I 7 Migliori Detersivi per Lavatrice Rimuovono lo Sporco, Rispettando l’Ambiente

Sappiamo bene che l’acqua, da sola, non è in grado di pulire a fondo i tessuti, togliendo anche le macchie più difficili. Questo perché alcune sostanze come l’olio e il grasso respingono le sue molecole, rendendo la risorsa idrica completamente inefficiente. Questo è il motivo è necessario utilizzare il miglior detersivo per lavatrice.
Il detersivo per bucato contiene tensioattivi che aiutano l’acqua a rimuovere lo sporco e il grasso. E i nuovi prodotti si rivelano sempre più green, nel rispetto dell’equilibrio ambientale.

Qual è il miglior detersivo per lavatrice?

I detergenti per lavatrice che trovi in commercio non si limitano a pulire e a rimuovere le macchie e lo sporco dai vestiti. La loro speciale formulazione è anche studiata per igienizzare, profumare e rinfrescano i tessuti, rendendoli più brillanti. mentre puliscono. Come risultato finale, gli indumenti vengono estratti dal cestello come nuovi e il pulito dura più a lungo.

Ci sono poi dei particolari accorgimenti che ti consentono di prenderti la massima cura del tuo bucato quando lo lavi in lavatrice. Ad esempio, un detersivo efficace a tutte le temperature ti dà la possibilità di lavare i vestiti anche in acqua fredda senza sacrificare la pulizia.

Qui di seguito ti presentiamo i migliori detersivi per lavatrice:

1. Presto! Detersivo Sensitive Liquido per lavatrice – Grande scorta

La formula di questo detersivo per capi delicati è particolarmente efficace sulle macchie, senza dover ricorrere a prodotti chimici aggressivi. È dermatologicamente testato e delicato sulla pelle, per garantire capi puliti e confortevoli a ogni lavaggio.

Ha una soave profumazione floreale con cremose note fruttate, e dona ai vestiti un fresco profumo di pulito a ogni bucato. Può essere utilizzato anche per il lavaggio a mano. Viene proposto in una foritura maxi-scorta: quattro confezioni da 44 lavaggi, per un totale di 176 lavaggi.

  • Bucato brillante
  • Fresco e profumato
  • Delicato sulla pelle

2. Detersivo per lavatrice monodose Dash Pods Orchidea Bianca – Formulazione 3 in 1

Si tratta di confezioni monodosi con tre diversi scomparti che contengono già il giusto dosaggio per donare brillantezza al bucato in una soluzione pratica. Rivitalizzano il bianco e sono progettate per pulire a fondo, aiutare a rimuovere le macchie e donare brillantezza ai tessuti.

Lasciano sui capi una piacevole freschezza al profumo di orchidea bianca. L’offerta include tre confezioni da 39 capsule. Sono disponibili anche nelle fresche profumazioni Lavanda e Camomilla e Ambra.

  • Brillantezza
  • Azione profonda
  • Praticità

3. Detersivo per bucato ecologico Ecoegg Uovo – Assenza di sostanze chimiche aggressive

Sostituisce completamente il detersivo per il lavaggio, senza l’utilizzo di sostanze chimiche aggressive. Una volta che si inizia il lavaggio, i due componenti minerali all’interno della struttura si attivano e producono una schiuma potente ma naturale.

Tale schiuma si libera attraverso le fibre, rimuovendo lo sporco. Ideale per pelli sensibili, offre una lunga durata: 720 lavaggi, vale a dire 3 anni di lavanderia per la famiglia media.

  • Formula innovativa
  • Delicato sulla pelle
  • Elevata resa

4. Detersivo per bucato bianco Sole Lavatrice Polvere Solare Ultra – Alto contenuto di bicarbonato

Il bicarbonato è un prezioso alleato in molte faccende domestiche, e non solo. Il segreto della nonna? Aggiungerne un po’ al bucato e lasciare in ammollo per qualche tempo: i capi diventano piacevolmente morbidi, freschissimi e “sanno di buono”.

Questo detersivo in polvere contiene un elevato contenuto di bicarbonato e rende l’abbigliamento brillante e solare. La confezione pesa 8,45 chilogrammi, pari a circa 130 misuri di prodotto.

