Le 5 Migliori Creme Mani: Morbide Come Non Le Hai Avute Mai

Le mani sono la parte del corpo maggiormente

esposta agli agenti esterni: freddo, vento, umidità raggi Uv…

È importante quindi prendersene cura ogni giorno con la migliore crema mani, che ci aiuta a mantenerle sane e vellutate e previene i segni dell’invecchiamento precoce della pelle.





Qual è la migliore crema mani?

È quella che ci arreca subito sollievo nei momenti particolarmente difficili, quella che ci accompagna ogni giorno facendoci sentire sempre piacevolmente coccolati, quella che equilibra tutti i componenti fisiologici della cute, quella che ci piace mettere perché profuma di buono…

Ma come sceglierla? Sul mercato ci sono così tante proposte. Si può andare in farmacia, ma a che prezzo?

La risposta viene dalla vendita online: una vetrina di prodotti di marca al top della qualità che, grazie alle opinioni e ai test pubblicati nella pagina di ogni proposta, ti aiuteranno a trovare la soluzione adatta a te, al prezzo più basso.

 

Kit da regalo per mani e piedi Burt’s Bees

La migliore per: kit completo

È un piccolo kit che contiene una serie di prodotti per prendersi la massima cura delle mani e dei piedi.

Accoglie una crema per cuticole al limone (8,5 grammi), un balsamo per le mani (8,5 grammi), una crema per i piedi al cocco (20 grammi), una crema per le mani al miele e vinaccioli (20 grammi), una crema al latte e alle mandorle (7 grammi) e un balsamo labbra all’olio di melograno (4,25 grammi).

  • Idratante
  • Da viaggio
  • Idea regalo

 

Fiori di Cipria Crema Mani Propoli Olio Oliva

La migliore per: rapido assorbimento

Questa crema mani emolliente e lenitiva a rapido assorbimento è specifica per il trattamento di mani secche, irritate, screpolate.

Protegge e combatte i piccoli tagli e gli arrossamenti causati da detersivi e dagli agenti atmosferici.

È a base di propoli, un principio attivo naturale dall’azione antisettica, protettiva e cicatrizzante.

  • Emolliente
  • Lenitiva
  • Cicatrizzante

 

L’Erbolario Crema Per Le Mani e Unghie

La migliore per: non unge

Questa crema all’olio di oliva e alla vitamina E consente di idratare a fondo le mani senza ungerle, lasciandole morbide e vellutate.

È prodotta interamente in Italia da ingredienti del territorio di Lodi ed è priva di parabeni, oli minerali e siliconi. La confezione contiene 75 millilitri di crema.

  • Made in Italy
  • Idrata
  • Senza parabeni

 

Crema mani al latte di mandorle Burt’s Bees

La migliore per: consistente

È a base di olio di mandorle e latte, due ingredienti naturali che rendono questa crema particolarmente consistente.

Si presta ad essere impiegata ogni giorno, soprattutto per prevenire le screpolature e i rossori che possono insorgere nei mesi più freddi.

Viene proposta in un’elegante confezione da 57 grammi, dal gradevole aspetto un po’ retrò, ideale da la sciare in vista sulla scrivania.

  • Ingredienti naturali
  • Utilizzo quotidiano
  • Elegante

 

Neutrogena Handcreme

La migliore per: molto concentrata

Ne basta una piccola quantità per dare un sollievo prolungato anche alle mani particolarmente secche e screpolate.

La sua formula norvegese a base di glicerina arricchita lascia la pelle visibilmente più morbida e liscia.

Dermatologicamente testata, non ha profumazione e consente quindi un’applicazione discreta. Il tubetto da 50 millilitri consente di effettuare più di 200 applicazioni.

  • Dermatologicamente testata
  • Senza profumazione
  • Lunga durata





Protezione con crema mani?

I problemi che ci ritroviamo ad affrontare in fatto di cura delle mani sono principalmente dovuti a tre cause:

  • arrossamento
  • screpolature
  • macchie cutanee (che oltretutto sono antiestetiche.

L’insorgere di questi problemi può essere legato non solo a fattori climatici, ma anche a stress a lavori pesanti senza guanti di protezione, a lavori esterni come attività hobbistiche domestiche a mani nude (giardinaggio, bricolage, ecc.) al contatto con detersivi molto aggressivi, all’inquinamento.

Anche le carenze vitaminiche e nutrizionali possono essere causa di screpolature e formazione di rughe.

