Gli 8 Migliori Cannocchiali Più Affidabili Per Tutti Gli Appassionati Del Birdwatching

Avere il miglior cannocchiale significa non affaticarsi la vista in qualsiasi situazione che richieda l’uso di un apparecchio binoculare o monoculare.

Il mondo dei cannocchiali è immenso, proprio come le possibilità di utilizzo di questi strumenti: fare Birdwatching da bravi ornitologi professionisti, utilizzarla al poligono di tiro per vedere i cerchi del bersaglio oppure durante le vostre lunghe sessioni di caccia.

In qualsiasi caso, al momento ti trovi a  scegliere il cannocchiale da osservazione più adatto alle tue esigenze e sei pronto all’acquisto ma non sai esattamente come scegliere. Ma non vi preoccupate, siamo qui per questo.

Che stia cercando un supporto digitale, elettronico e/o a infrarossi non importa, perchè di seguito ti abbiamo preparato una lista con i criteri sui quali basare l’acquisto del tuo cannocchiale,  partendo dalle caratteristiche base del cannocchiale alla sua guida agli acquisti.




Qual è il miglior cannocchiale?

In questa lista t’insegneremo come scegliere e comprare un cannocchiale. miglior-cannocchialeNello specifico, elencheremo una lista di apparecchiature monoculari per le corte lunghe distanze terrestri.

Nel sito troverete un’altra lista riguardante una guida al miglior telescopio. Ma bando alle ciance e cominciamo con la lista delle caratteristiche utili da conoscere nell’acquisto di un cannocchiale:

1. Interpreta i numeri online

In tutti i siti troverai sempre due numeri utili per la descrizione del cannocchiale. Per esempio 10×50. Ma che vuol dire? 10 è lo zoom e la capacità d’ingrandimento mentre 50 è il diametro della lente e quindi la sua luminosità.

Ti preghiamo di notare che maggiore è lo zoom minore è la luminosita: per questa ragione è importante che anche il secondo numero sia alto.

2. La capacità delle lenti

Le lenti di vetro sono di buona qualità mentre quelle di plastica sono più resistenti. Inoltre le lenti passano per un trattamento antiriflesso: C indica un trattamento parziale delle lenti, FC un trattamento totale e FMC che le lenti sono state trattate con antirifletto e rivestite con più strati.

3. Attenzione agli oculari

Le lenti oculari devono avere una distanza corretta dagli occhi per non stancarli eccessivamente. Conoscere il valore di “Eye relief” (cioè la corretta distanza tra l’occhio e il monocolo) ti permetterà di acquistare quello corretto per te. Avrai, infatti, bisogno di un “eye relief” maggiore se utilizzi occhiali.

Il Focus, il budget e altri fattori sono da valutare quando si vuole comprare un monoculare e li prenderemo in considerazione e cercheremo di darti più spiegazioni nelle descrizioni di alcuni dei prodotti nella lista.

Qui di seguito ti presentiamo i migliori cannocchiali:

1. Svbony SV28 Cannocchiale 20-60x60mm

Il migliore per chi ricerca un modello completo di accessori

Insieme al dispositivo vengono forniti un treppiede standard e un adattatore universale per cellulare, per memorizzare le immagini e video clip in modo. In questo modo vengono soddisfatte le più diversificate esigenze di utilizzo nell’ambito del birdwatching o di attività sportive. Ha uno zoom regolabile da 20x fino 60x di ingrandimento, per visualizzare maggiori dettagli.

La lente multistrato da 60 mm rivela immagini in un contrasto ottimale, rendendole luminose e nitide anche in condizioni di scarsa illuminazione. L’ampio quadrante di messa a fuoco facile da usare rende la messa a fuoco nitida facile e veloce. Il parasole riduce l’abbagliamento e protegge la lente dell’obiettivo dalle gocce di pioggia. È inoltre presente un sistema di messa a fuoco dinamico della lente, facile da ingrandire sul bersaglio.

Offre un ingrandimento diverso con differente rilievo dell’occhio. La confezione include anche una custodia morbida per ottimizzare il trasporto. Ha una protezione IP65 che lo rende impermeabile e anti-appannamento.