  • Capi brillanti
  • Freschezza
  • Pratico fustino

5. TerraWash Detersivo Lavatrice – Metodo di lavaggio rivoluzionario

Si tratta di un sacchettino di magnesio purificato che sostituisce completamente il tradizionale detersivo. Dura circa un anno (con una stima di 5-6 lavaggi a settimana), è ecologico e ipoallergenico al 100%. Per utilizzarlo, basta inserirlo nel cestello della lavatrice insieme al bucato e impostare il programma di lavaggio desiderato (è efficace a qualsiasi temperatura).

Quando il magnesio entra in contatto con l’acqua, libera bollicine di idrogeno e forma acqua alcalina ionizzata con un pH di circa 10,5. L’acqua così formata ha un’elevata capacità di rimuovere sporco, sebo, muffe, germi, batteri e odori. Inoltre, rompe i legami tra le molecole d’acqua, agendo in profondità sullo sporco.

Non contiene profumi, ma lascia al bucato una fresca fragranza di pulito. Per una profumazione più intensa si può utilizzare qualche goccia di olio essenziale.

  • Elimina gli odori
  • Senza profumo
  • Ipoallergenico

6. Lysoform Detersivo lavatrice – Azione igienizzante

Grazie alla sua doppia azione, questo detersivo liquido per lavatrice rimuove le macchie, anche quelle più difficili, e igienizza a fondo i capi, rimuovendo germi e batteri. Efficace su tutti i tipi di tessuto, rende i bianchi ancora più bianchi.

E quando si apre l’oblò al termine del lavaggio si è avvolti da una piacevole fragranza di fresco pulito, che rimane in modo discreto sugli indumenti.

  • Rimuove germi e batteri
  • Rimuove le macchie
  • A mano e in lavatrice

7. Distinctive detersivo in polvere per bucato – Il migliore per la sua fragranza maschile

Si tratta di un detersivo per lavatrice con una speciale formulazione biologica con enzimi, arricchito da un profumo esclusivo: l’opulenza dell’ambra perfettamente bilanciata dalle note calmanti di sandalo. Questa speciale profumazione è senza tempo, soddisfa i più esigenti, ed è amata sia da “lui” che da “lei”.

È delicata e sensuale, si adatta perfettamente sia al lavaggio di una camicia di un gentleman che ai carichi misti di una famiglia. Non è necessario aggiungere né un ammorbidente convenzionale né uno smacchiatore separato; tutto ciò nel pieno rispetto dell’ambiente grazie ai tensioattivi completamente biodegradabili.

  • Formulazione biologica
  • No ammorbidente
  • No smacchiatore

Come scegliere il detersivo per la lavatrice?

Davanti all’ampia proposta che trovi sul mercato si corre il rischio di rimaneremiglior-detersivo-per-lavatrice spazzati. Quale scegliere? Qual è il tipo più adatto alle mie esigenze di lavaggio? Posso utilizzare un prodotto per lavatrice economico senza rinunciare ai buoni risultati?

Sono tutte domande legittime, a cui cerchiamo di dare una risposta in questa guida. Ma prima di addentrarci nello specifico, è necessario fare una breve trattazione… di chimica!

Che cosa sono i tensioattivi?

L’avrai certamente letto più di una volta sulla confezione: i detersivi per bucato contengono tensioattivi, che rappresentano la parte più importante di qualsiasi agente di pulizia. Si tratta di molecole lunghe che hanno da una parte una testa che ama l’acqua e dall’altra una coda che ama il grasso.

Le forze attrattive tra la testa e l’acqua fanno sì che il grasso venga sollevato dalla superficie, circondato da molecole detergenti e lavato via dall’acqua. I tensioattivi riducono la tensione superficiale dell’acqua in modo che una soluzione detergente possa penetrare meglio i vestiti e allentare le particelle di sporco.

Esistono diversi tipi di tensioattivi utilizzati nei detersivi per lavatrice: a base minerale, sintetici, a base vegetale.

A cosa servono gli enzimi?

Secondo un professore dell’Università del Maryland, negli Stati Uniti, metà gel-detersivodei detergenti liquidi per bucato sul mercato utilizzano enzimi in combinazione con tensioattivi. Gli enzimi si trovano naturalmente nei nostri ambienti e funzionano allo stesso modo degli enzimi nel corpo.

Possono essere di diverso tipo. Le proteasi, ad esempio, sono efficaci sulle macchie a base di proteine ​​come sangue o uova. Le amilasi, invece, aiutano a scomporre le macchie a base di amido, mentre le lipasi aggrediscono i grassi l’unto.

