Le 7 Migliori Elettrozappe per Preparare il Terreno

Alla fine dell’inverno, fra i lavori che ci si appresta a fare in un piccolo orto o giardino, prima della semina e della piantumazione di nuove specie vegetali, vi è la preparazione il terreno. Cosa c’è di più utile della migliore elettrozappa per effettuare questa faticosa operazione?

Gli interventi di fresatura del terreno per arieggiarlo e prepararlo, incorporando concime e materiale organico compostato per nutrirlo, vanno fatte prima che cominci la primavera, quando la terra è ancora parzialmente indurita.

La vangatura può essere molto impegnativa e lunga, se viene fatta a mano con un attrezzo tradizionale come una vanga o una zappa. La tecnologia ci può venire in aiuto con strumenti da giardino che sostituiscono il lavoro manuale, riducendo i tempi e la fatica richiesta.

Qual è la migliore elettrozappa?

Essendo uno strumento che a livello domestico ha un impiego piuttosto limitato, viene spontaneo al momento dell’acquisto lasciarsi guidare dal fattore prezzo.

È vero che è possibile trovare nella vendita online qualche offerta interessante per poter comprare una buona elettrozappa economica. È anche vero, però, che se si vuole scegliere un’apparecchiatura che duri nel tempo, proposta sul mercato dai migliori marchi, è necessario prevedere un investimento più consistente, anche se pur sempre ragionevole.

I test effettuati da chi ha già acquistato la macchina e la utilizza abitualmente sono molto utili per valutare che tipo di apparecchiatura comprare in base alle specifiche esigenze.

Qui di seguito ti presentiamo le migliori elettrozappe:

1. Boudech  Elettrozappa Motocoltivatore

La migliore per: impugnatura ergonomica

Con il suo motore da 52 cc, questo apparecchio può lavorare alla massima potenza per svolgere anche i compiti più impegnativi. Permette di muovere e rimescolare qualsiasi tipo di terreno ed è adatto a chiunque voglia cimentarsi nella cura dell’orto. Progettato con quattro lame in acciaio temperato, consente di ottenere una larghezza del solco di 300 mm, scavando a una profondità regolabile fino a 150 mm. Leggero e compatto, è progettato con un’impugnatura ergonomica.

Ha un motore a due tempi da 52 cc e una potenza di 1.9kW (7500/min giri). Funziona con una miscela al 4% (rapporto benzina/olio 40:1 – 40 parti di carburante ed 1 parte di olio). Il serbatoio del carburante ha una capacità di 1,2 litri. Il sistema di avviamento è manuale, con corda. Acceleratore a mano.

Leggero (pesa solo 15kg) è certificato CE e viene fornito completo di istruzioni in Italiano. È facile da usare, gestire e collocare in garage o nel capanno degli attrezzi. Si rivela ideale per qualsiasi appassionato di giardinaggio che voglia coltivare in proprio l’orto di casa.

  • Potente
  • Avviamento manuale
  • Istruzioni in italiano

2. Elettrozappa Grizzly mod. EGT 1036

La migliore per: protezione contro i sovraccarichi di corrente

Si tratta di un’apparecchiatura adatta per piccole superfici (fino a 100/150 mq), con una larghezza di lavoro pari a 36 cm. L’apparato fresante è composto da 4 elementi, 2 per parte, con un diametro pari a 18 cm. Il motore elettrico potente da 1.000 Watt è dotato di protezione contro eventuali sovraccarichi di corrente.

L’impugnatura è doppia, per controllare sempre il dispositivo nel modo ottimale durante l’avanzamento. Il telaio è in alluminio ed è presente una copertura di protezione in solida lamiera d’acciaio. Il manico pieghevole in tubo d’alluminio con longherone consente di occupare il minor spazio possibile durante il rimessaggio o il trasporto.

L’elettrozappa è robusta, ma comoda e leggera da spostare, pesa solo 7,85 kg. Ha un doppio meccanismo di accensione in funzione della massima sicurezza: premendo prima il pulsante rosso e poi tirando la leva rossa la motozappa inizia a muoversi. Per fermare la motozappa, si rilascia la leva rossa.

  • Per piccole superfici
  • Doppio meccanismo d accensione
  • Maneggevole

3. Elettrozappa Einhell GC-RT 1440 M

La migliore per: elevata potenza

È progettata con un potente motore da 1400W ed è dotata di sei frese molto robuste, per svolgere agevolmente anche le operazioni più impegnative. La larghezza di lavoro è di 40 cm, mentre la profondità è di 20 cm.

Le sue caratteristiche tecniche includono il doppio interruttore di sicurezza, la frizione contro il sovraccarico, la clip porta cavo antistrappo.

L’impugnatura è ergonomica e richiudibile, consentendo così di ottimizzare lo spazio quando la macchina non viene utilizzata. Le ruote di trasporto si possono regolare in altezza.

4. Ikramogatec EM 750

La migliore per: rapporto qualità/prezzo

Proposto a un prezzo interessante, questo modello consente di lavorare agevolmente orti e giardini di piccole e medie dimensioni grazie alla sua potenza di 750W.

Offre una profondità di lavoro fino a 20 centimetri, e una larghezza di lavoro di 28 centimetri.

È realizzato con dispositivi di sicurezza, come la protezione da sovraccarico e scarico della trazione. Pesa 10 chilogrammi e misura 46,4 x 36,6 x 31,4 centimetri.

5. Eurosystems Z1

La migliore per: robustezza

Compatta e robusta, è progettata e prodotta in Italia. È un’apparecchiatura monomarcia, con motore elettrico da 900W.

