Le 16 Migliori Bilance Da Cucina Digitale : Precisione Assoluta

migliore-bilancia-2016

In commercio ci sono talmente tante bilance elettroniche da cucina che non è certo un’impresa facile decidere quale sia la migliore. Prima dell’acquisto perciò, oltre al fondamentale rapporto qualità / prezzo, è importante prendere sempre in esame alcune caratteristiche.

La bilancia da cucina digitale è alimentata da una sorgente di corrente, con cavo di rete o batterie, e può essere precisa al grammo o a 2 grammi e con azzeramento di tara. A seconda degli usi se ne possono trovare anche con scale di precisione più accurate, al decimo e centesimo di grammo, ma in genere questa maggiore accuratezza va ad incidere sul costo.

Altre valutazioni devono prendere in considerazione la capacità di pesata ovvero la portata massima, la grandezza del piatto per collocare un singolo ingrediente o più ingredienti contemporaneamente. In quest’ultimo caso sarà utile una bilancia digitale con azzeramento della tara.

Fra le caratteristiche presenti in alcuni modelli di bilancia elettronica da cucina vi è la capacità di commutare attraverso un tasto l’unità di misura (in chilogrammi o in libbre). A questa si affianca quasi sempre la funzione di spegnimento automatico e, nei modelli ancora più evoluti, quella di memoria.




Quali sono le migliori bilance da cucina?

La scelta tra una bilancia analogica o una digitale non dipende solo dal prezzo di acquisto, ma anche e soprattutto dal grado di accuratezza e di tolleranza che si è disposti ad accettare.

Una bilancia digitale permette di stare al passo con l’evoluzione della tecnica e non è detto che costi di più di una bilancia solo meccanica. Inoltre, unisce alla funzionalità un design accattivante, che può donare un tocco esclusivo alla cucina.

La bilancia non può proprio mancare fra le dotazioni degli chef “casalinghi”. Proprio come l’impastatrice planetaria, infatti, può influenzare in modo sensibile il risultato finale, anche se si è dei cuochi provetti.

Bilancia da cucina Smart Weigh

È progettata con una piattaforma in acciaio inossidabile, che unisce funzionalità ad eleganza. La sua capacità di pesatura è di 5 kg, con divisione da 1 g.

Dispone di un tasto per la conversione delle unità di misura, dal sistema decimale a quello anglosassone, comprese due opzioni per pesare liquidi come acqua e latte. Un sistema con sensore ad alta precisione fornisce letture rapide e accurate in kg e g, oz e lbs, ml e fl oz.

Il piatto è pronto ad accogliere qualunque tipo di contenitore. La tara può essere azzerata con l’apposito tasto, senza dover rimuovere piatti, scodelle e pentole e senza dover pesare un singolo ingrediente per volta. Il peso è mostrato su uno schermo a lcd grande e facile da leggere.

La bilancia funziona con due batterie ministilo AAA incluse nella confezione: è sufficiente tirare una linguetta e l’accensione è immediata. Si spegne automaticamente dopo 2 minuti che non la si usa, oppure la si può disattivare manualmente mediante il pulsante on/off.

 

Ci piace:
  • Grande precisione
  • Facile da pulire
  • Bel design, disponibile in diversi colori
Non ci piace:
  • L’unico pezzo d’acciaio è il piatto

 

AmazonBasics EK3211

Di dimensioni ridotte e compatte, questa versatile bilancia trova facilmente posto anche sui pianali della cucina un po’ angusti. E una volta terminato il suo utilizzo, la si può riporre comodamente in una credenza.

È progettata con tecnologia a sensori per una lettura rapida e precisa. La capacità di pesatura è di 5 kg, con divisione da 1 g. Il tasto Unit permette di convertire le unità di misura da once a grammi o da libbre a chilogrammi.

Il piatto consente di appoggiare qualunque tipo di contenitore, il cui peso può essere azzerato con l’apposito tasto di tara. Allo stesso modi si possono azzerare i pesi parziali degli ingredienti senza doverli sottrarre mentalmente o, come spesso accade, pesandoli uno ad uno. Il peso è visualizzato su un grande schermo a lcd di facile lettura.

L’alimentazione della bilancia è data da 2 batterie ministilo AAA. Oltre allo spegnimento manuale, l’apparecchiatura ha una a funzione di autospegnimento automatico che la disattiva dopo circa 2 minuti di mancato utilizzo.

 

Ci piace:
  • Semplice e intuitiva
  • Comoda l’alimentazione con le ministilo
  • Buon rapporto qualità/prezzo
Non ci piace:
  • Il display non è retroilluminato

 

Smart Weigh CSB2KG

La sua piattaforma di pesatura extra large offre uno spazio adeguato per accogliere anche gli oggetti più voluminosi: non solo ingredienti, quindi, ma anche pacchi e borse.

Ha un look completamente di colore nero, un dettaglio estetico che la rende particolarmente elegante. Senza contare che, nell’insieme, è molto pratica da pulire.

È fornita di una ciotola rimovibile con buona capacità volumetrica (2 litri) per una pesatura efficiente di più ingredienti; inoltre il suo beccuccio rende molto semplice il travaso dei liquidi.

La capacità di pesatura è di 2 kg, con scala divisionale molto precisa di 0,1 g. Dispone di un tasto per la conversione delle unità di misura, dal sistema decimale a quello anglosassone. Fabbricata con sensori ad alta qualità, garantisce delle letture particolarmente accurate.

Il peso della ciotola in dotazione o di qualunque contenitore si voglia appoggiare sulla base può essere azzerato premendo il tasto tara. I dati rilevati compaiono su uno schermo a lcd grande e facile da leggere; quest’ultimo è dotato anche di retroilluminazione blu ad elevato contrasto che rende facile la lettura in qualsiasi condizione di luce.

L’alimentazione è fornita da 2 batterie stilo AA. È dotata di autospegnimento automatico dopo 60 secondi di non utilizzo, oppure la si può spegnere manualmente mediante pulsante on/off. Per comodità questa bilancia offre una funzione di calibrazione.

