Le 5 Migliori Tende da Campeggio 1 Posto: Leggere, Compatte, Funzionali

OffertaPiù venduti No. 1
Highlander Blackthorn...
19 Voto

Quando si sceglie una tenda da campeggio da utilizzare con il partner o la famiglia, i primi criteri riguardano il numero di posti e la comodità. Però se viaggi da solo la vorrai sicuramente piccola, leggera e per nulla ingombrante. La migliore tenda da campeggio 1 posto è studiata proprio in quest’ottica.

Per chi si sposta con la tenda in spalla peso e dimensioni sono infatti fondamentali, mentre sono trascurabili per chi decide di caricarla in macchina.



Le migliori tende da campeggio 1 posto

Qual è la migliore tenda da campeggio 1 posto?

Una discriminante è sicuramente la scelta tra una tenda da campeggio monotelo e una a telo doppio. La prima sarà più leggera, a parità di numero di posti, tuttavia non dobbiamo dimenticare che anche i materiali sono importanti, specie se ci si trova ad dover affrontare delle intemperie.

Per questo una buona tenda deve essere impermeabile, qualunque sia la stagione in cui si decide di partire. Verifica a tale proposito se le cuciture sono nastrate. Questa caratteristica rende la tenda più resistente alle infiltrazioni d’acqua.

Nella ricerca che precede l’acquisto è importante valutare le diverse marca soprattutto quelle che si conosco per esperienza tecnica; anche per il design del modello non hai che l’imbarazzo della scelta. Trovi prodotti di buona qualità a basso prezzo nella vendita online dove è possibile trovare tante offerte promozionali più economiche.

 

Ferrino Lightent 1 – La migliore per: semplice montaggio

Molto leggera, è dotata di due pali in duralluminio preformati che ne aumentano l’abitabilità della camera. Il doppio tetto e il pavimento impermeabile in poliestere Ripstop 3.000 mm trattato FR la rende anche particolarmente resistente.

L’interno, anch’esso trattato FR, è in nylon ripstop 70DEN; la zanzariera è ignifuga. Ha una struttura a pali in duralluminio pre-collegati in colore differenziato per garantire la massima semplicità e velocità di montaggio. Si rivela efficiente anche dal punto di vista dell’aerazione.

Completano le sue caratteristiche le tasche interne porta oggetti, il gancio porta lampada, la sacca custodia e il kit riparazione. Le sue dimensioni sono pari a 130 x 220 x 80 cm (larghezza x lunghezza x altezza), 0,6 m³.

  • Pratica
  • Impermeabile
  • Resistente

 

Geer Top – La migliore per: resisten al vento forte

Portatile e ultraleggera, è realizzata in nylon siliconato 20D. Il rivestimento esterno prevede una ricopertura in silicone e le cuciture sono nastrate. La tenda interna è in 210T poliestere traspirante, con rete di nylon fine e molto densa. Il design a pali di alluminio incrociati e barre passanti aumenta la stabilità della struttura, rendendola capace di resistere a venti burrascosi.

Le finestre per la ventilazione chiudibili la rendono la tenda traspirante e funzionano da sfogo per la condensa. I ganci in alluminio sono leggeri e forti, mentre i robusti picchetti sono fatti in nylon ad alta densità e anelli di rame anti strappo.

Le cinture per la chiusura e le corde guida sono prodotte in materiale riflettente, adatto per l’utilizzo notturno. Le doppie zip permettono di chiudere dall’interno o dall’esterno. Sono presenti delle tasche portaoggetti su entrambi i lati interni.

  • Impermeabile
  • Praticità
  • Sicurezza

 

Camp Minima 1 SL – La migliore per: ultraleggera

È una tenda doppio telo a tunnel, compatta e superleggera. Il sistema di montaggio della paleria è tramite guaina e lo smontaggio si rivela molto rapido. Il peso totale è di poco più di 1 kg, paleria e picchetti compresi. Il segreto di questa leggerezza è riposto nei paletti di diametro ridotto e nel telo esterno in nylon super leggero.

La struttura a rete garantisce una ventilazione ottimale mentre il telo esterno assicura una buona termicità. È realizzata in telo nylon Ripstop 30D, il pavimento è 70D nylon 190T/N.

  • Ventilazione
  • Termicità
  • Compatta

 

Naturehike Tagar – La migliore per: spaziosa

Ha una struttura semplice, che favorisce l’abitabilità interna. La tenda esterna e la base sono in nylon 20D. La rete ad alta densità B3 offre una buona ventilazione.

Semplice da montare, richiede solo il posizionamento di un palo di Basta mettere un palo di alluminio. Ideale per ciclismo, escursionismo, campeggio, è anti-UV, anti-vento, anti-pioggia.

