Come si usa lo shampoo colorante

Per mantenere il colore dei capelli sempre brillante e far sì che l’attaccatura non riveli alcun grigiore, la visita dal parrucchiere è regolarmente annotata fra i nostri appuntamenti.

La costante ricolorazione non è solo costosa, ma può anche essere stressante per i capelli. Che fare allora?

Con lo shampoo color puoi rinfrescare il colore dei capelli facilmente a casa senza tingerli, in pochi minuti.

Ma come si usa lo shampoo colorante senza fare errori?

Che cos’è lo shampoo colorante

Che-cose-lo-shampoo-colorante

Questo particolare shampoo è arricchito con pigmenti colorati che possono essere prodotti industrialmente o avere un’origine naturale.

Si tratta di piccoli granuli che si depositano sulla superficie del capello e non sono solubili in acqua. In questo modo donano ai capelli dei riflessi armoniosi e fanno apparire più intensa la tinta dei capelli, sia naturali che colorati.

Aiutano anche a coprire i capelli bianchi.

Molti di questi shampoo offrono inoltre una protezione UV contro i raggi solari, anche per evitare che i capelli si secchino.

Cambiamenti temporanei

Con uno shampoo colorante non solo puoi intensificare il tuo tono della tua chioma, ma puoi anche provare a cambiare colore di capelli, un po’ come con l’acqua ossigenata. In particolare, se hai le ciocche chiare o decolorate, puoi giocare con toni diversi, passando ad esempio al castano.

È di sicuro effetto anche una colorazione temporanea verso il biondo albicocca, che avvolge i capelli in tonalità pastello per alcuni giorni.

Dal momento che i pigmenti di queste tinte senza ammoniaca sbiadiscono fino a scomparire con i lavaggi successivi, non rischi mai di dover tenere per troppo tempo un look che non ti piace.

E così gli shampoo coloranti ti fanno solo venire voglia di provare continuamente qualcosa di nuovo con un semplice bagno di colore!

Quanto dura lo shampoo colorante?

In linea di massima il migliore shampoo colorante si mantiene per sei/otto lavaggi. La durata è strettamente correlata al tipo di shampoo che viene utilizzato nei lavaggi successivi: se è particolarmente aggressivo tende a far sbiadire il colore più rapidamente.

Lavaggio dopo lavaggio, comunque, tornerai al tuo colore naturale, pronta per provare un altro prodotto con pigmenti di tonalità differente!

A chi è adatto lo shampoo colorante?

Uno shampoo colorante può essere utilizzato praticamente da chiunque. È la soluzione ideale per i capelli colorati perché ne impedisce lo sbiadimento e restituisce al rosso, al marrone, al nero e così via la loro luminosità, che spesso tende a ridursi nel tempo.

Ma anche il colore naturale dei capelli o i capelli grigi possono essere rapidamente ravvivati ​​con uno shampoo riflessante castano o di un’altra tonalità.

Per lo shampoo colorante nero o di qualsiasi nuance valgono gli stessi accorgimenti che si utilizzano per i prodotti cosmetici.

  • La cosa migliore è optare per le tinte naturali per capelli che sono sviluppate con ingredienti sicuri, amici della pelle e della tua chioma.
  • Ogni volta che utilizzi qualsiasi prodotto cosmetico, anche i coloranti naturali per capelli, fai prima un test per vedere se ti provoca qualche allergia.
  • Basta applicarne una piccola quantità dietro un orecchio e attendere qualche istante per verificare che non si manifestino irritazioni o prurito.

E inoltre…

  • Leggi con attenzione le istruzioni riportate sulla confezione, perché le modalità di utilizzo possono variare da un prodotto all’altro, ad esempio con capelli asciutti o bagnati.
  • Evita di utilizzare uno shampoo colorato se sei in dolce attesa.
  • Non applicare lo shampoo se frequenti abitualmente una piscina, perché il colore sbiadisce facilmente a contatto con il cloro.
  • Indossa sempre i guanti quando lo metti sui capelli.

Come usare lo shampoo colorante

Come-usare-lo-shampoo-colorante

@Magazine delle donne

Biondo, castano, rosso… non importa quale colore di capelli ci ha dato in dono Madre Natura: a un certo punto a ogni donna viene voglia di cambiarlo.

E con il passare del tempo, quando i primi capelli grigi iniziano a costellare la chioma qua e là, nasce il desiderio di avere una tonalità di capelli omogenea e intensa.

Andare dal parrucchiere per applicare un colore per camuffare capelli bianchi è ovviamente la soluzione più semplice, ma non certo la più economica. Eccoti dunque pronta per il tuo shampoo colorante. Ma come procedere?

Niente paura, qui di seguito trovi tute le indicazioni per un risultato altamente professionale.

Occorrente: un paio di guanti, un contenitore di plastica, un cucchiaino, un pennello da trucco.

  • Metti i guanti

Anche se usi prodotti a base naturale, è sempre una buona abitudine indossare i guanti di protezione. Spesso sono forniti nella confezione dello shampoo. Se non sono presenti, li trovi con facilità sugli scaffali dei supermercati.

Puoi sceglierne un paio usa e getta, o un tipo in silicone da lavare dopo l’uso e riutilizzare ogni volta che fai uno shampoo colorante.

  • Riempi un contenitore con lo shampoo

Procurati un contenitore in materiale plastico e versa la quantità di shampoo che vuoi utilizzare. Mescola con un cucchiaino lo shampoo così da miscelare in modo uniforme tutti gli ingredienti contenuti nello shampoo.

Riponi poi il cucchiaino e il contenitore in un posto sicuro, sempre pronti all’occorrenza.

  • Applica lo shampoo

Con l’aiuto di un pennello per il make up, stendi lo shampoo in modo uniforme partendo dalla radice fino ad arrivare alle punte.

  • Lascialo agire

Il tempo di posa può variare da un prodotto all’altro e dal livello di intensità di colore che desideri ottenere: leggi quindi le istruzioni riportate sulla confezione per sapere come procedere.

A livello indicativo, è compreso tra i cinque minuti e la mezz’ora.

  • Risciacqua con cura

Una volta ultimato il trattamento, risciacqua con la massima cura le ciocche con acqua tiepida allo scopo di rimuovere qualsiasi residuo di prodotto. L’ultima acqua di risciacquo deve risultare cristallina.

  • Applica un balsamo colorato (se vuoi)

Per intensificare l’effetto del bagno di colore capelli, puoi anche utilizzare un balsamo colorante che molte aziende offrono come prodotto coordinato.

SUGGERIMENTO

Puoi iniziare a utilizzare lo shampoo colorato una volta alla settimana per abituarti all’effetto. Quindi è possibile aumentare l’applicazione a due volte alla settimana, se vuoi mantenere la colorazione dei capelli perfettamente uniforme.

Si consiglia comunque di seguire sempre le indicazioni d’uso fornite dal produttore.

Conclusioni

Rispetto ai prodotti convenzionali, gli shampoo coloranti non solo lavano i capelli, ma sono anche arricchiti con pigmenti colorati. Tali pigmenti si depositano sulla superficie del capello durante lo shampoo e creano così una leggera colorazione, come una crema colorante capelli.

A differenza di una tinta permanente, tuttavia, gli shampoo colorati contengono molto meno pigmenti e colorano i capelli in modo superficiale, quindi il risultato è temporaneo e sbiadisce lentamente con i lavaggi successivi.

Lascia un commento