 

Ci piace:
  • Scala di precisione a 0,1 g ottima per pesate di pochi grammi
  • Ciotola di plastica facilmente lavabile
  • Poco ingombrante
Non ci piace:
  • Per la calibrazione bisogna disporre di pesi esatti da 1 kg

 

Bilancia Salter

Bilancia da cucina digitale a fondo piatto dal design molto minimale. Realizzata in materiale plastico, consente di pesare diversi ingredienti nella stessa ciotola. Gli alimenti possono essere posti direttamente sul piano o nel contenitore, con la possibilità di azzerare la tara.

La capacità di pesatura è di 3 kg, con accuratezza a 1 g. È disponibile la funzione di conversione delle unità di misura da sistema metrico decimale a imperiale (anglosassone), in grammi e once.

Grazie alla sua tecnologia a sensori, la lettura si rivela particolarmente precisa. Il peso è mostrato su uno schermo a lcd con grandi caratteri, per favorire così una lettura immediata.

L’alimentazione della bilancia è data da una batteria a bottone al litio CR2032 (inclusa). Lo spegnimento è automatico se l’apparecchiatura viene lasciata in stand by, oppure può essere effettuato mediante l’apposito tasto. È coperta da una garanzia di 15 anni fornita dal produttore.

 

Ci piace:
  • Versatile, pratica ed economica
  • La plastica è antigraffio
  • È garantita ben 15 anni
Non ci piace:
  • Non è impermeabile

 

Bestron

Dispone di un’alta e ampia ciotola in acciaio inox satinato rimovibile per pesare con facilità e senza sporcare qualsiasi tipo di ingrediente. Se lo si desidera, è possibile sostituire la ciotola con qualunque altro piatto o contenitore.

Ha una capacità massima di 5 kg e offre un’accuratezza al grammo. Nel momento in cui la si accende, si presenta sempre tarata sullo zero, con o senza ciotola presente sul piatto. Man mano che si pesa un ingrediente si può andare ad azzerare.

Fra le sue numerose caratteristiche vi è anche l’opzione per la scelta dell’unità di misura, il sensore termico e di temperatura, lo spegnimento automatico, l’indicatore di sovraccarico e l’indicatore per la batteria. Il timer digitale è molto comodo per le attività di cucina, ma non è legato al funzionamento della bilancia.

Funziona a batterie con 2 ministilo AAA.

 

Ci piace:
  • Esteticamente molto elegante
  • Diverse opzioni compresa la taratura, la temperatura ambiente e il timer
  • Display lcd retroilluminato di lettura chiara e immediata
Non ci piace:
  • Le batterie ministilo non sono incluse

 

Duronic KS5000

Esteticamente molto curata, non passa certo inosservata. È dotata di una ciotola in acciaio inox satinato antigraffio (lavabile in lavastoviglie) del diametro di 24,5 cm. Ha inoltre un display luminoso circolare a lcd con numeri molto grandi per facilitare la lettura. La base è in plastica con inserti in acciaio.

La sua portata è pari a 5 kg, con precisione di 1 g. Agendo sull’apposito tasto si possono selezionare le unità decimali (g/kg) e imperiali (oz/lb), oltre a due unità per effettuare la pesatura di liquidi (fl.oz/ml).

I suoi quattro sensori ad alta precisione permettono di rilevare sempre una misura molto accurata. È possibile pesare gli ingredienti sia direttamente sul piatto che nella ciotola, azzerando di volta in volta la pesata con il tasto di tara.

È alimentata con 3 batterie ministilo incluse nella dotazione. Ha la funzione autospegnimento ma la si può disattivare anche in manuale. Dispone di indicatori di batteria scarica e di sovraccarico.

 

Ci piace:
  • Design circolare del display con numeri grandi e corona digitale
  • Ciotola di buone dimensioni in acciaio inox satinato
  • Nessuna deriva del peso anche se viene lasciata accesa per qualche istante
Non ci piace:
  • La pesatura dei liquidi vale solo per gli alimenti con densità simile all’acqua

 

Freetoo

È un modello di dimensioni ridotte, a forma poliedrica, con ciotola di pesatura in materiale plastico ABS a base triangolare. Si rivela molto facile da lavare ed è adatta sia ad ingredienti solidi che liquidi.

La capacità di pesatura è di 5 kg, con divisione a 1 g. È presente un pulsante di conversione delle unità di misura dal sistema decimale a quello imperiale, a cui si affiancano due unità per la pesatura di liquidi.

La pesatura degli ingredienti è comoda e può essere effettuata sia con che senza la ciotola: le funzioni tara e auto/zero consentono di misurare il peso netto di ciascun alimento.

Il peso viene visualizzato su un luminoso display a lcd retroilluminato. Sensori ad alta precisione garantiscono una lettura rapida e sempre affidabile.

Per alimentare la bilancia sono richieste 2 batterie ministilo AAA. Lo spegnimento automatico, che si affianca a quello manuale, garantisce il massimo risparmio energetico. L’apparecchio fornisce anche le indicazioni di batteria scarica e di sovraccarico.

 

Ci piace:
  • Piatto rimovibile e utilizzabile anche per altri scopi
  • Ingombri veramente limitati
  • Lettura del peso non ostacolata perché la vaschetta si inserisce nella base
Non ci piace:
  • Estetica non particolarmente curata

Duronic KS3000

Progettata con una base piana in acciaio inox, ha una ciotola in plastica trasparente del diametro di 18,5 cm. Le dimensioni del singolo piatto sono abbastanza contenute: 17 cm di diametro e solo 2 cm di spessore.

La posizione del display è stata studiata tenendo in considerazione la forma e la posizione della ciotola sul piatto, in modo da permettere una lettura chiara e senza ostacoli del valore misurato.

La sua portata è di 5 kg, con precisione di 1 g. Grazie alla presenza di quattro sensori ad alta precisione, la rilevazione della misura è sempre molto accurata. È possibile pesare gli ingredienti sia direttamente sul piatto che nella ciotola, azzerando di volta in volta la pesata con il tasto tara.

Dotata di due soli pulsanti a lato del display, è di utilizzo facile e intuitivo. Il tasto a sinistra accende e imposta la tara, il tasto di destra converte le unità di misura dal sistema decimale a quello anglosassone.

La bilancia è alimentata con una batteria a bottone CR2032, già inclusa nella confezione; grazie alla funzione di autospegnimento, ne viene ottimizzata la durata. È comunque possibile spegnerla anche manualmente. Fra le sue caratteristiche vi è anche l’indicatore di sovraccarico.

