I 5 Migliori Cuscini Per Cervicale: La Salute Vien Dormendo

Chi soffre di dolori al collo sa bene che il miglior cuscino per cervicale miglior-cuscino-per-cervicaleè un prezioso alleato notturno della propria salute. Questi insostituibili complementi del letto favoriscono infatti una corretta posizione del capo mentre si dorme, alleviando il dolore.

Il loro segreto è riposto nella loro particolare struttura, che è scientificamente progettata per adattarsi in modo perfetto alla forma del collo. Non solo: anche il materiale gioca un ruolo importante.

Questa pratica guida accoglie tutte le informazioni utili a capire cosa provoca i dolori alla cervicale, come prevenirli e come curarli. E, in particolare, offre un concreto supporto per aiutare a scegliere il modello più adatto alle specifiche esigenze… di sonno!

 

Qual è il miglior cuscino per cervicale?

I cuscini per cervicale che si trovano attualmente in commercio possono essere raggruppati in due grandi categorie, a seconda che vengano utilizzati stando supini o seduti.

I modelli ergonomici, apparentemente simili ai consueti tipi standard, sono ondulati e sagomati: aiutano a correggere la postura del collo durante il sonno, favorendo la circolazione sanguigna.

Quelli a forma di cilindro si posizionano invece sotto il collo e mettono le vertebre in trazione, garantendo il massimo rilassamento. Vi sono anche quelli termici, che attraverso il calore aumentano lo stato di benessere e di relax, e quelli elettrici, che massaggiano la zona cervicale con piacevolissime vibrazioni.

Termocuscino Mysa per cervicale Il migliore

È studiato per favorire il massimo effetto analgesico, oltre ad allentare le tensioni nella zona cervicale, della nuca e delle spalle. In un unico, morbido cuscino sono accolte una serie di innovative soluzioni tecnologiche, in funzione di un beneficio totale.

Da una parte, sono state introdotte delle speciali micro-punte che aderiscono in modo omogeneo alla conca nucale. In questo modo si ottengono tutti i vantaggi salutari dell’agopressione.

A ciò si affiancano i benefici universalmente riconosciuti della termo-terapia: il cuore del cuscino è infatti realizzato in pula di farro  biologica e certificata, che può essere riscaldata. Inoltre, questo materiale non attira gli acari, rivelandosi così anti-allergico e assolutamente igienico.

Il produttore dichiara che il guanciale è idoneo agli auto-trattamenti di acupressione nel tratto cervicale per un arco di tempo compreso fra i 20 e i 50 minuti.

Da una ricerca condotta dalla casa costruttrice emerge che il cuscino offre un beneficio superiore rispetto agli analoghi modelli con punte per agopressione e con interno in gommapiuma o gonfiabili (26% più efficace), ai comuni cuscini riscaldabili senza punte per agopressione (31% più efficace) e ai tappetini chiodati per agopressione arrotolati sotto la nuca (27% più efficace).

Il termocuscino ha una dimensione di circa 40 x 15 x 30 cm ed è riconosciuto dal Ministero Della Salute Italiano come dispositivi medico.

Ci piace:
  • Una volta scaldato il cuscino, il rilascio del calore è graduale
  • Comodo da utilizzare anche stando seduti
  • Buona qualità dei materiali
Non ci piace:
  • Sarebbe stato meglio prevedere la possibilità di riscaldarlo elettricamente

 

Cuscino Baldiflex in Memory Foam Il più economico

Studiato in un’ottica di totale ergonomia, il cuscino è particolarmente consigliato a tutti coloro che dormono in posizione supina o su un fianco. La sua forma anatomica, insieme ai particolari materiali con cui è realizzato, lo rendono ideale per alleviare tensioni e dolori muscolari.

Grazie alla sua capacità di adattarsi alla fisionomia della testa e del collo, è in grado di accogliere il peso del corpo in modo progressivo, assecondandone ogni movimento senza comprimere. Migliora la circolazione del sangue e riduce al minimo lo stress a carico di muscoli e nervi. Allevia il mal di schiena, i dolori al collo e alle articolazioni.

