I 10 Migliori Monopiede Fotografici : Fotografia Su Un Piede Solo

prezzo-ed-offerta-onlineBen stabile sulla sua unica gamba, il miglior monopiede è la soluzione ideale per scattare foto nitide con il minimo ingombro.

Saper mantenere una posizione perfettamente immobile, in qualsiasi condizione,  non è cosa da tutti. Anzi.

Anche con la migliore tecnologia di stabilizzazione dell’immagine e le mani di un micro-chirurgo, si rischia che la foto venga mossa perché non si ha la stessa reattività di scatto che richiedono le esposizioni di 1/20 di secondo.

È per questo che un cavalletto fotografico è considerato un elemento essenziale nella dotazione di ogni fotografo. Un treppiedi da viaggio, tuttavia, non sempre è apprezzato da chi si sposta con frequenza:  può essere un po’ ingombrante, pesante e a volte il suo posizionamento rallenta sensibilmente l’esecuzione della fotografia. E così, si rischia di perdere la posa perfetta.

Viene in aiuto allora il monopiede per reflex. Con una sola gamba al posto di tre e senza bisogno di una testa per treppiede micrometrica, è meno costoso, meno ingombrante e sufficientemente stabile per la maggior parte delle fotografie statiche e dinamiche, anche in condizioni di luce non particolarmente favorevoli.

Qual è il miglior monopiede fotografico?

Nella preferenza d’acquisto del miglior monopiede per macchina fotografica, le chiavi di scelta sono più o meno le stesse del treppiede da viaggio per reflex: stabilità, peso e altezza.

È preferibile disporre di un modello che consente di raggiungere l’altezza desiderata con il minor numero di segmenti possibile: ogni segmento aggiunto può essere infatti fonte di instabilità.

Il miglior monopiede è in fibra di carbonio, un materiale che garantisce rigidità e leggerezza. Una componente importante è la testa a sfera di buona qualità (anche se molti modelli ne sono sprovvisti).

Il monopiede dà il meglio di sé nelle foto di natura selvaggia, quando occorre spostarsi di frequente, negli sport dove si può aumentare la stabilità delle lenti lunghe, nelle fotografie di viaggio in particolare all’alba o al tramonto, e anche per scattare foto all’aperto con macro, quando si fotografano fiori e insetti.

Ecco quindi un’accurata selezione di prodotti per orientarsi nella scelta del miglior cavalletto fotografico da viaggio. Una soluzione versatile che, all’occorrenza, si trasforma in un bastone selfie molto professionale!

Qui di seguito ti presentiamo i migliori monopiede fotografici:




1. Manfrotto MM Compact-BK

Leggero e pratico negli spostamenti, ha l’impugnatura ergonomica e realizzata in materiale morbido. La sua cinghia da trasporto può anche essere utilizzata per trovare la giusta stabilità.

L’attacco universale per fotocamera presenta una copertura in plastica che fa corpo unico con la cinghia, garantendo la massima protezione quando non è in utilizzo. È ideale per le fotocamere CSC ed è compatibile con qualsiasi dispositivo fino a 1,5 kg come iPhone (con KLYP+), tutti i tipi di fotocamere compatte e bridge.

2. DynaSun WT1006

Questo pratico modello è estensibile fino a 179 cm e si presta all’utilizzo sia con fotocamere sia con videocamere digitali. Offre una regolazione laterale e verticale precisa, con un efficace sistema di bloccaggio.

È completo di testa 3D integrata, piastra di aggancio rapido, piedini in gomma e di pratica custodia a tracolla per il trasporto. Realizzato con materiali metallici particolarmente leggeri in lega di alluminio, ha un’impugnatura in neoprene.

3. AmazonBasics WT1003

È un modello adatto a fotocamere e videocamere digitali con obiettivi fino a un peso massimo di 3 kg. Raggiunge i 170 cm di lunghezza con 4 sezioni; la vite di fissaggio alla fotocamera è di tipo universale da 1/4”. Dispone di piedini antiscivolo di gomma e puntali metallici retrattili.

