4 Passi da Seguire per Lavare il Tuo Sacco a Pelo

Hai finalmente scelto il sacco a pelo che fa per te? L’hai già provato l’ultima volta che sei stato in campeggio? Hai scoperto che ti fa dormire in un modo straordinario? Anche se hai visto che ti alzi completamente riposato dopo una notte all’aria aperta, non è proprio il caso di dormire sugli allori! Devi prenderti la massima cura del tuo giaciglio.

Il tuo sacco a pelo perfetto, infatti, non potrà rimanere tale se non gli dedichi tutte le attenzioni del caso. Ecco alcuni suggerimenti per mantenere il tuo compagno soffice e in perfetta forma per la prossima avventura.

La pulizia dei sacchi a pelo varia a seconda che si tratti di un modello naturale o sintetico. Il tipo naturale richiede un po’ più tempo e molta attenzione, motivo per cui molti campeggiatori preferiscono rivolgersi a un professionista. Ma con un po’ di pratica, puoi farlo anche tu.

 

1. Pulizia localizzata

A volte tutto ciò di cui hai bisogno è di dare qualche piccola passata sui alcuni punti maggiormente soggetti a sporcarsi, senza dover lavare completamente il sacco.

Fai una pasta con un po’ di acqua e sapone liquido e, con uno spazzolino, pulire delicatamente il cappuccio e il colletto, vale a dire dove i capelli e gli oli della pelle tendono ad accumularsi. Se hai un sacco a pelo indossabile pulisci scrupolosamente anche i polsini. Una volta fatto questo, risciacqua con cura.

 

2. Lavaggio completo

Lavaggio-completo

A meno che il sacco non si sia sporcato molto, potrebbero passare diversi anni prima che sia necessario lavarlo completamente. Nel caso sia arrivato il momento, procedi così.

Riempi la vasca con acqua fresca o tiepida e aggiungi il detergente adatto. Evitare di usare troppo sapone, altrimenti le operazioni di risciacquo possono rivelarsi impegnative.

Immergi il sacco nell’acqua e strofinalo delicatamente con il sapone per tutta la lunghezza. Insisti sullo in corrispondenza dello sporco più ostinato. Lascia in ammollo per un massimo di un’ora. Apri il tappo di chiusura della vasca e fai defluire l’acqua. Premi leggermente il sacco per togliere l’eventuale acqua residua.

 

3. Il risciacquo

Riempire la vasca con acqua fredda o tiepida per risciacquare, fai uscire delicatamente il sapone premendo dolcemente il sacco. Lascialo in immersione per 15 minuti e quindi fai defluire l’acqua dalla vasca. Premi il sacco come fatto in precedenza. Ripeti il ​​processo di risciacquo fino a quando non hai eliminato ogni residuo di sapone.

A questo punto, comprimi delicatamente il sacco per togliere la maggior quantità possibile di acqua. Metti le mani sotto il sacco e raccoglilo tra le tue braccia come se fosse una palla.

 

4. L’asciugatura

asciugatura

La cosa migliore è metterlo in un’asciugatrice, che garantisce un risultato ottimale senza sottoporre il sacco a eccessivi stress, in particolare per quanto riguarda le cuciture

Se hai un’asciugatrice sufficientemente grande, puoi utilizzare quella.  Se invece l’asciugatrice è così piccola che la il sacco rimane troppo compresso, mettilo in una borsa sufficientemente capiente e perfettamente pulita per portarlo in una lavanderia a gettoni.

Se hai sufficiente spazio, puoi anche asciugare il sacco all’aperto. Stendilo su una superficie pulita lascialo in penombra. Potrebbe essere necessario scuotere di tanto in tanto il sacco per consentire il passaggio dell’aria in tutti i punti.

 

Cosa non fare

lavare-mai-a-secco-il-sacco-a-pelo

Non lavare mai a secco il sacco a pelo. I solventi utilizzati nel lavaggio a secco possono compromettere le proprietà isolanti del rivestimento.

Non usare ammorbidenti, candeggina o prodotti per la pulizia particolarmente aggressivi.

Non lavare mai un sacco a pelo in una lavatrice a caricamento dall’alto con agitatore. Quest’ultimo può infatti strappare le cuciture.

 

Si può lavare in lavatrice?

La maggior parte dei sacchi a pelo può essere lavata in lavatrice, purché si utilizzi una macchina a caricamento frontale (o una macchina a caricamento dall’alto senza agitatore). Tieni presente che alcuni modelli domestici tendono ad essere piccoli ed efficienti dal punto di vista energetico e potrebbero non dare alla tua borsa spazio sufficiente per muoversi nel cestello per un’accurata pulizia.

Insieme al sacco a pelo, inserisci anche altri capi che necessitano di lavaggio, come un asciugamano o un paio di magliette, per aiutare a bilanciare la rotazione della macchina in fase di centrifuga.

Seleziona il ciclo delicato in acqua calda (o fredda) con un sapone appropriato. Come per il lavaggio a mano, usane il meno possibile per evitare che, dopo il risciacquo, ne rimangano dei residui nel tessuto.

