Come funziona un metal detector

La ricerca di oggetti di valore con un metal detector è un hobby insolito che può essere molto gratificante. Grazie alla più recente tecnologia, i dispositivi più evoluti sono in grado di distinguere i diversi materiali che rivelano sotto il terreno e possono quindi facilitare la tua “caccia al tesoro”.

Chi si accosta per la prima volta a questa attività solitamente viene assalito dalle domande. Innanzitutto vuole sapere come funziona un metal detector, in quali condizioni meteorologiche è possibile utilizzarlo, quali sono le caratteristiche a cui prestare attenzione al momento della scelta.

In questa guida, troverai tutte le risposte ai tuoi dubbi, prima di iniziare!

Alla scoperta del metal detector

Ti sarà capitato di vedere qualche persona che, alla fine di una giornata in spiaggia, si incammina lungo il litorale con un cercametalli fra le mani alla ricerca di piccoli tesori nascosti nella sabbia: ciondoli, anelli, monete…

È un passatempo divertente e, se si è fortunati, anche redditizio. Vuoi cimentarti anche tu? Prima di acquistare lo strumento è bene sapere alcuni aspetti importanti che ti possono guidare nella scelta dello strumento più adatto a te.

Tipi di metal detector

Il primo passo è capire il principio di funzionamento dei cercametalli in base ai tipi di apparecchiature in commercio.

Qui di seguito ti presentiamo come funziona un metal detector:

Metal detector con oscillatore a frequenza di battimento

Tipi-di-metal-detector

Si tratta del tipo più semplice di metal detector ed è ideale per i principianti. È costituito da due bobine di rame, ciascuna avvolta attorno ad un anello di ferro o acciaio e collegata ad un oscillatore.

Quando rileva un oggetto metallico, questo metal detector portatile emette un ronzio che solitamente è percepibile attraverso un auricolare in dotazione.

Vantaggi

  • ha un design semplice
  • è semplice da usare, anche per i bambini
  • solitamente è a buon mercato
  • si trova con facilità

Svantaggi

  • la potenza del segnale è abbastanza bassa
  • ha una bassa profondità di ricerca
  • è sensibile agli errori

Metal detector a bassa frequenza

Grazie alla tecnologia avanzata e alla notevole versatilità, è il tipo preferito dai rilevatori più esperti. È progettato con due bobine attraverso le quali scorre la corrente alternata.

Tali bobine svolgono compiti separati: la bobina trasmittente crea un campo magnetico che determina un‘attrazione dell’oggetto a una frequenza molto bassa di 5-30 kHz.

La seconda riceve e misura simultaneamente i riflessi magnetici degli oggetti metallici. Questo tipo di metal detector è considerato particolarmente preciso e sensibile.

Vantaggi

  • difficilmente sbaglia
  • offre risultati altamente accurati

Svantaggi

  • la profondità di azione è abbastanza ridotta

Metal detector a induzione a impulsi

TOPQSC - Metal detector con vibrazione e indicatore di...

È un metal detector professionale. Funziona con una sola bobina progettata con due posizioni che cambiano continuamente. In modalità di trasmissione, invia impulsi magnetici molto brevi e forti nel terreno a intervalli fissi.

Questi impulsi generano negli oggetti metallici le cosiddette correnti parassite, che vengono analizzate dalla bobina di ricerca.

Il disaccoppiamento temporale delle fasi di trasmissione e ricezione della sonda consente una potenza di trasmissione particolarmente elevata, con la possibilità di effettuare la ricerca anche a notevole profondità.

Vantaggi

  • elevata potenza di trasmissione
  • grande profondità di ricerca
  • la bobina può essere regolata in forma e dimensione

Svantaggi

  • durata

Concetti chiave di rilevazione

Discriminazione

La funzione di discriminazione ti permette di dire al metal detector quale obiettivo stai cercando. Una volta marcato, emetterà un segnale solo quando rileverà il metallo desiderato, il resto dei materiali verrà ignorato. Questa opzione è molto utile in quanto ti permette di lavorare più velocemente e in modo più efficace.

I rivelatori di metalli a impulsi non hanno questa opzione, quelli a bassissima frequenza sì, ma costano di più. Scegli il rilevatore con funzione di discriminazione solo se si desidera utilizzarlo spesso, altrimenti non vale la pena pagare di più per questa funzionalità.

