I 7 Migliori Materassi Memory Foam: La Salute Vien Dormendo

miglior materasso memory foam
Il miglior materasso memory foam è studiato per garantire il massimo benessere. Con la sua particolare struttura, sostiene il corpo in modo naturale e riduce l’eccessiva pressione di spinta su colonna vertebrale, articolazioni e cervicale. E il relax è totale.

La parte che ne beneficia maggiormente è la schiena, che si distende con naturalezza senza incontrare vuoti o punti di compressione. Il miglior materasso ortopedico, inoltre, favorisce la corretta circolazione del sangue.
Come risultato, si può arrivare gradualmente all’eliminazione di dolori lombari e cervicali, insieme a tutti quei piccoli e grandi fastidi che non di rado sono legati all’assunzione di posture scorrette durante il sonno.
Analogamente ai migliori materassi in lattice, sono anche anallergici, antiacaro e antifungini. Chi soffre di patologie legate alla polvere e a tutti questi microscopici “nemici” della salute, può così ritrovare un riposo senza preoccupazioni.
La scelta del materasso è del tutto personale. Tuttavia, per fare l’acquisto corretto non bisogna basarsi sull’aspetto estetico ma sul livello di comfort che il prodotto è in grado di assicurare.
Sia l’imbottitura che il rivestimento, soprattutto se sfoderabile, fanno guadagnare punti nella scelta. La componente più importante risulta però essere la resistenza e la capacità di sostenere in modo adeguato il corpo per tutta la durata del riposo.



Qual è il miglior materasso memory foam?

# Anteprima Prodotto Voto Prezzo
1 Materasso Memory Matrimoniale... Materasso Memory Matrimoniale... 1.684 Voto 660,00 EUR 229,00 EUR
2 MARCAPIUMA - Materasso... MARCAPIUMA - Materasso... 1.128 Voto 733,33 EUR da 147,00 EUR
3 Baldiflex Materasso... Baldiflex Materasso... 369 Voto 169,00 EUR da 87,40 EUR
4 Materassiedoghe - Materasso in... Materassiedoghe - Materasso in... 81 Voto 1.030,00 EUR 129,00 EUR
5 Evergreenweb - Materasso... Evergreenweb - Materasso... 52 Voto 660,00 EUR 199,00 EUR

Scegliere il miglior materasso memory foam può essere un’impresa non semplice. Infatti, come si è visto, sono numerosi i fattori da prendere in considerazione.

Innanzitutto bisogna capire se si preferisce un modello costituito integralmente da poliuretano oppure se parzialmente realizzato con gel di nuova concezione o con materiali vegetali naturali, tra l’altro più ecocompatibili.

Inoltre l’altezza dello spessore, la dimensione, la possibilità di sfoderare il rivestimento… sono tutti elementi importanti, ma che alla fine incideranno sul prezzo d’acquisto.

Vediamo insieme quali sono i migliori materassi memory foam, tenendo presente che è possibile abbinarli ai cuscini in memory foam, per un benessere totale.

1. Materasso Memory Matrimoniale

Offerta
Materasso Memory Matrimoniale...
1.684 Voto

Ha un’altezza di 25 cm con rivestimento esterno in Aloe vera e fascia perimetrale 3D Air che ne garantisce migliore traspirabilità e scambio termico. È dotato di maniglie di presa. Il rivestimento è antiacaro, anallergico e antistatico.

Le lastre sono realizzate con aree di diversa densità per un sostegno ottimale e confortevole. Lo strato portante è costituito da una lastra da 19 cm di water foam, lo strato superiore di memory foam ha uno spessore di 5 cm.

Grazie alla sagomatura e ai vari strati a portanza differenziale del memory foam, il corpo riceve un sostegno adeguato lungo tutto il suo profilo.

Il materasso svolge un’azione ortopedica, assorbendo il peso corporeo e migliorando la funzionalità fisiologica della circolazione sanguigna; previene inoltre i disturbi legati a una posizione scorretta della colonna vertebrale.

Può essere sfoderato e lavato in lavatrice a 30°C ed è garantito 10 anni. Le materie prime utilizzate sono certificate Oeko-Tex.

Viene spedito arrotolato sottovuoto con doppia protezione per garantire integrità e igienicità: una volta srotolato e messo sulla rete a doghe impiega alcune ore per tornare alle sue dimensioni normali.

 

Ci piace:
  • È compatto ma sufficientemente morbido e avvolgente
  • Il rilascio di calore è immediato, non si soffre il freddo
  • Leggero e maneggevole 
Non ci piace:
  • Non ha il lato estivo/invernale

 

2. Baldiflex PlusTopFresh

Offerta
Baldiflex Materasso...
385 Voto

Il migliore rapporto qualità/prezzo

Si adatta perfettamente alla morfologia del corpo, sposando ergonomia e comfort ed assicurando un sostegno equilibrato. È realizzato con quattro lastre. Quella superiore è composta da uno strato di 5 cm di memory fresh che garantisce il giusto comfort per un riposo rilassante, confortevole e con una gradevole sensazione di freschezza.

