Sono Troppo Comode, le 5 Migliori Lavatrici Carica dall’Alto!

Sono alla disperata ricerca di una lavatrice. Non riesco nemmeno a decidermi se la voglio con carica frontale o dall’alto, quindi cerco aiuto da tutte le parti ma più leggo e più mi confondo!

Da generazioni nella mia famiglia si usa solo la lavatrice con carica dall’alto e personalmente la trovo molto comoda. A casa del mio moroso invece si sono sempre usate solo lavatrici con oblò.

All’inizio avevo rinunciato alla carica dall’alto perché mi sembravano troppo pochi 6 kg di portata. Poi leggendo i vari forum ho capito che è peggio acquistare un modello di tanti kg che non viene mai riempito.

Quindi sono tornata sui miei passi. E ora sto cercando nuovamente una lavatrice con carica dall’alto….

Vorrei un consiglio definitivo, altrimenti passo le sere attaccata al pc a leggere di turbowash, ricircolo, decibel… ma il mio moroso sta iniziando a lamentarsi!



Le migliori lavatrici carica dall’alto

Qual è la migliore lavatrice carica dall’alto?migliore-lavatrice-carica-dallalto

Nelle lavatrici a carica dall’alto sul mercato, le dimensioni sono standardizzate: l’altezza è di 90 cm, la larghezza è di 40 cm e la profondità è di 60 cm. La capacità di carico varia da un minimo di 5 kg a un massimo di 8 kg.

I modelli in commercio sono tutti per installazione libera. Naturalmente si deve optare sempre per un elettrodomestico di classe di efficienza energetica elevata, quindi di classe A o superiore.

Tra le tante le soluzioni offerte è difficile stabilire a priori quale sia la migliore marca, di certo sono da considerare il tipo di programmi di lavaggio disponibili. Non possono mancare quelli specifici per cotone, lana, misti, sintetici, delicati “a mano” o “a freddo”, il programma breve. Sono a volte presenti programmi speciali come quelli di lavaggio igienizzanti o antiallergici.

Molto diffusa è la funzione di riconoscimento automatico dello sporco, che regola automaticamente la quantità di acqua e detersivo di lavaggio. Non da ultimo, la partenza ritardata e lo spegnimento automatico.

Nei modelli più avanzati la velocità di centrifuga può raggiungere i 1800 rpm, anche se in generale è compresa tra i 1000 e i 1200 rpm.

Le differenze costruttive che vale la pena valutare includono la presenza o meno di un display, il tipo di comandi, a scelta tra pulsanti, manopole o pannello touch. Un altro aspetto che può essere preso in considerazione è il design del cestello: per esempio l’adozione di un profilo studiato appositamente per non rovinare i capi delicati.

Se sei alla ricerca di un prodotto più economico puoi valutare le offerte della vendita online. I prezzi possono variare da un minimo di 300 euro (se non badi troppo alle novità, puoi trovare modelli fine serie a basso prezzo) fino a oltre i 500 euro. Se si è indecisi sull’acquisto si consiglia di valutare le opinioni di altri utenti nei forum.

 

#1 Whirlpool AWE6010 Freestanding

La migliore per: sensori intelligenti

Ha una capacità di carico di 6 chilogrammi e la velocità massima della centrifuga è di 1000 rpm. È in classe energetica A++.

I suoi sensori intelligenti 6° Senso regolano l’utilizzo delle risorse in base al peso e al tipo di carico, garantendo risparmi di fino al 50%* in termini di energia, acqua e tempo.

È inoltre progettata con particolari accorgimenti dedicati alla riduzione del rumore (il livello di emissioni acustiche è di 76 dB). Le sue dimensioni sono pari a 40 x 60 x 90 centimetri.

  • Bassi consumi
  • Silenziosa
  • Classe energetica A++

 

#2 Lavatrice carica dall’alto Miele W667

La migliore per: protezione dei capi

Il suo cestello a nido d’ape brevettato lascia scivolare la biancheria su un sottile strato d’acqua. In questo modo la lavatrice si prende la massima cura dei capi, proteggendoli. I programmi Eco consentono di lavare risparmiando.

