I 7 Migliori Materassi in Lattice per Dormire Bene e Senza Acari

Quando siamo alla ricerca del miglior materasso in lattice dobbiamo valutare con cura il tipo di materiale costruttivo. Il lattice utilizzato è naturale o sintetico? Le caratteristiche del materasso, infatti, possono variare notevolmente.

Può essere definito naturale se contiene almeno l’85% di resina che si raccoglie tagliando la corteccia dell’albero della gomma. La parte restante è composta da altri materiali che sono indispensabili per dare solidità al prodotto finito.

Il lattice è un prodotto con proprietà antibatteriche e anallergiche, non crea e non trattiene la polvere perché è un materiale che data la sua composizione chimica contrasta la proliferazione degli acari.

A livello visivo non esiste alcuna differenza fra naturale e sintetico si tratta solo di una diversità a livello molecolare le cui proprietà si compensano a vicenda con il tempo.



Qual è il miglior materasso in lattice?

Sul mercato sono disponibili svariati modelli a seconda che il materiale di partenza sia completamente naturale, sintetico o una mescola dei due tipi. Cambiano inoltre le dimensioni standard comprese tra due valori di riferimento minimo e massimo. Non c’è proprio che l’imbarazzo della scelta.

Tieni presente che, in base al materiale costruttivo, i vari prodotti possono essere proposti a prezzi molto differenti, dato che il lattice naturale è già tra i più costosi componenti.

Per questo sarebbe meglio bene a orientarsi a prodotti di marca certificata, venduti da aziende che hanno una comprovata esperienza in questo settore.

Se sei orientato all’acquisto di un materasso i buona qualità, dai un’occhiata all’offerta in vetrina nella vendita online. Nel web trovi sempre molte offerte promozionali più economiche e relativamente anche a basso prezzo, senza dubbio più vantaggiose rispetto al negozio tradizionale o specializzato. Può essere sempre utile per orientare la tua scelta leggere le recensioni pubblicate da chi ha già acquistato e provato il materasso: troverai sicuramente utili spunti per focalizzare il prodotto che meglio si adatta ad accompagnarti nelle tue notti di sonno beato!

Qui di seguito ti presentiamo i migliori materassi in lattice:

1. Materasso matrimoniale in lattice naturale Baldiflex

Il materasso che vi presentiamo è un prodotto eccellente e in grado di garantire sogni tranquilli con un confort incredibile. Il prodotto ha un imbottitura in lattice 100% naturale, è schiumato nella zona centrale e combina altri materiali di ottima qualità che lo rendono altamente traspirabile, atossico e impediscono il proliferarsi di batteri, muffe e acari della polvere.

L’azienda produttrice garantisce il fatto che segua perfettamente le linee del corpo e sia in grado di donare un sonno tranquillo e la salute di tutto il corpo.

Abbinato a un buon cuscino e un’ottima rete a doghe larghe è un vero e proprio investimento per la salute: grazie a questa combinazione, infatti, ci si può sbarazzare di fastidiosissimi mal di schiena e torcicollo che spesso rovinano il riposo.

Detto ciò, questo materasso da consigliare a chi è alla ricerca di un prodotto con una qualità molto buona in rapporto al prezzo e a chi è alla ricerca di un materasso che possa realmente fare la differenza in termini di salute.

2. Materasso in lattice matrimoniale Mentor

Il migliore per rapporto qualità e prezzo

Questo modello ha un’altezza di 18 cm. La fodera è in tessuto traspirante elasticizzato con trattamento in aloe vera, lavabile in lavatrice a 60 gradi. Può essere sfoderato su tutti e quattro i lati. L’imbottitura è in fibra anallergica sanitaria, calda/fresca con proprietà termiche.

L’anima interna è costituita da una lastra di lattice 100% sanitario anallergico a sette zone differenziate di portanza. Il grado di sostegbo è medio. Ha una certificazione Oeko Tex Standard 100 classe 1 (adatta anche per neonati) per i materiali utilizzati quali: tessuto, imbottiture, sottofodera, lastra di lattice. È coperto da una garanzia di 20 anni.