 

Ci piace:
  • Buona qualità dei materiali
  • Molto precisa e maneggevole.
  • Intuitiva e semplice da utilizzare
Non ci piace:
  • Minore sensibilità dei sensori del peso se si sposta spesso la bilancia

 

DBPower BHG0101

È una bilancia multifunzione realizzata in vetro temperato nero riflettente, un materiale che si rivela fino a quattro volte più resistente rispetto al vetro comune. L’apparecchio si fa notare immediatamente per il suo design sottile: misura infatti solo 2 cm di spessore.

Ha un piano stabile di 17,7 x 14,6 cm, adatto per tutte le misurazioni degli alimenti, che possono essere effettuate con o senza contenitore. Offre funzioni di peso a tecnologia avanzata, con sensori ad estensimetri ad alta precisione. Da segnalare anche i pulsanti sensibili al tocco, che rendono l’utilizzo decisamente semplice e immediato.

Fra le sue numerose caratteristiche vi è la possibilità di convertire le unità di misura dal sistema metrico decimale a quello anglosassone, compresa la funzione di pesatura dei liquidi in millilitri o once fluide di acqua. Con il tasto touch della tara si può calcolare il peso netto di ciascun ingrediente, azzerando automaticamente quello del contenitore o dei lordi precedenti. La portata è di 5 kg, con divisione di scala di 1 g.

La bilancia si spegne automaticamente dopo 60 secondi di stand by; sono inoltre fornite indicazioni sulla bassa carica della batteria e di eventuale sovraccarico. L’alimentazione è fornita da una batteria a bottone al litio CR2032, con basso utilizzo energetico (classe di efficienza energetica A+++).

 

Ci piace:
  • Design minimal ed elegante
  • Tasti touch sensibili al minimo sfioramento
  • Facile da pulire
Non ci piace:
  • Il display non è retroilluminato

 

Beurer KS 25

Elegante bilancia da cucina digitale con ciotola in plastica per pesate della capacità di 1,2 l. La ciotola è lavabile in lavastoviglie.

La portata massima è di 3 kg e la graduazione al grammo permette di pesare anche piccole quantità di ingredienti. È dotata di tasto di commutazione delle unità di misura tra decimali e anglosassoni: g, kg, lb, oz.

Questo modello dispone della funzione di tara, dell’indicatore di sovraccarico e di arresto automatico. Il display retroilluminato consente di leggere con immediatezza la grammatura in qualsiasi condizione di luce. Viene alimentato con 2 batterie ministilo AAA, che sono incluse nella confezione.

 

Ci piace:
  • Precisa e di dimensioni ridotte
  • Numeri belli grandi e leggibili
  • Semplice da usare
Non ci piace:
  • Il contenitore non è particolarmente capiente

 

PicknBuy

La prima cosa che colpisce di questa piccola bilancia digitale da cucina è sicuramente il prezzo, che la rende appetibile anche per chi ha un budget estremamente contenuto. Ma dal punto di vista delle prestazioni, non le manca proprio nulla.

Ha una base plastica di diametro 110 mm e garantisce una portata di circa 5 kg, con precisione di scala di 1 g. È anche presente un tasto per convertire le unità in once, libbre, grammi e chilogrammi.

Le sue caratteristiche si completano con l’indicazione overload, auto zero e auto off. Funziona con 2 batteria ministilo AAA, non incluse nella confezione.

 

Ci piace:
  • Le ridotte dimensioni la rendono maneggevole
  • Funzionamento immediato
  • Nonostante il prezzo molto contenuto, offre tutte le funzioni che servono
Non ci piace:
  • Pile non incluse… ma forse costerebbero più della bilancia

 

Soehnle 65003

Non poteva mancare, in questa nostra guida delle migliori bilance da cucina, un modello analogico ad alte prestazioni. Ideale per gli amanti di un prodotto classico e vintage, questo versatile strumento è realizzato interamente in acciaio inox.

Ha una bacinella grande di diametro 25 cm che poggia su bracci e che si può ovviamente rimuovere. La capacità di pesata è di 5 kg, con precisione di scaglione di 20 g. La lancetta si muove ad ampio raggio in modo che la gradazione sia ben visibile.

È anche disponibile la funzione di tara: basta regolare una rotellina posta al di sotto del piatto, facendo allineare la lancetta sullo zero. La garanzia di questa bilancia è di 3 anni.

 

Ci piace:
  • Si integra armoniosamente con ogni stile di arredamento, sia moderno che retrò
  • Non avendo le batterie… non si rimane a “piedi” con la lettura
  • Tutta in acciaio cromato
Non ci piace:
  • Le pesate piccole non sono molto precise

 

Soehnle 67080

Bilancia a piattaforma, versatile e molto precisa, con un bel design disponibile in argento o nero. Il materiale di cui è composta la struttura è in vetro temprato e plastica, che conferisce all’insieme una  notevole solidità e compattezza.

La base del piatto misura 20 x 26,2 cm (con uno spessore di 2,2 cm): queste generose dimensioni ne fanno un apparecchio utile non solo per pesare gli alimenti ma anche gli oggetti più ingombranti, come ad esempio i pacchi da spedire. Anche il suo display a lcd è di grandi dimensioni (79×26 mm) per facilitare al massimo la lettura.

Ha una portata massima di 15 kg, con precisione di 1 g. Le sue caratteristiche includono il selettore peso in unità di misura decimali e anglosassoni (g, kg, oz, lb), il pulsante azzeramento tara, la funzione di risparmio energetico con spegnimento automatico se viene lasciata in stand by.

Dispone anche di una funzione hold che tiene in memoria l’importo della pesata per 10 secondi, dopo che il prodotto è stato tolto dalla bilancia: si tratta di una particolarità che si rivela utile quando si pesano oggetti ingombranti che occultano la visibilità del display.

Tutti i tasti sono a tecnologia “sensor touch”: non c’è bisogno di esercitare alcuna pressione ma basta un semplice sfioramento delle dita e la bilancia si accende. È alimentata con 2 batterie ministilo AAA.