Che cosa sono gli sbiancanti?

Come avere un bucato bianchissimo? Semplice: scegli un detersivo lavatrice con sbiancante. Come suggerisce il loro nome, gli sbiancanti sono prodotti chimici utilizzati per rendere il tessuto più bianco aumentando la quantità complessiva di luce blu riflessa.

Per far questo, depositano particelle riflettenti sul bucato. Alcuni sbiancanti possono causare reazioni allergiche in caso di pelle sensibile, ma per la maggior parte delle persone sono del tutto innocui. In ogni caso, se hai problemi meglio scegliere dei prodotti ipoallergenici.

Detersivo liquido o in polvere?

Anche questa è una domanda che si sente rivolgere spesso: meglio scegliere un detersivo polvere o liquido?

C’è chi ama la praticità del detersivo liquido per lavatrice, chi invece ritiene che quello in polvere sia molto più efficace per rimuovere le macchie ostinate. Vediamo insieme quali sono le caratteristiche, i pro e i contro di questi due prodotti.

Detersivo liquido

Non c’è dubbio che il tipo liquido per lavatrice tenda a sciogliersi più facilmente in acqua, sia calda che fredda. Questa caratteristica lo rende particolarmente efficiente per aggredire le macchie difficili come quelle di grasso e di unto. Inoltre, può essere utilizzato per pre-tattare le macchie.

Tuttavia, questa indubbia praticità ha anche un risvolto negativo: se non si sta attenti, si rischia di versare nella vaschetta della lavatrice un quantitativo maggiore di prodotto rispetto alle effettive esigenze di lavaggio. E questo, oltre causare un inutile spreco di detersivo, implica la necessità di utilizzare cicli di risciacquo più lunghi.

Detersivo in polvere

I tensioattivi sono più stabili in un detersivo per lavatrice in polvere e quindi hanno un’azione più efficace rispetto a un detersivo liquido. Ciò significa che è anche possibile acquistare un detersivo sfuso (a un prezzo generalmente più basso rispetto a uno confezionato) senza che diventi inefficace nel tempo.

Il tipo in polvere, inoltre, è adatto per odori e consente di rimuovere anche gli abiti lo sporco di terra, rivelandosi ideale dopo aver trascorso un pomeriggio al parco con i bambini.

È efficace anche alle basse temperature. C’è da dire, però, che le polveri si dissolvono meglio in acqua calda, che per essere prodotta utilizza più energia rispetto all’acqua fredda. E se non vengono dosate correttamente, possono anche lasciare dei residui.

Detersivo monodose

Il detersivo monodose per lavatrice è molto pratico ma, in media, costa un po’ di più. Con un prodotto di questo tipo non devi preoccuparti di usare troppo o troppo poco detersivo, dal momento che è già pre-misurato ed è quindi facile da dosare.

Di solito, una dose è indicata per carichi medi, mentre in caso di carico elevato o di capi molto sporchi si consiglia di utilizzarne due. Si pone però il problema dei carichi molto piccoli: non è buona norma rompere la dose.

Detersivo per lavatrice ad alta efficienza?

Le lavatrici ad alta efficienza si stanno rapidamente diffondendo perché usano meno acqua (fino al 66%) e quindi energia (fino al 50%). E tutto ciò si traduce in un sensibile risparmio a lungo termine, oltre ad apportare concreti benefici ambientali.

Dal momento che questo tipi di apparecchiature funzionano in modo completamente diverso rispetto ai modelli tradizionali, è importante scegliere un detersivo sviluppato appositamente per sfruttare al meglio le prestazioni tecnologiche legate all’alta efficienza.

L’utilizzo di un detersivo standard comporta infatti una serie di problemi: scarsa efficacia nel rimuovere alcuni tipi di macchie, eccessiva produzione di schiuma e conseguente necessita di cicli di risciacquo più lunghi in lavatrice.

Vuoi un detersivo ecologico?

I consumatori attenti al budget e con animati da uno spirito ecologico sono spesso attratti dai detersivi fai da te. Ma questi prodotti fatti in casa funzionano davvero? E, soprattutto, fino a che punto sono bio e hanno un basso impatto ambientale?

La maggior parte dei detersivi fatti in casa richiede una combinazione di un addolcitore d’acqua (il comune bicarbonato utilizzato come anticalcare nei prodotti pulizia casa), uno smacchiatore, sapone di marsiglia.