2. Enkeeo 20-60X60AE Cannocchiale Prisma BAK-4 

Il migliore per chi desidera il massimo confort durante l’osservazione

Ha un ingrandimento da 20-60x, e il diametro delle lenti è 60 mm. La lente prisma BAK-4 e i rivestimenti ottici multistrato consentono un alto indice di rifrazione ed alta efficienza ottica creando quindi una visione chiara e luminosa. Fornisce un campo visivo di 41-21 m a una distanza di 1000 m, con un’inclinazione di 45 gradi. il parasole permette di ridurre l’abbagliamento e protegge la lente dell’obiettivo.

Il distanziatore di 19,5 mm consente una visione confortevole anche si si indossano gli occhiali. Il corpo in lega di alluminio lo rende leggero e maneggevole, mentre il rivestimento con gomma ammortizzante assicura la massima protezione. Il riempimento con gas azoto lo rende impermeabile e anti-appannamento: si presta all’utilizzo in qualsiasi condizione atmosferica, assicurando una lunga durata.

Molto leggero (pesa solo 640 g), dispone di un cavalletto e i un anello rotante per fornire una base stabile e vi permette di effettuare l’osservazione da ogni angolazione. La manopola di messa a fuoco e l’anello di zoom consentono una regolazione facile e rapida. È completo di borsa da trasporto.

3. Bushnell Elite 20-60×80

Per chi fa Birdwatching

Questo cannocchiale terrestre ha un ingrandimento 20/60 x ,trattamento FMC ( trattamento multistrato dell’antiriflesso) e un obiettivo molto luminoso di 80 mm.

Quello che amo di questo monoculare è la sua capacità di mantenere un’ottima qualità dell’immagine anche con il massimo ingrandimento di 60X.

Lo consiglio anche perchè non stanca facilmente l’occhio permettendo sessioni particolarmente lunghe di Birdwatching all’aperto. È un ottimo digiscope qualora si decida di comprare gli adattatori a parte.

4. Cannocchiale Nikon Prostaff 5 82-A

Per i neofiti dell’osservazione

Il cannocchiale ha un prezzo entrylevel invidiabile, superato solo dal binocolo comprato ai cinesi che è fatto in plastica dura e residui di lenti d’ingrandimento.

Le lenti oculari di questo monoculare, invece, riducono al massimo l’aberrazione cromatica per una maggiore fedeltà di visione. Gli oculari sono anti appannamento e resistenti all’acqua grazie alle sue guarnizioni O-ring.

Questo monoculare è perfetto per fotocamere digitali compatte con le quali può essere utilizzato come digiscope. Plus, buona luminosità e nitidezza.

5. Bushnell Legend Ultra HD 10×42

Per chi deve avere un ampio campo visivo

Queste Bushnell non si chiamano Legend senza motivo: oltre a essere una marca famosissima nel mondo delle lenti e dei cannocchiali, questo monoculare ha una dei più ampi campi visivi che si possano trovare in commercio (specialmente in questa fascia di prezzo).

Con un ingrandimento 10X, una lente di 42mm, questa “vedetta digitale” ti permette di vedere fino a 113m a 1000m di distanza. Il monocolo è estremamente resistente all’acqua e alla nebbia, mentre le lenti sono di buonissima qualità.

6. Cannocchiale Bresser pirsch 25-75×100

Per gli osservatori e i cacciatori

Questi Bresser provvisti di un’ottica potente di 80mm e con uno zoom massimo 75X, questo gioiellino permette una visione a corta e lunga distanza di buona qualità.

È ottima per viaggi all’aperto e con le due possibilità d’ingrandimento, permetterà di vedere a tutte le distanze. Una nota estremamente positiva è l’adattatore che permette di collegarlo direttamente alle macchine fotografiche digitali, permettendo fotografie di altissima qualità.

7. Seben 10-25×42 SC1

Per chi ha bisogno del treppiedi

Inutile girarci attorno: questa Seben È precisissima grazie al suo treppiedi incluso nel prezzo. Già estremamente leggera e maneggevole, questo monoculare ha uno zoom regolabile di 10X e 25X ed un diametro delle lenti di 42mm.