  • Ventilazione
  • Pratica
  • Anti-UV

 

Justcamp Fargo 1 – La migliore per: prezzo interessante

Si tratta di una versatile tenda di base per brevi escursioni a piedi o in bicicletta. Ha un ingombro ridotto (le dimensioni di trasporto sono di 47 x 13 x 13 cm) e un peso contenuto (2,7 kg). In caso di emergenza, può ospitare all’asciutto anche due persone.

È sviluppata con un semplice sistema di cordini e alamari che semplifica al massimo le operazioni di montaggio. Viene fornita completa di borsa di trasporto, robusti picchetti e kit di riparazione.

  • Compatta
  • Anche per 2 persone
  • Accessoriata




Perché acquistare una monoposto?

tenda-da-campeggio-1-posto

Quando decidi di fare un’escursione e prevedi di non trovare rifugio per pernottare al coperto, tra le attrezzature trekking indispensabili c’è ai primi posti la tenda.

Se ti avventuri in solitaria, la soluzione migliore è una tenda da campeggio da un solo posto. E anche se si viaggia insieme ad amici, il più delle volte si preferisce una tenda per ciascuno piuttosto che una 4 posti, per una semplice ragione: un modello più grande sarà più pesante e ingombrante da portare, con il rischio non riuscire a portare altra attrezzatura da campeggio indispensabile.

 

I 5 vantaggi di una versione per single

tenda-monoposto

Ci sono alcune situazioni in cui le tende singole si distinguono dalle altre tende da campeggio. Dipende da cosa pensi di fare con la tua tenda, ma qui ci sono alcuni vantaggi che potrebbero farti apprezzare l’idea di acquistare una tenda da campeggio a un posto.

1. È leggera

Poiché le tende singole sono più piccole, sono anche più leggere. Il peso medio di una tenda di questo tipo è di circa 1,5 kg. Il peso è un fattore incredibilmente importante in quanto anche mezzo chilo o un chilo in più possono fare un mondo di differenza nel tuo zaino.

Il carico per le escursioni sarà più facile da trasportare. Inoltre potrai recuperare peso e spazio mettendo nello zaino qualcos’altro, fossero anche solo due magliette di ricambio, qualche capo intimo o la tua inseparabile amaca.

2. È pratica

Quando viaggi da solo, non è necessario optare per una grande tenda. Un modello da un posto è più facile da trasportare ed è l’ideale per organizzare gli spazi e gli ingombri a disposizione.

3. È facile da montare

Una tenda monoposto è molto compatta e di solito richiede meno tempo ed energia per il montaggio. Questo è l’ideale dopo una lunga giornata di escursioni o un’arrampicata, soprattutto se quando ti accampi sta già arrivando la sera.

4. È confortevole

Le tende singole da un posto offrono un sacco di comfort. Di solito, non c’è nemmeno bisogno di usare un materassino per coricarsi, a meno che il fondo non sia bagnato o particolarmente umido.

5. È più economica

Per via delle loro dimensioni e per il fatto che sono realizzate con un quantitativo ridotto di materiale, queste tende in genere costano meno rispetto ad altri modelli più grandi. Questo è un grosso vantaggio per chi viaggia cercando di ottimizzare i costi.

 

Per il trekking in solitaria

trekking-in-solitaria

Se ami il trekking, sai bene cosa significa accamparsi in un luogo remoto dove puoi sentirti piacevolmente distante dallo stress della società moderna. C’è chi preferisce accamparsi in gruppo o con almeno un’altra persona, poiché può rivelarsi una delle più potenti esperienze di legame immaginabile.

Altri preferiscono invece spostarsi da soli, perché il campeggio solitario li aiuta a riflettere portando con sé tutti i piaceri meditativi in sintonia con la bellezza della natura.

 

Anche in compagnia

Una tenda monoposto non è necessariamente sinonimo di campeggio in solitaria. Può essere una scelta da preferire anche quando ci si vuole accampare in un gruppo: portare la propria tenda può essere un’esigenza perché la condivisione di uno spazio ristretto potrebbe non essere la massima forma di comodità.

L’utilizzo di una tenda singola quando ci si accampa in un gruppo riduce anche il potenziale rischio di discussioni legate a come posizionare correttamente il sacco pelo dei diversi occupanti.

Una volta dentro la tenda singola, che tu stia o no in campeggio con gli amici, avrai uno spazio tutto tuo. Puoi fare qualsiasi cosa ti piaccia, sia che si tratti di tenere accesa la lanterna tutta la notte leggendo un libro o di dormire ben avvolto nel tuo sacco a pelo lontano dagli occhi indiscreti degli amici.

 

È abbastanza robusta?