 

Cura mani in inverno?

Non c’è dubbio che soprattutto in inverno è importante prendersene migliore-crema-manicura con maggiore attenzione: le mani sono esposte al freddo, all’acqua fredda, al vento e proprio per difendersi da queste aggressioni esterne l’organismo produce un fenomeno di vasocostrizione che spinge i vasi sanguigni a restringersi al fine di disperdere meno calore possibile.

E proprio a causa di questa diminuzione del flusso sanguigno la pelle è meno nutrita e quindi tende a seccarsi, perché comincia a bruciare grassi ed altre sostanze di riserva.

In questo periodo, quindi, è bene seguire alcuni accorgimenti finalizzati a proteggere e nutrire mani e unghie, a preservarle dai danni causati dalle basse temperature, a mantenere la concentrazione dei lipidi contenuti nella pelle in funzione dermoprotettiva.

 

Prevenire problemi alle mani?

Per prevenire gli inconvenienti legati al clima o allo stress basta veramente poco:

  • indossare i guanti quando fa molto freddo
  • lavare i piatti usando i guanti perché i detersivi, così come l’acqua troppo calda o troppo fredda possono aumentare l’irritazione e il bruciore
  • usare un sapone neutro o con pH definiti per non alterare il film lipidico superficiale che ci protegge
  • scegliere creme specifiche per le mani che contengano burri vegetali o oli vegetali, che svolgano un’azione emolliente.

 

Curare le mani con crema?

Quando iniziamo ad avvertire fastidiosi pizzicori e pruriti siamo di fronte a mani arrossate, causate da un’alterazione dei valori normali di protezione della pellicola idrolipidica prodotta dalla nostra epidermide.

Questa infiammazione si cura con creme molto nutrienti dalle proprietà emollienti, ricche cioè di sostanze naturali come glicerina, pantenolo, allantoina ed estratti di camomilla. Molto utilizzati sono anche avena, aloe, calendula, crema di manioca, olio d’oliva e prodotti al limone. Per non parlare dell’Argan Erbolario.

Screpolatura e inaridimento sono le due tipiche caratteristiche delle mani secche. Se ci sono manifestazioni di screpolature avanzate non è raro l’insorgere di micro-ferite e piccole ulcere che si formano sulla superficie della pelle. I prodotti da usare in questo caso devono avere proprietà cicatrizzanti e avere un’azione occludente, devono ridurre l’evaporazione dell’acqua, oltre ad essere nutrienti ed emollienti.

I prodotti devono anche essere ricchi di sostanze antiossidanti, ceramidi (una sostanza affine ai lipidi che fa parte del doppio strato lipidico delle membrane cellulari), di sostanze anti-age perciò ricche di vitamine A ed E ed altri antiossidanti ben noti come rame, zinco e coenzima Q10.




Crema mani contro macchie?

Le macchie cutanee sono causate dalla distribuzione non omogenea della melanina, della quale soffrono principalmente le donne over 35.

I principali fattori di rischio sono inquinamento, raggi Uv e fumo di sigaretta. La cura comporta un utilizzo frequente di esfolianti e schiarenti: i primi levigano la superficie della pelle mentre i secondi sono trattamenti intensivi da farsi prescrivere da dermatologi ed esperti in materia.

Rimuovere lo strato di cellule della pelle morte consente un rapido assorbimento di idratanti, oltre a permettere la rigenerazione della pelle più fresca e più giovane. L’esfoliazione ha un’azione antimacchia, sottopone la pelle a “peeling” e, nel tempo, aiuta a eliminare anche le rughe.

 

Scelta della crema mani?

Ogni azienda di cosmetici propone una vasta gamma di creme create in modo specifico per idratare le mani, ma è bene affidarsi a quei marchi che hanno una maggiore esperienza in questo settore: Bottega Verde, Clarins, Clio, Caudalie… solo per citarne alcune.

La scelta di creme per le mani e piedi di alta qualità deve tenere conto del tipo di pelle e delle sue specifiche necessità per trovare la formulazione di ingredienti con l’effetto più appropriato per la nutrizione e l’idratazione.

Nel caso in cui le mani siano eccessivamente asciutte e screpolate, è meglio scegliere una crema con una formula concentrata e una consistenza fluida per riparare la pelle anche nelle condizioni più critiche.