Consigliatissimo, grazie alla presenza del treppiedi, durante eventi sportivi: molto utile infatti, al poligono di tiro, dove la sua forma compatta e la sua buona luminosità lo rende perfetto per bersagli sui 25-30 metri.

8. Cannocchiale Konuspot 50 Konus 15-40×50

Per chi ha bisogno di un monoculare portatile

Piccolo e compatto, con uno zoom discreto (e regolabile) e un colore neutro. È molto utile come cannocchiale multiuso, specialmente con la possibilità di posizionarlo sul treppiedi.

Questo cannocchiale è consigliato per chi ha bisogno di un cannochiale dal prezzo abbordabile che permetta una buona messa a fuoco.

Da notare la presenza, anche in questo caso, di un mini treppiedi da tavola, che permette una visione stabile.

Cosa cercare in un cannocchiale?

Un buon cannocchiale non deve per forza costare un occhio della testa. Tuttavia, la qualità dei vari modelli può variare notevolmente, quindi se stai pensando di acquistarne uno per te o da regalare, è importante tenere presenti alcune caratteristiche tecniche per scegliere il cannocchiale.

Fra le principali ricordiamo l’apertura, la lunghezza focale, l’ingrandimento. Vediamo brevemente di che cosa si tratta.

Che cos’è l’apertura del cannocchiale?

Il componente principale di un cannocchiale è rappresentato dall’apertura, che equivale al diametro dell’obiettivo. Per scoprire esattamente quanto riuscirai a vedere con il tuo dispositivo, tieni in massima considerazione questa caratteristica. In ogni caso e in ogni circostanza, una maggiore apertura è migliore.

Un apparecchio con un’apertura enorme consente alla luce di entrare nell’oculare e, con più luce, otterrai una migliore qualità dell’immagine anche mentre osservi gli oggetti distanti. Osservare un oggetto con un dispositivo progettato con un’apertura di 20 cm è un po’ come aumentare le dimensioni della pupilla dell’occhio a 20 cm, permettendoti di vedere oggetti circa mille volte più deboli di quanto sia possibile a occhio nudo.

E questo offre molte opportunità di osservazione.
Se hai un budget limitato, dovresti sempre cercare di ottenere l’apertura più grande che ti puoi permettere, perché farà una grande differenza nella qualità dell’immagine.

A volte nelle schede tecniche è messo in evidenza l’ingrandimento, ma un elevato ingrandimento su un dispositivo troppo piccolo produce solo una grande immagine sfocata. Se vuoi una visione chiara, focalizza l’attenzione sull’apertura, non sull’ingrandimento.

È importante la lunghezza focale?

Un’altra caratteristica di base è la lunghezza focale e rappresenta la distanza totale dal punto focale del cannocchiale allo specchio o all’obiettivo.

La lunghezza focale non è tanto importante quanto l’apertura, ma è abbastanza importante da essere considerata. Con una lunghezza focale maggiore, gli oggetti sembreranno molto più grandi di quanto apparirebbero con una lunghezza minore.

È sempre meglio cercare prodotti con una lunghezza focale e un’apertura grandi, ma se devi scegliere tra queste due funzioni, dai la preferenza all’apertura.

A proposito di ingrandimento

Tutti i modelli sono in grado di ingrandire gli oggetti: il livello di ingrandimento che si ottiene con un cannocchiale con zoom è determinato dalla lunghezza focale e dall’oculare. Alcuni utenti dicono che è importante avere un maggiore ingrandimento e molti dispositivi più economici enfatizzano questa caratteristica. Tuttavia, se non riesci a ottenere una soddisfacente nitidezza delle immagini, un elevato ingrandimento non è di nessuna utilità.

I cannocchiali possono essere forniti con più oculari che possono essere sostituiti per cambiare l’impostazione di ingrandimento. La regola generale è che la quantità massima di ingrandimento è di 50 punti per pollice di apertura. Quindi, se hai un oculare da 6 pollici, l’impostazione dell’ingrandimento a 300 dovrebbe il tetto massimo oltre cui non bisognerebbe andare; il massimo per un oculare da 3 pollici dovrebbe essere 150, e così via.