 

Ci piace:
  • Si può pesare fino a 15 chilogrammi
  • L’ingombro è davvero minimo
  • Rapporto prezzo/qualità ottimo
Non ci piace:
  • Non è previsto un gancio per appenderla a muro

 

Exzact Premium

È un modello digitale di alta qualità elettronica. La sua ciotola è in acciaio satinato ed è molto capiente: ha infatti un diametro di 21,5 cm. Non si graffia, può essere lavata in lavastoviglie e si rivela idonea anche per la miscelazione.

Gli ingredienti possono essere pesati sia direttamente sul piatto che nella ciotola e la pesata si può azzerare di volta in volta premendo il tasto di tara. Offre una portata di 5 kg, con precisione di 1 g. Le unità di peso vengono selezionate con l’apposito tasto per unità decimali (g/kg) e anglosassoni (oz/lb), compresa l’indicazione del volume dei liquidi (acqua e latte).

Dotata di un ampio display a lcd, ha la funzione di autospegnimento dopo un minuto in stand by; si può anche disattivare in manuale. È alimentata con 2 batterie ministilo AAA non incluse nella dotazione e dispone di indicatori di batteria scarica e di sovraccarico.

 

Ci piace:
  • Semplice e intuitiva
  • Ciotola di buone dimensioni
  • Ampio display per una facile lettura del peso
Non ci piace:
  • Le batterie non sono incluse

Beurer KS 19

Disponibile con disegni in chiave moderna, variegati e multicolore, è realizzata in vetro di sicurezza ultrasottile con solo 16,5 mm di spessore, molto facile da pulire. Ha un piano molto stabile di 20 x 14,5 cm che consente di effettuare le misurazioni di qualsiasi tipo di alimenti, con o senza il contenitore.

Il suo funzionamento ad alta precisione avviene mediante sensori. La capacità di portata è di 5 kg, con divisione di 1 g. È progettata per offrire un’ampia gamma di funzionalità, a partire dalla possibilità di convertire le unità di misura dalle unità decimali a quelle anglosassoni, compresa la pesatura dei liquidi.

Completano il quadro delle sue prestazioni la funzione di tara, l’azzeramento e lo spegnimento automatico dopo stand by. Sono inoltre fornite indicazioni sulla bassa carica della batteria e di eventuale sovraccarico.

Per accedere alle singole funzioni è sufficiente sfiorare i tasti. Sul display di semplice e immediata lettura vengono visualizzate cifre con dimensione di 20 mm. L’alimentazione della bilancia è fornita da una batteria a bottone al litio CR2032.

Ci piace:
  • Piccola come una mattonella ma molto precisa
  • Disegni e colori variegati danno un’idea di freschezza e allegria
  • Precisa nelle misurazioni con l’azzeramento della tara
Non ci piace:
  • Tasti un po’ troppo sensibili

 

Inateck DS1001

È una bilancia di grande precisione, che può pesare fino a 3 kg con una sensibilità di 0,1 grammi. Rappresenta così una valida alleata in cucina, in particolar modo per realizzare tutte quelle ricette che richiedono l’aggiunta di piccolissime porzioni di ingredienti. Si rivela ideale anche per pesare i liquidi in ml e tutti i piccoli oggetti come francobolli, buste e lettere, gioielli…

A tutti coloro che amano cimentarsi in preparazioni prese a prestito da altre culture, magari scovate in rete in lingua originale, l’apparecchio offre un’utile prestazione: la possibilità di impostare diverse unità di misura del peso, passando in modo semplice e immediato da un’unità all’altra: gr/gn/ct/oz/ozt/dwt (grammi / grani / carati / once / once troy / pennyweight).

Il suo piatto in acciaio inossidabile è resistente e facile da pulire. Progettata con tecnologia smart, presenta una serie di evolute caratteristiche, come la funzione auto-sleep dopo 3 minuti di inattività, l’avviso di sovraccarico, il conteggio intelligente.

Funziona con due pile di tipo AAA e ha una dimensione di 13,6 x 11,8 x 2,4 cm (200 g di peso).

Ci piace:
  • Massima precisione nelle piccole e grandi porzioni
  • Piatto in resistente acciaio inox
  • Molto pratica da pulire
Non ci piace:
  • Manca un gancio per bloccare il piatto durante il trasporto

Cos’è una bilancia da cucina?

Una bilancia da cucina è un piccolo dispositivo indispensabile da utilizzare in cucina. Serve per misurare il peso degli ingredienti necessari per ogni ricetta.

È un dispositivo particolarmente sensibile in quanto è tarato per pesare sia piccole quantità, espresse in grammi, sia pesi più elevati, fino a due o più chili, a seconda del modello.

Le bilance da cucina si dividono in due categorie principali, quelle meccaniche e quelle digitali. In commercio ne esistono di diversi tipi. Per esempio, esistono modelli dotati di ciotola, modelli professionali, di precisone e tanti altri ancora.

La maggior parte delle bilance digitali permettono di sottrarre la tara dal peso lordo. Per quanto riguarda quelle meccaniche, invece, è necessario fare la sottrazione manualmente.

In questo articolo vedremo tutte le caratteristiche delle bilance da cucina nel dettaglio.

 

Digitale o meccanica?

Le bilance digitali o elettroniche sono molto più precise rispetto a quelle meccaniche, in quanto sono sensibili perfino alle quantità più piccole e captano una differenza di pochi grammi quando si tratta, per esempio, di misurare ingredienti come farina, zucchero, sale, ecc.

Sono le migliori da utilizzare quando si stanno preparando ricette che richiedono la massima precisione delle quantità indicate degli ingredienti, oppure per chi segue una dieta rigida.

Le bilance meccaniche, invece, sono più adatte a misurare delle grandi quantità. Sebbene non garantiscano la stessa precisione delle bilance digitali, danno comunque un’idea abbastanza esatta della quantità degli ingredienti che stai utilizzando.

Uno svantaggio delle bilance meccaniche rispetto a quelle digitali, come abbiamo già accennato, è la mancanza della possibilità di sottrarre il peso di una eventuale tara già nel momento stesso in cui si pesa, a meno che non si stia utilizzando un modello che dispone di un apposito vassoio o ciotola che verrà escluso a priori dalla misurazione.

Un altro svantaggio delle bilance meccaniche è che non dispongono di alcune funzionalità extra che invece un modello digitale può garantire e che vedremo in seguito più dettagliatamente.