Gli altri strati di 4 – 10,5 – 4,5 cm sono strutturati in water foam a diverso stato di densità per garantire una rigidità media all’intero del materasso e permettere un riposo naturale e ottimale.

Il rivestimento esterno in aloe vera è anallergico, antiacaro e antibatterico. È sviluppato per assicurare una grande traspirabilità e uno scambio termico ottimale. Grazie al trattamento SilverSafe agli ioni di argento, ha proprietà antimicrobiche, antistatiche e antiodore. Ha inoltre una fascia perimetrale di aerazione 3D.

Tale rivestimento è sfoderabile con doppia cerniera sui quattro lati ed è lavabile in lavatrice a 30°C.

Il materasso è adatto a persone di peso fino a 110 kg ed è garantito 10 anni. Le materie prime utilizzate sono certificate Oeko-Tex.

 

Ci piace:
  • Pulizia semplice e veloce del fodero
  • Rivestimento esterno traspirante
  • Buona altezza ed ergonomia
Non ci piace:
  • Mancano le maniglie per spostarlo

 

3. Dormiland Memory Deluxe

Offerta
Materasso in Memory...
107 Voto

Il più economico

Si fa apprezzare per la sua ergonomia e comfort. Offre un sostegno efficace lungo l’intero corpo, eliminando le pressioni localizzate.

La struttura interna è formata da uno strato inferiore alto 14,5 cm di water foam elastico a portanza medio-rigida. A questo, si sovrappone uno strato di 4,5 cm di water memory foam ad elevata traspirazione e freschezza.

Quest’ultimo strato ha un profilo ondulato tale da permettere un’efficace micro-ventilazione, che conferisce al materasso freschezza e un continuo riciclo dell’aria e dell’umidità accumulata.

Il rivestimento esterno è antiacaro, anallergico e traspirante, trattato con aloe. Si può sfoderare e sganciare separandolo in due metà: si può così lavare anche parzialmente in lavatrice a 40°C.

Le materie prime utilizzate sono certificate Oeko-Tex. Il prodotto viene consegnato arrotolato e sottovuoto ed è coperto da una garanzia di 5 anni.

 

Ci piace:
  • Migliora la qualità del sonno
  • Rigido al punto giusto
  • Prezzo accessibile
Non ci piace:
  • È un po’ leggero

 

4. Marcapiuma Rainbow

Offerta
MARCAPIUMA - Materasso...
1.128 Voto

Questo materasso, alto 22 cm, è composto da 3 strati bugnati (effetto massaggiante) memory foam e water foam con 2 densità diverse.

Il primo strato, di color bianco, ha uno spessore di 4 cm ed è in memory foam, una schiuma viscoelastica a lenta memoria, termosensibile ed automodellante, che offre un effetto massaggiante per un relax totale.

Lo strato centrale, da 12 cm, è in water foam schiuma in poliuretano espansa ad acqua ad alta resilienza, per una struttura portante rettilinea.

Il terzo strato da 4 cm, di color albicocca, è in water foam bugnato in densità media.
Ortopedico, il materasso offre un grado di durezza medio a cinque zone con portanza differenziata, a garanzia di un elevato comfort.

Il suo rivestimento in aloe vera è trapuntato con imbottitura in fibra antiacaro, anallergica e traspirante. Sfoderabile grazie alla cerniera su tre lati, è lavabile in lavatrice a 60°C. La sottofodera di protezione elasticizzata è in tessuto Jersey di puro cotone.

È certificato Oeko-Tex standard 100 classe 1 e Iso 9001 ed è coperto da una garanzia di 10 anni.

 

Ci piace:
  • Molto confortevole
  • Ci si alza veramente riposati
  • Prezzo onesto
Non ci piace:
  • Non molto avvolgente

 

5. Mentor

Offerta
Materasso Memory MED ADVANCED...
271 Voto

È un materasso in memory su base water foam. Lo spessore del memory è di 10 cm, quello dell’anima interna è di 23 cm; quello totale è di circa 26 cm.

L’anima interna si compone di una lastra a quattro strati di water foam e 10 cm (nel punto più alto) di memory aloe-feel, 50 kg/m3. L’aloe vera è un valido aiuto per molti problemi di salute, dal momento che idrata i tessuti in modo naturale, calma il sistema nervoso e rafforza il sistema immunitario.

L’imbottitura è anallergica, completamente naturale e sanitaria, realizzata in pura lana Merinos nel lato invernale e in cotone in quello estivo.

La fodera è in tessuto traspirante elasticizzato con trattamento in SilverSafe, con fascia di traspirazione 3D Air Space. È sfoderabile su tutti e quattro i lati ed è lavabile in lavatrice a 30°C. Le quattro maniglie laterali ne semplificano lo spostamento.

Essendo un dispositivo medico di Classe 1 (Direttiva 93/42/CE) è detraibile al 19% come spesa sanitaria, previa prescrizione del medico curante o specialista. È garantito 10 anni. Con il materasso matrimoniale vengono forniti in omaggio due guanciali in Memory Air.

