I 10 Migliori Termometri da Cucina Ti Danno Sempre i Gradi Giusti

Il miglior termometro da cucina è uno strumento di precisione per controllare la temperatura di cottura delle varie pietanze. C’è ancora chi, con istruzioni empiriche ed esperienziali passate di generazione in generazione, riesce a cuocere un arrosto perfetto, infilando un coltello nella carne o controllandone il colore.

Ma il metodo più affidabile per farsi un’idea del grado di cottura è quello di misurarla con una sonda in acciaio di precisione.

I Migliori Termometri da Cucina

Qual è il miglior termometro da cucina?

Di termometri da cucina ne esistono di varie tipologie. Se è per misurare una temperatura interna al cuore di un alimento solido come la carne, ti serve un termometro per alimenti; però se devi fare una frittura, devi controllare la temperatura dell’olio: i termometri specifici per misurare i gradi dell’olio caldo sono pensati con una clip per applicarli ai bordi di pentole e padelle, così da tenere sotto controllo costantemente anche il punto di fumo.

Chi si diletta con la pasticceria lievitata o semplicemente ama la panificazione, per controllare la temperatura di lievitazione e calcolare i tempi corretti deve usare un termometro professionale.

Qui di seguito ti presentiamo i migliori termometri da cucina:

1. ThermoPro TP01S Termometro da Cucina Professionale – Il migliore per sonda lunga antiscottatura

Il termometro digitale per carne e altri alimenti è uno strumento di cottura facile ed efficace per ottenere la temperatura più accurata in pochi secondi.

La sonda super lunga in acciaio inossidabile con punta step-down garantisce un tempo di risposta ultra-veloce di 4-7 secondi e una lettura accurata, tenendo le mani lontane dal calore durante la cottura alla griglia o nel forno. L’intervallo di temperatura è compreso tra -50°C e 300°C. È presente il selettore Celsius / Fahrenheit.

  • Lo schermo lcd ultrapiatto ha una retroilluminazione blu
  • È possibile visualizzare i dati anche dopo aver rimosso la sonda dalla fonte di calore.
  • Può essere utilizzato per barbecue di carne, cottura al forno di torte e dessert, liquidi

2. Habor termometro da cucina digitale – Il migliore per rapporto qualità prezzo

È dotato di una custodia che protegge il gambo da eventuali danni quando non in uso. È possibile trasportarlo ovunque ed in qualsiasi momento.

Professionale e affidabile con tecnologia avanzata , questo termometro digitale ad alte prestazioni offre agli utenti precisione e convenienza. Si rivela ideale per uso interno in cucina / friggitrice o all’aperto quando si griglia o si affumica carne, pesce o verdure.

  • Il tempo di misurazione è di circa 5 secondi
  • È adatto alla misurazione in cucina e all’aperto
  • La sua custodia lo protegge anche in trasferta

3. ThermoPro TP02S Termometro da Cucina Immersione – Il migliore per compattezza

Questo modello da tasca rileva immediatamente la temperatura ed adatto anche all’uso outdoor per il barbecue. Ti consente di sapere se il cibo è crudo, crudo o troppo cotto in modo che rimanga nel punto di cottura perfetto.

Può anche aiutarti a regolare la temperatura del latte del tuo bambino o quella dell’acqua del bagnetto. Con uno schermo lcd di facile lettura, fornisce una risposta rapida e accurata.

  • Si trasporta con facilità
  • Adatto anche ai liquidi
  • È utilizzabile in ambiente interno ed esterno

4. Habor Termometro Cucina Digitale

Sviluppato con una tecnologia avanzata, questo termometro digitale offre agli utenti precisione e affidabilità. Fornisce una lettura veloce con un intervallo da -50°C a + 300°C ed è ideale per l’uso interno in cucina o all’aperto quando si griglia o si fa il barbecue di carne, pesce o verdure.

La sonda in acciaio è sufficientemente lunga da proteggere le mani dalle scottature durante la misurazione. Con la punta dell’ago molto sottile, può ottenere la temperatura in modo più preciso e rapido.

  • Garantisce un misurazione rapida della temperatura
  • Si può utilizzare in cucina o all’esterno
  • Offre una precisione professionale

5. ThermoPro TP17 Termometro Cucina Digitale a Doppia Sonda – Il migliore per tecnologia di misurazione esclusiva

Ha un grande schermo LCD intelligente che ottimizza la lettura e offre la funzione di timer, avvisando con un allarme acustico il termine della cottura.