Tuttavia quest’ultimo ingrediente, pur essendo moto efficace per pre-trattare i capi prima del lavaggio, si rivela del tutto inadeguato per l’impiego in lavatrice, perché tende a lasciare molti residui di sapone.

Ti piace veramente molto profumato?

Un profumo persistente sui tuoi abiti puliti può piacere alla follia o, al contrario, suscitare una vera e propria repulsione. Il detersivo per bucato profumato migliore per una persona può essere il peggiore per un’altra.

Quando si tratta di detersivo per il bucato, hai un sacco di scelte in fatto di fragranza: da assolutamente neutro, senza profumi, a molto, molto profumato. In quest’ultimo caso, assicurati che la fragranza sia effettivamente gradita a tutti i componenti della tua famiglia.

Tieni sempre presente, però, che i coloranti e le fragranze possono causare eruzioni cutanee e allergie in alcuni individui. Detersivi antiallergici per bucato di tipo “neutro” sono i migliori da usare i caso di pelle sensibile o se devi lavare gli indumenti dei bambini piccoli. In quest’ultimo caso può essere consigliato utilizzare uno specifico detersivo lavatrice per neonati.

Se vuoi arricchirlo con una leggera fragranza, puoi sempre aggiungere qualche goccia di olii essenziali che lo rende più profumato.

Come usare il detersivo in modo corretto?

Ecco alcuni suggerimenti che ti potranno tornare utili se vuoi effettuare un lavaggio in lavatrice efficace.

Separali

Inizia a separare gli indumenti bianchi dai capi scuri, facendo particolare attenzione a quelli con tonalità rosse e gialle. Divi anche i tessuti spugnosi come le salviette da quelli lisci, come le lenzuola. Lava i jeans di rovescio per evitare che scoloriscano.

Fai il pre-trattamento

Prima affronti le macchie, meglio è. A questo scopo puoi utilizzare o antimacchia specifico in base al tipo di sporco da eliminare (erba, caffè, inchiostro, unto…). In molti casi si rivela efficace anche l’applicazione di un detersivo liquido.

Se utilizzi il tipo in polvere, fai una sorta di pastella mischiando un cucchiaio di prodotto a qualche goccia d’acqua e applicala sul punto da trattare.

Non sovraccaricare

Se riempi eccessivamente il cestello, difficilmente otterrai un risultato di lavaggio soddisfacente. Per sapere i livelli di carico dell’apparecchio, consulta il manuale d’uso. In caso di una lavatrice a carica dall’alto, inizia a riempire il cestello con acqua, aggiungi quindi il detersivo e per ultimo i capi.

Dosalo correttamente

Un eccesso di detersivo è uno spreco di denaro. Può anche lasciare residui che vanno eliminati prolungando i cicli di risciacquo. Leggi con cura le istruzioni di dosaggio riportate sulla confezione del prodotto, proprio come fai per la lavastoviglie.

Come leggere le etichette dei detersivi?

Leggere con cura le etichette non dovrebbe essere una buona pratica consigliata solo per i prodotti alimentari. Anche i detersivi, come abbiamo visto, hanno le loro formulazioni ed è sempre meglio optare per un prodotto con un buon inci.

Valuta con con attenzione ogni componente in base alle tue personali esigenze di lavaggio, come ad esempio se vuoi un’azione disinfettante e igienizzante per bucato.

Ossigeno attivo

I detersivi che riportano la dicitura “ossigeno attivo” hanno un’azione efficace sulle macchie senza rovinare i colori dei tessuti. Nel caso non sia presente nel detersivo, puoi sempre aggiungere un additivo specifico che lo contenga.

Detersivo per i capi delicati

Alcuni detersivi sono pubblicizzati per l’uso con tessuti delicati. Non c’è, tuttavia, una definizione precisa di ciò che è delicato quando si tratta di abbigliamento. Invece di usare un detergente pensato solo per delicati, consigliamo di utilizzare un detergente efficace nel ciclo delicato della lavatrice, come quello per lana.

Sbiancante

Come abbiamo visto, questo componente viene aggiunto ai detergenti per rendere i bianchi più brillanti, come nel caso di omino bianco detersivo. Molti produttori di marche detersivi potrebbero non includere queste informazioni sulla confezione.

Etichetta pulita

Se un prodotto è etichettato con alcune varianti come “libero e trasparente”, in genere non contiene sostanze potenzialmente irritanti come profumi o coloranti.


Lascia un commento