 

Ci piace:
  • Imbottitura a doppia stagionalità
  • Grande traspirabilità
  • È detraibile fiscalmente
Non ci piace:
  • Lato invernale un po’ caldo

 

6. Ailime

Si compone di due lastre, una superiore in memory foam (altezza 6 cm, rigidità media H2) e una in water foam (altezza 18 cm, rigidità media H2). L’altezza del materasso finito è di 25 cm.

Se lo si desidera, il lato in memory può essere utilizzato nella stagione invernale, dal momento che offre una sensazione di maggiore avvolgimento, mentre quello water foam è indicato in estate.

Il materasso è dotato di fascia 3Space ad alta traspirabilità. I suoi fori favoriscono il passaggio dell’aria: in questo modo si previene la formazione di umidità, muffe e il prolificare degli acari.

Le quattro maniglie laterali cucite a mano ottimizzano il suo spostamento e il trasporto.

Ha un rivestimento in aloe vera antiacaro, anallergico e traspirante. La particolare pantografia ad onde delle due lastre garantisce un sostegno adeguato e confortevole lungo tutto il profilo del corpo.

Il materasso viene spedito in confezione sottovuoto con doppio involucro altamente resistente e con protezioni laterali. Una volta tolto dall’imballo, recupera il 90% della sua forma originaria nelle successive 3-4 ore, e raggiunge il 100% entro le successive 24/48 ore.

 

Ci piace:
  • Molto comodo
  • Buoni materiali
  • Soddisfacente rapporto qualità/prezzo
Non ci piace:
  • Non è sfoderabile

 

7. Materassi memory Aloe

Offerta
Materasso Memory mod.Aloe...
258 Voto

 

Il migliore

Grazie ai suoi sei strati di water foam a portanza differenziata, offre un sostegno omogeneo per tutto il corpo, favorendo un riposo ottimale.

Il primo strato portante è composto da 1,5 cm di water foam D40 rosso, il secondo strato da 4 cm di D25 bianco, il terzo da 1,5 cm di D30 nero, il quarto da 7 cm di D30 rosa e il quinto da un D25 elastico giallo. Lo strato superiore è in memory foam AloeFeel ViscoPur D50 fino a 7 cm.
I fori passanti garantiscono un’adeguata traspirazione limitando sensibilmente i ristagni di calore e umidità.

Il rivestimento è antiacaro, anallergico e traspirante. Ha un’imbottitura in lana nel lato invernale e di lino in quello estivo. Si compone di una fascia perimetrale a nido d’ape traspirante Full 3D Air, con maniglie di prese laterali per la movimentazione. Sfoderabile sui quattro lati, è lavabile in lavatrice a 30°C.
Le materie prime utilizzate sono certificate Oeko-Tex. Il materasso è un dispositivo medico Classe 1, detraibile al 19% come spesa sanitaria.

Insieme al modello matrimoniale, vengono forniti in omaggio due guanciali.

 

Ci piace:
  • Comodo e avvolgente
  • Leggero
  • Cuscini in omaggio
Non ci piace:
  • Il rivestimento sul lato aloe sembra un po’ delicate

Che cos’è un materasso memory foam?

migliori materasso memory foam

Nella loro forma più semplice e diffusa, i materassi memory foam sono realizzati con una schiuma viscoelastica prodotta in poliuretano e si compongono di tre strati.

Il primo e più esterno, detto “strato comfort”, è fatto di materiali speciali in grado di rispondere al calore corporeo, modellandosi morbidamente a ciascun fisico. In questo modo, la pressione verso il basso impressa dal corpo non viene compensata immediatamente e non si crea uno stress sulle articolazioni per la spinta contrapposta.

Il secondo è solitamente indicato come “strato di supporto”. È progettato per essere più rigido, in modo tale che la forma del materasso non si deformi. Offre inoltre un sostegno allo strato di comfort più morbido e sottile.

Infine c’è lo strato di base, che è la piattaforma inferiore del disegno del materasso: è progettata per supportare le prime due ed è solitamente la più spessa e la più rigida.

Ciascuno di questi strati può avere al suo interno altri sub-strati a seconda del produttore, del design e del livello di innovazione.

Perché scegliere un materasso memory foam?

prezzo materasso memory foam

Il memory foam è un materiale sensibile al calore: si modella al corpo quando, sdraiandosi, si esercita una determinata pressione. È la pressione assorbente che lo rende comodo e fornisce un adeguato supporto, a beneficio della salute.

Vi è poi un’altra qualità, che si nota soprattutto nei modelli di tipo matrimoniale: l’area di assorbimento è limitata al singolo corpo sdraiato. Non c’è quindi nessun trasferimento di movimento da un lato all’altro del materasso e, di conseguenza, si hanno meno probabilità di essere svegliati dal partner che si gira continuamente nel sonno.

La capacità di assecondare le forme corporee pone i memory foam in cima alla classifica dei materassi particolarmente adatti per chi soffre di dolori lombari o alla schiena.

Questa loro peculiarità, però, obbliga a qualche accortezza in più anche nella scelta del letto. In particolare, la rete non deve in alcun modo contribuire a modificare la forma del materasso una volta a contatto con il corpo.

Acquistando un modello con uno spessore di almeno 20 cm e con uno strato superiore di almeno 6 cm, si ha la certezza che il materasso sia comodo e, soprattutto, che non subisca l’influenza della rete.