Le sue specifiche tecniche includono la trasmissione con vite senza fine in bagno d’olio e l’innesto e disinnesto delle frese tramite leva con interruttore sulla stegola. La stegola di guida è registrabile in altezza e di facile smontaggio.

L’apparato fresante è dotato di 16 coltelli di taglio (8 per parte). Il diametro della fresa è di 25 centimetri e la sua larghezza è di 34 centimetri, con carter di protezione. 

6. Varo POW XG7201

La migliore per: lama in metallo duro

Con la sua lama a 24 denti in metallo duro, si presta a lavorare terreni anche particolarmente difficili e sassosi.

La larghezza della lavorazione è pari a 40 centimetri, mentre la profondità raggiunge i 20 centimetri.

L’apparecchio ha una potenza di 1200W, misura 49 x 37 x 29,6 centimetri e pesa 13,2 chilogrammi. La lunghezza del suo cavo è di mezzo metro.

7. Fartools BE1050

La migliore per: manico pieghevole

È un’elettrozappa da 1050W, adatta alla lavorazione del terreno di giardini e orti di grandezza media.

La larghezza di lavorazione è di 32 centimetri, mentre per quanto riguarda la profondità le sue robuste frese raggiungono i 22 centimetri.

Il suo manico pieghevole consente di riporla facilmente in poco spazio quando non viene utilizzata. È dotata di interruttori di sicurezza e di due ruotine che ne facilitano il trasporto.

Elettrozappa o motocoltivatore?

A seconda del tipo di terreno e delle dimensioni da lavorare, possiamomigliori-elettrozappe disporre di motozappe e motocoltivatori, che in parte assolvono agli stessi compiti.

Le differenze stanno innanzitutto nelle dimensioni, dal momento che le motozappe sono più piccole e compatte e sono adatte per appezzamenti non particolarmente estesi.

Inoltre, questi apparecchi non dispongono di ruote per direzionare il movimento, a parte una ruotina, generalmente in posizione anteriore centrale, che serve solo per spostare la macchina. Ecco perché hanno un prezzo accessibili e più economico.

Tra le motozappe si distinguono macchine con motore a scoppio da 2 a 4 tempi e macchine con alimentazione elettrica con cavo o batteria. Le apparecchiature a batteria sono poco diffuse per la loro limitata capacità (sono le meno potenti) e autonomia.

Elettrozappa o motozappa?

Le zappe elettriche possono essere preferite a quelle alimentate a benzina o gasolio, nel caso in cui il lavoro di rassodamento e fresatura non debba essere effettuato su terreni particolarmente duri o rocciosi.

Per preparare la semina o la piantumazione di piante o ortaggi già cresciuti, non è necessario andare troppo in profondità. Basta infatti rompere i primi strati superficiali del suolo.

Può quindi essere sufficiente un trattamento con una zappatrice elettrica che dispone del gruppo di fresatura in posizione anteriore o verticale, attrezzatura molto più leggera da governare rispetto alle motozappa a motore a scoppio.

Consigli per l’uso dell’elettrozappa?

L’elettrozappa funziona con il cavo di alimentazione inserito in una presa di corrente: l’energia aziona il motore e fa muovere a mezzo di un volano le frese rotanti per dissodare il terreno.

Può anche essere utilizzata per mescolare i concimi al terreno e sminuzzare e triturare gli scarti vegetali e il compost maturo che serve per ingrassare la terra.

L’avvio dell’elettrozappa è molto semplice, basta premere un pulsante, dato che non necessita di strappo a volano per innescare un tradizionale motore a scoppio.

Senza doversi impegnare nell’acquisto di una motozappa professionale, la zappatrice elettrica rappresenta comunque una valida alternativa al lavoro manuale.

Quali opinioni per scegliere una motozappa?

Quando ci si orienta all’acquisto di un’elettrozappa, la prima caratteristica da prendere in considerazione è la potenza della macchina, espressa in Watt, da scegliere in funzione del giardino e del tipo di terreno da lavorare.

Va inoltre considerata la profondità che si desidera ottenere. Si tenga presente che in alcuni modelli vi è la possibilità di regolare l’altezza del gruppo frese.

Altri due aspetti da tenere presente sono naturalmente il peso e le dimensioni della macchina.

Da ciò dipendono numerosi fattori, come la spinta che si deve imprimere per muoverla sul terreno, l’ampiezza del solco tracciato (maggiore ampiezza del gruppo frese vuol dire meno tempo di lavoro), gli spazi e gli ingombri che occuperà in deposito quando non la si utilizza.

Qualche consiglio sull’elettrozappa?

Anche se è considerata una macchina da giardinaggio molto più adatta all’hobbystica piuttosto che a un utilizzo professionale, esistono modelli ben costruiti che offrono la qualità e le prestazioni dei prodotti di più alta gamma.

L’elettrozappa può essere sufficientemente pratica per appezzamenti fino a 150-200 metri quadrati. Per aumentare il raggio di azione dell’apparecchio, il cavo di alimentazione può essere collegato a una prolunga senza alcun problema.

I costi di esercizio sono sicuramente inferiori rispetto a quelli di una motozappa alimentata a benzina o gasolio. Considerando poi che l’impiego è molto limitato vale la pena spendere meno; anche la manutenzione per il rimessaggio è molto più conveniente.

Le elettrozappe sono attrezzature facili da usare per il giardinaggio personale in piccoli spazi o per orti già dissodati e a bassa consistenza; come tutti i mezzi di lavoro vanno comunque osservate precise regole di sicurezza e impiegati sempre i dispositivi di protezione individuale.

Lascia un commento