È realizzato con fodera/rivestimento in pregiato silver safe, un materiale composto da uno strato di puro argento unito a una fibra tessile.  Da sempre, l’argento è considerato dalla medicina un efficace agente antimicrobico, che ha anche caratteristiche antistatiche, un notevole potere irraggiante (conserva il calore generato dal corpo umano) e proprietà antidolorifiche.

Il rivestimento è sfoderabile e lavabile in lavatrice a 30°C. Il cuscino è antiacari, indeformabile e traspirante, e misura 40 x 70 cm. La sua altezza è di 11,5 cm nella parte alta e 9,5 cm in quella bassa.

Nella fase della sua produzione non vengono utilizzati CFC, dannosi per l’ambiente ed in particolare per l’ozono.

Ci piace:
  • Si dorme bene e ci si alza senza dolori
  • Prezzo molto conveniente
  • Non si deforma anche dopo molto tempo
Non ci piace:
  • Misure un po’ abbondanti, entra con fatica nelle normali federe

 

Cuscino 100% Memory Miglior rapporto qualità/prezzo

È realizzato in una forma classica che non mancherà di conquistare tutti gli amanti della tradizione. Misura 42 x 72 x 12 cm e si rivela ideale non solo per chi soffre di cervicale, ma anche per chi vuole prevenire in futuro questo tipo di problemi. La particolare sagomatura anatomica consente di appoggiare il collo e la testa nella posizione ideale e con un effetto molto rilassante.

Il cuscino è realizzato al 100% in memory foam, lo speciale materiale antiacari e antiallergico che sostiene in modo corretto la colonna cervicale, favorendo la circolazione e il rilassamento dei muscoli.

Il memory si adatta in modo graduale alla forma e al peso del capo, attraverso il calore emanato durante il sonno: cede lentamente senza opporre nessuna resistenza contraria. Una particolare sagomatura anatomica permette di appoggiare la testa e il collo nella posizione migliore con un piacevole effetto distensivo.

Il cuscino risulta inoltre molto fresco al tatto, in quanto il memory ha al suo interno migliaia di micropori che favoriscono la traspirabilità.

La sua fodera è in fresco tessuto di Aloe Vera, la pianta del benessere. Si tratta infatti di un materiale naturale, traspirante e anallergico, che emana un dolce e piacevole profumo rigenerante.

Ci piace:
  • Ha una consueta forma tradizionale
  • Si mantiene fresco grazie alla fodera in aloe vera
  • Sostiene bene la testa
Non ci piace:
  • Non è molto alto

 

Premium Memory Cervical

Contraddistinto dall’alta qualità del made in Italy, è un prodotto traspirante, antiacari, antimuffa e antibatterico. Ergonomico e indeformabile, è studiato per sostenere la cervicale in una posizione anatomica corretta, evitando l’insorgere di contrazioni che, giorno dopo giorno, possono generare dei fastidiosi dolori.

È un vero e proprio alleato del sonno rigenerante. Grazie a questo prodotto si può dire addio ai fastidi che possono affliggere durante la notte, riuscendo finalmente ad alzarsi perfettamente riposati.

Il cuscino è interamente realizzato in memory foam, una schiuma di poliuretano a lenta memoria che offre un sostegno ottimale e si conforma al corpo, distribuendo il peso in modo uniforme. È ecologico e indeformabile nel tempo. Inoltre, rivela una bassa sensibilità alle variazioni climatiche, offrendo il massimo delle sue prestazioni in ogni momento.

Un altro punto di forza di questo cuscino è che anche nella stagione estiva offre un comfort ottimale, evitando di surriscaldare in modo estremamente fastidioso la testa. Misura 70 x 40 x 13 cm, mentre le sue onde sono alte rispettivamente 11 e 9 cm.

Viene fornito con una federa in cotone ed è prodotto con una sagomatura adeguata a mantenere il collo in posizione ideale per chi è solito dormire su un fianco.