 

Chi dovrebbe acquistare un materasso memory foam

un materasso

Una parola chiave che ricorre spesso quando si impara a conoscere i materassi memory foam è: “supporto”. Questi materassi ortopedici aiutano a mantenere una buona posizione durante il riposo e a distribuire uniformemente il peso: due fattori che, insieme, favoriscono un sonno più profondo e rilassato.

È naturale dunque che aiutino a prevenire e curare alcune condizioni patologiche. Il memory foam può essere particolarmente utile se si soffre di emicrania e mal di testa, mal di mandibola, digrignamento dei denti, dolore neuropatico, dolori cronici alla schiena e al collo, scarsa circolazione sanguigna, russamento e apnea del sonno… solo per citarne alcuni.

Questi materassi hanno una maggiore durata e non sono soggetti a un’azione deformante. Inoltre hanno la particolarità di aumentare la superficie di contatto del corpo, eliminando il problema dei punti di pressione. Proprio per tale motivo, non è necessario girarsi continuamente alla ricerca della posizione migliore.

 

Valutazioni prima dell’acquisto

migliori materasso memory foam 2016

Al momento di cambiare il materasso, entrano in gioco diversi fattori: la nostra abitudine a un certo tipo di struttura, il materiale con cui è costituito, la capacità ammortizzante, la capacità di garantire un sostegno adeguato, la robustezza e la pesantezza nel maneggiarlo, il costo.

Se la scelta è dettata da esigenze specifiche, in particolare dalla necessità di alleviare dolori soprattutto a carico della colonna vertebrale, la scelta si orienta spesso all’acquisto di un materasso memory foam.

Viste le qualità di questi modelli non bisogna dimenticare di prendere in considerazione altri aspetti che devono garantirne il comfort, l’efficacia e la durata nel tempo.

Il primo di questi fattori è lo spessore: affinché questo presidio per la salute del corpo e per la qualità del sonno sia effettivamente funzionale è necessario che la lastra interna sia alta intorno ai 20 cm, di cui almeno 5-6 cm devono essere in schiuma soffice e 12-14 cm di poliuretano.

Più elevato è il contenuto di materiale memory, maggiore sarà la morbidezza e la qualità della superficie d’appoggio. Di solito lastre più basse dei 5 cm sono sintomo di scarsa qualità, con una più alta percentuale di materiale rigido.

Ma perché l’articolo sia effettivamente valido, è importante che lo stesso poliuretano sia di buona qualità e che abbia un’alta densità, e dunque peso, che non pregiudichi l’adattabilità al corpo. La lastra inoltre deve presentare intagli e disegni per una maggiore ergonomia e traspirabilità.

È da considerare anche se il modello preso in considerazione è di tipo sfoderabile e quindi lavabile in lavatrice, per assicurare così un’adeguata igiene e ostacolare l’insorgere di allergie.

Ovviamente, molto importante è il rivestimento; anche in questo caso è bene scegliere modelli che siano il più possibile traspiranti. La traspirazione, infatti, non dovrà essere garantita solamente in superficie, ma anche lateralmente. Un’ottima scelta in questo ambito è un rivestimento che impiega il 3D ventilation system.

Anche la rete è un elemento importante quando si deve procedere all’acquisto: non deve infatti interferire con l’azione benefica del materasso. Spendere soldi per poi rovinare tutto a causa di una rete non adeguata significa sprecare un’opportunità per migliorare la qualità del proprio sonno. In diversi casi, pertanto, oltre al materasso è necessario comprarne una nuova.

In commercio vi sono oggi sostanzialmente tre diversi tipi di materassi memory foam.

Quello tradizionale è realizzato con schiuma in poliuretano, tecnologia messa punto dalla Nasa negli anni Novanta. Il suo vantaggio è quello di mantenere isolato il movimento, di essere silenzioso e di garantire sollievo in caso di mal di schiena. Tende però a trattenere il calore.

Per questo motivo, parte delle schiume poliuretaniche sono state sostituite da estratti vegetali, come soia, aloe vera, tè o bambù. Grazie a questa tecnologia costruttiva, che tra l’altro è a minore impatto ambientale, è possibile ottenere una migliore dissipazione del calore, alleviando ulteriormente i dolori corporei. Tuttavia, i materassi di questo tipo si rivelano più costosi.

Un terzo intervento, in tempi più recenti, ha visto la parziale sostituzione del poliuretano con gel, che migliora la dispersione del calore e aiuta a dormire più freschi.

Un ultimo fattore da prendere in considerazione è la densità del materiale o il suo grado di compattezza: in poche parole, quanto è morbido o duro. Con ciò, si intende valutare come il materasso reagisca al peso e alla pressione, regolando i contorni del corpo.

Una densità più bassa significa che si può godere di una più profonda e accogliente sensazione di affondamento; una densità maggiore vuol dire che la si sente più ferma e imbottita.

Un valore di densità di 2-5 kg/dm3 è comune, un valore superiore ai 5 kg/dm3 lo si ritrova generalmente nei prodotti di alta qualità: per alleviare i sintomi del mal di schiena è bene prendere in considerazione un materasso che abbia valori di densità più elevate.




