Le 7 Migliori Smerigliatrici Angolare a Batteria: Maneggevoli, per Tutti gli Usi

Premetto che sono un hobbista appassionato e quando c’è da fare qualche lavoretto in casa non mi tiro mai indietro.

Qualche giorno fa la mia fidata mola mi ha abbandonato e ora devo sostituirla. Purtroppo però ho un budget limitato e sono indeciso sulla scelta.

Anche se ne faccio un uso sporadico per trattare il metallo, non voglio trovarmi tra le mani un apparecchio di scarsa qualità, pagato sì poco ma che non è in grado di fare il suo lavoro.

Avrei trovato una smerigliatrice a batteria di marca semisconosciuta che mi dicono potrebbe andare per me e che tra l’altro è apprezzata da molti altri hobbisti al pari di quelle di marca importante. Ma se poi non mi trovo bene? Non è che compro roba cinese che va a pezzi dopo un paio di volte che la uso?

Forse è meglio fare qualche altra indagine leggendo i commenti tecnici ma orientandomi a qualcosa di più professionale e conosciuto!




Qual è la migliore smerigliatrice angolare a batteria?

Se devi utilizzare la smerigliatrice in ambiente esterno non c’è nulla smerigliatrice-senza-filiche batta un modello a batteria. In un cantiere non puoi sempre avere a portata di mano una presa elettrica e la migliore smerigliatrice angolare a batteria è una buona opportunità per eseguire i lavori senza affanno.

Sul mercato ci sono numerosi modelli che si fanno apprezzare per potenza, velocità di rotazione, settaggio delle lame, maneggevolezza…

Una smerigliatrice angolare è uno strumento flessibile, utile a chi non vuole essere vincolato a un banco e dunque a una superficie di appoggio.

Prova a immaginare la frequenza delle occasioni in cui ti troverai a utilizzare questo utensile lontano da una presa di corrente per decidere quale versione sia più adatta alle tue esigenze e se hai un caricatore sempre in carica lo puoi sostituire immediatamente quando serve.

Puoi trovare apparecchi con motori di potenza variabile tra 600 e più di 2000 W: valuta il tipo di lavoro che devi fare per non acquistare un prodotto sovradimensionato. Fai sempre attenzione alla dotazione di protezione e sicurezza e lavora sempre con gli occhiali.

Puoi disporre di dischi diamantati per il taglio, di quelli telati per abrasioni leggere, di dischi a spazzola per la lucidatura.

I migliori acquisti li effettuare nella vendita online, dove trovi i prezzi più bassi a parità di qualità.

Qui di seguito ti presentiamo le migliori smerigliatrici senza fili:

1. Bosch Professional Smerigliatrice Angolare a batteria Professionale

La migliore per: molto maneggevole e compatta

È un elettroutensile maneggevole in ogni situazione con un potente motore EC brushell, estremamente compatto ed ergonomico per eseguire tagli con rapidità in cantiere. Il modello è caratterizzato dalla modalità di rapida sostituzione del disco, grazie al nuovo bloccaggio dell’alberino.

Assicura un impiego versatile su un’ampia gamma di materiali e garantisce un’elevata sicurezza dell’utilizzatore grazie all’arresto rapido del disco. In dotazione vengono fornite due mole da taglio Expert for Inox e una mola da taglio in metallo duro Carbide Multi Whee.

Funziona con una batteria al Litio 12 Volt. Le sue caratteristiche tecniche includono: numero di giri a vuoto 19.500/min, dimensione mola 76 mm, filettatura alberino M5, profondità di taglio 16 mm.

  • Potenza
  • Ergonomia
  • Molteplici materiali

2. Black+Decker BCG720M1-QW Smerigliatrice angolare

La migliore per: impugnatura laterale regolabile su 3 posizioni

Grazie alla potente batteria 18V litio 4,0 Ah, l’utensile consente di lavorare ovunque anche in spazi ristretti, senza l’ingombro del filo. La sua batteria è inoltre compatibile con i prodotti del Sistema 18V litio per il fai da te e il giardino.