Il programma Express 20’ permette di rinfrescare velocemente pochi capi non molto sporchi, per averli di nuovo a disposizione in breve tempo. Con il programma camicie si riducono le pieghe: viene così facilitata la stiratura. Si può anche dire addio ai capi ristretti o infeltriti: i capi delicati in lana restano asciutti e belli come prima.

Grazie al sistema Comfort-Lift, l’apparecchio si rivela particolarmente comode da usare: basta una sola mano. È sufficiente premere il pulsante dello sportello e, insieme al coperchio della struttura, si apre automaticamente anche lo sportello intermedio.

Alla fine del ciclo di lavaggio, il cestello viene automaticamente spostato in alto verso l’apertura e bloccato. In questo modo si può avere immediatamente accesso in modo comodo e sicuro alla biancheria appena lavata.

  • Cestello brevettato
  • Programmi eco
  • Classe energetica A+++

 

#3 Lavatrice carica dall’alto Indesit ITWA5852

La migliore per: ampia scelta di programmi

Questo modello a carica dall’alto ha una capacità di carico di 5 kg e delle dimensioni standard di 40 x 60 x 90 centimetri.

Si caratterizza per un’offerta completa di 18 programmi di lavaggio, fra cui quelli specifici Delicati / Seta, jeans, stira facile, lavaggio rapido, funzione risciacquo ed extra risciacquo.

La velocità massima di centrifuga è di 800 giri/min. Le sue caratteristiche tecniche includono anche il sistema di protezione traboccamento acqua e la partenza ritardata.

  • Pratica
  • Partenza ritardata
  • Classe Energetica A++

 

#4 Zerowatt ZTPL 1061D/1

La migliore per: basse emissioni acustiche

La capacità di carico di questo modello è di 6 kg e la centrifuga ha una velocità massima di 1000 giri al minuto. Fra i suoi programmi vi è il lavaggio a mano, quello dedicato alla lana, il risciacquo e lo stiro facile. Il ciclo di lavaggio breve ha una durata di 30 minuti.

Vi è la possibilità di impostare la partenza ritardata fino a 9 ore. È presente l’indicatore del tempo residuo e l’indicatore della fase di lavaggio. Il livello di emissioni acustiche in fase di lavaggio è di 61 dB, mentre in fase di centrifuga è di 78 dB.

Misura 80 x 40 x 60 centimetri ed è in classe energetica A+. I suoi dispositivi di sicurezza includono il blocco porta, il sistema di protezione acqua, la regolazione della schiuma.

  • Programma stiro facile
  • Versatile
  • Classe energetica A+

 

#5 Minilavatrice OneConcept SD002

La migliore per: la porti dove vuoi

Offerta
oneConcept SD002 minilavatrice...
12 Voto

 

È una lavatrice leggera e di dimensioni ridotte, ideale per essere usata in campeggio, in viaggio o in giardino. Si presta anche all’utilizzo domestico, nei casi in cui vi sia poca disponibilità di spazio.

Ha una potenza di lavaggio 250 W e una capacità di 2,8 kg di bucato. Il timer può essere impostato da 0 a 5 minuti per adattarsi al carico di bucato da lavare. Grazie al suo peso ridotto (7,4 kg) e alle sue pratiche maniglie, il dispositivo si può spostare facilmente.

La struttura è in plastica resistente ed ha una copertura esterna in azzurro trasparente.

  • Stabile
  • Resistente
  • Trasportabile




Cosa considerare al momento dell’acquisto

Ci sono naturalmente pro e contro nell’acquisto di una macchina a carica dall’alto rispetto a una a carica frontale, ma grazie alla continua evoluzione tecnologica nel campo degli elettrodomestici ci sono indubbiamente dei vantaggi in entrambi i casi. Se sei convinto che un modello a carica dall’alto sia la soluzione giusta per soddisfare le tue esigenze, ci sono alcuni aspetti che è bene considerare.

Solitamente le lavatrici a carica dall’alto sono forse le più adatte a famiglie numerose con esigenze di lavaggio intense. Tendono a non vantare le stesse caratteristiche high-tech di alcune delle loro controparti a carico frontale, con una maggiore attenzione a fornire la massima facilità d’uso, praticità e resistenza. In realtà, la loro semplicità d’uso è la loro principale caratteristica e non avrai bisogno di spendere una fortuna per acquistare una macchina di buona qualità.