 

Qual è il materasso giusto per me?

Quando devi arredare una camera da letto la scelta dei mobili è una questione importante, ma è nel letto e del materasso che si deve concentrare di più la tua attenzione, se vuoi dormire bene. Il processo di selezione di un materasso è fondamentale per arredare la camera da letto. Ma come fai a sapere qual è il materasso giusto per te ?

Devi prendere in considerazione le tue esigenze, le esigenze del tuo partner e il tuo budget. Il materasso deve essere come un abito su misura, per questo è importante sceglierlo con moltissima attenzione, tenendo in considerazione sia ciò che vogliamo noi, sia cosa serve al nostro corpo.

Sul mercato esiste una gamma di prodotti immensa, realizzata con moltissimi materiali e in molteplici forme e dimensioni (come il classico materasso in memory foam 120×190) e la scelta potrebbe rivelarsi ancora più difficile. Per questo è bene confrontare le diverse soluzioni e magari farsi consigliare da qualche esperto. Se vuoi un letto di qualità, dovresti essere disposto a pagare un po’ di più. Inoltre, può essere difficile selezionare un buon tipo di materasso che vada bene per te.

Scegliere il materasso in base alla corporatura?

Solitamente il primo fattore da tenere in conto è la struttura corporea, quindi il peso e la statura. Infatti le persone che hanno una corporatura robusta necessitano di un materasso più spesso della media; possibilmente più alto di 25 centimetri, e con una rigidità medio-alta. In questo modo il loro peso sarà sostenuto correttamente, senza la fastidiosa percezione delle doghe della rete.

Purtroppo un materasso rigido potrebbe essere percepito come scomodo dalle persone più leggere; così come un materasso troppo morbido potrebbe risultare troppo avvolgente da chi ha qualche chilo in più.

La corporatura è un fattore rilevante. È infatti necessario che il materasso scelto sostenga la nostra colonna vertebrale in posizione neutra, ossia in modo che possa mantenere la sua curvatura naturale. In questo modo si evita che si creino delle zone di pressione eccessiva, o assente, in punti critici come collo, spalle, fianchi e gambe.

La scelta del materasso giusto non solo ti aiuterà a raggiungere un sonno ristoratore, ma aiuterà anche a mantenere la forma naturale della colonna vertebrale.

 

Perché un materasso in memory foam è migliore?

Il memory foam è considerato il miglior tipo di materasso grazie alla sua capacità di modellarsi sul corpo, per ritornare poi alla sua forma neutra non appena viene rimossa la pressione esercitata.

Questa flessibilità lo rende una scelta eccellente per tutti. Ha anche molte caratteristiche aggiuntive che dovrebbero essere notate. Però per trovare il miglior materasso in memory foam, è necessario rivedere alcune delle sue caratteristiche principali.

 

Composizione del materasso in memory foam?

Il tipo di base è costituito da un polimero noto come poliuretano. Questo è un materiale che si trova comunemente nella maggior parte dei divani, materassi, seggiolini auto e schiuma spray.

Il poliuretano per il memory foam è un tipo di materiale molto resistente se ha una densità sufficientemente alta ed è anche noto per fornire un buon supporto e un eccellente rilascio della pressione. Questi tipi di materasso di solito hanno una vita più lunga rispetto ai materassi a molle, ma ce ne sono di diversi tipi tra cui scegliere.

 

Quali sono i diversi tipi di materassi in memory foam?

Il memory foam è disponibile in tre tipi principali: quello di tipo tradizionale, quello a cellule aperte e quello ad infusione di gel. Ognuno di questi ha i suoi vantaggi e svantaggi, quindi diamo una rapida occhiata.

Memory foam tradizionale

Il materasso in memory foam tradizionale è ciò di cui abbiamo parlato finora. Fornisce una buona esperienza di sonno modellandosi al tuo corpo e sostenendolo. Uno dei più maggiori difetti, che esamineremo più avanti in una sezione successiva, è il fatto che ha la tendenza a mantenere il calore corporeo, rendendo scomodo dormire a temperature elevate . Gli altri due tipi di memory foam sono stati creati per risolvere questo problema.

Memory foam a celle aperte

Il memory foam a celle aperte è il tipo di tradizionale con una diversa struttura interna. Consente un migliore spostamento dell’aria all’interno del materasso, consentendo di trasferire meglio il calore dal corpo mentre si dorme.

Memory foam infuso con gel

Il materasso memory foam gel o infuso con gel, è il poliuretano che viene trattato pompando all’interno del gel. È disponibile in due varianti.

Il primo è un tipo di materiale che assorbe solo il calore: pensa a questa funzione come un impacco di ghiaccio che potresti tenere nel freezer. L’altro tipo è in realtà quello che viene chiamato un “materiale che cambia la fase”.

Ciò che fa questo materiale è di aiutare a regolare la temperatura durante il sonno assorbendo e rilasciando calore. È la scienza applicata alla tecnica! Come fatto collaterale, le microsfere di gel utilizzate nella schiuma di memoria infusa con gel possono effettivamente servire ad aumentare la densità del materasso. Tuttavia, possono anche peggiorarla più rapidamente se non sono stati pompati a sufficienza all’interno della struttura poliuretanica.