 

Cosa rende l’una migliore dell’altra?

Sei tu l’unico a poter rispondere a questa domanda, in quanto la scelta tra una bilancia meccanica e una bilancia da cucina digitale dipende dalle tue esigenze.

Abbiamo già parlato della questione della tara. Vediamo gli altri pro e i contro delle bilance da cucina meccaniche o digitali.

Sia la bilancia da cucina meccanica che quella elettronica misurano i pesi degli ingredienti in modo abbastanza preciso, anche se una bilancia digitale, come abbiamo già detto, è molto più sensibile alle variazioni di peso che possono riguardare anche uno o due grammi.

Entrambi questi tipi di bilancia sono piuttosto facili e intuitivi da utilizzare e da leggere, hanno controlli piuttosti chiari e sono molto affidabili.

Sebbene una bilancia digitale vinca in quanto a funzionalità e precisione, ha solo un punto di svantaggio rispetto alla meccanica: essendo appunto elettronica, potrebbe andare in contro a quei problemi in cui solitamente incorrono tutti i dispositivi elettronici, sopratutto perchè di solito viene posta in luoghi umidi o caldi, come può essere una cucina utilizzata troppo spesso.

 

Cosa cercare nella migliore bilancia da cucina?

Quali sono le caratteristiche che bisogna cercare prima di acquistare un’ottima bilancia da cucina? I fattori a cui prestare attenzione sono molti. Vediamo insieme nel dettaglio quelli più importanti.

 

Precisione

Innanzitutto, come è ovvio che sia, una buona bilancia da cucina deve essere precisa. Se così non fosse, sarebbe un accessorio completamente inutile. Si dice che la buona cucina, soprattutto quando si vogliono preparare dei dolci, sia come una questione di chimica: è necessario dosare bene ogni ingrediente per ottenere un piatto dal gusto equilibrato.

La precisione, poi, è una caratteristica fondamentale soprattutto se stai seguendo una dieta ferrea, oppure se ci tieni a fare bella figura preparando una deliziosa cena per i tuoi ospiti, perchè dovresti seguire le ricette per filo e per segno e dosare gli ingredienti esattamente secondo le quantità indicate. Quando giungerà il momento di scegliere, opta per una bilancia da cucina professionale per andare a colpo sicuro.

 

Facile da usare

Una bilancia da cucina è uno di quegli strumenti che di solito, appena acquistati, si iniziano ad usare senza leggere il libretto delle istruzioni, salvo particolari eccezioni. Questo perché una buona bilancia da cucina deve poter essere utilizzata in modo intuitivo. Anche i controlli e le diverse funzioni devono essere semplici e immediatamente comprensibili.

 

Leggibile

Il display della bilancia digitale deve essere ampio, utilizzare cifre grandi, avere un contrasto di colore nitido, in modo che tu possa vederlo anche quando c’è troppa luce, e un’opzione di retroilluminazione. Inoltre, lo schermo non dovrebbe essere oscurato se poni sulla bilancia una ciotola, un piatto o un vassoio.

 

 

Duratura

Gli incidenti in cucina possono sempre capitare. Tra acqua che bolle, olio che frigge e teglie da infornare, può succedere che la tua bilancia da cucina cada sul pavimento. Assicurati che quella che comprerai sia abbastanza resistente da restare indenne agli urti e che, addirittura, non perda la sua precisione.

Per lo stesso motivo, assicurati anche che la tua sia una bilancia da cucina impermeabile. Soprattutto per quelle digitali, questo è molto importante in quanto può sempre capitare che delle sostanze liquide come acqua, olio, aceto o vino possano finire sulla bilancia e filtrare al suo interno compromettendone il funzionamento.

Un prodotto resistente e impermeabile significa ottima qualità e buona qualità significa efficienza e affidabilità in ogni circostanza. Talora è meglio spendere qualche euro in più acquistando un buon prodotto che risparmiare per poi doverne comprare uno nuovo solo perché la bilancia vi è scivolata di mano o un po’ d’acqua ci è finita accidentalmente sopra.

 

Facile da pulire

Una buona bilancia da cucina deve essere facile da pulire. Deve avere una piattaforma che è facile da rimuovere e non deve presentare fessure, angoli o spazi dove i residui di cibo, l’acqua, l’olio e briciole varie si possano depositare.

Una bilancia che presenta queste caratteristiche, infatti, favorisce l’accumulo di sporcizia che, a lungo andare, grazie anche all’umidità e al calore che si crea nell’aerea ai fornelli, dove la bilancia viene spesso riposta, favoriscono la nascita di sporcizia, muffa e, ovviamente, batteri.

Oltre ad essere disgustose da vedere, i residui accumulati non solo possono penetrare all’interno del dispositivo nei punti in cui i vari pezzi della bilancia si uniscono, compromettendone il funzionamento, ma possono anche entrare in contatto con altri alimenti contaminandoli, provocando perfino dei rischi per la salute.

Ti raccomandiamo di pulire e di disinfettare bene la tua bilancia nel caso entri in contatto soprattutto con carne o pesce crudi. Se dispone di una ciotola che è possibile lavare in lavastoviglie, ti consigliamo di prediligere questo tipo di lavaggio dopo aver pesato della carne o del pesce non ancora cotti.

 

Capacità

La capacità riguarda la quantità di peso che una bilancia può pesare. Una bilancia da cucina di precisione media può avere una capacità massima che varia dai 2 ai 5 chili.

Scegli la portata massima della tua bilancia in base all’uso che devi farne. Se devi pesare grandi quantità di cibo, allora opta per una capacità maggiore. Tieni anche conto che il peso massimo di portata, oltre agli ingredienti, include anche il vassoio, la ciotola o qualsiasi altro contenitore che userai per pesare. Se opti per una bilancia con ciotola, allora potrai pesare solo gli ingredienti.

 

Piattaforma di pesatura

Quando dovrai scegliere, valuta anche il fatto che si tratti di una bilancia da cucina con ciotola. Qualora ci sia la ciotola, cerca di disporre gli ingredienti in modo equilibrato, per garantirti una maggiore precisione nella pesatura.

Se la bilancia non dispone di una ciotola, allora poni il vassoio, il piatto, il contenitore o la tazza al centro della bilancia, assicurandoti di disporre sempre gli ingredienti in modo equilibrato.