Frequenza

La frequenza in un metal detector è misurata in kHz (Kilohertz). È il numero di volte in cui il segnale viene trasmesso e ricevuto dal rilevatore di metalli professionale ad ogni secondo. Ad esempio, un metal detector che opera a 6 kHz trasmetterà e riceverà informazioni 6000 volte al secondo e a 50 kHz le riceverà a 50.000 volte al secondo.

Come regola generale, un metal detector a bassa frequenza ha una maggiore sensibilità al rame e all’argento, raggiunge una buona profondità e discrimina bene. Quelli più spesso sono più sensibili all’oro, ma non discriminano bene i metalli non ferrosi.

Campo di rilevamento

A seconda di come lo usi, controlla il raggio di rilevamento della tua attrezzatura. Tieni presente che i fattori ambientali, come l’umidità o la mineralizzazione del suolo, influenzano negativamente o positivamente la profondità di rilevamento, così come il tipo di metallo che stai cercando.

Detto questo, i modelli più costosi offrono un raggio di rilevamento più ampio, consentendo di trovare metalli con maggiore profondità.

Bilanciamento del terreno

Molti dei minerali presenti nel terreno contengono metalli che possono causare falsi segnali. Eseguendo il bilanciamento, il tuo metal detector filtrerà il campo magnetico del terreno e riceverà meno o nessun disturbo del terreno / falsi segnali dai minerali del suolo.

Questa regolazione può essere effettuata in tre modi:

  • manualmente, per sentire la quantità minima di segnale del terreno
  • automaticamente, fatta dal dispositivo
  • con tracking, in cui il dispositivo regola costantemente il bilanciamento durante l’utilizzo

Profondità del rilevamento

Criteri-di-scelta-metal-detector

La profondità in cui un metal detector può cercare è strettamente legata al diametro della bobina: più è grande, maggiore è il campo magnetico che genera per spingersi nelle viscere della terra!

Al di là di questo, entrano in gioco diversi altri fattori.

Mineralizzazione del terreno

Un oggetto che si trova in un terreno poco mineralizzato può essere captato a una maggior profondità rispetto a un’analogo oggetto posto più in superficie in un terreno molto mineralizzato.

È un fattore da considerare quando si considera dove cercare con metal detector.

Dimensione dell’oggetto

Più l’oggetto è grande, più facile da rilevare anche in profondità.

Forma dell’oggetto

Una struttura rotonda come quella di una moneta o un anello si rileva a maggiore profondità rispetto rispetto a quelle lunghe e sottili. Tienilo presente quando usi questi attrezzi per cercare l’oro!

Disposizione dell’oggetto

Tanto è maggiore la superficie esposta al metal detector, quanto più facile è rilevarla in profondità. Una moneta distesa si capta più facilmente di una moneta in posizione verticale.

Materiale dell’oggetto

L’argento, che è un metallo ad alta conduttività, si capta più in profondità rispetto ai materiali a bassa conduttività come il piombo. Con il metal detector oro puoi identificare facilmente gli oggetti più preziosi.

Criteri di scelta

SUNPOW Metal Detector, Metal Detector Professionali,...

Qui di seguito puoi trovare i fattori da prendere in considerazione per confrontare e valutare i rivelatori di metalli.

Dimensioni e peso

Il peso e le dimensioni di un metal detector aumentano notevolmente in base alla presenza di funzioni utili come un display LCD e le bobine più grandi.

ATTENZIONE!

Devi essere in grado di tenere il dispositivo su un braccio davanti a te e farlo oscillare avanti e indietro per lunghi periodi di tempo.

  • adulti: i dispositivi per il pubblico adulto hanno un peso di circa 2 kg e sono considerati leggeri dalla maggior parte degli utenti
  • bambini: per i piccoli ricercatori, un peso di 1,1 kg è il massimo

Sensibilità di ricerca

Una notevole sensibilità di ricerca è particolarmente importante se si desidera ottenere il massimo dei risultati dal proprio strumentino.

Una profondità di ricerca da 1 a 2 metri per oggetti metallici di grandi dimensioni è considerata buona per i dispositivi principianti e avanzati.

Alcuni produttori preferiscono indicare nella descrizione del dispositivo la “profondità di rilevamento monete” (ovvero la profondità di ricerche con metal detector per oggetti particolarmente piccoli), che per tali dispositivi è compresa tra circa 25 e 35 cm.

