Le 5 Migliori Bottiglie Shaker per Proteine da Portare Sempre in Palestra

Dopo un esercizio fisico prolungato, si ritiene che il corpo sia in grado di assumere nutrienti, in un periodo limitato, per aumentare la massa muscolare. La miglior bottiglia shaker per proteine consente di agevolare l’integrazione di proteine, amminoacidi e carboidrati.

E grazie a questo accessorio si può passare rapidamente da uno stato catabolico di consumo a uno anabolico di rigenerazione.




Le 5 migliori bottiglie shaker per proteine

In questa guida, ti proponiamo i modelli di bottiglie più popolari nel web. E, grazie alla vendita online, hai la possibilità di acquistarle al prezzo più basso e di riceverle comodamente a casa tua.

Le opinioni e i test degli atleti che le utilizzano abitualmente dopo l’allenamento ti possono aiutare a individuare il prodotto più adatto a te. Buona lettura!

Qui di seguito ti presentiamo le migliori bottiglie shaker per proteine:

1. Digoo Proteine Shaker DG-VX1

La migliore per: chiusura ermetica

Il suo utilizzo è molto semplice: basta aggiungere il liquido desiderato, premere il pulsante per attivare il motore, inserire la polvere e attendere 30 secondi.

La chiusura ermetica impedisce la fuoriuscita durante la miscelazione. Ha una capacità di 450 millilitri ed è realizzata in resistente acciaio inox e acrilico, privo di bpa.

Per pulirla, basta aggiungere acqua e sapone, accendere il motore e, dopo qualche istante, risciacquare.

  • Pratica
  • Veloce
  • Resistente

2. Cyclone Cup CC07

La migliore per: ogni tipo di ingrediente

È sviluppata con la rivoluzionaria tecnologia Cyclone Mixing (un sistema brevettato), che facilita al massimo la miscelazione degli ingredienti, anche quelli più compatti e difficili da diluire.

Ha una capacità di 591 millilitri. Il suo design ergonomico consente di impugnarla e azionaria in modo comodo ed efficace.

I suoi materiali costruttivi, particolarmente robusti, sono completamente privi di bpa e dehp.

  • Brevettata
  • Ergonomica
  • Capiente

3. Camtoa Mixer Bottiglia

La migliore per: compattezza

Le sue dimensioni compatte (22,5 x 8,4 x 5,8 centimetri) lo rendono un accessorio ideale da portare in palestra, per un’assunzione immediata di nutrienti dopo l’allenamento.

Può contenere fino a 450 millilitri di ingredienti, che vengono mixati all’istante con la sola pressione di un pulsante.

Si autopulisce con grande facilità, basta inserire un po’ d’acqua e di detersivo e premere il pulsante di attivazione. È realizzata in acciaio inox AS / silicone.

  • Pratica
  • Versatile
  • Robusta

4. Alpha Designs Shaker per frullati di proteine

La migliore per: elevata capacità

Ha un’elevata capacità di 750 millilitri, consentendo di preparare una grande quantità di miscela sempre pronta da bere.

Il tappo a vite e la speciale guarnizione in silicone evitano ogni rischio di fuoriuscita accidentale degli ingredienti. Il fondo incurvato impedisce il deposito delle polveri, semplificando così al massimo le operazioni di pulizia.

È privo di bpa e dehp e si può inserire nella maggior parte dei porta-bicchieri per auto.

  • Ergonomica
  • Pulizia semplice
  • Pratica

5. Best Body BBN Hardcore

La migliore per: box integrato per conservare gli ingredienti

La sua tazza può contenere fino a 600 millilitri di ingredienti, che si possono dosare con facilità grazie al sistema di gradazione in 50 millilitri.

Sul fondo della bottiglia è avvitato uno speciale box-serbatoio in grado di accogliere 120 grammi di polvere, per portare con sé la scorta di nutrienti.

Il coperchio è ribaltabile. Facile da pulire, si può lavare in lavastoviglie.

  • Design
  • Pratica
  • Facile pulizia

 




Che cos’è la finestra anabolica?

I body builder, e in generale coloro che praticano un’attività bottiglia-shaker-per-proteineintensa prolungata, spingono i muscoli ad utilizzare i combustibili metabolici ad un ritmo accelerato.

Per poter sostenere lo sforzo fisico continuato, il corpo attinge alle riserve endogene per fornire acidi grassi, glucosio e aminoacidi per l’ossidazione.

Terminato l’allenamento, per favorire il recupero fisico, l’ambiente catabolico che si è venuto a creare deve essere rapidamente modificato per passare ad ambiente anabolico. L’assunzione di determinati nutrienti contribuisce ad avviare i processi di riparazione del tessuto danneggiato e a ricostituire le riserve energetiche.

