I 5 Migliori Piani Cottura a Induzione, per Una Cucina Moderna e Professionale

Migliore-Piano-Cottura-a-InduzioneCon il migliore piano cottura a induzione presente sul mercato, sarete in grado di trasformare la vostra cucina datata, in moderna ed elegante.

Il suo design pulito ed accattivante sta conquistando sempre più persone che, grazie anche alla semplicità di utilizzo e alla velocità di riscaldamento, non vedono il motivo di rimanere ai vecchi piani di cottura a gas.

Creato appositamente per riscaldare in modo efficiente la base delle pentole, e non tutta la superficie di cottura, questo modello di cucina è anche più sicuro per voi e i vostri bambini.

Il piano cottura a induzione è basato su un principio di elettromagnetismo innovativo e moderno, che vi permetterà di risparmiare moltissima energia rispetto ad altri tipi di superfice di cottura.

Nei paragrafi successivi, entreremo più nel dettaglio per quanto riguarda il funzionamento di questo piano cottura, i suoi vantaggi e svantaggi, le differenze tra i vari modelli, l’installazione e le caratteristiche fondamentali da considerare durante l’acquisto di tale prodotto.

Inoltre, vi consiglieremo i 5 migliori piani cottura a induzione che abbiamo selezionato per voi dopo un’attenta ricerca di mercato, così da facilitarvi la scelta e sottolineare le funzioni più convenienti che non possono mancare.

 




I migliori piani cottura a induzione

Nella seguente lista vi consiglieremo i 5 migliori piani cottura a induzione presenti sul mercato, acquistabili tramite i vari negozi di vendita online.

Includendo sia i prodotti più economici con il prezzo più basso, che quelli un po’ più costosi, i piani cottura che vi descriveremo sono stati selezionati dopo una lunga ed attenta ricerca.

Vi esortiamo anche a leggere le opinioni e le recensioni dei clienti che hanno già acquistato questi articoli, in modo da avere più elementi possibili da aggiungere alla valutazione della vostra scelta. Per farlo, vi basterà semplicemente cliccare sui link posti dopo la descrizione di ciascun prodotto.

 

BOSCH PIA611B68J Piano Cottura a Induzione

Il primo prodotto sulla nostra lista è il piano cottura PIA611B68J della Bosch.

Dotato di 4 zone cottura da 60 cm, questo piano a induzione in vetroceramica, ha una potenza di energia di 2990 Watt e una tensione che va dai 220 ai 240 Volt.

Le dimensioni del vano devono essere di 51 x 560 x 500-490 mm, mentre quelle del piano cottura vero e proprio corrispondono a 592 mm di larghezza, 57 mm di altezza e 522 mm di profondità.

Le zone cottura sono dotate di riconoscimento automatico della pentola e, grazie alla funzione autoregolante di “Energy Tutor” vi sarà possibile utilizzare il prodotto con un normale contatore da 3 kW.

La funzione reStart, inoltre, ripristinerà le impostazioni di cottura in caso di spegnimento accidentale.

 

Viesta I4Z

Il piano cottura a induzione in vetroceramica I47 della Viesta, è dotato di 4 zone cottura.

Creato con la più recente tecnologia a induzione, il I47 ha una potenza che arriva fino ai 7000 watt.

Il display touch, sensibile al tocco, vi permetterà di selezionare le varie impostazioni e di cambiare la temperatura in maniera semplice e comoda.

Inoltre, ogni piastra è dotata di ben 9 livelli di cottura regolabili che faranno sì non abbiate problemi quando cucinerete più piatti per volta.

Questo piano a induzione è dotato di protezione surriscaldamento, arresto automatico, rilevamento di piccole parti, sicurezza bambini e di timer con 2 modalità (fino a 99 minuti).

Acquista su Amazon a Non disponibile

 

Klarstein Varicook XL

Il prossimo modello che vi proponiamo è il piano cottura a induzione Varicook XL della Klarstein.

Il Varicook XL è un piano cottura a induzione a due piastre, perfetto anche per le cucine più piccole grazie alle sue dimensioni ridotte. Non ingombra ed è sempre pronto all’uso.