Si può eseguire qualsiasi operazione di taglio in numerosi materiali come piastrelle, metalli e materiali plastici o operazioni di rettifica, come la rimozione della ruggine. Il disco da 125mm è un equilibrato mix di profondità di taglio e accessibilità. È presente un dispositivo blocca albero per consentire la rapida sostituzione del disco.

La smerigliatrice offre un maggiore comfort con 3 opzioni di posizione maniglia e un interruttore che è facile da usare in più posizioni. In dotazione vengono forniti caricabatterie rapido (4H), soft bag, chiave cambio disco, guardia di sicurezza e impugnatura laterale.

  • Semplicità di utilizzo
  • Comfort
  • Ampia dotazione

3. Smerigliatrice angolare a batteria Makita BGA452RFE

La migliore per: maneggevole

Le sue dimensioni (31,7 x 12,9 x 12,6 cm) la rendono comoda da impugnare e il peso contenuto (1,9 chilogrammi) ne fanno uno strumento potente e maneggevole allo stesso tempo.

Il suo voltaggio è di 18 V ed è fornita di un disco abrasivo con un diametro di 115 mm. È progettata con funzione anti-restart, limitatore di corrente elettronico, manico laterale. Viene fornita con batterie agli ioni di litio, insieme al caricabatterie rapido.

  • Anti restart
  • Sicurezza
  • Accessoriata

4. Einhell TE-AG 18 Li

La migliore per: molto leggera

Pesa solo 1,6 kg e misura 28 x 23,7 x 10,8 cm, rivelandosi ideale per effettuare lavori di taglio, smerigliatura e limatura in piena libertà di movimento. È progettata con un’impugnatura ergonomica softgrip, insieme a un’impugnatura supplementare che può essere montata in tre posizioni.

Garantisce la massima affidabilità di utilizzo grazie a molteplici sistemi di sicurezza: soft start, protezione di sicurezza contro l’avvio accidentale e protezione contro i sovraccarichi per una lunga durata.

Completano le sue caratteristiche la protezione del disco a regolazione rapida e la chiave di servizio nell’impugnatura supplementare per sostituire il disco. È fornita completa di batteria, caricabatterie e robusta valigetta in plastica.

  • Ergonomica
  • Massima protezione
  • Accessoriata

5. DeWalt DC 413 KLN

La migliore per: batteria ad elevate prestazioni

Progettata con un motore ad elevate prestazioni, effettua 6500 giri al minuto, fornendo un’alta potenza per applicazioni di taglio e molatura. È sviluppata con un esclusivo sistema di sicurezza e con spazzole sostituibili.

Si rivela molto versatile la protezione lama ad attacco rapido, a cui si affianca un comodo interruttore lock-off rivestito in gomma. L’impugnatura laterale a due posizione agevola la presa e garantisce il massimo controllo dello strumento. Il blocco dell’albero permette di cambiare le mole in modo facile e veloce.

La scatola degli ingranaggi in metallo favorisce la dispersione del calore. L’esclusiva tecnologia al nano fosfato di litio assicura oltre 2000 cicli di ricarica e garantisce un’elevata potenza. Con valigetta.

  • Protezione
  • Ergonomia
  • Efficienza

6. Dapetz DP1502 Smerigliatrice angolare 18V

La migliore per: efficace raffreddamento

Questa smerigliatrice ha una ventola di raffreddamento supplementare per garantire le massime prestazioni anche nelle condizioni di lavoro impegnative.

Ha un’impugnatura morbida, per offrire sempre il massimo comfort di utilizzo. Il suo voltaggio è di 18 V. Viene fornita completa di valigetta rigida, con scomparti per eventuali attrezzi di lavoro che si desidera portare con sé, e di caricabatterie rapido, che offre la ricarica in circa un’ora.

  • Ergonomica
  • Grip
  • Versatile

7. Fartools XF-Grinder

La migliore per: flessibilità di impiego

L’utensile è progettato con maniglia a tre posizioni e carter che può essere montato senza attrezzi.

In base alle specifiche esigenze di utilizzo, può essere completato con il kit xf-kit 15 (caricatore e batteria 1,5 AH) o, se si desidera ancora più autonomia, con il kit xf-kit 40 (caricatore e batteria 4,0 Ah).