  • Trattamento in aloe vera
  • Anallergico
  • Certificato

3. Materasso in lattice singolo Marcapiuma Sevenlife 20

Il migliore per: ergonomia

È un materasso in lattice ortopedico a 7 zone, composto da 1 lastra bialveolata alta 18 cm antibatterica e anallergica, ad alta densità con oltre 65 kg al m3. Offre un’elevata ergonomia per il perfetto adattamento alla struttura corporea e per il mantenimento della colonna vertebrale in posizione corretta. Prodotto in Italia, ha un grado di rigidità 6/10 per entrambi i lati ed è indeformabile e traspirante.

Assicura un riposo sano e naturale anche per bambini Il rivestimento Silver sfoderabile con ioni d’argento, trapuntato. La cerniera su 4 lati una fascia traspirante 3D Air Plus con 4 maniglie resistenti. Ha la certificazione EuroLatex, LGA Quality, Oeko-Tex standard 100 classe 1 e ISO 9001 n.16333Q. La garanzia è di 10 anni.

  • Antiacaro
  • Anallergico
  • Ad alta densità

4. Materasso in lattice Farmarelax

Il migliore per altamente anatomico

Si tratta di un materasso in puro lattice anatomico realizzato con gli estratti dell’albero Helvea Brasiliensis, che vengono poi trasformati in schiuma e successivamente in lastre. La schiuma della lastra interna ha una struttura composta da miliardi di cellule aperte per un supporto di notevole flessibilità, che consente alla spina dorsale di mantenere la posizione più corretta.

Il rivestimento, in tessuto bio-elastico, è sfoderabile grazie ad una comoda zip e all’interno del rivestimento è presente un’imbottitura ipoallergenica per una migliore igiene e manutenzione del prodotto. È consigliato per persone che non superano i 75 kg di peso.

  • Supporto
  • Sfoderabile
  • Ipoallergenico

5. Materassi edoghe Havana

Il migliore per: sensazione di relax

Con la sua altezza di 21 cm, è un materasso morbido e appagante, dedicato a chi non ama fare rinunce in materia di salute e fa del riposo una componente importante del proprio stile di vita. Il peso del corpo viene gestito da una lastra naturale alta 18 cm con 7 zone a portanza differenziata separate da line di divisione.

A parità di ore di sonno si beneficia di una sensazione di maggiore relax, svegliandosi in piena efficienza. Il rivestimento è 100% anallergico, altamente traspirante, sfoderabile con cerniera sui 4 lati e lavabile in lavatrice.

  • Anallergico
  • Traspirante
  • Sfoderabile

6. Materassiedoghe – Materasso Singolo in Lattice SFODERABILE

Questo è un modello in lattice con assoluta sfoderabilità, elastico, ergonomico, indeformabile e in grado di garantire un corretto sostegno vertebrale e un elevato confort. Il prodotto soddisfa a pieno le aspettative ed è da consigliare principalmente a chi soffre di problemi di salute specifici come mal di schiena, ernia del disco o cervicale, lombalgia o anche, più semplicemente, a chi soffre di insonnia, di crampi o è particolarmente sensibile agli acari della polvere.

Il materasso è veramente ottimo perché, anche a distanza di qualche mese, non ha presentato alcun segno di affossamento (problema che spesso si riscontra in altri materassi della stessa fascia di prezzo).

Se deciderete di acquistare questo prodotto, dopo un primo periodo di adattamento, conoscerete i suoi benefici in termini di riposo, di comodità e non ne potrete più fare a meno!

7. Materasso in lattice Naturalex Optisoft

Il migliore per: piacevolmente flessibile

Confortevole e durevole, è prodotto in schiuma di lattice naturale Blue Latex e memory foam Thermosoft. Offre 7 zone di portanza differenziata ed è piacevolmente flessibile, consentendo di dormire serenamente e con un efficace supporto del corpo. È reversibile con un lato più compatto nei mesi invernali e uno più traspirante per l’estate. Ha una garanzia di 10 anni

  • Supporto
  • Reversibile
  • Garanzia estesa

Quali sono le caratteristiche di questo materiale?

caratteristiche-materasso-in-lattice

Il lattice è prodotto che viene fornito da madre natura. Si tratta della resina dell’albero della gomma, Hevea Brasiliensis, che solidifica velocemente ed ha una grande elasticità e resistenza. Questa elasticità è fondamentale per il materasso, perché gli consente di modellarsi perfettamente secondo la forma del corpo, qualunque sia la posizione che assumi durante il sonno.