Ci piace:
  • Favorisce un riposo rilassante
  • Molto adatto a chi dorme su un fianco
  • È facile trovare la giusta posizione
Non ci piace:
  • Poco adatto agli amanti delle forme tradizionali

 

Moon Light

Come fa intuire il suo romantico nome che riecheggia la luminosità della luna, con questo guanciale si dormono sonni veramente tranquilli. Si tratta di un modello a doppia onda, che accoglie il capo in modo ideale e lo sostiene al meglio.

La sua composizione prevedo l’esclusivo impiego di schiuma di lattice, un materiale appositamente studiato per garantire in ogni circostanza uno straordinario comfort. Ecologica, anallergica e igienica, la schiuma di lattice è la sintesi ideale di tutto ciò che si può ricercare in un guanciale: una piacevole morbidezza affiancata dalla massima resistenza.

Nella struttura del cuscino sono presenti numerosi microfori per favorire la circolazione dell’aria. Viene così assicurata un’ottimale traspirazione, in funzione della più totale igiene. Grazie a questo accorgimento, inoltre, il cuscino si mantiene sempre adeguatamente fresco anche in estate.

Leggero al punto giusto, ha un peso di 998 g. Le sue dimensioni sono di 38 x 68 cm, con un’altezza delle onde di 10 e 8 cm.

La fodera esterna è prodotta in tessuto di aloe vera, una pianta rinomata per il suo effetto balsamico e tranquillante. In particolare, secondo gli esperti l’aloe vera è consigliata per dormire meglio, in quanto assicura un’azione antiossidante, riabilitante ed energetica. Inoltre, riattiva il sistema immunitario e stimola la produzione di endorfine, esercitando un’azione antidolorifica o analgesica.

Ci piace:
  • Mantiene la forma, senza infossarsi
  • Piacevolmente fresco nel corso della notte
  • Si adatta alle diverse esigenze del sonno
Non ci piace:
  • Un po’ rigido

 




Che cos’è esattamente un cuscino cervicale?

Sai quante persone parlano di cuscino cervicale, ma non hanno la minima idea di che cosa significhi veramente? Probabilmente 9 su 10 hanno una concezione errata di questo componente. E, soprattutto, credono che tutti i cuscini cervicali siano progettati per reggere la testa: una funzione che invece viene svolta da un cuscino per la testa.

In realtà, se cerchiamo sul vocabolario la definizione di “cervicale”, scopriamo che questo termine deriva da un termine latino che significa “collo”. Si tratta dunque di un sostantivo che fa riferimento a una precisa parte anatomica del nostro corpo umano.

Quando si parla del cuscino cervicale, quindi, si intende esattamente un cuscino che sostiene il collo, il quale a sua volta sostiene la connessione estremamente delicata e importante tra il corpo e la testa. Questa connessione è fondamentale in quanto trasferisce attraverso e intorno alle strutture spinali una pletora di nervi, arterie, vene, muscoli, legamenti essenziali tra le altre parti anatomiche come la ghiandola tiroidea e le arterie carotidi, che aiutano a mantenerci in vita e a funzionare al massimo livello .

Se consideriamo la maggior parte dei cuscini fabbricati negli ultimi cento anni, scopriamo che possono essere raggruppati in una serie di specifiche categorie, come ad esempio quelli da letto, quelli a cuneo e quelli decorativi. In realtà, se vogliamo essere precisi, la maggior parte dei modelli da letto dovrebbero essere chiamati letteralmente “cuscini da testa”, in quanto generalmente sono progettati per sollevare questa parte del corpo e offrire un comodo sostegno. Per quanto riguarda il collo, invece, danno un supporto molto limitato e, il più delle volte, anche scorretto.

 

Dove nasce il dolore

I dolori alla cervicale colpiscono in particolar modo le persone sedentarie, che magari stanno ore e ore in ufficio davanti a un computer. Una non corretta postura provoca un’innaturale compressione delle vertebre, facendo sorgere un fastidioso indolenzimento del collo. E nei casi più gravi, si arriva al blocco della cervicale.cuscini-per-cervicalgia

L’area delle vertebre cervicali influisce notevolmente sullo state di salute e sul benessere generale. Collega infatti la colonna vertebrale al capo ed è un vero e proprio concentrato di terminazioni nervose.