La stessa batteria può essere impiegata su tutti gli strumenti del marchio Fit.

  • Versatile
  • Maneggevole
  • Grip




Guida all’Acquisto: Le Migliori Smerigliatrici Angolare a Batteria del 2019

Che cos’è esattamente la smerigliatrice angolare?

La smerigliatrice angolare (anche nota come flessibile) è un utensile elettrico portatile che viene comunemente impiegato sia per impiego domestico che per uso professionale. Si tratta a tutti gli effetti di un dispositivo molto utile e versatile, che può essere utilizzato per una grande varietà di lavori: per questo, non può mancare nella dotazione degli appassionati di fai da te e di bricolage.

La smerigliatrice angolare è un utensile adatto ad esempio per il taglio del ferro o dell’acciaio inox, per tipi di materiale molto resistenti e per i quali sono necessari particolari dischi rigidi rinforzati. Questo utensile è inoltre indicato per tagliare una vasta gamma di materiali comunemente utilizzati in edilizia come ad esempio piastrelle, blocchetti di pietra, ma anche graniti, laterizi o lastre di marmo.

A cosa serve la smerigliatrice angolare?

Quando si effettuano lavori di saldatura è facile che fra le parti metalliche rimangano delle sbavature o delle colature, e la smerigliatrice angolare è lo strumento adatto per rimuovere questi residui. Grazie alla smerigliatrice è possibile anche lucidare diverse tipologie di superfici, ad esempio quelle metalliche, eliminando al contempo gli eventuali strati di ruggine che le ricoprono. Con appositi dischi possono essere utilizzate anche per lucidare il legno o il parquet.

La smerigliatrice angolare batteria risulta di grande utilità anche quando si ha a che fare con lame smussate o che non tagliano più, come ad esempio quelle del tagliaerba o delle cesoie da giardinaggio; grazie a questi utensili è possibile affilare le lame in pochi minuti e senza fatica.

I diversi modelli si differenziano soprattutto per il tipo di alimentazione (che può essere elettrica, a batteria, o pneumatica), dal numero di giri al minuto e in linea di massima dal tipo di utilizzo che ne viene fatto in funzione dei materiali da trattare (per metallo, per legno, per pietra ecc.).

Di quali parti è composta?

Nel complesso, lo strumento si compone di alcune parti principali. Vediamole brevemente insieme.

Disco

Esistono diversi modelli di smerigliatrici caratterizzati principalmente dal diametro disco massimo che può essere montato. Il disco, ruotando ad alta velocità, esegue tutte le operazioni che questo apparecchio è chiamato a fare.

Ce ne sono di molti tipi, ma essenzialmente è a forma di ruota ed esegue il taglio, la levigatura, la smussatura. In base ai cantieri si possono usare: dischi diamantati per troncare materiali duri, dischi di bakelite per un uso corrente, dischi abrasivi per levigare, dischi semi-rigidi per levigare superfici non piane, spazzole per sverniciare e altro ancora.

I modelli più diffusi sono con disco 115mm, 125mm, 180mm e 230mm; i modelli professionali possono utilizzare anche dischi da 350mm. A ogni diametro corrisponde una velocità massima di rotazione, dunque assicurati sempre di montare un disco il cui diametro sia supportato dalla smerigliatrice che usi.

Batteria

Le batterie della smerigliatrice di tipo angolare sono disponibili in diverse dimensioni e potenza. Cerca sempre batterie compatibili con il tuo apparecchio.

Se devi lavorare molte ore alla volta, valuta un flessibile a batteria cordless che funzioni con batterie agli ioni di litio. Alcuni marchi utilizzano funzioni specifiche, come la riduzione di potenza o lo spegnimento quando è in stand by, che migliorano la durata della batteria.

Motore

Il motore è il cuore dello strumento, ma non tutti gli utensili elettrici hanno lo stesso tipo di motore. Ci sono motori brushless e motori a spazzole. Entrambi hanno i loro pro e contro.