Il materiale in memory foam ha, come anticipato, la matrice in poliuretano come componente principale insieme ad altre sostanze chimiche aggiuntive che aiutano ad aumentare la densità e la viscosità. È spesso definito come poliuretano o schiuma viscosa elastica.

Viene anche chiamato con il nome di schiuma poliuretanica a bassa resilienza. I memory foam del tipo ad alta densità si ammorbidiscono in reazione al calore del nostro corpo che viene rilasciato, consentendo alla schiuma di modellarsi attorno a un corpo caldo in pochi minuti. Il memory foam di più recente applicazione di solito è in grado di recupere più rapidamente la sua forma di base.

 

Quali sono i vantaggi del memory foam?

Il normale memory foam, nota anche come schiuma visco-elastica di memoria, è realizzato con prodotti chimici a base di petrolio.

Questo tipo di memory foam è sintetico (artificiale), quindi permette – secondo alcuni – di farti dormire bene molto di più perché hanno una memoria solida che è in grado di utilizzare il calore e la pressione del corpo per adattarsi alla forma esatta del tuo corpo.

È la parte “viscosa” del complesso visco-elastico che entra in gioco qui. Il calore corporeo in realtà ammorbidisce il materiale, rendendolo più viscosa. Questo è ciò che ti permette di affondare in modo uniforme che ti garantisce sostegno. In sostanza crea uno stampo del tuo corpo. Quando ti alzi dal letto, la schiuma torna esattamente come era in origine.

Questa seconda proprietà deriva dal suo essere “elastico”. Questo renderà il sonno più confortevole per le persone, dato che il materasso è perfettamente rientrato per adattarsi a loro. Questo è anche un bene per sostenere l’allineamento del tuo corpo. Dormire su una curva naturale fa bene alla colonna vertebrale e promuove il supporto lombare.

Un’altra grande caratteristica del memory foam è che è anche utile per alleviare il dolore sui punti di pressione. Se hai l’artrite o soffri di dolori articolari, questi materassi potrebbero essere in grado di aiutarti. Ti ammortizzano e riducono qualsiasi impatto.

 

Materasso in memory foam o a molle?

I materassi più vecchi a molle che utilizzano solo una specie di strato superiore morbido, tendono a cominciare a consumarlo nel tempo, il che consente alle molle sottostanti di iniziare a esercitare sempre maggiore pressione non controllate. Alla fine, queste molle possono diventare punti di pressione sul letto, che non sono però distribuiti in modo uniforme per sostenere tutto il corpo. Di conseguenza, causano disagio.

I materassi in memory foam, per la maggior parte, eliminano questo inconveniente. Molti materassi in schiuma di memoria non includono nemmeno le molle e nei materassi ibridi che usano entrambi, la schiuma funge da protezione sufficiente tra i due supporti. Questa è, naturalmente, una buona notizia per chiunque soffra di mal di schiena.

Quando si utilizza un materasso in memory foam matrimoniale in gommapiuma è meno probabile che si possa sentire il proprio partner in movimento. Vi è una ridotta possibilità che sarai disturbati dal fatto che si alza o so rigira nel letto. Ciò è dovuto in parte alla densità del materasso. Nel momento che si esercita una pressione, il movimento è fondamentalmente assorbito dal materasso, piuttosto che essere trasferito, come accadrebbe con un: senza dubbio un bel vantaggio se hai il sonno leggero e ti svegli facilmente.

Un altro vantaggio è che la schiuma di memoria può essere ipoallergenica. Ha una struttura molto densa, che è ideale per ridurre il numero di allergeni che possono accumularsi. Polvere, muffe e acari non saranno in grado di trovare modo per insidiarsi nel tuo materasso. Questo è molto utile per le persone che soffrono di allergie, dato che molto spesso non riescono a dormire bene la notte.

 

Il materasso in memory foam è caldo?

Uno svantaggio però è che questi materassi tendono a mantenere il calore corporeo. Ciò significa che durante i mesi estivi, la struttura potrebbe surriscaldarsi e diventare scomoda. Di conseguenza, potresti svegliarti più volte durante la notte.

Tale aspetto può facilmente diventare un problema per le persone che vivono in climi caldi con molta umidità nell’aria. Queste persone potrebbero essere costrette ad acquistare un deumidificatore solo per poter passare la notte alla giusta temperatura.

Il disagio può anche essere evitato scegliendo il giusto tipo di memory foam. Se hai trovato caldo con la normale schiuma di memoria, o se vuoi solo evitare del tutto la possibilità, puoi orientarti al memory foam a celle aperte o con gel, che sono entrambi progettati per mantenere al fresco i loro ospiti.

In particolare l’aggiunta di un gel liquido alla schiuma poliuretanica aiuta a conservare i benefici offerti dal materasso di tipo standard, come la distribuzione della pressione e il supporto posturale, a cui aggiunge il mantenimento di una maggiore freschezza.

