I 14 cocktail più bevuti al mondo

Quale cocktail ordini di più o ti piace preparare a casa? Adori sperimentare accostamenti inediti o sei un tipo più tradizionale?

In effetti tra i cocktail più bevuti nei bar di ogni parte del mondo ci sono gli intramontabili classici (alcuni esistono da più di cento anni!) e non c’è da aspettarsi che la preferenza cambi con l’andare del tempo.

E anche quando si crea un nuovo drink, è inevitabile guardare alla storia, perché tutto o quasi tutto è già stato esplorato.

Quali sono i cocktail più bevuti nei bar

Tutti i cocktail più famosi hanno le loro decine di varianti. Ad esempio un Mojito impreziosito con una foglia di basilico può essere molto gustoso, ma non è lo stesso di quello tradizionale fatto solo con la menta.

E lo sapevi che puoi rendere più dolce e rotondo un Negroni diminuendo semplicemente il quantitativo di vermouth?

Impara passo dopo passo come preparare i cocktail più famosi, anche i drink economici, con qualche intrigante variazione.

Qui di seguito ti presentiamo i cocktail più bevuti nei bar:

1. Caipirinha

Cocktail-piu-bevuti-nei-bar-Caipirinha

Originaria di San Paolo, dove viene creata intorno al 1918, la caipirinha è entrata a far parte della cultura brasiliana.

È un cocktail rinfrescante e dolce. In una calda notte d’estate, nel tardo pomeriggio o durante una cena tra amici, è semplice e pratico da preparare

Cosa ti serve

  • zucchero di canna: 2 cucchiaini
  • cachaça: 5 cl
  • mezzo lime
  • ghiaccio tritato

Come prepararlo

  • Taglia il lime in otto fette e rimuovi la parte bianca centrale.
  • Metti il ​​lime e lo zucchero di canna nel bicchiere. Schiaccia delicatamente con un pestello fino ad ottenere il succo.
  • Con un cucchiaio e senza premere, posizionare il ghiaccio tritato fino a raggiungere il bordo del bicchiere.
  • Aggiungi la cachaça.
  • Decora con una fetta di lime.

Variante

In alcuni bar la puoi trovare fatta con vodka, a base di rum e persino con il delizioso vino caipirinha.

2. Cosmopolitan

Cosmopolitan-cocktail-piu-bevuti-nei-bar

La sua popolarità è cresciuta in modo esponenziale grazie alla serie Sex and the City, in cui i personaggi avevano costantemente questa bevanda in mano.

Realizzato con una miscela di succhi di limone e mirtillo rosso, liquore all’arancia e vodka, è molto apprezzato dal femminile, ma può essere gustato da chiunque apprezzi i cocktail con un gusto tendente al dolce.

Cosa ti serve

  • vodka: 5 cl
  • Cointreau: 2 cl
  • succo di mirtillo rosso: 4 cl
  • succo di limone o arancia: 1 cl
  • limone di Tahiti o arancia
  • cubetti di ghiaccio: 8

Come prepararlo

  • Aggiungi tutti gli ingredienti In uno shaker.
  • Agita con energia.
  • Filtra due volte in un bicchiere da Martini pre-raffreddato.
  • Decora con una fetta di limone di Tahiti o arancia.

Variante

Sostituisci la normale vodka con vodka al limone.

3. Martini

Martini-cocktail-piu-bevuti

Il Martini una bevanda più “adulta”, dedicata a chi ama i gusti decisi e con elevato grado alcolico. È ideale come cocktail aperitivo perché non lascia sapori in bocca.

Cosa ti serve

  • gin: 6 cl
  • vermut dry: 1 cl
  • scorza di limone
  • ghiaccio

Come prepararlo

  • Fai raffreddare un bicchiere a coppa mettendo qualche cubetto di ghiaccio.
  • Miscela tutti gli ingredienti, inclusa la scorza di limone, in uno shaker.
  • Filtra e versa nel bicchiere.

Variante

Il Martini ha alcune varianti, la più classica è quella con vermouth dry.

4. Negroni

Negroni-cocktail

Il Negroni è nato nel 1919 al Caffè Casoni di Firenze, quando il conte Camillo Negroni chiese al barista di preparare una variazione più forte dell’Americano: un cocktail molto noto all’epoca, che comprendeva Campari, vermouth dolce e soda.

Il barista ha preso gli ingredienti americano, ha messo il gin al posto della soda ed è nato il Negroni.

Cosa ti serve

  • Campari: 2 cl
  • gin: 2 cl
  • vermouth dolce: 2 cl
  • una fetta di arancia
  • ghiaccio

Come prepararlo

  • Metti il ghiaccio in un bicchiere.
  • Aggiungi il Campari, il gin e il vermouth dolce.
  • Mescola bene con un cucchiaio.
  • Decora il bicchiere con la fettina d’arancia.

Variante

Una variante è nata al Bar Basso di Milano, negli anni Sessanta, e sostituisce il gin con il prosecco.