Quando si rimane seduti in modo scorretto per  molto tempo, si sottopone questa zona a un continuo stress che, a lungo andare, non solo può provocare dolore al collo, ma può addirittura influire negativamente sul corretto movimento del capo.

Il dolore al collo può anche diventare via via insopportabile, fino a interessare anche altre parti del corpo come le spalle e gli arti superiori. Non di rado, la sofferenza viene sedata con l’assunzione di farmaci specifici, che però il più delle volte si limitano ad attenuare in modo momentaneo il malessere, senza di fatto risolvere il problema.

Anche i traumi e lo stress psico-fisico possono essere fra i fattori che contribuiscono a far insorgere i dolori cervicali. E a questi si possono aggiungere, quando si dorme, un materasso e un cuscino non adeguati.

Cosa devo scegliere, un cuscino cervicale o un cuscino da testa?

La risposta sta nel mezzo: bisognerebbe scegliere entrambi. Il fatto è che in realtà dovremmo cercare un modello che si riveli in grado di sostenere la testa e il collo e, nello stesso tempo, possa offrire un perfetto comfort e supporto.

Ed è proprio questa la soluzione che può dare un effettivo giovamento alle moltissime persone che soffrono di dolore al collo.

 

Comfort e supporto del cuscino cervicale?

Quando si dorme sulla schiena o su un fianco, il collo deve essere sostenuto nella posizione anatomica neutra e la testa deve essere sollevata alla giusta altezza. Sia il supporto che il comfort sono fondamentali per favorire il sonno, prevenire gli infortuni e, in caso di dolore, aiutare la guarigione.

La posizione migliore e più stabile per la colonna vertebrale, che è formata da sette vertebre, è nella posizione “C-Curve”, ossia la curva cervicale. L’incavo della curva si trova nella parte posteriore del collo.

La C-Curve ottimale, detta anche curva lordotica, è molto simile alla curva che si vede nella parte bassa della schiena quando si pratica la ginnasta classica, una curva che è anche essenziale per la stabilità. Se si dorme su un lato, il collo deve essere sostenuto per mantenere una posizione dritta, coerente con il resto della colonna vertebrale. In altre parole, la testa deve essere sostenuta e sollevata all’altezza che consente alla colonna vertebrale di essere dritta dall’osso sacro fino alla testa.

Da quanto detto si deduce che, se la teoria dell’equilibrio e della neutralità è accettata, ciascuno di noi ha bisogno di un cuscino di dimensioni diverse, perché ogni corpo è differente dall’altro.

 

Quali sono le cause del dolore notturno al collo?

Svegliarsi al mattino con un dolore al collo è una sensazione terribile. Non solo questo disagio rende difficile muoversi, trasmettendo fitte lancinanti sulle braccia o sulla schiena, ma è spesso la causa del mal di testa, sia di lieve intensità, sia forte come una vera emicrania.

Il male che si avverte al collo appena aperti gli occhi può durare per tutto il giorno e può anche essere la causa di dolori alla schiena, sciatalgie, intorpidimento alle braccia e alle gambe. In queste condizioni è molto difficile affrontare in modo positivo la giornata. Di solito si diviene facilmente irritabili e ci si sente più stanchi di quando si è andati a letto.

Molte persone spesso incolpano il loro materasso quando si svegliano con dolore al collo, ma raramente è colpa del materasso o della posizione che hanno assunto durante la notte. Di solito però, non è così. La vera motivazione è che hanno dormito con il cuscino sbagliato.

Il cuscino giusto ti evita il dolore al collo ed è una necessità vitale per dormire bene nel corso di tutta la notte.