È impossibile modificare o sostituire il design del flusso d’aria del materasso memory perché la struttura è completamente solida. Tuttavia, si può garantire che lo spazio sotto il materasso sia sufficiente per consentire all’aria di muoversi liberamente. Se l’aria rimane intrappolata sotto il materasso, si verifica un accumulo di calore che arreca disagio. I migliori materassi in memory foam hanno il rivestimento in legno distanziato o tavole che consentono all’aria di circolare in modo ottimale. Per migliorare la circolazione dell’aria è anche possibile usare un coprimaterasso in schiuma gel o cotone naturale che contribuiscono a consentire il flusso d’aria e a farti sentire fresco.

I vantaggi e gli svantaggi sono tutti dovuti alla composizione chimica di questa schiuma.

Se non sei un fan del sonno caldo e attento alla salute, puoi sempre tornare a prendere in considerazione cuscini e materassi in lattice naturale.

 

Considerazioni sul materasso in memory foam?

I materassi memory foam sono un’alternativa da tempo affermata rispetto ai materassi a molle, perché si adattano al corpo e offrono un comfort e un supporto eccellenti.

Però per scegliere un materasso di buona qualità è bene farsi consigliare. Sapere cosa cercare è fondamentale per trovare il miglior materasso in memory foam adatto alle proprie esigenze. Ecco alcune cose importanti da sapere prima di acquistare un prodotto di questo tipo.

Chiedi informazioni sulla densità della schiuma

La densità è una delle principali caratteristiche del memory foam (ed anche delle altre schiume poliuretaniche), che misura il rapporto tra la massa ed il volume. L’unità di misura della densità di queste schiume è espressa con il rapporto fra i chilogrammi ed i metri cubi di prodotto, ovvero kg/m3.

A seconda di questo rapporto, i materassi in memory si dividono in 3 categorie: materassi a bassa densità (che hanno una densità inferiore a 40 kg/m3), materassi a densità media (che hanno una densità compresa fra 40 e 60 kg/m3) e materassi ad alta densità (che hanno una densità superiore a 60 kg/m3).

I materassi in memory foam ad alta densità hanno le migliori prestazioni di accoglienza e resistenza, e sono particolarmente indicati per chi vuole non solo un materasso per dormire ma riposare ottimamente e svegliarsi senza dolorazioni alla schiena. Infatti, riduce in modo ottimale i punti di pressione del corpo e prende perfettamente la forma del fisico.

Si tratta di prodotti di alta gamma, percepiti non solo come elementi di arredo, ma come veri e propri dispositivi atti a migliorare il sonno e a regalare un’esperienza migliore di riposo a chi soffre di varie patologie alla schiena, alle articolazioni ed alla cervicale.

È chiaro che nello scegliere un materasso in memory foam guarderai quanto è alta la lastra in memory; ma oltre allo spessore dovresti vedere anche la densità del prodotto: una lastra più alta, ma di bassa densità, avrà sicuramente delle prestazioni di comfort inferiori, rispetto ad una lastra meno spessa ma ad alta densità.

Un materasso con una o più lastre in memory ad alta densità, sarà più duraturo, più traspirante, con una migliore elasticità, anche se, di contro, sarà leggermente più pesante. Per concludere, se sei indeciso fra acquistare due materassi con lo stesso spessore di memory, scegli sempre il prodotto con la densità più alta, che saprà regalarti un comfort migliore ed a più lunga durata.

Nel materasso in memory foam ondulato la particolare struttura delle lastre garantisce un supporto ottimale del corpo.

Valuta la pressione esercitata sul materasso

Questo fattore è molto importante, perché ti dà la misura del comfort nel dormire. Il dato si misura strumentalmente in laboratorio, ma poi le condizioni reali cambiano in funzione del tuo peso corporeo e della temperatura, perciò come informazione.

Il modo in cui viene misurato il comfort è espresso in un valore in millimetri di mercurio (mmHg) ed equivale alla pressione esercitata dal peso di una colonna di mercurio alta 1 mm su una base 1 cm2, a 0°C di temperatura, al livello del mare e a 45° di latitudine sulla superficie terrestre.

Secondo i parametri dell’industria sanitaria, uno standard di 32 mmHg o inferiore è considerato una pressione di relax. Maggiore alleggerimento della pressione significa avere meno punti di pressione che interessano il corpo; significa anche avere una migliore circolazione del sangue. Tuttavia, questo è difficile da raggiungere pur mantenendo una densità più elevata.

Scopri dov’è fatto il materasso

Ovviamente nell’acquisto non va tenuto conto solo del fattore personale, ma anche del prodotto che vogliamo scegliere. Oltre alle preferenze soggettive, ci sono due fattori oggettivi da tenere in considerazione quando si procede nella scelta di un materasso: la qualità e il prezzo.

I componenti dei materassi sono spesso importati da paesi come la Cina e assemblati poi in Italia. Alcune aziende di materassi sostengono falsamente che i loro prodotti sono Made in Italy quando in realtà sono assemblati in quel paese.

Perciò quando si sceglie un materasso bisogna anzitutto assicurarsi della presenza di certificazioni che ne attestino la conformità dei materiali utilizzati, la loro qualità e anche il rispetto delle normative prodotto.