L’impugnatura è in neoprene morbido e la cinghietta può essere regolata intorno al polso. Inclusa nella dotazione vi è una comoda sacca per il trasporto.

4. Yunteng VCT-288

Supporta macchine fotografiche “point and shoot”. Può anche essere utilizzato con una videocamera: grazie alla lunga leva di cui è dotato consente movimenti in orizzontale tipo pan (destra / sinistra). La vite sulla testa è universale da 1/4”, mentre quella nella parte inferiore del movimento pan che si collega all’asta del monopiede è di 3/8”.

Al fondo del monopiede può essere aggiunta, con apposita vite filettata da 3/8”, una piccola base che funge da treppiede, garantendo così una maggiore stabilità. Si trasporta con facilità nella sua borsa in dotazione.

5. Koolehaoda k-288

Resistente, solido e nello stesso tempo leggero e maneggevole. Con queste caratteristiche, rappresenta il compagno di viaggio ideale del fotoamatore, rivelandosi sempre pronto all’uso.

Realizzato in alluminio, raggiunge un’altezza massima di 160 cm (chiuso è lungo 46 cm), pesa 880 grammi ed è molto compatto. Le sue gambe sono suddivise in cinque sezioni. Il carico massimo è pari a 7 kg.

6. König

Il suo indiscusso punto di forza è il prezzo, che si rivela alla portata anche dei budget più contenuti. Costruito in alluminio, è particolarmente leggero e offre una notevole estensione: da 60 a 178 cm.

È progettato con una staffa comoda e molto pratica che consente di  bloccarlo con il piede. Le gambe sono a quattro sezioni. Viene fornito completo di una piccola custodia a tracolla. Pesa 600 grammi e ha una capacità di carico di 3 kg.

7. Smatree SmaPole Q3

Consente di ottenere un angolo di rotazione di 360 gradi e offre differenti regolazioni rapide da 11,8” a 36,6”: è sufficiente effettuare una rotazione in senso antiorario, scegliere la lunghezza desiderata, e girare in senso orario per bloccarlo.

È realizzato in tubo di alluminio di elevata qualità. L’impugnatura in gomma garantisce una presa ben salda e il cinturino collega il dispositivo al polso in modo sicuro. Chiuso ha una lunghezza di 30 cm, estensibile fino a 90 cm.

8. Hama Star 78

Ciò che colpisce subito è la sua notevole estensione: da 61 a 176 cm. Ciò consente di effettuare ogni tipo di regolazioni sulla macchina fotografica in modo comodo, senza la necessità di abbassarsi. Grazie alla testa a snodo è possibile effettuare tutte le panoramiche desiderate.

Ha un attacco a vite universale ed è dotato di piastra per distacco rapido, per sganciare velocemente l’apparecchio senza dover svitare. Comodo e maneggevole, è sempre pronto ad accogliere la macchina completa di obiettivi.

9. Tarion OS03327

Caratterizzato da un rapporto qualità/prezzo competitivo, è realizzato in lega di alluminio, a garanzia di leggerezza e durata nel tempo. L’impugnatura rivestita in gomma offre una presa confortevole e sicura.

È progettato con la testa rotante, ha un attacco standard da 1/4” e consente un’estensione che, partendo da 21 cm, arriva fino a 91 cm. Pesa circa 140 grammi e la sua capacità di carico massima è di circa 2,5 kg.

10. Kaavie DX327A

La sua progettazione è andata oltre a quella di un classico monopiede: può anche stare in piedi da solo. Se invece si utilizza in movimento, garantisce la massima flessibilità operativa.

Il basamento è completamente in metallo con pulsante di bloccaggio. Ruota di 360 gradi intorno al fulcro e può essere inclinato di 15 gradi. È adatto per la maggior parte delle reflex digitali e delle fotocamere compatte.

Ha una capacità di carico di 16 kg, pesa 880 grammi e si può estendere fino a una lunghezza di 166 cm.




Lascia un commento