La ragione di questo è semplice. Il collo è composto da muscoli, tendini, cartilagine e solo sette piccole ossa. Inoltre, quelle sette ossa fanno tutti parte di un’unica colonna di ossa: la porzione cervicale della colonna vertebrale. Queste piccole ossa non sono nemmeno collegate l’una all’altra, ma si trovano su un letto di liquido e sono responsabili della protezione di una delle parti più vitali della nostra anatomia: il sistema nervoso centrale. Inoltre, hanno il compito di sorreggere la testa e di permetterci il libero movimento del capo e del collo.

All’interno della colonna cervicale, i nervi salgono e scendono dal cervello verso tutte le parti del corpo. Mentre qualsiasi parte della colonna vertebrale può essere compressa o pizzicata, causando vari gradi di dolore o intorpidimento, il collo è il più vulnerabile, specialmente durante la notte quando dormiamo. Mantenere il collo in linea con la testa e con la schiena è uno dei modi migliori per prevenire lesioni, rigidità e dolore al mattino. E il modo migliore per mantenere il collo dritto è avere il giusto cuscino di supporto.

 

Perché la salute della colonna vertebrale è così importante?

La colonna vertebrale è si compone di una serie di vertebre che si estende dalla parte bassa della schiena al collo. Dà struttura a tutto il corpo e ospita il midollo spinale: da lì parte un lungo fascio di fibre nervose che collega ogni parte del corpo. Questa connessione costituisce la base del sistema nervoso centrale, che ha il compito di rispondere a quasi tutte le informazioni che il corpo riceve.

Una colonna vertebrale sana mantiene l’intero corpo sano. Sostenere nel modo corretto la testa durante il sonno è solo un modo per assicurare che la colonna vertebrale rimanga rilassata e in salute. Un adeguato supporto spinale è cruciale in tutti gli aspetti delle normali funzioni del corpo. Qualsiasi alterazione, come la postura del sonno non corretta, può avere effetti negativi nel sistema nervoso centrale, causando disagio in tutto il corpo.

Le sublussazioni nella colonna vertebrale sono causate dalla fatica nel tempo e portano a molti dei problemi comuni che si devono affrontare al giorno d’oggi. Dolore lombare, mal di testa da tensione e disfunzione dell’anca sono solo alcuni dei malesseri più comuni dovuti alle sublussazioni. L’affaticamento a lungo termine può causare la degenerazione dei tessuti connettivi, le patologie artritiche, i disturbi del sonno, la cattiva circolazione, i problemi di postura e persino quelli del piede e del ginocchio.

Riducendo l’affaticamento dei muscoli della colonna vertebrale si può diminuire il rischio di provocare queste sublussazioni. Se si dorme correttamente, la colonna ha un lungo periodo di tempo in cui può rilassarsi e riprendersi dallo stress della giornata. Questo è il motivo per cui la postura del sonno può essere di importanza primaria per la salute della colonna vertebrale.

 

Il cuscino cervicale può veramente fare la differenza?

Non c’è dubbio: il cuscino cervicale può fare la differenza tra affrontare la giornata ben riposati o convivere con dolore ogni volta che ci si alza. Può sembrare un’affermazione drastica, ma per molti è una realtà.

Gli esseri umani trascorrono gran parte della loro vita dormendo e il fatto di dormire in modo errato può essere realmente deleterio. I cuscini cervicali sono progettati per sostenere ergonomicamente il collo durante il sonno, donando un reale benessere.

 

Quali tipi di cuscini cervicali?

Trascorriamo un terzo della nostra vita dormendo. E ognuno di noi vuole farlo in modo confortevole, sicuro e sano. Ciò contribuisce a farci alzare in piena forma per affrontare la giornata senza stress. Un buon cuscino rilassante svolge un ruolo fondamentale nel fornire gli elementi essenziali che ti aspetti da un sonno tranquillo.

Ci sono diversi tipi di cuscino cervicale, ciascuno adatto a uno diverso modo di dormire.

Il cuscino cervicale a culla ad esempio, aiuta a distribuire uniformemente il peso della testa, riducendo con efficacia la pressione sulla colonna vertebrale e sul collo. Il cuscino stile culla può anche aiutare a prevenire il russare, mantenendo le vie aeree allineate.