 

Tara e pesatura continua

La funzione di tara, di cui abbiamo già parlato, permette di reimpostare la pesatura dall’inizio pur essendoci un contenitore vuoto sopra la bilancia. In questo modo il peso che verrà calcolato sarà solo il netto degli ingredienti che aggiungerai nella ciotola fino a raggiungere la quantità desiderata.

La funzione di tara risulta utile anche quando devi pesare due ingredienti nello stesso tempo che vanno miscelati. Se, per esempio, devi aggiungere della farina allo zucchero e hai già pesato lo zucchero, ti basterà attivare la funzione di tara per ritornare a zero e calcolare esattamente la quantità di farina che devi aggiungere.

 

Ciotola di pesatura

Se si tratta di una bilancia da cucina che già dispone di una ciotola, usala, come abbiamo già detto, posizionando gli ingredienti in modo equilibrato.

Se si tratta invece di una piattaforma sprovvista della ciotola e devi utilizzarne una tua, opta per una ciotola leggera che abbia la base di appoggio stretta ma il bordo ampio. In questo modo tutti gli ingredienti disporranno il proprio peso verso il baricentro del contenitore. Tutto ciò che tu dovrai fare, quindi, è centrare bene la tua ciotola sulla bilancia per ottenere una pesatura precisa.

 

Costo

Anche il costo è un parametro importante da prendere in considerazione. Bilance da cucina troppo economiche, magari non saranno in grado di garantirvi il meglio per quanto riguarda i parametri presi fin ora in considerazione. Magari non saranno precise, non saranno abbastanza resistenti o impermeabili e potrebbero danneggiarsi con facilità.

Opta quindi per un prodotto di fascia media o che abbia un buon rapporto qualità prezzo. Ciò ti garantirà prestazioni abbastanza soddisfacenti senza farti spendere una fortuna.

 

Bilance da cucina: Cose da sapere prima di acquistarle

 

Capacità e Sensibilità

Abbiamo già parlato della capacità di una bilancia da cucina. Ma in che modo questa si connette con la sensibilità? È facile pensare che le bilance da cucina con capacità maggiore siano adatte solo alla misurazione di grandi quantità mentre, se si tratta di piccoli pesi, come qualche paio di grammi, possono addirittura esserne insensibili.

Questo, però, non è sempre vero. Una bilancia da cucina professionale, per esempio, pur supportando grossi pesi come quelli di un pezzo di carne intero, di un pesce o di un pollo, può ugualmente essere sensibile anche ai pesi più leggeri. Si tratta di bilance altamente funzionali, adatte agli chef o a chi segue un’alimentazione davvero particolare, per i motivi più disparati, e a chi ci tiene a rispettare ogni ricetta grammo per grammo.

Allo stesso modo, se acquisti una bilancia di ultimo ordine, particolarmente economica, è possibile che, pur avendo una capacità di portata molto inferiore, risulti ugualmente insensibile alle più piccole variazioni di peso.

Ancora una volta, la sensibilità è una questione di qualità del prodotto, che non ha nulla a che vedere con la portata.

 

Caratteristiche digitali avanzate

Un altro vantaggio delle bilance da cucina digitali rispetto a quelle meccaniche è la grande varietà di funzioni che sono in grado di fornirti a seconda delle tue necessità. Alcune di queste funzioni si possono trovare più o meno in tutti i modelli, anche in quelli più economici. Altre, invece, sono esclusivi di bilance da cucina un po’ più sofisticate. Il consiglio è sempre quello di scegliere in base all’uso che devi fare della tua bilancia da cucina. Vediamo queste funzioni un po’ più in dettaglio.

Abbiamo già parlato della funzione più comune che è quella di sottrarre la tara dal peso lordo. Altre funzioni utili potrebbero essere quelle di convertire le unità di misura, per esempio passare dai grammi e dai chilogrammi alle libbre e alle once. Altre bilance potrebbero includere un timer per controllare comodamente anche i tempi di cottura.

Altre ancora, e qui passiamo a bilance da cucina più sofisticate e costose, potrebbero fornirti le scale caloriche dei diversi elementi. Altre potrebbero addirittura consentire di inserire ricette o avere una funzione di memorizzazione delle calorie.

 

Piattaforma e contenitore

Una bilancia da cucina può avere piattaforme e contenitori di diverse dimensioni. Come è ovvio, più la piattaforma è grande più avrai lo spazio necessario per pesare ciò che devi.

Se scegli una bilancia da cucina con ciotola, opta per una ciotola che sia smontabile. In questo modo sarà più semplice da pulire. Puoi scegliere anche contenitori che abbiano le misure, in grammi o in millilitri per poter misurare comodamente anche le quantità degli ingredienti liquidi.

 

Design e facilità di archiviazione

Se hai intenzione di conservare la tua bilancia da cucina in un cassetto o in un mobile, assicurati che sia delle dimensioni adatte per poter essere riposta in ordine al suo interno. Se invece la terrai esposta sul piano lavoro, scegli una bilancia che abbia un design che si adatti allo stile della tua cucina. In commercio puoi trovare davvero tanti design, da quelli classici a quelli più sfiziosi e divertenti. Puoi trovare modelli dal design minimale, modelli che richiamano uno stile un po’ vintage, a quelle dalle fattezze più moderne o eleganti.

 

I benefici di utilizzare una bilancia da cucina

Come sicuramente avrai intuito fin qui, le bilance da cucina non sono semplicemente degli accessori per misurare il peso degli ingredienti o per tenere sotto controllo il proprio peso, quando usate per seguire meticolosamente una cura dimagrante.

Le bilance da cucina possono diventare, in base alle funzioni che hanno, dei veri e propri alleati in cucina. Prendi in considerazione, per esempio, le funzioni di cui abbiamo già parlato, come la memorizzazione di ricette o il timer. Chi non desidererebbe avere un vero e proprio computer a disposizione che aiuti nella preparazione del cibo?

Le bilance da cucina possono semplificare davvero di molto la vita di chef professionali, di donne, o uomini che cucinano per la propria famiglia o di chi vuole perdere peso e rimettersi in forma.

Quindi, quali sono i principali vantaggi di una bilancia da cucina? Vediamo nello specifico.

