15 tipi di coltelli da formaggio

Eccolo lì, il tuo bel tagliere di formaggi. Hai scelto con cura diverse prelibatezze da offrire ai tuoi ospiti, selezionandole tra pasta dura e pasta morbida, eroborinate e speziate…

Tutto è pronto per la serata, allora? Non esattamente…

Per non lasciare il lavoro a metà è importante scegliere i tipi di coltelli da formaggio giusti.

Tipi di coltelli da formaggio

Ogni varietà di formaggio ha la sua consistenza, che lo differenzia da tutti gli altri. È quindi fondamentale utilizzare i tipi di lama coltello più adatti alla sua pasta, per evitare che si attacchi alla punta o che si frantumi in mille pezzi.

Sei sicuro di saper scegliere quello più adatto in ogni occasione?

Mettiti alla prova!

Qui di seguito ti presentiamo i tipi di coltelli da formaggio:

1. Coltello per formaggio a pasta morbida e semi-morbida

Coltello-per-formaggio-a-pasta-morbida-e-semi-morbida

Caratterizzato da una lama in acciaio inossidabile costellata da piccoli fori, è l’utensile ideale per tagliare i formaggi come la crescenza.

Non c’è il rischio che si attacchi a una pasta di consistenza morbida, consentendoti di lavorare con disinvoltura.

  • Tipo di lama: affilata e traforata

2. Coltello per formaggio spalmabile

Coltello-per-formaggio-spalmabile

Chissà quante volte ti è capitato di dover spalmare il formaggio ultra-morbido sul tuo tramezzino e di non riuscire letteralmente a gestire l’operazione.

La pasta molliccia si attacca al coltello, non si stende bene… Grazie alla sua lama a spatola, questo coltello per formaggio è un compagno fidato per preparare ogni genere di canapè.

  • Tipo di lama: a spatola, con bordo smussato

3. Coltello per il gorgonzola

Coltello-per-il-gorgonzola

Ebbene sì, anche il gorgonzola ha il suo coltello dedicato. La funzione dell’utensile è quella di tagliare una pasta cremosa, quindi la sua struttura ricorda da vicino quella del coltello per formaggio spalmabile.

Si differenzia però per la sua lama affilata, con cui puoi agevolmente rimuovere la crosta.

  • Tipo di lama: a spatola, con bordo affilato

4. Coltello da formaggio a doppia punta

Coltello-da-formaggio-a-doppia-punta

Lo riconosci subito per via della sua punta in acciaio inox che si sdoppia. Grazie a questo particolare design, puoi tagliare qualsiasi tipo di formaggio e poi raccoglierlo infilzandolo con la punta.

In questo modo è molto facile servire o impiattare le varie specialità

  • Tipo di lama: stretta e ondulata, con l’estremità biforcuta

5. Coltello per formaggio fresco

Con questi tipi di coltelli non corri il rischio di sporcarti le dita quando devi servire un formaggio dalla consistenza morbida come la ricotta.

La loro particolare configurazione “ad angolo” ti consente infatti di operare lontano dalla pasta.

  • Tipo di lama: angolata e sottile

6. Coltello da formaggio a scalpello

Che belle fette di formaggio stagionato puoi servire, con questo coltello!

La sua lama ampia e piatta va tenuta in posizione verticale sopra la forma, per poi spingerla con un movimento sicuro verso il basso.

  • Tipo di lama: larga e piatta, con bordo affilato

7. Coltello da formaggio a trapezio

Simile al coltello a scalpello, ha una struttura più squadrata e ha due bordi affilati.

La lama è abbastanza stretta e si presta a scheggiare la forma di formaggio, riducendola in eleganti frammenti da portare in tavola.

  • Tipo di lama: piuttosto stretta, con due bordi affilati

8. Coltello da formaggio a mannaia

Coltello-da-formaggio-a-mannaia

La sua struttura ricorda molto da vicino quella di una mannaia in miniatura. Ideale per tagliare il formaggio di consistenza dura, si utilizza grosso modo come un coltello a scalpello.

Devi posizionare l’utensile in verticale e, tenendo ben salda l’impugnatura, devi spingere con forza verso il basso: otterrai così delle fette perfette di fontina o di gruviera. Il manico è fatto in modo da evitarti il contatto con il piano di lavoro durante l’affettatura.

  • Tipo di lama: ampia e di forma rettangolare, ben bilanciata

9. Coltello per il parmigiano

Coltello-per-il-parmigiano

Piccolo, ma con l’impugnatura ergonomica, questo mini coltello ha una lama appuntita a forma di goccia: è perfetta per tagliare delle scaglie di parmigiano o di grana.

Lo puoi utilizzare sulle fette di formaggio o direttamente sulla forma. In quest’ultimo caso puoi metterla in tavola e invitare i tuoi ospiti a servirsi da soli.

  • Tipo di lama: a forma di goccia, con punta affilata

10. Coltello per formaggio a pasta dura

Coltello-per-formaggio-a-pasta-dura

È senza dubbio il coltello più grande del tuo set di utensili da formaggio. Le dimensioni generose della lama ti permettono di spingerla verso il basso con una certa forza per ottenere una fetta intera di formaggio ben stagionato.

Visto la consistenza molto dura del formaggio che si deve tagliare, non di rado questi strumenti sono progettati con un manico da entrambi i lati: puoi così praticare una maggior pressione, distribuendola in modo equilibrato su entrambe le braccia.