Se, oltre alle mani che sono molto ruvide, secche e screpolate, hai anche una pelle sensibile che tende ad irritarsi, allora la tua migliore opzione sarà di acquistare creme per mani concentrate che non contengono profumi o composti chimici di sintesi aggressivi.

In questo modo proteggerai completamente la barriera naturale della pelle e potrai idratarla senza correre il rischio di reazioni allergiche.

Per soggetti particolarmente sensibili, specie d’estate, conviene utilizzare creme idratanti con protezione Uv, che aiutano a mantenere la pelle giovane, a ridurre le rughe e diminuire le macchie scure.

In alcuni casi particolari gli arrossamenti possono degenerare in vere e proprie malattie della pelle, come eczemi e dermatiti, che devono essere curate sotto lo stretto controllo di uno specialista dermatologo, prima di provare da sé l’uso di creme che potrebbero causare ulteriori reazioni allergiche complicando il quadro clinico.

 

Quali tipi creme mani?

Le creme per le mani sono disponibili nelle forme per uso quotidiano frequente e nelle forme per applicazioni notturne, anche se il confine tra i due tipi non è più netto come una volta.

Ci sono però creme che essendo particolarmente sensibile alla luce del sole è bene utilizzare solo la sera: sono quelle con proprietà esfolianti a base di acido glicolico, un ingrediente idratante che aiuta a rimuovere le cellule della pelle danneggiate senza gli effetti di fiocco e irritazione.

Chi vuole essere veramente in linea con prodotti naturali dovrebbe orientarsi verso creme ecodermocompatibili, cioè frutto di una cosmesi sostenibile che rispetti le esigenze della pelle e non faccia male all’ambiente (biodegradabilità, packaging).

 

Leggere etichetta crema mani?

Le creme possono essere molto differenti tra loro non solo perché contengono principi attivi differenti che svolgono azioni mirate, ma anche per la presenza di sostanze “veicolo” da evitare.

Un cosmetico è fatto di uno o più principi attivi mescolati ad altri componenti (i veicoli) che ne assicurano la stabilità, la sterilità, la conservazione

L’etichetta ci svela i principali componenti del prodotto e in quale quantità sono presenti.

L’elenco degli ingredienti, in ordine decrescente, si chiama Inci e imparare a decifrarlo è il primo passo per capire la formulazione di un prodotto, la sua reale efficacia, la biodegradabilità, la tossicità e/o incompatibilità nei confronti della pelle ma anche dell’ambiente (spesso il principio attivo è agli ultimi posti a dimostrazione che la sua percentuale è irrisoria!).

 

Ingredienti crema mani nemici della pelle?

Derivati dal petrolio e siliconi sono i maggiori nemici della pelle, e non sono i soli. Perciò quando si acquista un prodotto è meglio scegliere quello privo di queste sostanze o che comunque ne contenga il meno possibile.

In verità c’è da osservare che non tutte le sostanze di sintesi sono dannose e ad esempio prodotti molto raffinati derivati dal petrolio come la vaselina pura sono utilizzati come lubrificanti per rendere scorrevole il prodotto anche in preparati farmaceutici, però è bene evitare quelle creme che li contengono ai primi posti dell’etichetta.

Non è detto però che i prodotti completamente naturali siano più efficaci degli altri. Le sostanze di sintesi non vanno sempre demonizzate purché si tratti di “chimica amica”. Ci sono antiossidanti natural identici come la vitamina A, C o E che pur essendo frutto di sintesi sono principi attivi preziosi e sicuri. Una buona crema sostituisce gli ingredienti chimici dannosi (siliconi , paraffina, ecc) con sostanze più compatibili e bio come, per esempio, le vaseline vegetali.

 

Opinioni sulla crema mani?

Ogni età ha le sue esigenze, perché cambiano le caratteristiche della pelle e anche le aspettative e le richieste che si fanno ad un cosmetico. In ogni caso prima di scegliere una crema è bene sapere cosa ci si aspetta dal prodotto e quali sono le problematiche sulle quali si vuole intervenire.

Le creme che danno maggiore soddisfazione sono quelle alle quali si sono chiesti dei risultati ragionevoli. E nel caso di problemi di un certo rilievo o anche solo in presenza di sintomi è bene fare preventivamente una visita dermatologica.

Se una crema soddisfa tutte le aspettative non ha senso cambiarla. Ma è bene alternarla a seconda della stagionalità: durante il periodo invernale bisogna utilizzare una crema più nutriente mentre durante la stagione estiva bisogna è meglio optare per una più leggera.




Reply