Guardia di sicurezza

La maggior parte delle smerigliatrici angolari più recenti sono dotate di una protezione di sicurezza del disco. Questa essenziale funzionalità di sicurezza contro l’avvio accidentale non solo ti protegge dai detriti (ma quando si lavoro con un apparecchio simile bisogna anche dotarsi dei dispositivi di protezione individuale DPI), ma protegge le dita dal disco rotante.

Come scegliere la smerigliatrice angolare?

Oltre alla valutazione sui componenti di base, ecco tutte le cose da tenere in considerazione prima di acquistare il prodotto giusto per te.

Dimensioni e potenza

Se non prevedi l’uso quotidiano di questo strumento e lo utilizzi solo ogni tanto per piccoli lavori di bricolage, puoi orientarti su una smerigliatrice piccola, leggera e compatta adatta a piccoli lavori domestici: in commercio puoi trovare anche diversi tipi di mini smerigliatrice.

Tuttavia, se devi affrontare alcuni lavori più pesanti con un uso frequente, una smerigliatrice professionale con una certa potenza, farà il lavoro alla perfezione

Presa ergonomica e sicura

Quando si tratta di utilizzare una smerigliatrice angolare, il controllo è fondamentale e la presa deve essere sicura a due mani. Bisogna essere in grado di gestire le asperità del pezzo che si sta levigando o un inaspettato contraccolpo.

Cerca la smerigliatrice che ti garantisce prese sicure perché tu abbia un controllo quasi chirurgico del tuo apparecchio.

Cambio del disco

Valuta con attenzioni le funzioni di cambio rapido del disco e di altri accessori: tutto dipende dalle tue attitudini. Se sei una persona razionale che tiene le sue cose in ordine e sa sempre dove si trova ogni strumento e accessorio, questa raccomandazione non è tanto importante.

Altrimenti, considera il fatto che qualunque funzione che acceleri il cambio del disco per tipo di lavoro o per uso prolungato ti aiuta a velocizzare le operazioni. Avere una funzione o un meccanismo di rilascio del pulsante che ti sblocca il disco senza l’uso di una chiave ti può essere utile.

Peso

Il peso è un’altra valutazione che potrebbe non sembrare significativa per te, ma un apparecchio a batteria deve essere maneggevole e leggero. Questo, in pratica, significa che si dovrebbe avere portabilità e manovrabilità in sicurezza. Uno dei motivi più importanti nell’uso della smerigliatrice è di rendere più facile il lavoro: dev’essere quindi comoda da usare.

Tali benefici possono venire annullati se si acquista una smerigliatrice di tipo angolare senza fili che pesa molto. Le migliori smerigliatrici angolari pesano meno di quattro chili senza la batteria installata, ma in commercio si possono trovare modelli che pesano anche fino a 15 (anche se si incomincia a parlare in questo caso di smerigliatrice da banco).

Se trovi un modello portatile che pesa di più, probabilmente non lo acquisterai: un peso eccessivo ti stancherà molto più rapidamente di un modello più leggero.

Smerigliatrice con motorebrushless o a spazzole?

Quando stai valutando l’acquisto di una smerigliatrice angolare a batteria (o utensili elettrici in generale come un trapano avvitatore) ti devi confrontare con diverse scuola di pensiero.

Ci sono produttori che sostengono che i motori brushless sono la tecnologia più intelligente. In poche parole, il motore brushless ha la capacità di lavorare in determinate condizioni in modo modulare senza sforzo eccessivo in base all’utilizzo. In questo modo non andrai al numero massimo di giri dopo aver attivato l’interruttore di accensione.

Al contrario, i motori a spazzole hanno essenzialmente una velocità. Una volta acceso l’interruttore, viaggiano già con i giri al massimo.

Quale disco è meglio montare sulla smerigliatrice angolare?

Come abbiamo visto, il modello angolare funziona con diversi tipi di dischi. Ogni disco è progettato per usi specifici. Assicurati che la dimensione del disco che hai acquistato si adatti al tuo apparecchio.

Ecco alcuni dei dischi che potrai utilizzare con la tua smerigliatrice.

Disco a grana

Si tratta in genere del disco standard, che viene fornito con l’apparecchio. È usato per tagliare vari materiali come metallo o plastica.