I 7 principali vantaggi

Al momento della scelta, ci si chiede quali possono essere i principali benefici che si ottengono da un modello a carica dall’alto. Fra i principali vantaggi ricordiamo l’ergonomia, la praticità, la semplicità di manutenzione. Analizziamo brevemente nel dettaglio queste caratteristiche.

E ergonomica

I modelli a carica frontale possono rivelarsi scomodi da caricare. Se soffri di dolori alla schiena, il fatto di doversi piegare per inserire e togliere il bucato può essere una vera e propria impresa. Una lavatrice a pozzetto consente invece di effettuare ogni operazione all’altezza della vita, senza mettere a dura prova le tue articolazioni e la colonna vertebrale.

Non richiede un detersivo specifico

Molto spesso non ci si pensa, ma se hai una lavatrice a carica frontale devi acquistare un detersivo specifico, “ad alta efficienza”. Per intenderci, è quello che si acquista in fustino o in flacone sotto forma di detersivo liquido.

Il detergente ad alta efficienza è un tipo speciale non schiumogeno. Le lavatrici a carica frontale funzionano in un modo che non richiede molta schiuma. Infatti, troppa schiuma in un caricatore frontale potrebbe effettivamente danneggiare la macchina. Invece in un apparecchio a carica dall’alto, questo problema non si pone.

E decisamente affidabile

Le macchine a carico frontale presentano alcuni problemi che quelle a carca dall’alto non hanno. Ad esempio, le macchine a carico frontale sono a volte inclini a sviluppare la muffa nella guarnizione della porta, nei punti in cui l’acqua tende a depositarsi a fine ciclo.

Inoltre, si possono verificare delle perdite se la guarnizione viene danneggiata dall’usura.

E economicamente vantaggiosa

Puoi facilmente trovare modelli a carica dall’alto a un prezzo molto competitivo, che si rivela spesso più vantaggioso rispetto a un tipo a carica frontale. Alcuni potrebbero obiettare che questi modelli offrono una maggiore efficienza. Tuttavia, le lavatrici a carica dall’alto con motore inverter si sono evolute notevolmente nel corso degli ultimi anni e oggi sono in grado di garantire alti standard di efficienza.

Si ripara con facilità

Se la lavatrice si guasta e devi chiamare un professionista, è più facile riparare un modello a carica dall’alto. Le lavatrici a carico frontale sono più complesse e potrebbero richiedere più tempo e denaro per essere riparate.

Puoi inserire i capi durante il lavaggio

Hai dimenticato di inserire un paio di calzini e hai già attivato la macchina? Nessun problema. Con il modello a carica dall’alto puoi aprire il portello superiore e inserire capi di abbigliamento in ogni momento, senza il rischio di far uscire l’acqua.

E a prova di bambino

La lavatrice suscita sempre un grande fascino tra i bambini. Il rischio, è quello che i piccoli si divertano a schiacciare i pulsanti durante il lavaggio. Anche il cestello ha una grande carica di attrazione, con il rischio che il piccolo gioco all’astronave e… ci si infili dentro. Con un modello a carica dall’alto non c’è alcun problema di apertura accidentale da parte dei più piccoli, dal momento che i comandi sono tutti posti superiormente e il cestello bloccato è nascosto alla vista.

Meglio a carica dall’alto o frontale?

Le macchine a carica dall’alto sono più efficienti nella pulizia degli indumenti e causano una minore usura, non solo durante il lavaggio a freddo.

Inoltre, la loro elevata capacità di carico consente di inserire più capi nel cestello, il che significa che puoi fare il bucato con minor frequenza.

Le lavatrici a carica frontale sono progettate per l’efficienza. Possono utilizzare un terzo della quantità di acqua, energia e detergente rispetto ai modelli a carica dall’alto. Quindi, mentre l’investimento iniziale è più alto, l’efficienza di questa lavatrice farà risparmiare denaro ogni mese su energia, acqua e detersivo.

Quale livello di efficienza energetica?

L’aspetto dell’efficienza energetica è probabilmente la più grande differenza che si può trovare confrontando le due tipologie di macchine.

L’introduzione dell’etichetta che riporta la classe energetica degli elettrodomestici ha reso i consumatori più consapevoli dell’efficienza dei prodotti che acquistati.