In effetti, probabilmente sarai sorpreso di scoprire che le tue osservazioni migliori vengono effettuate a ingrandimenti molto inferiori.

Specchi o lenti?

I cannocchiali focalizzano la luce con lenti rifrangenti o specchi riflettenti. I più piccoli usano spesso obiettivi, ma gli specchi sono più accessibili per i modelli più grandi. Qual è l’opzione migliore per te?
Se si desidera visualizzare oggetti terrestri e celesti, è probabile che cannocchiali o binocoli utilizzino lenti rifrangenti.

La maggior parte dei dispositivi che utilizzano specchi non sono progettati per il birdwatching e l’osservazione di paesaggi.

Non dimenticare gli oculari

Coloro che acquistano un cannocchiale monoculare spesso non prendono in dovuta considerazione gli oculari. I peggiori modelli hanno minuscoli pezzi di vetro per socchiudere gli occhi e produrre risultati deludenti.

Come minimo, scegli gli oculari Plössl, che hanno un prezzo accessibile e offrono un’osservazione confortevole.

Scrutare il cielo

Se hai un budget limitato, i cannocchiali sono una buona opzione per osservare i corpi celesti. Possono essere utilizzato per la Via Lattea e le comete, ma sono di uso limitato per i pianeti.
Un modello con specchi riflettenti potrebbe essere una buona scelta.

A differenza delle lenti oculari rifrattive, gli specchi riflettenti non soffrono dell’aberrazione cromatica, dove i diversi colori non sono visualizzati correttamente. Inoltre, un modello con apertura di 10 cm che utilizza specchi è molto più economico di uno da 10 cm con lenti.

Modalità di osservazione

Se desideri osservare degli oggetti fissi come i corpi celesti, hai la necessità di mantenere il tuo apparecchio puntato costantemente nella giusta direzione. Il montaggio su un piccolo treppiede ti offrirà una resa visiva migliore.

Alcuni supporti sono meccanicamente e prevedono di appoggiare il cannocchiale su una sorta di cornice Questa soluzione è economicamente interessante e ti permette di investire il denaro risparmiato nell’acquisto di un modello con una maggiore apertura.

Quando osservi il cielo con un cannocchiale notturno, gli oggetti sembrano muoversi a causa della rotazione della Terra sul suo asse. Un treppiedi equatoriale è allineato con l’asse terrestre e la presenza di un motore può essere utile per compensare la rotazione della Terra.

I supporti computerizzati e con supporto GPS sono sempre più diffusi. Questi ti permettono di trovare facilmente oggetti nel cielo notturno e compensare automaticamente la rotazione della Terra. Sono molto utili, ma non dimenticare che stai spendendo soldi per acquistare un accessorio anziché investirli per un cannocchiale di migliore qualità.

Navigazione stellare

Fino a qualche decennio fa, per riconoscere i corpi celesti avevi bisogno di un atlante stellare. Oggi sono invece disponibili programmi per computer gratuiti e app per smartphone ce facilitano la navigazione celestiale.

Se vuoi scattare foto di oggetti celesti, ci sono un certo numero di opzioni disponibili. Puoi scattare foto rudimentali della luna e dei pianeti utilizzando il tuo dispositivo e il tuo telefono, trasformandolo in un cannocchiale fotografico! Per gli oggetti celesti più deboli, è necessario disporre di una fotocamera digitale e di un tracciamento accurato delle stelle.

Proteggiti con un filtro

L’osservazione del sole senza un filtro solare può danneggiare irreparabilmente gli occhi. Non farlo! Se vuoi guardare il sole, acquista un filtro solare appositamente progettato. Alcuni modelli di scarsa qualità possono essere forniti con un vetro scuro da avvitare all’oculare del mirino.

Presumibilmente, questo filtro deve essere utilizzato per visualizzare il sole. Se il tuo telescopio viene fornito con un dispositivo del genere, scartalo immediatamente!

Nel caso tu non sia ancora particolarmente esperto, l’unico modo completamente sicuro è proiettare l’immagine ingrandita su uno schermo bianco.

Servono accessori extra?