Ciò permette di mantenere la colonna vertebrale nella sua posizione naturale, riducendo la pressione eccessiva che si determina in altri punti del corpo. Viene anche favorita una sana circolazione del sangue mentre si è coricati.

7 vantaggi del materasso in lattice

vantaggi-del-materasso-in-lattice

Di benefici, questo tipo di materasso, ne offre decisamente molti. Vediamo brevemente quali sono i più interessanti.

1. È naturale

Il lattice, come abbiamo appena visto, ha un’origine naturale: lo si ricava dall’albero della gomma, quindi è privo di sostanze chimiche nocive.

2. Offre un supporto progressivo

Appena lo tocchi, ti accorgi che il lattice ha una consistenza morbida, ma quando ti corichi, ti dà pieno sostegno. Ecco perché il lattice è l’ideale per fornire supporto alla schiena in modo ortopedico. Si adatta ai contorni del corpo, mantenendo il corretto allineamento della colonna vertebrale.

3. Favorisce la circolazione sanguigna

La pressione che viene esercitata sul corpo da un materasso in lattice è sapientemente calibrata, a tutto vantaggio di una buona circolazione sanguigna.

4. Ti fa muovere in libertà

Essendo piacevolmente elastico, ti offre un’ampia libertà di movimento di notte. È come se fosse costituito da milioni di molle molecolari naturali, che garantiscono supporto in ogni punto del tuo corpo.

5. Tiene lontana la polvere

È naturalmente antiacaro e anti-polvere, antibatterico e anallergico. Quindi è adatto per le persone che soffrono di allergie.

6. È traspirante

Garantisce una buona traspirabilità per un sonno confortevole ad una idonea temperatura. Il lattice ha una struttura a celle aperte e presenta fori di ventilazione che consentono di dormire in un ambiente fresco. Il materiale assorbe l’umidità dal corpo, pertanto è consigliabile aerarlo bene la mattina tenendo aperte le finestre della camera.

7. Dura a lungo

I materassi in lattice sono noti per durare più a lungo rispetto ai materassi fatti di altri materiali come la molla e la schiuma poliuretanica in memory foam.

Qual è il grado di sostegno ideale?

materasso

Molte persone con il mal di schiena pensano che un materasso molto rigido può aiutare ad alleviare il loro dolore. Questo in realtà non è corretto.

Quello di cui hai bisogno non è un materasso eccessivamente rigido, ma un materasso che sia comodo e solido per sostenere il tuo corpo. Ecco come decidere quale materasso è meglio per te.

Deve essere molto duro?

materasso-molto-duro

Il materasso che sostiene in modo eccessivo non è ideale: il nostro corpo, del resto, non è piatto. Quando un materasso è più duro del necessario, non ottieni alcun supporto.

Tutto il peso sarà sostenuto da soli due punti di pressione, con conseguente cattiva circolazione del sangue. Se il tuo materasso non segue i contorni del tuo corpo, allora è arrivato il momento di cambiarlo.

E se è troppo morbido?

Anche il materasso troppo morbido non ti sostiene correttamente: l’afflosciamento nel mezzo della struttura causato dalla parte più pesante del corpo è ciò che si ottiene se il materasso è vecchio o di bassa qualità.

Un modello di questo tipo provoca una posizione arcuata della schiena perché non dà il supporto ideale di cui il tuo corpo ha bisogno. Se il materasso mostra segni di cedimento, ti consigliamo di cambiarlo quanto prima.

Qual è la consistenza perfetta?

Il materasso perfetto è quello che ti offre giusto comfort e supporto. Lo senti morbido e confortevole al primo tocco, ma man mano che il tuo corpo trova la posizione, ti dà pieno supporto. In questo modo la colonna vertebrale è diritta e nella giusta posizione e la pressione del tuo corpo è uniformemente distribuita.