È progettato con un sistema a doppia sonda per misurare la temperatura di due cibi alla volta. All’interno dei termometri ci sono diverse temperature preimpostate da USDA raccomandate per varie carni.

  • Lo sfondo blu chiaro del grande schermo facilita la lettura
  • Timer e cronometro da 99 ore e 59 minuti
  • Tutte le temperature possono essere riprogrammate

6. Doqaus Termometro da Cucina

Lo strumento è in grado di misurare le temperature in meno di 3 secondi con una precisione di +/- 1°C. Ha una sonda pieghevole ultra sottile che, grazie alla sua lunghezza, elimina il rischio di scottature accidentali.

Grazie al display rotante a 180° puoi tenere il termometro in qualsiasi direzione e la lettura ruota automaticamente con il lato destro rivolto verso l’alto. Leggi da qualsiasi direzione senza girare la testa. Si rivela pratico da usare sia per i mancini che per i destri.

  • Si spegne automaticamente se non viene utilizzato
  • Per sterilizzarla basta metterla in acqua calda per almeno 6 secondi
  • È certificato FDA Food Contact

7. Elekin Termometro da cucina con sonda

Il corpo del termometro per barbecue è realizzato in plastica abs resistente ed ecologica. La sonda è in acciaio inossidabile ed è pieghevole: la puoi quindi mettere agilmente nella sua custodia per proteggerla in modo adeguato anche durante il trasporto.

Tutti i materiali sono completamente sicuri. Il termometro a lettura istantanea ti servirà per cucinare carne in ambiente interno ed esterno e per controllare ogni genere di alimenti, inclusi i liquidi. Il pulsante Light garantisce un’ottimale visibilità anche al buio.

  • Ha una protezione IP67 che lo rende impermeabile
  • Si può posizionare su una superficie metallica grazie al suo magnete
  • È pratico anche per i mancini

8. Inkbird IHT-1P Termometro da Cucina lettura istantanea

Questo termometro per carne a lettura istantanea risponde in 3-5 secondi e ha un grado di precisione di ± 1℃. Ha un range molto vasto di misurazione da -50℃ a +300℃; inoltre è possibile calibrare il dispositivo quando è necessario. La sonda è pieghevole e impermeabile (classificata IPx5) e consente di misurare la temperatura di liquidi come tè, cioccolata calda, latte del biberon, acqua della vasca da bagno e così via.

La parte posteriore magnetica consente di attaccare il dispositivo sulla superficie di elettrodomestici come forni, frigoriferi, barbecue. Lo schermo ldc retroilluminato ad alto contrasto consente di utilizzarlo di notte o in altre condizioni di scarsa visibilità oppure all’aperto sotto il sole.

  • Il display lcd è di tipo FSTN Fast response
  • La batteria si ricarica via usb
  • È impermeabile e pieghevole

9. TFA 30.1048 Termometro da cucina a immersione – Il migliore per conformità HACCP

È un termometro digitale a immersione con sonda lunga 140 mm. Effettua la misurazione di sostanze liquide, plastiche e polverose con funzione di max e min. Resistente agli spruzzi (la protezione è IP55) è anche un igrometro. Si spegne automaticamente in caso di mancato utilizzo per ottimizzare il consumo di energia.

La sua precisione è di ± 1°C tra -10 e 100°C / ± 2°C tra -50 e -10°C / ± 3C tra 100 e 200°C, mentre l’ambito di misurazione va da -50°C a 300°C.

  • Si fa apprezzare per la sua reattività
  • Il display è chiaro e facilmente leggibile
  • Impermeabile, è protetto contro gli spruzzi IP55

10. Tescoma 634494 Termometro da cucina infrarossi – Il migliore per puntatore laser

Senza entrare a contatto con gli alimenti, ne misura la temperatura in un range che va da -50 a 380°C. È infatti provvisto di un puntatore laser per visualizzare il punto di misurazione, e di un ampio display retroilluminato. Resiste al vapore e all’umidità.

Semplice e intuitivo nell’utilizzo, intuitivo, si può usare sia sui liquidi che sui solidi e può essere impiegato sia con l’ausilio del laser che senza.