  • Tipo di lama: lunga, dritta e ben affilata

Altri utensili per tagliare e affettare il formaggio

La dotazione di strumenti dedicati al taglio del formaggio non si limita ai coltelli. Puoi trovare infatti sul mercato diversi altri utensili, ciascuno con una sua specifica funzione.

11. Taglia formaggio a filo

Se devi tagliare un formaggio a pasta molle, con questo utensile non corri il rischio di schiacciarlo o di deformarlo. Si compone di un manico a cui è collegato un archetto rigido.

Tra il manico e l’archetto è teso un filo metallico, che viene utilizzato per tagliare una fetta perfettamente uniforme.

  • Tipo di struttura: manico con arco e filo metallico

12. Affetta formaggio

Affetta-formaggio

Ha una forma che richiama quella di una piccola paletta per la sabbia. La lama presenta una scanalatura grazie alla quale, facendo scorrere l’utensile verso il basso, puoi ottenere delle fette sottili e uniformi.

Le puoi posizionare sul tagliere o direttamente nei piatti: in ogni caso sarà un successo!

  • Tipo di struttura: a spatola, con una feritoia interna

13. Taglierina per incidere la crosta di formaggio

La sua lama arcuata e tronca sulla punta ti permette di incidere la crosta dei formaggi stagionati.

Per lavorare agilmente si consiglia di perforare un punto della crosta e di trascinare l’utensile delicatamente su tutta la sua superficie.

  • Tipo di struttura: lama affilata e smussata

14. Grattugia

Non c’è niente di più gustoso, per dare un tocco dello chef a un piatto di pasta, che grattugiare una pioggia di parmigiano al momento di servire.

Puoi scegliere tra un modello con dentini su un solo lato o per uno a forma di parallelepipedo con dentini di diverse dimensioni su tutti e quattro i lati.

In quest’ultimo caso hai a disposizione uno strumento multifunzione anche per affettare diversi tipi di verdure, come le carote a julienne.

  • Tipo di struttura: superficie piatta, con dentini acuminati

15. Forchetta da formaggio

Se ti stai chiedendo a cosa ti può servire una forchetta di questo tipo, è presto detto: ti aiuta a prendere i pezzi di formaggio sul tagliere e a posizionarli sui piatti dei tuoi invitati.

La puoi anche utilizzare per frantumare i formaggi a pasta dura.

  • Tipo di struttura: lama a doppia punta

Utilizzo dei coltelli per formaggio

Ora che hai imparato a riconoscere i vari utensili, è arrivato il momento di imparare a utilizzarli nel modo corretto.

Affettare il formaggio fresco

Nel caso dei formaggi a pasta molle, è sempre consigliato tagliare delle fette dalla parta più lunga della forma. Otterrai così delle fette di dimensioni generose, di notevole effetto scenico.

In ogni caso, evita di tagliare il formaggio a spicchi: corri il rischio di rovinare irrimediabilmente la struttura della forma.

Affettare il formaggio stagionato

I formaggi duri vanno invece tagliati dalla parte della larghezza della forma, fino a raggiungere la metà della fetta. Usa la punta del coltello formaggio per recidere la parte.

Tagliare a spicchi il formaggio erborinato

Parti dal centro della forma e procedi effettuando dei tagli a raggiera: ecco pronte delle fette perfettamente triangolari!

Tagliare a cubetti

Se vuoi ottenere degli scenografici cubetti, per prima cosa taglia la forma a metà per ottenere due blocchi rettangolari. Affetta ciascuna parte nel senso della larghezza e taglia quindi le fette così ottenute in diagonale o in senso longitudinale.

Tagliare a raggi

Alcuni tipi di formaggi sembrano fatti apposta per ricavare delle artistiche fette a raggi. Innanzitutto taglia la forma a metà, per avere la possibilità di maneggiare ciascuna parte in modo più agevole. Procedi quindi tagliando ciascuna sezione a raggiera.

Puoi anche lavorare con la forma intera. In questo caso parti dal centro della forma e, partendo da lì, ricava delle fette che richiamano la struttura dei raggi di un a ruota.

Anche se Madre Natura ti ha dato in dono delle mani di dimensioni generose, diciamoci la verità: nessuno di noi affronta a cuor leggero il taglio delle forme di formaggio intere, come quella del grana.

Pensi che sia un’impresa impossibile? Ma no, in fondo basta procedere con la tecnica corretta, passo dopo passo, senza fretta. Puoi fare così:

  • dividi innanzitutto la forma in due parti delle stessa grandezza: saranno molto più semplici da gestire
  • taglia ciascuna parte a raggiera, per ottenere tante fette triangolari di dimensione omogenea
  • a questo punto puoi dare alle tue fette la forma desiderata: a scagliette, a piccoli triangoli, a cubetti. A te la scelta!

Conclusioni

Nella tua dotazione di utensili da cucina avrai sicuramente un coltello multiuso che utilizzerai per una miriade di compiti. Anche, ovviamente, per tagliare il formaggio.

Eppure, ti sarai accorto che così facendo rischi di danneggiare una fetta di consistenza particolarmente morbida o di sbriciolare il tuo formaggio stagionato preferito. Ecco perché sono disponibili tanti tipi di coltelli specifici per ogni tipo di formaggio: i risultati, con il giusto set, sono garantiti!

Lascia un commento