 

Le bilance forniscono misure accurate e coerenti

Se intendi seguire una dieta sana, avere la possibilità di controllare le porzioni è fondamentale per il raggiungimento dei tuoi obiettivi, e le bilance da cucina sono il tuo principale alleato nel portare a termine questo compito.

Esistono, per esempio, alimenti che, per quanto calorici, se assunti nella giusta quantità, possono stimolare alcune funzioni importanti per il tuo organismo e, assunte quotidianamente possono perfino accelerare il metabolismo e aiutarti a perdere peso. Tra questi annoveriamo, per esempio, la cioccolata fondente, la frutta secca o gli avocado che sono una bomba di salute, di vitamine e di nutrienti come pochi altri alimenti. Se il tuo dietologo te ne consiglia, per esempio, 50 gr al giorno, questa dose ha il suo motivo e una sua funzione specifica nella tua dieta. Ma gli avocado contengono anche molti grassi benefici e salutari che, se pur tali, trattandosi comunque di grassi, assunti in quantità esagerate potrebbero portarti ben lontano dal tuo peso forma.

 

Aiutano a contare le calorie e determinano le dimensioni reali delle porzioni

Le bilance alimentari ti forniscono un conteggio delle calorie molto più preciso rispetto alle informazioni che sono riportate tra i valori nutrizionali di un determinato alimento. Queste informazioni, infatti, la maggior parte delle volte, sono solo approssimative.

Magari, su una vaschetta monoporzione di un qualsiasi cibo da 100 grammi, potresti trovare scritto che sono presenti 110 chilocalorie e 0,4 grammi di grassi. Se pesi sulla bilancia l’effettivo contenuto della vaschetta, però, potresti scoprire che il suo peso è superiore rispetto ai 100 grammi indicati e che, di conseguenza, le calorie e i grassi che assumi aumentano.

Anche per questo motivo, se stai seguendo una dieta particolare, non ti privare mai del tuo assistente alla dieta personale, ossia la tua bilancia da cucina.

 

Pesare il cibo favorisce abitudini alimentari più sane

Man mano che la userai, ti accorgerai come pesare il cibo diverrà un’abitudine di cui non potrai più fare a meno. Questo, oltre a renderti più responsabile rispetto a cosa e a quanto stai mangiando, ti rende anche più consapevole, fino a farti diventare il dietologo di te stesso.

Pian piano imparerai che fare la dieta non significa per forza fare dei sacrifici. Scoprirai che mangiare grandi quantità di determinate verdure, oltre a fornirti nutrienti quasi sempre privi di grassi, ti aiuta a mantenerti sazio e quindi a evitare di cadere in quelle piccole debolezze che purtroppo, ad un certo punto, immancabilmente, si fanno vive quando stai seguendo una dieta.

Imparerai che una fetta di pane integrale con un po’ di formaggio fresco o un frutto a merenda può essere sufficiente a rompere la fame, proprio come il cioccolatino al latte al quale con tanta forza stai cercando di resistere, e che, in compenso, ti fornisce molti meno grassi.

 

Incoraggia la consapevolezza quando mangi fuori

Immagina di stare usando la bilancia da cucina già da un paio di mesi. In due mesi sei ormai diventato un esperto riguardo alle calorie e ai pesi dei vari alimenti. Se un giorno dovessi trovarti a mangiare fuori casa, non commetterai l’errore di scegliere dal menu la prima cosa che ti fa venire l’acquolina in bocca e che, magari, manderà all’aria le tue otto settimane di sacrifici alimentari.

Grazie allo speciale addestramento, saprai esattamente cosa e quanto è meglio ordinare e cosa è meglio evitare. Si tratta di conoscenze che ti torneranno utili sempre nel corso della vita e, magari, ti permetteranno di non ripetere gli stessi errori che ti hanno già condotto una volta a desiderare di iniziare una dieta dimagrante.

 

Le balance da cucina facilitano di molto bollitura e cottura

Le bilance da cucina forniscono misure esatte, utili per ricette difficili che richiedono una quantità precisa degli ingredienti necessari. Danno misurazione delle quantità migliori e più precise rispetto a un misurino che misura solo il volume. Inoltre sono in grado di pesare ingredienti per i quali sarebbe difficile valutare esattamente il volume. Pensa alle foglie o agli ingredienti a granelli.

Le dosi giuste degli ingredienti facilitano bollitura e cottura perché, essendo le dosi previste dalla ricetta, sono quelle pensate apposta per il risultato ottimale. Pensa agli ingredienti che a contatto col calore o per via i altri fattori, innescano delle reazioni naturali, come il lievito per esempio. Se ne metti troppo o troppo poco il risultato non sarà quello sperato.

 

Sono estremamente facili da usare

Questi comodissimi accessori da cucina sono davvero semplicissimi da utilizzare. Solitamente hanno dei controlli abbastanza intuitivi e pratici, comprensibili per chiunque, talora senza neppure il bisogno di leggere il libretto delle istruzioni.

Solitamente, tutto ciò che devi fare è accenderle, posizionare sopra gli ingredienti e leggere la quantità in peso. Se è necessario, puoi pesare prima la ciotola o il contenitore, se non è già incluso nella bilancia, premere il pulsante tara, quindi azzerare il peso, e mettere nella ciotola gli ingredienti fino ad arrivare al peso necessario o desiderato.

Per passare dai grammi o dai chili ad un’altra unità di misura ti basta premere un altro tasto. Per altre funzioni più specifiche e particolari le procedure possono variare da modello a modello, tuttavia saranno quelle sopra descritte che, in generale, userai più spesso.

 

Sono degli strumenti economici per seguire una dieta salutare

Solitamente le bilance da cucina non hanno dei prezzi eccessivi. A meno che tu non desideri una bilancia da cucina professionale o con diverse funzioni avanzate, ti basta una spesa che va dai 15 ai 20 euro per avere un prodotto ottimale, preciso e capace di fare il suo dovere al meglio.

Le bilance da cucina possono anche aiutarti a risparmiare. Una volta che avrai imparato le giuste quantità di cui hai bisogno, grazie a questi strumenti, potrai andare a fare la spesa al supermercato acquistando le quantità, evitando quindi gli inutili sprechi di cibo.