Questo tipo di supporto è definito progressivo. Solo con materiali di alta qualità come il lattice naturale al 100% puoi avere il perfetto adattamento del materasso ai contorni del corpo. Senza contare che una struttura di questo tipo è in grado di mantenere un buon livello di elasticità.

A seconda del peso corporeo e della tua altezza potrai determinare la scelta del materasso ideale .

Quali tipi di lattice vengono utilizzati?

Come già accennato, i materassi di questo tipo possono essere realizzati utilizzando due tipi di lattice, vale dire naturale o sintetico. Vediamo più nel dettaglio quali sono le loro caratteristiche.

Come viene prodotto il lattice naturale?

Il lattice naturale viene prodotto dalla linfa dell’albero della gomma, seguendo due processi distinti.

Utilizzato fin dagli anni ’30, il processo Dunlop prevede l’agitazione, lo stampaggio e la cottura a stelo della linfa dell’albero della gomma; questo fa sì che il sedimento naturale si accumuli sul fondo, lasciando una schiuma più densa e più pesante nella parte superiore.

In alternativa, il nuovo processo Talalay richiede che la linfa sia collocata in una camera sigillata sottovuoto. La linfa viene quindi privata dell’ossigeno, congelata e cotta. Il lattice Talalay è più morbido, leggero e omogeneo del lattice Dunlop. Non esiste il 100% di lattice organico o 100% naturale nei materassi, nonostante le affermazioni fatte dai venditori. Il lattice naturale utilizzato nei materassi contiene fino all’85% di lattice. In genere, i materassi in lattice naturale sono notevolmente più costosi dei materassi in lattice miscelati e sintetici.

Dunlop o Talalay?

Il metodo Talalay prevede lo riempimento parziale dello stampo e sigillatura sottovuoto. Viene quindi raccolta la linfa dagli alberi di gomma in uno stampo, ma lo riempie solo parzialmente. Il resto dello stampo viene riempito d’aria usando il vuoto. Questo crea una densità uniforme e riempie tutto il materasso.

Il metodo di produzione Dunlop riempie invece completamente lo stampo del materasso. Il che di solito si traduce in un piano più leggero e un fondo più denso nella schiuma di lattice, mentre la linfa dell’albero si assesta un po’ verso il fondo.

Com’è realizzato invece il lattice sintetico?

materasso-lattice-sintetico

Il lattice sintetico è derivato da vari prodotti petrolchimici. In genere viene realizzato con un certo tipo di plastica denominata SBR o gomma stirene buradiene, che viene comunemente utilizzata come sostituto della gomma naturale.

La mescola di lattice che si trova oggi nella maggior parte dei materassi è una mescola ibrida, prodotta dai due tipi naturale e sintetico.

Come sceglierlo?

La sensazione distinta di un materasso in lattice è uno dei motivi per cui questo materiale è così popolare tra i consumatori. Diamo un’occhiata ad alcuni attributi chiave dei materassi in lattice naturale e lattice-ibridi.

Conformazione

Il lattice si conformerà alla tua figura per aiutare ad allineare la colonna vertebrale e alleviare i punti di pressione in tutto il corpo. Anche se il materasso in lattice non si adatta alla figura di chi dorme quanto un materasso in memory foam, il recupero naturale del lattice assicura che non si creino rientri permanenti sulla superficie del materasso.

Regolazione

Il lattice si adatta alle curve di chi dorme, piuttosto che affondare sotto il loro peso come il memory foam. Di conseguenza, il lattice è considerato una buona opzione per le persone che dormono con dolore cronico alla schiena e alle spalle.

Elasticità

L’elasticità del punto e l’isolamento del movimento p una proprietà unica del lattice. È costituita dalla sua elasticità puntuale, il che significa che il lattice è molto elastico e in grado di isolare il trasferimento del movimento senza modificare altre aree del materasso. Più morbido è il materasso, maggiore è il livello di elasticità del punto.

Fruscio

I materassi in lattice sono praticamente silenziosi. Puoi girarti e rigirarti nel letto senza provocare alcun fruscio o vibrazione.

Che cos’è il nucleo di supporto?

Ci sono altre considerazioni da fare prima di acquistare un materasso in lattice matrimoniale o singolo.