5. Piña Colada

Pina-Colada

La Piña Colada è nota per essere una bevanda estiva, è in fatto un cocktail a base di frutti tropicali. Alcuni locali la servono con la vodka e altri con lo champagne. Un altro aspetto simpatico di questa bevanda è la decorazione, realizzata con pezzi di ananas fresco.

Cosa ti serve

  • rum bianco: 3 cl
  • crema di cocco: 3 cl
  • succo d’ananas: 6 cl
  • succo di lime appena spremuto: 2 cl
  • 1 fetta di ananas a spicchi
  • ghiaccio tritato

Come prepararlo

  • Miscela il rum, la crema di cocco, il succo di ananas e quello di lime.
  • Aggiungi il ghiaccio tritato.
  • Versa in coppe.
  • Decora con ananas.

Variante

Il drink ha anche alcune rivisitazioni in giro per il mondo. In Brasile è solitamente prodotto con latte di cocco e latte condensato, oltre a succo d’ananas e rum.

6. Bloody Mary

Bloody-Mary

Il Bloody Mary è probabilmente il cocktail più elaborata della nostra lista.

È abbastanza comune nei brunch americani e il gusto è così particolare che non c’è una via di mezzo: o lo ami o lo odi!

Cosa ti serve

  • vodka: 6 cl
  • succo di pomodoro: 12 cl
  • succo di limone: 1,5 cm
  • sale, pepe e salsa Worcestershire a piacere
  • gambi di sedano per decorare
  • ghiaccio

Come prepararlo

  • Metti gli ingredienti in uno shaker e agita bene.
  • Servi in un bicchiere highball.

Variante

Aggiungi una nota piccante con peperoncino in polvere e paprica.

7. Irish coffee

Irish-coffee

Questa bevanda classica è stata inventata in Irlanda intorno al 1943 ed è realizzata con una miscela di caffè forte e whisky irlandese. È diventato un classico per godersi le fredde notti del fine settimana.

Cosa ti serve

  • caffè forte caldo: 1 tazza grande
  • whisky: 1 bicchiere
  • zucchero: 1 cucchiaino
  • panna montata: 1 cucchiaio

Come prepararlo

  • Mescola caffè, whisky e zucchero in un bicchiere.
  • Aggiungi la panna montata.

Variante

Il caffè può anche essere espresso o americano. Provalo anche con qualche goccia di liquore al caffè.

8. Old Fashioned

Old-Fashioned

L’Old Fashioned è uno dei capisaldi della storia dei cocktail. essenziale. La presentazione è simile al Negroni, con una scorza d’arancia per la decorazione.

Cosa ti serve

  • whisky bourbon: 5 cl
  • angostura bitter qualche goccia
  • zucchero: 1 zolletta
  • acqua minerale naturale: qualche goccia
  • 1 fetta di arancia o ciliegia fresca

Come prepararlo

  • Metti la zolletta di zucchero in un bicchiere basso e idratare con l’angostura e qualche goccia di acqua naturale.
  • Riempi il bicchiere di ghiaccio.
  • Versa il whisky e mescola leggermente.
  • Decora con una fettina d’arancia.

Variante

Sostituisci lo zucchero con lo sciroppo d’acero e miscela gli ingredienti con lo shaker.

9. Manhattan

Manhattan-cocktail

Il suo nome è un omaggio al quartiere di New York. Secondo la leggenda, il cocktail è stato creato per un candidato alla presidenza degli Stati Uniti nel 1876 ed è un esempio magistrale di classe e raffinatezza.

È anche noto per essere uno short drink, cioè una bevanda servita in un bicchierino.

Cosa ti serve

  • Canadian o rye whiskey: 4 cl
  • vermouth rosso: 2 cl
  • angostura: 2 gocce
  • ciliegia: o buccia d’arancia: 1
  • ghiaccio

Come prepararlo

  • Metti tutti gli ingredienti in uno shaker e riempi con ghiaccio.
  • Miscela per 30 secondi.
  • Filtra con un colino per rimuovere il ghiaccio.
  • Versa nel bicchiere e decora con ciliegia o buccia d’arancia.

Variante

Puoi sostituire il vermouth rosso con il vermouth dry.

10. Margarita

Margarita-cocktail

È fra i nomi di cocktail più famosi e ha la tequila alla base della sua composizione. Per questo motivo è una bevanda molto forte, ma allo stesso tempo il suo sapore è ben bilanciato con gli altri ingredienti.

Senza contare che la sua presentazione è ricca di fascino.

Cosa ti serve

  • tequila: 7 cl
  • succo di lime: 3 cl
  • triple sec: 4 cl
  • un pizzico di sale marino
  • 1 fetta di lime
  • ghiaccio

Come prepararlo

  • Strofina la fetta di lime sul bordo di una coppetta.
  • Cospargi un piatto di sale e posizionare il bordo del bicchiere sul piatto.
  • Metti gli ingredienti nello shaker e agita bene.
  • Versa nella coppetta senza i cubetti di ghiaccio.

Variante

Sciroppo d’agave e purea di mango e papaya sono dei freschissimi ingredienti per un drink estivo.