Questa domanda non può avere una risposta univoca, semplicemente perché le tende singole sono disponibili in tutte le forme e le dimensioni e realizzate con materiali diversi per scopi diversi. Detto questo, qualsiasi tenda di alta qualità, indipendentemente dalle dimensioni, dovrebbe durare per molti anni se la tratti con la dovuta cura. Diamo uno sguardo più da vicino alle cose che influiscono sulla durata della tua tenda.

 

Di che materiale è fatta?

Il design più innovativo e i colori più sgargianti del mondo non permetteranno a una tenda mal costruita di sopportare per molto tempo vento, neve e pioggia.

Le tende sono progettate per durare e sono caratterizzate da tessuti resistenti allo strappo, cuciture impeccabili, cerniere antiaderenti di alta qualità, pali in alluminio ad alta resistenza e pavimenti impermeabili. Come con la maggior parte delle cose nella vita pagherai di più per ottenere di più.

 

Caratteristiche dei modelli in nylon?

Al giorno d’oggi quasi tutte le tende sono fatte in nylon. Per le pareti della tenda viene usato di solito il nylon traspirante, mentre per la copertura e il pavimento viene di solito impiegato il nylon cerato per assicurarne l’impermeabilizzazione.

Questo materiale dovrebbe coprire tutto il pavimento, e dovrebbe girare verso l’alto ai lati lungo le pareti per circa 15 cm. Ci dovrebbero essere meno cuciture possibili: è quello che si chiama pavimento “a vasca”. Deve tenere lontana anche l’acqua che potrebbe scorrere vicino o sotto la tenda.

 

A cosa serve il sottotelo?

Prima di affrontare la tua escursione, dovresti procurarti anche un sottotelo (telo impermeabile). Non solo protegge il pavimento della tenda da pietre e detriti, ma previene anche la formazione di condensa all’interno, qualora la struttura sia stata montata in un posto freddo e umido.

Molte tende vengono fornite con un proprio sottotelo dedicato che viene agganciato o abbottonato al pavimento sotto la tenda.

 

Controlla bene le cerniere

Le zip si devono aprire e chiudere facilmente, e non si devono inceppare o incastrare con il tessuto della tenda. Allo stesso modo, non si devono impigliare sulle alette di nylon o sul tessuto liso. Le cerniere di plastica o di ottone non si rovinano, mentre quelle di acciaio o alluminio sono più resistenti ma si danneggiano con l’umidità.

Per mantenere le cerniere in buono stato, si possono leggermente lubrificare con uno spray al silicone. Quando si monta una tenda bisogna sempre ricordare di picchettarla con le cerniere chiuse, per evitare che successivamente essendo troppo tese siano difficili da chiudere.

 

Per cosa la usi?

Mentre materiali di qualità e costruzione solida sono elementi fondamentali per determinare quanto durerà la tua tenda monoposto, è altrettanto importante che la struttura che stai per acquistare sia progettata per il tipo di utilizzo che hai in mente.

Ad esempio, se utilizzi ripetutamente la tua tenda da 3 stagioni nel periodo invernale, non solo sarai spesso a disagio, ma ridurrai drasticamente la sua durata. Se acquisti una tenda da un posto con un’impermeabilità parziale e poi la usi spesso in condizioni di pioggia, accorci di nuovo la sua durata e rischi di tornare a casa con il raffreddore.

 

Trattala con cura

Non tutti si rendono conto di quanto sia importante la manutenzione delle tende. Eppure, è una di quelle cose semplici che possono fare la differenza quando si tratta di estendere la vita del tuo modello da single. Pulirla regolarmente, piegarla correttamente e riporla secondo le istruzioni ti consentirà di ottenere il massimo dalla tua tenda.

 

Come garantirle una lunga vita

tenda-ultraleggera-1-posto

Ci sono alcuni semplici accorgimenti che ti possono consentire di prolungare notevolmente la durata della tua tenda. Ad esempio, usa sempre la copertura antipioggia anche se non piove.

È anche importante pulirla dopo ogni uscita, assicurandosi di asciugarla accuratamente prima di riporla nella sua sacca. E a questo proposito, se non la utilizzi per lungo tempo lasciala in un luogo protetto, lontano dalla luce solare diretta. Non da ultimo, effettua le riparazioni quando è necessario: se non intervieni, un piccolo danno rischia di trasformarsi prima o poi in un grande danno.

Alcune persone mantengono per 30 anni, in perfette condizioni, la loro tenda ultraleggera 1 posto, mentre con altri la stessa tenda non raggiungerà i 10 anni. Ciò che separa i due tipi di soggetto di solito non è altro che una buona manutenzione periodica.

 

Valuta le diverse forme

Le tende da un posto, come tutte le tende, sono disponibili in forme diverse. Ogni configurazione ha i suoi vantaggi e svantaggi. Ecco alcune delle più comuni strutture per persone singole.