Tuttavia, tieni sempre presente che i produttori tendono ad essere piuttosto “generosi” sulla profondità di ricerca dei loro prodotti. Quindi puoi tranquillamente sottrarre qualche centimetro dalla maggior parte dei rilevatori.

Modalità di ricerca

Molti rilevatori hanno modalità di ricerca preimpostate e consentono di cercare in modo specifico alcuni metalli.

Ad esempio, è possibile cercare esclusivamente rottami, metalli preziosi o monete e filtrare oggetti indesiderati come chiodi e minuteria che non hanno alcuna rilevanza per la propria ricerca. Anche se non sono completamente affidabili, questi dispositivi riducono notevolmente gli scavi inutili.

I professionisti, invece, amano avere il pieno controllo su tutte le impostazioni di profondità e sensibilità, nonché sulle funzioni di discriminazione del loro rilevatore e preferiscono interpretare i segnali acustici e ottici da soli.

Sistema di ricerca

Ci sono due metodologie di ricerca principali:

  • quella standard “sposta” o “gira”, in cui la sonda viene spostata avanti e indietro su un oggetto per localizzarlo
  • quella definita “Electronic Point Locator” che registra un ritrovamento anche se la sonda è semplicemente tenuta ferma sull’oggetto metallico

Puoi anche considerare l’utilizzo di un pinpointer, uno strumento utile che facilita enormemente la localizzazione e la misurazione della profondità dei reperti nel terreno. I rilevatori di classe superiore hanno ottimi pinpointer integrati. Se il modello di tua scelta non ne ha uno, puoi acquistarne uno separatamente.

Indicatore

I modelli più semplici sono dotati di indicatori ad ago da cui che consentono di intuire il tipo di metallo e la profondità a cui si trova.

La presenza di un display LCD rende tutto molto più semplice, in quanto può fornire importanti informazioni sulla profondità e sulla specie del ritrovamento.

Impermeabilità

La maggior parte delle bobine del metal detector è a tenuta stagna fino a una profondità di 30-50 cm (che equivale a cercare in acque poco profonde, fiumi, sulla spiaggia o nella neve).

Braccialetto

Non tutti i metal detector hanno questa semplice ma importante caratteristica, che rende l’uso a braccio singolo del metal detector molto più comodo. Tali braccioli possono essere realizzati in pura plastica o imbottiti.

Jack per cuffie

I metal detector funzionano principalmente con segnali acustici, motivo per cui un jack per le cuffie è di serie. Le cuffie sono spesso fornite dal produttore, ma possono anche essere acquistate separatamente.

Ci sono chiari vantaggi nell’usarlo: blocchi il rumore ambientale e puoi quindi concentrarti meglio sulla tua ricerca. Inoltre, eviti di disturbare le persone intorno a te o di attirare l’attenzione di altri esploratori curiosi sulle tue promettenti aree di ricerca.

Controllo del volume

Poiché questo segnale acustico quasi costante del tuo metal detector può essere piuttosto fastidioso, dovresti cercare un modello con un controllo del volume. Se questa caratteristica manca, puoi anche rimediare alla situazione con un pezzo di nastro adesivo sull’altoparlante.

Cavo interno

Questo è il cavo che va dall’elettronica alla sonda. Sulla maggior parte delle sonde metalliche, questo viene instradato lungo l’esterno dell’asta metallica.

Ciò può far svolazzare il cavo e rimanere impigliato in ostacoli durante la ricerca. Si consiglia pertanto di utilizzare un rilevatore di metalli con il cavo nascosto nella barra di fissaggio.

​Conclusioni

Molte persone amano utilizzare il metal detector perché è invito a fare una passeggiata rilassante nella natura. E con un pizzico di fortuna puoi trasformare questo hobby in un’attività remunerativa:

È importante però capire come funziona questo dispositivo, quali sono le sue principali caratteristiche e quali funzioni ti può offrire in base alle tue specifiche esigenze (e aspettative) di ricerca.

Fonti:

Frequenza – https://www.chimica-online.it/download/frequenza.htm#:~:text=Nelle%20onde%20elettromagnetiche%2C%20la%20frequenza,a%201%20ciclo%20al%20secondo

Terreno mineralizzato – https://metaldetector.forumfree.it/?t=45356947

Lascia un commento