  • L’ampio display semplifica la lettura dei dati
  • Può funzionare anche senza laser
  • È coperto da una garanzia di 3 anni

Guida all’acquisto dei migliori termometri da cucina?

termometri-da-cucina

I termometri non sono pensati solo per chef e macellai professionisti. Se ti piace cucinare o grigliare la carne a casa o fare il barbecue, allora è una buona idea avere un termometro per carne. Invece, se ami fare dolci e impastare farine potresti avere bisogno di monitorare la temperatura di lievitazione per fare ottimi prodotti da forno.

Potresti conoscere diversi sistemi semplici per verificare se la tua carne è alla giusta temperatura, come ad esempio tagliarne una fetta, ma niente batte la precisione di un termometro digitale con sonda in acciaio inossidabile. Costruito apposta per alimenti, permette d misurarne l’esatta temperatura.

Ogni cuoco dovrebbe avere un termometro affidabile anche per uso domestico, per la sicurezza alimentare. I termometri digitali a lettura istantanea rientrano in questa categoria e ti informano rapidamente di ciò che accade all’interno del tuo cibo. Con le loro sonde ad ago, sono in grado di segnalare in modo rapido e preciso la temperatura interna di un arrosto o di una qualunque altra pietanza, mentre fanno la puntura più piccola, aiutando la carne a trattenere i succhi.

Fattori da considerare quando si acquista un termometro da cucina?

miglior-termometro-da-cucina

Anche agli chef professionisti preferiscono evitare di approssimare la temperatura di un piatto, in particolare in per servire la carne al sangue o ben cotta. Per i principianti in cucina, un buon termometro è invece una necessità per evitare di cuocere i cibi a temperature inadeguate e per imparare i tempi di base della preparazione dei diversi piatti.

Qui di seguito riportiamo delle informazioni utili che ti permetteranno di acquistare il termometro più in linea con le tue necessità, anche sulla base delle opinioni pubblicate dagli utenti nella vendita online.

Tempo di lettura

Se stai cercando un termometro a lettura istantanea, è meglio optare per quello che ti offre tempi di risposta rapidi. I più accurati sul mercato sono quelli a sonda digitali e ad infrarossi che sono in grado di darti un valore stabile entro pochi secondi.

Display digitale

I display digitali dei termometri possono essere di diverse dimensioni. La grandezza dello schermo digitale determina la dimensione del testo. Inoltre, sarà meglio optare per uno con una retroilluminazione per poter rilevare il dato anche al buio.

Intervallo di temperatura

Per assicurarsi che possa soddisfare tutte le esigenze, occorre verificare se il dispositivo è in grado di gestire un range di temperatura adeguato. Nel caso della carne può essere utile che la misurazione della temperatura sia ampia e tenga conto sia di un livello molto alto di calore che un punto di congelamento estremo.

Ma se ti serve per misurare la temperatura di lievitazione di un impasto di farine per dolci o della fermentazione dello yogurt ti può bastare un termometro che legge un intervallo minimo / massimo più ristretti.

Precisione

Verifica anche il livello di precisione offerto dal termometro. Questo è molto importante in quanto può influire sul gusto e sulla qualità del risultato finale.

Lunghezza della sonda

Scegli la misura della sonda più adatta al tipo di alimento da cuocere. Tieni conto che con una sonda lunga eviti un contatto ravvicinato con il calore, specie se elevato come quando fai il bbq. Inoltre, assicurati che la sonda sia realizzata in acciaio inox per uso alimentare in quanto questo garantisce che il tuo cibo sia sicuro per il consumo.

Convenienza

Quando acquisti attrezzature di precisione è sempre importante prendere nota del prezzo dell’articolo per decidere quale scegliere. Considera anche le caratteristiche del dispositivo e confrontale con le sue controparti, con l’obiettivo di acquistare la marca che si rivela più economica a parità di prestazioni, ma evitando quella eccessivamente a basso prezzo.

Funzione di autospegnimento

Nel nostro mondo frenetico le persone tendono a essere sempre occupate, ecco perché ci saranno casi in cui ci dimenticheremo di spegnere i nostri dispositivi. Si consiglia di optare per quei termometri che hanno la funzione di spegnimento automatico, che ti consentono di aumentare la durata della batteria.

Impugnatura

I termometri da cucina sono di piccole dimensioni ed è per questo che dobbiamo assicurarci di poter afferrare correttamente il dispositivo in modo da prevenire incidenti indesiderati.

Indicatori d livello della batteria

È fondamentale disporre di questa funzione sul termometro da cucina per vedere se la batteria va sostituita, per non rischiare di rimanere col dispositivo inattivo proprio nel mezzo di una ricetta.