 

La loro taglia è pratica e comoda

Le bilance da cucina con piattaforma sono oggetti piccoli e pratici. Sono facili da montare, da spostare e da gestire e possono essere riposti in spazi piccoli, aiutandoti a tenere la cucina in ordine. Un discorso diverso vale per le bilance con ciotola, di solito più ingombranti. In questo caso, come ti abbiamo già suggerito, puoi optare per una bilancia che abbia un design elegante e in tono con lo stile della tua cucina. In questo modo potrai esporla come se fosse una componente decorativa. Vedrai che darà alla tua cucina un po’ di calore in più.

 

Chi dovrebbe avere una bilancia da cucina?

In realtà, tutti coloro che amano cucinare e che si dedicano ogni giorno con passione e devozione alla preparazione di sfiziosi pranzetti e deliziose cenette, dovrebbero avere una bilancia da cucina.

Se ti vanti di essere un ottimo cuoco, in grado di regolarsi a vista con la quantità degli ingredienti, non puoi negare certo il fatto che, almeno per quanto riguarda i dolci, questo strumento è indispensabile.

Una bilancia da cucina dovrebbe essere, e lo è, un accessorio immancabile per chi intende preparare ricette complicate che richiedono una precisione quasi chimica di tutti gli ingredienti.

Allo stesso modo, non può non averne una chi, per ragioni di salute o per semplice voglia di dimagrire, sta seguendo una dieta ferrea.

Infine, le bilance da cucina sono utili anche quando si prepara da mangiare per bambini molto piccoli

Perché acquistarla?

Gli chef dicono sempre cheprezzo-e-offerte per lavorare in cucina bisogna essere creativi e che non c’è niente di più semplice, quando si prepara una qualunque ricetta, di ragionare in termini empirici: una tazza di farina, un pugno di riso, un cucchiaio di zucchero, un pizzico di sale…

Ebbene, dopo un po’ di pratica ci si rende conto che questo sistema un po’ grossolano non solo è approssimativo, ma può incidere non poco sul bilanciamento degli ingredienti e sulla buona riuscita di un piatto.

Senza contare che, tra l’altro, tali misure empiriche di capacità sono più di carattere volumetrico che di peso: un cucchiaio di farina, infatti, non equivale a uno di zucchero o di sale. Intervengono infatti altri fattori di carattere chimico e fisico come il peso specifico o la densità, che possono variare anche sensibilmente in base al composto.

E poi, detto tra noi, la nostra tazza sarà grande come quella dello chef? E il cucchiaino di zucchero dovrà essere raso o colmo?

Perciò, per chi prende seriamente la preparazione degli alimenti (per non parlare della dieta) una bilancia elettronica da cucina è uno strumento indispensabile. Semplice da usare, dà sempre la certezza assoluta di pesare correttamente quanto serve: 1 kg di farina è sempre 1 kg di farina!

Quali aspetti considerare

ricetta con gli ingredienti

Alzi la mano chi, quando aiutava la nonna a preparare la torta, non voleva a tutti i costi pesare gli ingredienti… Se è vero che la prima pesa alimenti non si scorda mai, è anche vero che una bilancia, oggi, non può che essere di tipo digitale.

Allora concentriamoci su questi modelli e vediamo quali caratteristiche deve avere una bilancia elettronica che si rispetti. 

Scala e capacità

L’accuratezza della scala indica quanto è precisa una bilancia. In un modello analogico, la tolleranza può essere anche di 10 o 20 g per pesata: se l’errore si rivela accettabile quando si pesa in chilogrammi, non lo è più quando si pesa al grammo.

Una bilancia digitale risolve il problema della tolleranza perché il limite di lettura della scala può essere misurato al grammo se non, nei modelli migliori, addirittura al decimo di grammo. Ovviamente l’accuratezza di una bilancia incide sul prezzo di acquisto: più è accurata, più sale il prezzo.

Un secondo aspetto riguarda la capacità, cioè la grandezza della piattaforma di pesatura: se ha una certa ampiezza, consente di pesare anche oggetti voluminosi, come ad esempio una padella.

A questo  proposito, si evidenzia che nelle bilance digitali è generalmente presente una funzione piuttosto importante, e cioè la tara. È così possibile pesare gli ingredienti senza doverli togliere dal piatto: si azzera di volta in volta il loro peso per poi passare a quello successivo.

Le bilance elettroniche più performanti hanno anche la possibilità di selezionare le unità di misura in grammi o once.

Design

Un aspetto non secondario da prendere in considerazione è quello progettuale. La leggibilità del display digitale, il tipo e il numero di batterie da inserire, la possibilità o meno di alimentazione con presa a muro… per non parlare del peso della bilancia se la si deve spostare, del timer di spegnimento automatico, della possibilità di mettere in memoria una lista di ingredienti…

L’elenco potrebbe continuare a lungo, ma per il momento ci fermiamo qui. Ciò che è importante sottolineare, a questo proposito, è che in base alle proprie aspettative e ai propri obiettivi culinari, ciascuno degli elementi citati può contribuire a fare la differenza.

A prima vista, infatti, possono sembrare aspetti di minor importanza: ma anche l’autonomia delle batterie o la funzione di spegnimento automatico che fa risparmiare energia sono fattori da non trascurare.

Unità di misura

Le migliori bilance digitali hanno la possibilità di pesare ingredienti in unità di misura multiple, passando dai grammi ai chilogrammi, dalle once alle libbre. Sono anche in grado di pesare unità volumetriche come i fluidi per millilitri o once fluide.

I modelli più evoluti possono coprire almeno quattro di queste unità passando dall’una all’altra con un solo pulsante.

 

Supporto tecnico

I migliori produttori di bilance alimentari digitali offrono un servizio di assistenza di prima classe. Oltre al periodo di garanzia di due anni, obbligatorio per legge, viene a volte offerta un’estensione gratuita che copre un periodo ancora più lungo.

Un servizio clienti serio fornisce sempre un’assistenza telefonica o via mail, per soddisfare in tempo reale i clienti che hanno necessità di maggiori informazioni o che richiedono un aiuto tecnico. Altri tipi di supporto possono essere forniti attraverso l’accesso a un sito web, mediante sezioni FAQ o mettendo a disposizione manuali e aggiornamenti software.