Ci sono poi modelli più piccoli del cuscino medio, che si piegano dietro il collo per consentire una corretta curva spinale durante il sonno. Sono disponibili in un’ampia gamma di taglie per adattarsi a tutti i tipi di corpo e sono generalmente i migliori per chi dorme su un fianco o sulla schiena.

I cuscini laterali sono progettati con un bordo curvo che è più alto sul lato e più basso nel mezzo. Questa tasca nel mezzo del cuscino aiuta a cullare la testa mentre rilassa le vertebre superiori. La curva offre spazio per appoggiare le spalle e mantiene il collo correttamente allineato.

Il cuscino in stile cervicale funge da dispositivo multifunzione. Posizionato sotto il collo e la testa, consente un corretto allineamento della colonna vertebrale. Utilizzato sotto le ginocchia, fornisce supporto in caso di problemi lombari come la sciatica. Può essere utilizzato anche dietro la schiena, mentre si sta seduti, per beneficiare di un ulteriore supporto lombare.

I cuscini a cuneo sono di tipo triangolare e sono fatti per rilassare varie parti del corpo come collo, schiena, ginocchia.

E con il cuscino cervicale da viaggio puoi star sicuro di dormire nel modo migliore anche quando sei in trasferta, per svegliarti in piena forma e affrontare con energia una giornata ricca di impegni.

 

Guida all’acquisto del cuscino cervicale

Se decidi di cercare un cuscino cervicale per alleviare il dolore al collo, la cosa più semplice da fare è andare su Amazon e digitare nello spazio per la ricerca le parole “cuscino per il dolore al collo”. Una volta che premi il tasto di invio, vedrai visualizzato un numero enorme di risultati. È incredibile vedere quanti diversi cuscini di supporto per il collo sono oggi sul mercato.

Tuttavia, se si entra in questo processo di acquisto senza avere un’idea di massima di ciò che si sta cercando, si rischia di perdere molto tempo. E alla fine, si rischia anche di scegliere un modello che non si adatta a soddisfare le proprio esigenze.

In questa breve guida puoi trovare alcuni spunti che, ci auguriamo, si rivelano utili per compiere una scelta mirata e consapevole.

Materiali

La prima cosa da prendere in considerazione sono i diversi materiali utilizzati per imbottire i cuscini studiati per sostenere il collo e le spalle, evitando il mal di schiena. Un’opzione molto diffusa è il memory foam. Come sicuramente sai già, questa speciale schiuma di memoria è già da tempo utilizzata come imbottitura dei materassi e oggi è largamente utilizzata anche nel mondo dei cuscini.

Ci sono cuscini terapeutici per la trazione del collo che hanno al loro interno un blocco unico di memory foam, mentre altri sono riempiti con tantissimi pezzettini di questo materiale. Puoi scegliere anche il cuscino cervicale aloe vera, che grazie al suo particolare rivestimento consente di trarre giovamento da questa benefica pianta.

Anche se alla fine non pensi di acquistare un cuscino cervicale memory foam, è sempre saggio prendere almeno in considerazione i diversi tipi disponibili sul mercato.

La cosa può anche sorprendere (e non poco), ma un’altra opzione efficace per chi soffre di dolori al collo e mal di testa è rappresentata dai cuscini ad acqua sono. Il perché è molto semplice. L’acqua non può essere compressa ed è quindi quasi sempre in grado di offrire una sensazione di stabilità quando si appoggi la testa. L’uso di un cuscino per il collo a base d’acqua può sembrare un po’ strano, ma non giungere a conclusioni affrettate prima di aver osservato attentamente vicino come funziona.

Se cerchi un supporto regolabile lo puoi trovare nel cuscino cervicale gonfiabile, che consente di scegliere il livello di compressione agendo su una normale pompa manuale.

Forma

Oltre al materiale utilizzato come riempimento, un’altra variabile da prendere in esame è la forma del cuscino.