Canadese

La tenda canadese è sicuramente il modello più classico di tenda da campeggio. È entrata ormai nell’immaginario di tutti come “la” tenda da campeggio ed ha accompagnato intere generazioni nelle gite fuori porta. Ad oggi risulta forse il modello meno usato a causa della poca praticità data dalla forma che, a parità di base, offre poco spazio in altezza.

Vi sono comunque dei nuovi modelli realizzati con materiali resistenti, e se stai cercando qualcosa di molto economico, in questa tipologia potrai trovare le tende con i prezzi più imbattibili.

Igloo

La tenda ad igloo è una delle tende più usate sia ad uso sportivo, grazie a modelli sempre più innovativi, sia da chi vuole trascorrere un fine settimana all’aperto.

I modelli più articolati, come quelli dalla forma geodica, offrono agli escursionisti un riparo sicuro anche in condizioni climatiche estreme. Tra i modelli di tende da campeggio ad igloo possiamo inoltre trovare tra le tende più leggere in assoluto.

A tunnel

La tenda a tunnel è una tenda che sta riscuotendo sempre più successo, non solo da chi pratica escursionismo, grazie alla sua forma che a parità di base offre molto spazio anche in altezza. Proprio in quanto a spazio è seconda solo alle tende a casetta.

In questa categoria troviamo anche le tende super leggere per una o due persone, adatte ad offrire un riparo immediato in caso di mal tempo.

4 stagioni

È una tenda adatta non solo ai periodi estivi, ma anche in quelli invernali, anzi, è proprio con il cattivo tempo che offre le migliori prestazioni. Solitamente queste tende sono scelte da chi pratica trekking, alpinismo o anche semplicemente da chi ama trascorrere qualche giorno all’aria aperta anche nel periodo invernale.

Queste tende da campeggio solitamente sono più costose rispetto alle tre stagioni poiché è previsto l’impiego di materiali innovativi molto resistenti. Anche tra le tende da campeggio 4 stagioni si possono trovare modelli più performanti rispetto ad altri, e questo dipende dal materiale utilizzato per la paleria, dal numero di persone che riescono ad accogliere, dalla colonna d’acqua che riesce a sopportare il tessuto.

 

Come scegliere il modello che fa per te

Scegliere la tenda giusta si riduce a poche decisioni chiave: capacità, stagionalità, peso e vivibilità, grado di protezione dagli agenti atmosferici, facilità d’uso.

Capacità

Le tende “zaino in spalla” sono disponibili in modelli da una a quattro persone. Non ci sono standard di settore, quindi assicurati di entrare nella tua tenda e vedere se ha lo spazio che ti serve per il comfort. Le opzioni per tende più grandi offrono una lunghezza e una larghezza extra.

Stagionalità

Scegli tra tende di tre stagioni, tende per la stagione allargata o tende per alpinismo, a seconda delle condizioni che incontrerai.

Peso

Puoi facilmente trovare una tenda che pesa meno di tre chili a persona. Quando si controlla il peso, è necessario sapere che il peso minimo viene misurato senza l’ingombro e le puntate, mentre il peso imballato include sacco, istruzioni e altro. Il peso effettivo è generalmente una media dei due.

Vivibilità

Prestare attenzione al numero e alla posizione delle porte, agli esterni protetti, alla dtazione di zanzariere e alla ventilazione.

Facilità d’uso

La facilità d’uso include anche la difficoltà di installazione e smontaggio della tenda.

Se possibile, ricorda di piegare la tenda quando è asciutta. Se devi piegarla quando ancora è un po’ umida, aprila appena arrivi a casa lasciala asciugare e trattala con un disinfettante spray per evitare che si possa formare della muffa.

 

Protezione dagli agenti atmosferici

Il materiale contribuisce anche alla protezione dagli agenti atmosferici. Non c’è niente di peggio di una tenda che perde o ha infiltrazioni d’acqua. Quando sei in campeggio, vuoi una strutturs che resista a freddo, pioggia, vento e forse neve, se prevedi di accamparti in inverno.

La maggior parte delle tende hanno una copertura impermeabile antipioggia realizzata con un nylon cerato o altri materiali simili. Alcune tipologie da escursionismo estremo sono fatte con tessuti impermeabili e traspiranti che non richiedono il telo di copertura.

La copertura dovrebbe proteggere le parti traspiranti della tenda. Invece alcuni tetti coprono soltanto pochi centimetri della parte superiore, mentre altri arrivano fino a terra.

Il telo dovrebbe tenere al riparo da qualsiasi tipo di pioggia, anche quella a vento. Dovrebbe coprire adeguatamente anche gli ingressi, impedendo alla pioggia di penetrare quando si entra o si esce.