Il punto forte di questo dispositivo è la possibilità di programmare la cottura; potrete, infatti, regolare la potenza e la temperatura assieme al tempo di cottura in base ai vostri gusti personali.

Allo scadere del tempo impostato, il dispositivo si spegnerà automaticamente emettendo un suono acustico. La superficie in vetro permette inoltre di minimizzare i tempi della pulizia del dispositivo.

La potenza di 3100 Watt potrà essere regolata su 10 livelli. In alternativa si può anche regolare la temperatura tra i 60 °C e i 240 °C. Il Varicook XL offre spazio per pentole tra i 12 e i 16 cm di diametro.

L’impostazione dei diversi parametri di cottura avviene tramite la superficie touch della piastra, provvista di illuminazione a LED, e tramite la manopola.

Acquista su Amazon a Non disponibile

 

K&H HIN-3420-6

Il piano cottura a induzione a due piastre della K & H è dotato di riconoscimento automatico della pentola e di un sistema di pilotaggio Sensor Touch Control con regolazione elettronica.

Con i suoi 17 livelli di cottura regolabili per ciascuna piastra, questo piano cottura in vetroceramica, farà sì che la vostra esperienza culinaria sia comoda e pratica.

Fornito di interruttore di sicurezza per la protezione del sovra riscaldamento, inoltre, il HIN-3420-6 sarà estremamente sicuro sia per voi, che per i vostri bambini.

Le sue dimensioni corrispondono a 600 x 338 x 65 mm, mentre il suo peso è di 6 Kg.

Acquista su Amazon a EUR 149,90

 

G3Ferrari G10047 Hi-Tech Chef

L’ultimo prodotto che vi consiglieremo in questa guida all’acquisto è il piano cottura a induzione G10047 Hi-Tech Chef della G3Ferrari.

Dotato di un ampio display digitale a 4 cifre con comandi soft-touch, una grande area di cottura capace di alloggiare pentole fino ad un diametro di 26 cm e timer da 180 minuti, questo fornello ad induzione dispone di 6 livelli di potenza predefiniti per ogni piastra, ed un termostato regolabile da 60° a 240°C per ottenere risultati eccellenti con qualsiasi pietanza.

Per garantire la massima sicurezza in ogni occasione, Hi-Tech Chef è equipaggiato con sistema di sicurezza anti-surriscaldamento e si spegne automaticamente qualora non rilevi la presenza della pentola o in caso di pentola vuota sul fornello.

Acquista su Amazon a EUR 140,38




Differenza tra un Piano Cottura a Induzione ed Uno in Ceramica?

I piani cottura in ceramica funzionano grazie agli elementi riscaldanti presenti sotto la superficie del vetro, che riscaldano e trasferiscono calore alla piastra selezionata.

I piani cottura ad induzione, d’altro canto, utilizzano delle bobine circolari che, generando un campo magnetico, inducono calore alla pentola composta di materiali ferrosi solo quando questa è fisicamente posizionata sul piano cottura stesso.

Questi piani cottura sono più efficienti e sicuri, inoltre, sono entrambi noti per essere estremamente semplici da pulire.

 

Come Funziona un Piano Cottura a Induzione?

I piani cottura a induzione stanno diventando sempre più popolari negli ultimi anni, e ciò non è una sorpresa dal momento che sono dei piani cottura efficienti e veloci per cucinare.

Il piano cottura ad induzione, come anticipato in precedenza, usa l’elettromagnetismo per creare un campo magnetico tra la pentola, che deve avere un alto contenuto di ferro, e la bobina presente sotto la superficie in vetro.

L’elettricità viene trasferita dal magnete in rame della bobina, all’interno del piano cottura a induzione, creando così un’energia elettromagnetica.

L’energia passa dalla superficie di cottura, direttamente alla pentola in ferro, producendo -o inducendo- una corrente che a sua volta rilascia calore.

