Recensione KitchenAid 5K45SSEWH

Dedicata a chi ha innate doti da chef e non ha mai abbastanza tempo per cimentarsi nelle sue specialità, ma anche a chi è alle prime armi in cucina e vuole comunque dare il meglio di sé…

Questa macchina planetaria multifunzione sembra proprio nata per mettere in luce ogni attitudine culinaria, dando a chiunque la possibilità di creare piatti ricercati in maniera molto veloce e al culmine della perfezione.

È il modello di base delle impastatrici proposte da KitchenAid, un apparecchio che punta tutto alla praticità, senza fronzoli. Non vuole stupire con effetti speciali, ma intende offrire un supporto concreto nella creazione di qualsiasi tipo di ricetta.

Il suo design è essenziale, un po’ spartano, con le linee arrotondate leggermente retrò. Si fa apprezzare per la struttura solida e massiccia, che dà l’idea di robustezza e, nello stesso tempo, vuole comunicare un’assoluta semplicità di utilizzo.

E quando si accende, si mette subito al lavoro, svolgendo egregiamente tutte le funzioni per cui è stata progettata. Oltre che impastare, questa planetaria offre le evolute prestazioni di un food processor tuttofare.

Trita, sminuzza e ha diversi kit di dischi per affettare, grattugiare e fare a dadini formaggi, verdure e frutta. Per queste operazioni non è necessario rimuovere il gruppo lame, ma è sufficiente regolare lo spessore.

Costruita interamente in metallo, pesa circa 11,5 kg e assicura così la massima stabilità durante il funzionamento. Lavora bene anche con quantità non particolarmente elevate di ingredienti. Questi ultimi vengono inseriti in una ciotola di capacità contenuta, pari a 4,3 litri, quindi inferiore rispetto alle planetarie di pari categoria attualmente in commercio.

Dettagli importanti, questi, che ne favoriscono un impiego molto flessibile, adatto a soddisfare le esigenze culinarie sia dei single sia delle famiglie, piccole o grandi che siano. È adatta per usi frequenti ed è comunque in grado di lavorare in modo molto soddisfacente almeno 1 kg di impasto per la pizza o per il pane.

Un motore esclusivo

Una particolarità interessante di questa impastatrice planetaria è rappresentata dal suo motore di tipo diretto, un progetto esclusivo di KitchenAid. Grazie a tale tecnologia, non sono presenti cinghie di trasmissione: l’impulso viene quindi trasmesso direttamente al braccio senza alcuna dispersione.KitchenAid 5K45SSEWH prezzo

Con una potenza di soli 275 Watt, è in grado di gestire tutte le operazioni, anche quelle che richiedono forza e tenacia. L’impasto per il pane, ad esempio, viene realizzato senza alcuno sforzo e senza far avvertire dei cali di potenza. E, cosa da non trascurare, la potenza di lavoro così ridotta permette anche di contenere i consumi elettrici.

L’azione di miscelazione avviene con movimento planetario del braccio meccanico, che si caratterizza per l’interazione di due moti rotatori distinti e combinati tra loro.

Nel primo la pala gira su se stessa, ruotando verticalmente sul proprio asse; nel secondo, il perno gira intorno al punto verticale della ciotola. In questo modo, il braccio riporta sempre l’impasto più esterno al centro del contenitore, contribuendo così a fare una perfetta amalgama di tutti i componenti della ricetta senza formare grumi.

Velocità ponderata

La selezione della velocità è di tipo ibrido elettronico ed è immediatamente impostabile con un semplice movimento della leva. Il selettore può essere regolato dalla velocità 1 alla 10, che consente un movimento del braccio tra i 58 e i 220 giri al minuto.

Come per tutte le apparecchiature di questo tipo, è molto importante impostare la corretta velocità in base al tipo di lavorazione, evitando ad esempio di selezionare la velocità “amalgama” per impastare.

Il motore infatti, anche se funziona a una bassa potenza, potrebbe soffrire. Si consiglia perciò di leggere con cura il manuale di istruzioni prima di cimentarsi nell’utilizzo dell’elettrodomestico.

La testa della macchina è di tipo inclinato: può quindi essere sollevata con un semplice gesto. In questo modo si possono smontare con facilità le pale e rimuovere la ciotola, per procedere al loro lavaggio. Per la pulizia del corpo macchina è invece sufficiente passare un panno umido, senza usare prodotti abrasivi.

Semplice ma completa

Considerando la sua configurazione base, l’apparecchio è proposto a un rapporto qualità/prezzo interessante e competitivo. Gli accessori forniti insieme alla macchina sono infatti più che sufficienti per sbizzarrirsi nella creazione di infinite ricette.

Nella confezione si trovano tre accessori di movimento: un gancio impastatore, una frusta piatta detta a foglia, una frusta a filo d’acciaio.

Con il gancio si possono miscelare e amalgamare in modo ottimale i composti che hanno come ingrediente principale le farine, fra cui il pane, la pizza e la pasta del panettone.

Si tratta di impasti che hanno bisogno di essere lavorati molto per stirare le fibre e per incorporare liquidi come acqua, latte e uova, formando una struttura tenace, viscosa ed elastica. Il gancio è realizzato in alluminio e ricoperto con nylon anti-aderente e può quindi essere lavato in lavastoviglie.

La frusta piatta, anch’essa in alluminio rivestito di nylon, permette di lavorare efficacemente tutti i composti densi, fra cui gli impasti fluidi per le torte, le glasse, i biscotti e il purè di patate.

Infine si usa la frusta a filo quando è necessario incorporare una buona quantità di aria negli albumi per preparare ottime meringhe, nella panna liquida destinata ad esempio alle Chantilly, oppure nelle salse, come ad esempio la maionese.

Questo accessorio è realizzato con fili d’acciaio inox e testa di alluminio, è quindi consigliato lavarlo a mano.

Completa la dotazione standard la ciotola in acciaio inox, che si aggancia con un innesto a baionetta alla base della planetaria.

Una miriade di accessori

kitchenaid 2016

L’apparecchio ha un unico attacco frontale, posto in uscita dalla testa, per consentire il montaggio di diversi accessori opzionali. La loro velocità di esercizio viene regolata attraverso il selettore presente nel corpo macchina.

I set di accessori acquistabili a parte sono molto numerosi e sono tutti ulteriormente dotabili di specifici inserti per ampliare – praticamente all’infinito – le possibilità di impiego.

Fra i molteplici componenti extra vi è il food processor tritatutto che taglia, sminuzza, impasta. È dotato di dischi accessori per grattugiare e tagliare a julienne o a fettine tutti i tipi di verdure.

Vi sono poi accessori per preparare la pasta fatta in casa, per macinare la carne e addirittura per fare il gelato. Insomma di tutto e di più: è quindi bene ponderare l’acquisto in base alle effettive esigenze di utilizzo.

Ci piace:
  • Motore a bassa potenza, i consumi sono contenuti
  • Impasto molto ben fatto
  • Con gli accessori è completa di tutto
Non ci piace:
  • Struttura un po’ pesante



Lascia un commento