Il consiglio è di orientare la scelta su materassi che siano interamente realizzati in Italia, secondo i criteri qualitativi del Made In Italy, che rappresenta sempre una buona garanzia per quanto riguarda la qualità.

Anche il prezzo è un ottimo indicatore qualitativo: è bene diffidare dai prezzi troppo bassi, perché difficilmente rispecchieranno un prodotto ben fatto. Come in ogni acquisto è opportuno scegliere un materasso che abbia un prezzo equilibrato e che, possibilmente, possieda tutte le caratteristiche tipiche di un modello di alta qualità.

Le offerte presenti sui siti e-commerce meritano un discorso a parte, poiché un prodotto in offerta ha un prezzo decisamente più conveniente di quello di listino, ma le caratteristiche del prodotto sono sempre le medesime. Pertanto scegliere un materasso in offerta potrebbe essere un’ottima soluzione per acquistare un prodotto di ottima qualità ad un prezzo molto vantaggioso.

 

Consistenza del materasso e posizioni nel sonno?

La posizione del sonno può influire sul livello di durezza che preferisci. Prendi in considerazione questi aspetti:

Chi dorme sulla schiena ha bisogno di più sostegno rispetto a chi dorme sul fianco. Tuttavia un materasso troppo rigido spingerà contro la colonna vertebrale lasciando la parte inferiore della schiena non supportata in modo adeguato. Un materasso medio-rigido è la scelta ideale.

Chi dorme sul fianco necessita di un materasso più morbido per alleviare la pressione sui fianchi e sulle spalle. Materassi da morbidi a medi con strati più spessi permettono al corpo di affondare per accogliere le curve e mantenere la colonna vertebrale dritta.

Chi dorme sulla pancia ha bisogno di un materasso rigido che impedisca al tronco di affondare troppo in profondità, causando disallineamento della colonna vertebrale. I materassi di tipo rigido o medio-rigido sono probabilmente la scelta migliore.

Chi dorme in posizioni diverse deve avere un materasso che non sia né troppo rigido né troppo morbido. Un materasso di media consistenza con uno strato di comfort più spesso darà un po’ di relax per dormire supino o sul fianco, ma sarà abbastanza solido per dormire sul ventre.

E se vuoi dormire come un pascià puoi optare per un materasso in memory foam cashmere, con rivestimento in questo morbidissimo tessuto, oppure per un materasso in memory foam e bamboo, la cui particolare copertura aiuta a favorire un sonno rigenerante.

 

Materasso in memory foam contro i dolori?

Molte persone lamentano il fatto di soffrire di problemi come lombalgie, sciatalgie e dolori alle vertebre cervicali. Questi problemi possono essere arginati o ridotti grazie all’utilizzo del giusto materasso. Infatti se dormiamo con la colonna vertebrale correttamente allineata, i vasi sanguigni e i dischi intervertebrali non verranno sottoposti a sforzi e sollecitazioni durante la notte. In questo modo i vasi potranno svolgere adeguatamente la loro funzione, permettendo una corretta ossigenazione di tutto l’organismo, mentre i tessuti che compongono i dischi potranno rigenerarsi correttamente, evitando che i problemi si aggravino.

Solitamente per chi ha problemi alla colonna vertebrale è consigliabile orientare la propria scelta su un materasso in memory foam a rigidità media. Esso può sostenere il corpo in maniera del tutto naturale, adattando la sua forma in base al calore corporeo.

 

Spessore del materasso in memory foam?

Le persone più pesanti dovrebbero prestare attenzione allo spessore del loro materasso perché è un fattore importante per la propria soddisfazione del sonno.

Nelle recensioni, i materassi di spessore inferiore a 30 cm mostrano notevoli differenze di comfort e soddisfazione per le persone che pesano più di 110-115 kg. I letti di oltre 30 cm e con strati più spessi di memory foam sono più adatti per offrire un buon comfort.

I materassi memory foam possono cambiare le loro proprietà al variare della loro temperatura. Il calore corporeo diminuirà la stabilità del materasso in punti in cui lo tocchi abbastanza a lungo per tipi di schiuma sensibili alla temperatura. Questo è intenzionale, ma dovresti esserne consapevole. Se stai provando i materassi in uno showroom freddo, i materassi potrebbero sembrare più sodi e viceversa.

Anche la schiuma in memory tende a perdere leggermente capacità di sostegno nel tempo quando il materasso si romperà, quindi è un’altra cosa da tenere a mente. Sarà sempre possibile aggiungere uno strato in memory per una maggiore morbidezza, ma è difficile rendere il letto più saldo.

 

Igiene del materasso in memory foam?

Un’altra questione da tenere in conto è l’igiene necessaria per un sano riposo. Per questo è necessario scegliere sempre materassi che siano antiacaro, antibatterico e, in caso soffriamo di allergie, anallergici.

Queste tre caratteristiche permettono al nostro sonno di essere completamente salubre e salutare e sono presenti in moltissimi prodotti in commercio. Tuttavia vanno mantenute con una cura, per questo è sempre consigliabile scegliere dei materassi che siano sfoderabili, che consentono così di ottimizzare le operazioni di lavaggio.