Fra queste, c’è il nucleo di supporto. Si tratta della parte più elastica e resistente di un materasso in lattice. Questo strato interno è progettato per attutire il rimbalzo e fornire sollievo dalla pressione corporea. Un materasso in lattice completamente naturale presenta un nucleo di supporto interamente in schiuma, mentre i nuclei di supporto che si trovano nei modelli in lattice ibrido e sintetico sono spesso costruiti con altri materiali, come polyfoam o bobine imbustate.

L’anima del lattice naturale è considerata l’opzione di supporto più duratura e dura fino a cinque volte di più rispetto al polyfoam.

È un materiale traspirante?

Certamente. il lattice è considerato il materiale più traspirante utilizzato nella costruzione del materasso, il che significa che con questi modelli si tende a dormire più freschi rispetto ad altri tipi. Gli strati in lattice derivanti dal metodo Talalay, in particolare il lattice “Talesay Celsion”, sono considerati particolarmente freschi e traspiranti.

Qual è quello più comodo?

Grazie al suo aspetto più morbido e avvolgente, il lattice Talalay è più popolare del Dunlop come strato confortevole. Tuttavia, Dunlop – così come il lattice miscelato – è considerato più durevole. Se il prezzo è per te un aspetto primario, considera che gli strati di comfort ibrido Talalay miscelati tendono ad essere un’opzione più economica, che è anche abbastanza resiliente.

Quanto deve essere alto?

Lla maggior parte dei materassi in lattice ha uno spessore compreso tra 15 e 30 centimetri, mentre i materassi in lattice miscelati hanno uno spessore compreso tra 20 e 30 centimetri. Per un supporto ottimale, gli adulti di corporatura più robusta dovrebbero optare per un materasso interamente in lattice con uno spessore di almeno 25 centimetri, ancor meglio per un’altezza 30cm.

Anche il coprimaterasso è importante

I materassi in lattice naturale e biologici sono dotati di tessuti di protezione fabbricati con materiali come cotone o lana. I materassi in lattice miscelati e sintetici, d’altra parte, hanno coperture realizzate da materiali artificiali come il cotone sintetico.

La sensazione generale tra questi due tipi è paragonabile, ma i consumatori attenti all’ambiente potrebbero preferire un materasso che includa solo componenti naturali, mentre gli acquirenti attenti ai costi di solito trovano che i materassi con copertine artificiali sono l’opzione più economica.

Al fine di ottenere un ulteriore grado di comfort i coprimaterasso possono essere trattati in modo particolare, per offrirti un materasso in lattice e con rivestimento aloe vera.

Segui con cura la manutenzione

Se vuoi mantenere bene e a lungo il tuo materasso lattice 100 naturale devi porre qualche attenzione in più rispetto ai modelli a molle o in memory. Tra le raccomandazioni generali da seguire vi è la frequenza ideale con cui bisognerebbe girarlo e capovolgerlo al fine di garantire una compressione ideale.

Generalmente si consiglia nel corso del primo anno di girarlo ogni 15/20 giorni nel senso testa-piedi e di capovolgerlo nel lato inverno-estate. A partire dal secondo anno è invece sufficiente farlo ogni 3 mesi.

Il lattice è un materiale che deve essere areato spesso. È buona norma lasciare scoperto il letto ogni mattina e aprire le finestre della stanza per evitare un accumulo di umidità che potrebbe portare all’insorgere di muffe.

Nel caso in cui non si seguano le indicazioni il materasso potrebbe avere una durata più breve del previsto che in linea di massima è fissata, per motivi di igiene intorno ai 7/10 anni.

Quanto costa?

I materassi in lattice naturale sono tra i tipi più costosi che si trovano in commercio e ciò può costituire un ostacolo all’acquisto per molte persone che devono cambiare letto.

Il costo dei materassi in lattice varia notevolmente a seconda della marca e delle dimensioni. Modelli in schiuma di lattice potrebbero variare da 600 a 3000 euro circa, mentre un materasso in schiuma di lattice King Size (una misura americana più abbondante dello standard, diffusa anche in Italia, di circa 193 x 203 cm) può variare da 1100 a oltre 5000 euro.



Lascia un commento