Disco diamantato

Questo disco è progettato per un uso duraturo. I suoi bordi esterni sono rivestiti con tracce di diamante per tagliare i metalli tattili e rallentare il processo di usura.

Disco a lamelle metalliche

La spazzola a fili metallici ha la capacità unica di lucidare e rimuovere la ruggine. È fatta da ciò che sembra: filo metallico.

Disco per legno

Lo dice il nome: questo disco viene utilizzato per il taglio del legno. Questo speciale tipo di disco aiuta a prevenire l’attrito e riduce il calore.

Come lavorare in sicurezza con la smerigliatrice a batteria?

Quando si lavora con un utensile elettrico, la sicurezza rappresenta un fattore prioritario. E quando si tratta di uno strumento con una lama, è necessario essere ancora più cauti. Esaminiamo un elenco di precauzioni da prendere in considerazione prima di iniziare ad usare la smerigliatrice.

Prima di accendere ila smerigliatrice è importante rivedere il manuale di istruzioni. Il manuale è in grado di fornirti indicazioni dettagliate sul corretto assemblaggio, che ti aiuta a capire ogni dettaglio del tuo strumento. Se hai domande su come usare il tuo elettroutensile consulta il sito del produttore. La maggior parte ha una hotline o un video didattico online.

È importante indossare l’equipaggiamento di sicurezza adeguato. Gli occhiali sono indispensabili quando si lavora con uno strumento che probabilmente proietterà detriti in tutto il luogo di lavoro. Inoltre, indossare i guanti è intelligente quando si lavora con il metallo.

Assicurati di usare la protezione sul disco. A volte potresti essere tentato di rimuovere la protezione perché pensi di lavorare meglio, ma non è così: non farlo. Questo componente è indispensabile per garantire la tua protezione e sicurezza. E, inutile dirlo, non permettere mai a un bambino di utilizzare questo strumento.

Quali precauzioni se lavoro in garage?

In ogni circostanza, ma in particolare quando si lavora in uno spazio ristretto, è di fondamentale importanza mantenere sempre perfettamente pulito lo spazio di lavoro. Se lavori in un garage (cosa che molti fanno) è necessario togliere dal banco di lavoro tutto ciò che non serve, in particolare prodotti liquidi o materiali combustibili. Quando si taglia il metallo, le scintille tendono ad andare un po’ ovunque: non lavorare mai vicino a un veicolo a benzina.

E se scegli di andare a lavorare lavorando nel giardino di casa, per essere più sicuro, occorre sempre prendere in considerazione l’eventuale presenza di vento. Fai attenzione anche al prato, soprattutto se ci sono sterpaglie secche facilmente infiammabili.

Come prendersi cura della della smerigliatrice a batteria?

Affinché la tua apparecchiatura angolare funzioni sempre a pieno regime, dovrai tenerla in cura e fare la manutenzione adeguata. Ecco alcuni modi per farlo.

Tienila pulita

Poiché la smerigliatrice angolare la puoi usarle su diversi tipi di materiali, assicurati di pulirla dalla polvere o dall’umidità in eccesso dopo ogni utilizzo. Una buona pulizia con un panno pulito dovrebbe essere sufficiente.

Mantieni carica la batteria

Questo aspetto potrebbe sembrare ovvio, ma quante volte hai iniziato a utilizzare un utensile elettrico ricaricabile solo per scoprire che hai poca batteria? Una buona pratica è metterla in carico dopo ogni utilizzo.

Lavora senza eccessivi sforzi

Evita di spingere il tuo apparecchio al massimo. Se senti che il tuo strumento si scalda, mettilo giù e lascialo raffreddare. Se il disco si consuma o impiega più tempo per trattare un oggetto, anziché sforzarlo, cambialo.

Riponila con cura

Per una migliore conservazione riponi il tuo strumento nella scatola originale o nella valigetta per il trasporto ogni volta che hai terminato di usarlo o in un cassetto dedicato.

Conservalo in un luogo sicuro e dove i bambini non possono raggiungerlo: puoi anche costruire un supporto per smerigliatrice fai da te. Questo eviterà danni inutili alla smerigliatrice e non correrai il rischio di provocare incidenti.

Lascia un commento