Questa fase è a breve termine e dura solo nelle 2-3 ore successive l’esercizio fisico: per questo viene denominata finestra anabolica.

 

Proteine nella bottiglia shaker?

Si è teorizzato che l’assunzione di specifici ingredienti (in particolare le proteine, gli amminoacidi e i carboidrati) contribuisca all’incremento della massa muscolare, al recupero delle scorte energetiche e all’immediata inibizione del metabolismo che sarebbe continuato per un po’ quasi per inerzia.

L’assunzione di integratori in polvere è ovviamente più agevolata in forma di bibita piuttosto che di barrette.

Il modo migliore per assumere più rapidamente le sostanze indispensabili a tale processo è quello di shakerarle a partire da proteine in polvere con dei beveroni da preparare al momento. Ecco spiegato il proliferare tra gli atleti delle bottiglie shaker.

L’intuizione di realizzare bottiglie shaker, è abbastanza recente: le prime bottiglie infatti sono state pensate nel 2004 ma solo nel 2010 hanno avuto il boom tra gli abituali delle palestre.

 

Che cos’è la bottiglia shaker per proteine?

Questi shaker sono molto simili ai bicchieri da cocktail utilizzati dai bartender. Sono costituiti da un contenitore di capacità variabile, con un cappuccio rimovibile a tenuta per potervi versare liquidi o frullati e aggiungere le proteine e gli integratori in polvere.

Una volta chiuso il contenitore e scuotendolo i diversi componenti il mix si amalgama fino a diventare una bevanda più liscia e più saporita. Ovviamente il mix lo si può preparare a casa e tenere in borsa, pronto per essere consumato dopo allenamento.

Alcuni modelli sono dotati di agitatori mossi da un motorino elettrico alimentato a pile e consentono di ottenere una bevanda più omogenea e gustosa.

 

Caratteristiche della bottiglia shaker per proteine?

All’interno dello shaker ci possono essere dei particolari apparati, come filtri o strutture, per agevolare la miscelazione dei diversi elementi senza la formazione di schiuma (che occupa volume) o grumi non dissolti.

Una buona bottiglia shaker deve avere alcune caratteristiche di base, fra cui:

  • una buona tenuta
  • un’adeguata robustezza
  • efficaci meccanismi di miscelazione
  • praticità di pulizia




Tenuta e robustezza bottiglie shaker proteine?

Una bottiglia che perde, ha un tappo che non chiude bene o una guarnizione poco efficiente, è il modo sicuro per rovinarvi la giornata. Soprattutto la tua bevanda proteica inonda tutto ciò che hai nella borsa: vestiti, asciugamano, scarpe…

Il materiale costruttivo deve essere infrangibile. Non deve danneggiarsi in caso di urti o di cadute accidentali, anche se è sottoposta a molteplici sollecitazioni durante le attività fitness all’aperto.

Deve garantire una buona presa, specie se si hanno le mani sudate, e dev’essere di qualità per garantire una lunga durata.

 

Miscelazione e pulizia bottiglie shaker proteine?

Un mixer che si rispetti deve essere progettato con meccanismi di miscelazione efficienti. La cosa peggiore nell’assumere un beverone proteico è di trovare dei grumi di polvere più o meno grandi che non si sono perfettamente amalgamati e sciolti.

Tra i meccanismi proposti, a parte quelli con agitatore elettrico, ci sono quelli a struttura ciclonica, quelli che usano palline. Ci sono anche le bottiglie con vibrazione e agitazione ad alta velocità.

La bottiglia deve anche essere facile da pulire. Si deve poter smontare e pulire accuratamente in ogni angolo e fessura. Se ciò non è possibile, si rischia che i residui alimentari possano portare l’accumulo di batteri, a scapito di una corretta igiene.

L’ideale è che si possa lavare anche in lavastoviglie.

 

Materiali delle bottiglie shaker per proteine?

Le plastiche devono essere esenti da bpa libero (Bisfenolo A), una sostanza tossica chimica industriale che può causare effetti gravi sul cervello, malformazione dei feti e dei bambini, problemi di pressione alta.

In ogni caso, in accordo con il Regolamento UE, tutti i prodotti plastici, specie quelli a contatto con alimenti, devono essere bpa free.




Design della bottiglia shaker per proteine?

Le dimensioni sono importanti, dal momento che non tutti bevono la stessa quantità di liquido. Meglio scegliere un prodotto che offra una capacità consona alle proprie esigenze di consumo.

Anche il design può essere un fattore discriminante di scelta tra un modello e l’altro. I colori, la struttura, le grafiche e caratteristiche extra possono avere un impatto positivo sulla vostra decisione di preferire un determinato modello.

Lascia un commento