Quali tipi di termometri da cucina ci sono?

Miglior-Barbecue-Portatile-a-Carbonella

Quando si tratta di offrire i migliori risultati, ci sono diversi tipi principali di termometri da cucina da considerare.

  • Termometro a lettura istantanea

Il termometro a lettura istantanea è un modello a sonda, disponibile in entrambi gli stili analogico e digitale, che consente a un cuoco di effettuare letture istantanee della temperatura di un alimento.

Questi dispositivi sono ottimi per testare la delicatezza di un pezzo di carne o di pollame durante la cottura, ma non sono pensati per essere lasciati durante la cottura. È sufficiente inserire la sonda nel cibo, controllare la temperatura e quindi rimuoverla.

  • Termometro per carne

Un termometro per carne è simile a un tipo a lettura istantanea, ma sfoggia un quadrante più grande (sui tipi analogici) per renderli più facili da leggere. La differenza principale è che, diversamente da un termometro a lettura istantanea, un termometro per carne viene inserito in una giuntura di carne o un pollo intero (o tacchino), dove può rimanere durante il processo di cottura. Per monitorare la temperatura, basta dare un’occhiata al quadrante.

Le versioni digitali sono più sofisticate. Possono essere programmati per emettere un segnale acustico e segnalare così che è stata raggiunta la temperatura desiderata. In questo caso, la sonda si trova all’estremità di un lungo filo e di solito l’apparecchio può essere fissato all’esterno del forno con un magnete.

Puoi anche lasciare la sonda nella carne dopo averla tolta dal forno, per monitorare la temperatura mentre l’alimento si raffredda.

  • Termometro per dolci e fritture

I termometri per dolci e fritture sono fatti di vetro e vengono utilizzati per misurare temperature molto più calde. Mentre carne e pollame possono essere cotti in un range che v da 55° a 80°C, le caramelle comportano la cottura dello zucchero fino a 150°C e la frittura richiede che l’olio sia almeno a 180°C.

Puoi acquistare separatamente termometri per caramelle e termometri per friggere, ma di solito sono combinati e funzionano bene per il cuoco di casa. In genere, hanno una clip che è possibile utilizzare per fissare il termometro al labbro della pentola, insieme a una guida che mostra i livelli di temperatura per ciascun alimento.

In pasticceria, lo zucchero deve raggiungere la giusta temperatura , né troppo fredda né troppo calda, per ottenere la consistenza adeguata per il tipo di caramelle che stai producendo. Allo stesso modo, a seconda di ciò che stai friggendo e che tipo di olio stai usando, se è troppo freddo l’alimento può diventare grasso e se è troppo caldo l’ olio può iniziare a fumare e persino a incendiarsi.

  • Termometro da forno

I quadranti dei termometri installati nel forno non sono sempre sono affidabili. Quando si imposta il forno a 175°C o 200°C, potrebbe essere da 25 a 50 gradi superiore o inferiore. Ancora peggio, il tuo forno potrebbe avere punti caldi o punti freddi – regioni in cui la temperatura è costantemente più alta o più bassa rispetto ad altre zone – che possono influire sui tempi di cottura.

Per scoprirlo, procurati un termometro da forno. Quando si imposta il forno a 175°C, il dispositivo ti dirà se è effettivamente a quella temperatura o meno. Una certa fluttuazione è normale, ma se scopri che il tuo forno legge costantemente 25 gradi in più rispetto a quello che hai impostato, puoi regolare la temperatura di conseguenza. Niente più biscotti anneriti!

Uso corretto del termometro da cucina?

Una cosa è avere un termometro per la misurazione della temperatura, ed un’altra cosa è sapere il modo corretto di usarlo.
Il primo consiglio da ricordare è quello di misurare sempre la temperatura quando ci si avvicina alla fine della cottura e non a metà strada. Idealmente, dovresti misurare la temperatura solo una volta, poiché troppe volte potrebbero influire sull’aspetto e sul gusto della tua pietanza.

Se stai usando un termometro digitale, inserisci sempre la punta della sonda di circa paio di centimetri nella parte più spessa dell’alimento se non addirittura nel suo centro fisico (come nella lettura di una carne) poiché tali aree ti daranno la lettura più accurata.