11. Whiskey Sour

Whiskey-Sour

Il whiskey sour ha un ingrediente molto particolare, che è l’uso dell’albume. Anche se sembra strano, la miscela con gli altri ingredienti – whisky, succo di limone e zucchero – rende il suo sapore veramente unico.

Cosa ti serve

  • whisky: 6 cl
  • 1/2 albume d’uovo
  • succo di limone: 3 cl
  • zucchero: 2 cucchiaini
  • ghiaccio

Come prepararlo

  • Spalma il limone e lo zucchero sul bordo del bicchiere in cui verrà servita la bevanda.
  • In uno shaker con ghiaccio, aggiungi lo zucchero, il succo di limone, l’albume e il whisky.
  • Agita con cura.
  • Versa la bevanda senza ghiaccio nel bicchiere.

Variante

Se cerchi una variante dissetante, metti la vodka al posto del whisky.

12. Mojito

Mojito-cocktail

Originario di Cuba, il Mojito è una classica bevanda estiva. particolarmente rinfrescante.

Questa caratteristica rinfrescante, che ricorda l’estate, esiste solo per via della miscela con cui è fatto il cocktail: ci vuole rum bianco, menta, soda (alcuni usano l’acqua frizzante), succo di limone e zucchero.

Cosa ti serve

  • rum bianco: 4 cl
  • succo di lime: 3 cl
  • zucchero: 2 cucchiaini
  • foglie di menta: 6
  • soda
  • ghiaccio tritato

Come prepararlo

  • In un bicchiere alto, inumidisci leggermente le foglie di menta con lo zucchero e il succo di lime.
  • Riempi il bicchiere di ghiaccio.
  • Aggiungi il rum e riempire con soda.
  • Termina con le foglioline di menta e ghiaccio tritato.

Variante

La sostituzione del rum con birra chiara diminuisce il grado alcolico della bevanda e dona una caratteristica nota aromatica.

13. Sex on the beach

Sex-on-the-beach-cocktail

Questo drink spicca tra i vari tipi di cocktail perché è visivamente attraente. I diversi colori dei suoi ingredienti si miscelano infatti delicatamente e danno origine a un’inedita sfumatura di toni.

Cosa ti serve

  • vodka: 1 bicchierino
  • liquore alla pesca: mezzo bicchierino
  • succo d’arancia: 1 bicchierino
  • succo di mirtillo o uva spina: qualche goccia
  • ghiaccio tritato

Come prepararlo

  • In uno shaker unisci la vodka, il liquore alla pesca e il succo d’arancia.
  • Aggiungi il ghiaccio tritato.
  • Nel bicchiere in cui verrà servita la bevanda, metti qualche goccia di succo di mirtillo.
  • Versa il contenuto dello shaker e ultima con gocce di succo di mirtillo.

Variante

Una delle varianti più comuni prevede la sostituzione del liquore alla pesca con liquore di melone.

14. Daiquiri

Daiquiri-cocktail

Sembra che il cocktail sia stato ideato nel 1896 da Jennings Cox, un ingegnere americano, che lavorava in una miniera nei pressi della spiaggia di Daiquiri, vicino a Santiago de Cuba.

Avendo finito il gin da offrire ai suoi amici, prese una bottiglia di rum locale e lo mescolò con il succo dei lime di un albero del suo giardino.

Cosa ti serve

  • rum bianco: 5 cl
  • succo di lime: 3 cl
  • zucchero: 1 cucchiaino
  • ghiaccio

Come prepararlo

  • Versa nello shaker una parte del succo di lime appena spremuto, lo zucchero e due parti di rum bianco.
  • Aggiungi quattro o cinque cubetti di ghiaccio.
  • Agita lo shaker per 15 secondi.
  • Versa il cocktail in una coppetta utilizzando il filtro dello shaker.

Variante

Anziché con lo zucchero, provalo con succo di pompelmo e Maraschino.

Conclusioni

Colorati e frizzanti, i cocktail più bevuti nei bar sono attinti dalla grande tradizione in fatto di miscelazione degli ingredienti alcolici e non. Alcuni affondano le loro radici addirittura nell’Ottocento, mentre altri hanno una storia più recente ma non meno prestigiosa.

In ogni caso, la ricetta classica ha fornito nel tempo lo spunto alla creazione di numerose varianti, che puoi facilmente replicare nel tuo angolo bar di casa.

Domande Frequenti

🍸 Qual è il segreto di un cocktail perfetto?

La regola più importante è che l’ equilibrio è tutto . Tutti i sapori sono completamente irrilevanti se una bevanda è sbilanciata. In genere, i sapori che rendono un drink in equilibrio sono: acidità, dolcezza, nota amara, liquore.

🍸 Cosa significa ordinare un drink “on the rocks”? E uno “up”?

Un drink “on the rocks” è versato sul ghiaccio in un bicchiere lowball. Ordinare un drink “up” significa che lo vuoi freddo e filtrato senza ghiaccio in un bicchiere da cocktail con stelo.

Lascia un commento