A causa della particolare conformazione della testa e del collo, può essere difficile sdraiarsi comodamente su una superficie piana senza avvertire dolore al collo. Tuttavia, l’uso di un cuscino sagomato in modo corretto può aiutare concretamente a risolvere questo problema.

Il cuscino cervicale consente di riempire lo spazio tra il collo e il materasso, fornendo il supporto necessario durante tutta la notte.

In particolare, il cuscino cervicale cilindrico riesce a contornare la forma del tuo corpo, rivelandosi non solo efficace, ma anche confortevole.

 

Perché è importante dormire bene?

Nel mondo moderno, è diventato in qualche modo “cool” non dormire molto. Diverse persone considerano il sonno come una sorta di pigrizia e cercano di dimostrare quanto siano laboriosi a partire da quanto dormono poco. Questo atteggiamento non ha senso. Il riposo è una funzione umana essenziale ed è vitale per la tua salute generale. Se desideri essere al meglio ogni giorno, devi dormire. È semplicemente così.

Trovare un ottimo cuscino ergonomico che possa aiutare a ridurre i problemi al collo è un modo efficace per migliorare il sonno ogni notte. Non solo potrai finalmente alzarti dal letto senza avvertire il torcicollo, ma riuscirai anche a dormire meglio durante la notte, perché non sarai svegliato dal dolore o da un mal di testa pulsante.

Le persone che dormono bene tendono a riportare livelli più bassi di stress, maggiore felicità e una migliore qualità della vita. Può essere difficile credere che una cosa semplice come un cuscino per il collo sia in grado di avere un effetto così profondo sulla tua vita. Eppure è proprio così.

Scegli un cuscino di qualità per alleviare il dolore al collo e ti accorgerai che la tua vita migliorerà in un modo che non avresti mai immaginato.

 

Quale posizione di riposo è la migliore?

Gli esseri umani possono addormentarsi in quasi tutte le posizioni, ma ciò non significa che ciascuna di queste posizioni è quella giusta. In effetti, la postura influisce sulla qualità del sonno e può persino causare problemi alla schiena e al collo. Rigidità, dolori al collo, apnea del sonno, mal di testa, bruciore di stomaco e persino le rughe premature possono essere causate da posizioni non corrette.

Alcune posture che si assumono a letto sono intrinsecamente controindicate per il corpo. Ad esempio, dormire sul ventre può essere utile per alleviare il russare, ma in realtà non è una buona scelta per dormire. Quando ci si appoggia sullo stomaco, è difficile mantenere la colonna vertebrale in una posizione neutra. Inoltre, si rischia di sottoporre a uno stress inutile le articolazioni, i legamenti e i muscoli. E questo può portare a intorpidimento e far insorgere dolori di vario.

Girare la testa di lato mentre si dorme può ostruire le vie respiratorie. Ciò può avere come conseguenza una minor quantità di ossigeno che circola nel sangue, un fattore che può causare mal di testa e stanchezza al mattino. È quindi meglio scegliere un’altra postura.

Il modo più popolare per dormire è la posizione fetale, con il corpo disteso su un fianco, con il busto incurvato e le ginocchia piegate. È ottima in determinate circostanze, come ad esempio si è in dolce attesa: migliora infatti la circolazione e allevia la pressione sugli organi vitali. D’altra parte, una posizione fetale troppo stretta può effettivamente limitare la respirazione e il flusso d’aria e può causare rigidità alle articolazioni al mattino. La cosa migliore è dunque allungare il busto e le gambe il più possibile.

Il sonno laterale è ottimo per le persone con apnea del sonno, poiché dormire sul lato mantiene aperte le vie respiratorie. Dormire sul lato sinistro del corpo può anche ridurre il reflusso acido alleviando la pressione sull’apparato digerente.

Anche se non è la posizione più diffusa, dormire sulla schiena è di gran lunga l’opzione miglior. Tale posizione consente infatti a colonna vertebrale, collo e testa di riposare in una posizione neutra. Questo può ridurre il dolore, poiché la pressione su queste aree è ridotta. L’unica controindicazione è che dormire supini può influenzare l’apnea del sonno.