Per assicurarsi che tutti i residui di sapone siano stati eliminati, effettuare il risciacquo almeno due volte. Oppure eseguirlo una seconda volta con un ciclo di lavaggio e risciacquo completo (senza sapone).

 

Utilizzo dell’asciugatrice

Impostare l’asciugatrice a una temperatura bassa. Durante l’asciugatura, apri di tanto in tanto lo sportello per verificare che tutto stia procedendo per il meglio. Tieni presente che se scegli una temperatura eccessiva, il tessuto può danneggiarsi.

Quando un sacco è quasi asciutto, inserisci nell’apparecchiatura due o tre palline da tennis pulite (o un paio di scarpe da tennis leggere pulite) all’essiccatore. Questo aiuterà a separare eventuali agglomerati di piumino, ripristinando la morbidezza naturale dell’imbottitura.

Assicurati che il sacco sia completamente asciutto prima di riporlo nella sua custodia. Puoi lasciarlo steso tutta la notte su un letto o appenderlo su uno stendino alto, per essere sicuro.

 

Controllo dopo il lavaggio

Ogni volta che il tuo sacco a pelo è asciutto, ispezionalo con attenzione per verificare che sia tutto a posto: le cuciture, le cerniere e i lacci devono essere in buone condizioni.

Se durante il lavaggio qualcosa si è rotto, provvedi immediatamente a ripararlo (o a farlo riparare da un professionista): il sacco deve essere come nuovo ogni volta che lo riponi nella sua custodia.

 

Mantienilo sempre soffice

Con il passare del tempo, ti puoi accorgere che l’imbottitura non sia più distribuita in modo uniforme: alcune parti interne possono depositarsi su un lato, oppure agglomerarsi insieme.

Per ripristinare lo stato originale, molto spesso è sufficiente un efficace lavaggio e un’accurata asciugatura.

 

Accorgimenti per quando ti accampi

Indipendentemente dal fatto che il tuo sacco a pelo sia in piuma o sintetico, è saggio fare il possibile per mantenerlo pulito, asciutto e protetto mentre ti accampi. Durerà più a lungo e ti potrà garantire un isolamento più efficiente.

Questo vale in particolare per i sacchi a pelo naturali, ma anche quelli sintetici possono trarre giovamento dai alcuni accorgimenti.

 

Dormi con i vestiti puliti

Anche quando sei completamente esausto dopo aver trascorso ore e ore a camminare, evita di entrare nel tuo sacco con gli stessi vestiti che hai indossato durante il giorno. Col passare del tempo, gli oli naturali del corpo, il sudore e la sporcizia possono sottrarre al tuo sacco a pelo il suo potere isolante.

Mettiti una maglietta pulita e dei calzini lunghi prima di coricarti. Un berretto di lana o una bandana pulita eviterà che i capelli vengano a contatto con il cappuccio del sacco a pelo. Chiedi al tuo partner di fare altrettanto nel caso dormiate in un sacco a pelo matrimoniale. La stessa cosa vale se hai dei figli che dormono in un sacco a pelo per bambini.

Inoltre, cambia i vestiti con cui hai cucinato: non vorrai certo che il tuo sacco assorba tutti gli odori di cottura.

 

Togli la crema solare

La crema solare del viso e del collo finirà inevitabilmente con lo sporcare il tessuto del sacco a pelo. È una buona abitudine lavarsi con cura, per rimuoverne ogni traccia prima di andare a dormire.

 

Rivestilo con una fodera

Prendi in considerazione l’utilizzo di una fodera per il tuo sacco a pelo. Queste fodere possono essere di cotone, seta, lana o poliestere e sono abbastanza leggere. Consentono di mantenerlo pulito, perché fungono da barriera tra la tua pelle e il sacco. Inoltre, incrementano di qualche grado la temperatura interna. Alla fine di ogni viaggio, basta lavare semplicemente la fodera: l’interno del sacco sarà immacolato.

 

Proteggilo dal terreno

Se hai intenzione di dormire sotto le stelle, metti prima un materassino per sacco a pelo a terra. Alcuni sacchi a pelo hanno sul lato inferiore un tessuto impermeabile particolarmente resistente, che può proteggere dal rischio di eventuali lacerazioni contro i sassi. Non può fare niente, invece, contro lo sporco!

 

Non sederti accanto al fuoco

Se hai in programma di passare delle serate in compagnia dei tuoi amici seduto accanto al fuoco da campo con il tuo sacco avvolto intorno a te, prendi in considerazione l’idea di portare una sacco sintetico più vecchio. Non vorrai certo che quello nuovo si sporchi con una cascata di fuliggine…

 

Fagli prendere aria ogni giorno

Anche se devi aspettare fino a mezzogiorno per farlo, giralo dentro e fuori per asciugare l’umidità. Non lasciare la borsa esposta alla luce diretta del sole per molto tempo, poiché la luce UV degrada lentamente il tessuto. Ma se il tuo sacco si bagna, potrebbe essere necessario lasciarlo all’aperto per diverse ore. E sicuramente toglilo immediatamente dalla sua custodia non appena torni a casa dal campeggio.