Dopo aver acquistato il primo cannocchiale, molti principianti vogliono sapere se hanno bisogno di acquistare oggetti aggiuntivi per farlo funzionare. Fortunatamente, i modelli più moderni sono venduti come sistemi completi, motivo per cui non richiedono oggetti o acquisti extra.

Una volta che il tuo nuovo dispositivo è stato tolto dalla confezione e viene corredato con i componenti inclusi, dovrebbe essere pronto per l’osservazione. Tuttavia, ci sono alcune ottiche di fascia alta che vengono vendute senza treppiede, montatura e accessori.

Cannocchiale agli infrarossi

Il cannocchiale ad infrarossi è un particolare dispositivo che consente di vedere chiaramente di notte. Il suo campo di applicazione principale è relativa all’osservazione della fauna nell’oscurità. Trova applicazione anche in campeggio, nella vita all’aria aperta e in condizioni di scarsa illuminazione.

Per tutti questi usi, accertati che sia facile da trasportare e che sia dotato di un rivestimento antiscivolo.

Come prendersene cura

L’acquisto di un cannocchiale richiede un investimento. Per questo, devi prenderti massima cura del tuo nuovo dispositivo. Uno degli aspetti principali della manutenzione è la pulizia dell’ottica.
I dettagli fini di molti oggetti possono essere persi se sono presenti alcune particelle di polvere. Quando la polvere si accumula sulle lenti di un cannocchiale, distorce la luce e rende più difficile l’osservazione.

Se pensi di non utilizzare l’apparecchio per un po’ d tempo, utilizza un copriobiettivo per protegge l’ottica dalla polvere. Se il tuo cannocchiale non viene fornito con un cappuccio protettivo, puoi coprirlo con un cappuccio fai da te.

È anche una buona idea lasciare il mirino rivolto verso il basso perché questa posizione impedisce alla polvere di depositarsi sull’ottica. Gli oculari supplementari devono essere conservati in un sacchetto di plastica e l’obiettivo o lo specchio all’interno del cannocchiale non devono mai essere toccati con le dita.

Come pulire l’obiettivo

Un pennello fatto con i peli di cammello è ottimo per rimuovere la polvere da una lente. Puoi anche utilizzare specifiche soluzioni al metanolo puro.

Se hai un cannocchiale riflettore e hai bisogno di pulire lo specchio, dovresti essere sicuro di essere in grado di smontare e rimontare il mirino.

Suggerimenti per l’osservazione

Se vuoi dedicarti all’osservazione celeste, il primo consiglio che si può dare è quello di avere aspettative realistiche. La maggior parte delle persone ha visto immagini di galassie lontane e ammassi stellari, ma le immagini sono state scattate dal telescopio spaziale Hubble.

È impossibile ottenere le stesse immagini di qualità con un tipico cannocchiale consumer.
La buona notizia è che i moderni modelli consumer hanno molto da offrire, ma devi avere aspettative realistiche e devi sapere che gli oggetti che stai visualizzando non assomigliano a quelli che vedresti nelle riviste spaziali.

Stai lontano dagli edifici

Questo semplice suggerimento è comunemente trascurato e può creare o distruggere la tua esperienza di visualizzazione. Quando usi un cannocchiale, devi sempre stare lontano da edifici e oggetti di grandi dimensioni perché rilasciano calore durante la notte, il che rende molto difficile vedere stelle e pianeti lontani.

Le correnti d’aria prodotte dal calore che sale dagli oggetti di grandi dimensioni riduce significativamente la capacità del tuo cannocchiale di vedere oggetti distanti. Alcuni dei posti migliori per utilizzare il tuo obiettivo sono aree grandi e aperte.

Evita le finestre

Un altro errore che si fa comunemente è quello di utilizzare il cannocchiale per vedere attraverso una finestra. I vetri possono rendere molto difficile la visione di oggetti distanti. La difficoltà aumenta con le condizioni climatiche avverse e se c’è una differenza di temperatura tra l’aria interna e quella esterna.

Se sei costretto a vedere attraverso una finestra, devi capire che la finestra diventerà parte del tuo obiettivo e, per i migliori risultati, dovresti sempre puntare il dispositivo direttamente attraverso la finestra.



Lascia un commento