Assicurati sempre di non spingere troppo in profondità nella carne per non rischiare di toccare un osso. Occorre controllare la lettura sull’indicatore per accertarsi di rilevare la temperatura ottimale. È anche importante ricordare che qualunque alimento continuerà a cuocere per circa cinque minuti dopo essere stata tolto dal forno. Pertanto, occorre evitare di tagliarlo non appena lo si estrae dal forno.

Pulizia e manutenzione del termometro da cucina?

Per prevenire la contaminazione incrociata di batteri dai cibi crudi ad altri alimenti, tutti i termometri devono essere lavati con acqua calda e sapone prima e dopo ogni utilizzo.

Fare attenzione a leggere la tecnica di pulizia consigliata per ciascun modello, poiché alcuni devono essere puliti e tenuti lontano da liquidi caldi o acqua.

Generalmente non è consigliabile immergere completamente i termometri alimentari in acqua. E poiché la punta della sonda può essere abbastanza affilata, è sempre una buona idea usare una guaina protettiva per riporla.

Domande frequenti

🌡️ 1. È possibile lasciare il termometro per carne in forno?

Questo tipo di termometro può rimanere inserito nella carne o in qualunque pietanza mentre la si arrostisce nel forno o si cucina alla griglia o la si fa per barbecue. Occorre inserire il termometro al centro della parte più grande o nella porzione più spessa nel caso di pezzi diversi Se la temperatura che viene registrata e quella prevista dalla ricetta, allora la cottura è terminata.

🌡️ 2. Come faccio a sapere quando il mio pollo è cotto?

Il modo più sicuro per sapere se il pollo è cotto a puntino occorre inserire un termometro a lettura istantanea ben calibrato nella carne vicino alla parte interna della coscia (tra la gamba e il petto, ma assicurati di non toccare l’osso). Se il termometro legge 71° e 74°C, la cottura è terminata.

🌡️ 3. Perché un termometro digitale è importante per il cuoco?

I termometri sono l’unico modo affidabile per determinare se il cibo è sicuro e se stai cucinando a una temperatura troppo calda o fredda. All’inizio del 2014, la rivista Consumer Reports ha testato oltre 300 polli e ha scoperto che il 90% conteneva ancora batteri patogeni. Non puoi sapere quando il pollo è al sicuro osservando solo il colore dei succhi. La linea di confine tra una bistecca mediamente cotta e una ben cotta è piuttosto labile. La differenza tra il tenero tacchino umido e una carne secca e stucchevole è di pochi gradi. Due costolette di maiale che stanno fianco a fianco possono cuocere a velocità diverse. Toccare con il dito o tagliare la carne per determinare la cottura perfetta è un sistema empirico. Un filet mignon è molto più morbido di un controfiletto. Il colore della carne è molto diverso alla luce del sole, o se lo illumini con una lampada a incandescenza, a fluorescenza o a LED. E cambia quando è esposto all’ossigeno.

🌡️ 4. Il termometro a sonda per un alimento solido funziona anche con un liquido?

Puoi usare il termometro anche per liquidi, come il latte freddo; da 0° a 4° C è un intervallo sicuro.

🌡️ 5. Come faccio a sapere se il mio termometro è sicuro per il forno?

In genere per il forno occorre prendere un termometro a quadrante che rimane in posizione mentre il cibo cucina. Inserisci la punta della sonda direttamente nel centro fisico della parte più spessa dell’alimento e leggi il dato in pochi secondi finché è stabilizzato.

🌡️ 6. I termometri digitali hanno una scadenza?

Il tuo termometro è per sempre. Ma è molto fragile. Quindi maneggialo con la massima cura, anche se ha un sonda metallica robusta. Il contatto metallico (sulla punta) può allentarsi nel tempo portando a una lettura errata.

Conclusioni

Oggi i termometri da cucina non sono più solo destinati a un utilizzo professione. Anche a casa sono diventati uno strumento di controllo particolarmente utile se non addirittura indispensabile. Quando si tratta di temperatura, un grado troppo alto o troppo basso può influire sulla qualità e sul gusto della tua pietanza. In questo articolo, abbiamo esaminato in particolare i migliori termometri a sonda su cui vale la pena investire.

Per non perdere tempo quando prepariamo i nostri manicaretti abbiamo optato per il modello della  Doqaus, che in meno di tre secondi visualizza la temperatura rilevata. Progettato con sonda pieghevole, si ripone con facilità nella sua custodia, sempre pronto all’uso.

Lascia un commento