso.

  • Sicuro
  • Pratico
  • Completo

 

Gosear Seggiolino Gonfiabile

Il migliore per: utilizzo in piscina

È specifico per un impiego in acque ferme, ed è adatto a bambini da 0 a 5 anni, con mutandina di sostegno.

Le doppie maniglie consentono una presa diretta da parte del bambino, aumentando la stabilità del sedile. Disponibile in versione colorata per bimba e bimbo. Il diametro esterno è di 50 centimetri.

 




Perché imparare a nuotare?

Un bambino che impara a nuotare compie un passo importante nel suo percorso di crescita. È importante fare in modo che si accosti a questa attività il prima possibile e senza paura, perché possa muoversi in acqua in piena autonomia.

Nuotare è uno sport completo, che consente di mettere in movimento tutti gli arti. Ma è anche fondamentale, nella vita, per essere in grado di cavarsela nelle situazioni di potenziale emergenza.

 

Modelli di salvagente per bambini?

Se non ha dimestichezza con l’ambienteil-miglior-salvagente-gonfiabile-per-bambini acquatico o se anzi ne ha un po’ timore, gli si può far indossare fin da piccolo dei galleggianti come salvagenti, braccioli o giubbottini.

I galleggianti per bambino sono disponibili in tutte le forme, colori e dimensioni. Creano un modo divertente e sicuro per il vostro bambino di stare in acqua e danno un po’ di libertà anche ai genitori, anche se è prioritario per loro essere sempre presenti e vigili.

Per il bambino sono un modo di divertirsi iniziando un primo contatto con l’acqua, sia che si tratti di una piscina sia di portarlo al mare.

 

Misura dei salvagenti per bambini?

I galleggianti devono essere in primo luogo sicuri, adatti per i primi anni di età (1-3 anni al massimo) considerando anche il peso del bambino.

Il perché è presto detto: se si utilizzano galleggianti per bambini più grandi o con diametro interno più ampio i bambini piccoli potrebbero scivolare fuori.

I materiali standard più utilizzati sono il pvc e il vinile, che garantiscono una buona durabilità.

 

Vantaggi dei salvagenti per bambini?

I salvagenti hanno il vantaggio che sostengono bene il bambino, permettendogli di avere sempre il capo e le spalle fuori dall’acqua.

Possono essere quindi utili come primo approccio per i bambini molto piccoli e che hanno paura di accostarsi a questo elemento naturale.

Dovrebbero essere utilizzati pertanto non per fargli imparare a nuotare ma solo per adagiarli nell’acqua per un primo contatto.




Sicurezza dei salvagenti per bambini?

È importante che, quando un bimbo entra in acqua con il salvagente, sia sempre presente un adulto.

Infatti, se il bambino si sbilancia in avanti il salvagente può diventare addirittura un pericolo: si può sfilare e il bambino si può ritrovare in posizione capovolta con “le gambe all’aria” e il capo sotto.

 

Salvagenti bretelle e mutandine bambini?

Alcuni modelli presentano dei supporti come bretelline e mutandine che aiutano a sostenere il piccolo.

I modelli con giubbottino interno e bretelline possono essere più adatti qualora si voglia tenere l’accessorio per più tempo: i fori per le gambe delle mutandine potrebbe dare, a un certo punto, un po’ di fastidio ai bambini più grandi.

Con questo tipo di salvagente il bambino non ha bisogno di fare sforzi per stare a galla e si adagia in modo più rilassato ma in posizione eretta, con spalle e testa fuori dall’acqua. Ecco perché un salvagente con mutandina è adatto a un bambino fino a circa 24 mesi.

Un galleggiante regolabile può far risparmiare denaro, perché può essere utilizzato per un tempo maggiore.

Per garantire maggiore sicurezza alcuni di questi modelli possono avere sezioni di camere d’aria distinte, in modo tale che se anche una dovesse sgonfiarsi le altre mantengono il sostegno.

A questa età occorre proteggere anche il capo del bambino dai raggi solari, per cui è meglio fargli indossare un cappellino oppure scegliere un galleggiante con baldacchino.

 

Bracciali e giubbotti per bambini?

I braccioli permettono un maggior contatto con l’acqua (la bocca infatti ne sfiora il livello) e proprio per questo non sono ben graditi dai bambini piccoli. Hanno inoltre il limite che abituano il piccolo ad uno spostamento verticale anziché obliquo, rendendo poi più difficile l’avanzamento a cagnolino spontaneo e autonomo.

I giubbotti (tipo quelli di salvataggio) rappresentano il sostegno più sicuro solo in caso di caduta in acqua e solo a condizione che si cada in posizione supina. Viceversa, se un bambino piccolo si ritrova in posizione prona, avrà grosse difficoltà a tenere il viso fuori dall’acqua o a riuscire a girarsi.

Non è inoltre adeguato per imparare a nuotare perché è troppo ingombrante.

 

Opinioni sui salvagenti gonfiabili per bambini?

I salvagenti per bambini devo essere considerati un accessorio di primo livello. Infatti, prima il bambino impara a nuotare in modo autonomo e più avrà modo di divertirsi e di sentirsi più sicuro a contatto con l’acqua, magari in compagnia di amici!

È importante sapere che qualsiasi sostegno non rappresenta di per sé una prevenzione sicura dei rischi dell’annegamento e va usato obbligatoriamente in presenza di un adulto. Non va sottovalutato che anche l’acqua bassa può rappresentare un potenziale pericolo e perciò è meglio tenere i figli sempre sott’occhio.

Si consiglia di cogliere ogni occasione per insegnargli a nuotare da solo, soprattutto dove non tocca.

 

Salvagenti per bambini a norma?

Al momento dell’acquisto è bene verificare che il salvagente sia a norma. Deve rispondere alle norme europee di sicurezza EN13138 e CE.

I salvagenti devono essere garantiti resistenti all’acqua salata, all’acqua con cloro e non devono rilasciare sostanze tossiche.




  • Voto:
4.9