Se sei sensibile alla tematica del risparmio energetico e vuoi ottimizzare l’investimento nel corso del tempo, puoi orientarti a una macchina a carica frontale. Magari costa di più, ma ti consente di risparmiare più denaro ogni volta che utilizzi l’elettrodomestico.

Capacità di carico

Inutile dire che maggiore è la capacità di carico della tua lavatrice, più ti costerà generalmente in fase di acquisto. Ma siccome i caricatori superiori sono generalmente più economici dei caricatori frontali, dovresti comunque riuscire a fare un buon investimento.

Sul mercato puoi trovare alcuni marchi che offrono modelli a carica dall’alto con una capacità compresa tra 10 e 14 chilogrammi (questo dato fa riferimento al peso dei vestiti introdotti), mentre le unità più diffuse hanno una capacità di circa 8 kg.

Si consiglia di valutare l’acquisto di una lavatrice di grande capacità solo in caso di effettivo bisogno. Non solo costa di più, ma consuma anche più energia se viene fatta funzionare quando è mezza vuota. Per una famiglia media di tre o quattro persone, un modello a carica dall’alto da 8 kg dovrebbe essere sufficiente.

Meno rumore durante il ciclo di centrifuga

Con una macchina a carica frontale puoi far partire il ciclo di lavaggio anche la mattina presto senza il rischio di svegliare i tuoi vicini. Un’ampia selezione di lavatrici a carico frontale è dotata di controllo delle vibrazioni, un modo per stabilizzare il tamburo interno in modo che l’intera struttura non tocchi il pavimento durante il funzionamento.

Quale manutenzione della macchina?

I modelli a carica frontale richiedono un minor numero di riparazioni sulle parti principali. Sfruttano infatti la forza di gravità per muovere gli indumenti invece di utilizzare l’agitatore centrale presente nelle macchine a carica superiore. La presenza di più componenti implica una maggior possibilità di guasti.

Funzioni extra della lavatrice?

Alcune lavatrici a carica frontale sono dotate di funzioni aggiuntive come l’impostazione del vapore, un ciclo di autopulizia, porte di lavaggio reversibili per stanze da bagno completamente personalizzabili e molto altro.

Queste caratteristiche possono essere presenti anche sulle apparecchiature a carica dall’alto, ma richiedono un maggior investimento. Puoi anche optare per una lavatrice carica dall’alto con asciugatrice, che ti consente di ottimizzare ulteriormente lo spazio disponibile.

Durata del ciclo di lavaggio

Secondo il programma scelto, i cicli delle macchine a carica frontale possono richiedere più tempo. Perché? Mentre il cestello gira, l’abbigliamento non è a contatto con l’acqua durante tutto il ciclo. Ma è proprio per questo motivo che la tua biancheria si pulisce più a fondo e ha meno segni di usura. Al momento dell’acquisto, è importante valutare bene tutti questi aspetti per identificare la tipologia di macchina più adatta a soddisfare le specifiche esigenze.

Come posso evitare che i vestiti si aggroviglino e si attorciglino?

I vestiti aggrovigliati, attorcigliati o annodati sono solitamente il risultato di un’errata ripartizione dei carichi di lavaggio. Per evitare che i vestiti si annodino e si attorciglino, si consiglia di non lavare insieme capi di abbigliamento particolarmente pesanti e leggeri. È buona norma non stipare il cestello con la biancheria.

Assicurati poi di impostare il giusto livello d’acqua in base al tipo di carico. A questo proposito, si consiglia di consultare le norme di utilizzo riportate sul libretto di istruzioni dell’apparecchio.

Verifica anche che l’acqua di lavaggio non sia troppo calda per il tipo di tessuto introdotto nel cestello.

Rapporto tra acqua, detersivo e carico?

Si raccomanda di abbinare il più possibile i livelli dell’acqua alle dimensioni del carico. L’uso di una quantità eccessiva di acqua può comportare basse prestazioni di lavaggio a causa del minore rapporto con il detergente.

L’uso di una quantità di acqua insufficiente può causare problemi di sfilacciamento, arricciature e usura eccessiva sui tessuti.

Prova a lavare insieme materiali dello stesso tipo. Ad esempio, non lavare i tessuti che producono pelucchi con tessuti che “raccolgono” i filati, come gli asciugamani di spugna.