I piani cottura a induzione, sono più veloci ed economici da utilizzare rispetto ad altri tipi di piani cottura -anche se spesso sono più costosi da acquistare- perché il calore viene trasferito direttamente alla pentola, piuttosto che all’intera superficie di cottura.

Questo significa che potrete toccare il piano senza correre il rischio di bruciarvi – ma, ricordate che, il calore verrà trasferito dal contenuto della padella sulla superficie del piano cottura, riscaldandola di conseguenza.

 

Pro e Contro del Piano Cottura a Induzione

Pro:

  • Efficienza Energetica
  • Moderno e elegante
  • Veloce da riscaldare per cucinare
  • Sicuro da toccare
  • Presenza di molte funzioni extra come: zone di cottura flessibili, timer e blocco di sicurezza bambini

Contro:

  • Costoso
  • Potreste aver bisogno di comprare pentole nuove
  • Può essere più rumoroso di altri piani cottura

 

Pentole per il Piano Cottura a Induzione

Su un piano cottura a induzione, dovrete usare pentole in ferro o che comunque ne contengano una determinata quantità.

Una regola pratica generale, è che se un magnete resta attaccato alla vostra pentola, questa funzionerà sul piano cottura a induzione.

La vendita di pentole compatibili con questo piano cottura, è molto diffusa nei negozi che vendono utensili da cucina. Se le vostre pentole attuali non sono adatte ad un piano cottura a induzione, tenete presente che dovrete spendere un extra per comprare una batteria nuova.

 

Installare il Piano Cottura a Induzione

Per istallare il vostro piano cottura a induzione, dovrete chiamare un elettricista.

Informatevi nel negozio in cui state comprando il prodotto, se è disponibile un servizio di installazione incluso nella consegna.

Nel caso riceviate il piano cottura a induzione, come parte di una nuova cucina componibile, controllate se verrà istallata con il resto della cucina oppure no.




Tipi di Piani Cottura

Quando si tratta di piani cottura, non significa solo decidere tra elettrico o a gas; sono infatti presenti cinque tipi principali tra cui scegliere.

Di seguito vi descriveremo brevemente ciascun tipo.

Piani cottura in Ceramica:

Sono elettrici e hanno una superficie semplice da pulire. Facili da usare e si riscaldano velocemente, ma la distribuzione del calore intorno alla base della pentola non è buona quanto quella dei piani cottura a gas.

Piani cottura a Induzione:

Solo la pentola viene riscaldata. Sono più economici da usare perché utilizzano l’esatta quantità di energia necessaria, né più né meno.

Fornelli Elettrici:

Usano le classiche piastre elettriche per riscaldare pentole e padelle e rappresentano il modello più economico sul mercato.

Piani cottura a Gas:

Sono semplici da controllare e riscaldano istantaneamente. Tendono a distribuire uniformemente il calore sulla base della pentola. Si possono generalmente trovare nelle cucine professionali e vengono usate dagli chef professionisti, anche se i piani cottura ad induzione stanno prendendo piede.

Piani cottura a Gas su Vetro:

I fornelli a gas sono montati su una superficie di vetro ceramico, quindi hanno un aspetto più elegante rispetto agli altri piani cottura a gas. Sono più facili da pulire, non si riscaldano tanto velocemente quanto i modelli elettrici su ceramica, ma sono più precisi e semplici da controllare.

 

I Piani Cottura a Induzione Sono Più Sicuri?

Dato che il calore viene trasferito direttamente alla pentola, la superficie di cottura non si riscalda tanto quanto quella dei piani cottura a gas.

Ciò riduce il rischio di procurarsi ustioni gravi, specialmente quando ci sono in giro bambini piccoli.

Tuttavia, dopo un uso prolungato, la superficie potrebbe riscaldarsi e dovrete procedere con cautela.

Ci sono alcune preoccupazioni riguardo alle possibili interferenze che questi piani cottura potrebbero creare con persone portatrici di pacemaker o defibrillatori, ma degli studi hanno dimostrato che suddetta interferenza avverrebbe solo se la persona portasse un pacemaker unipolare posizionato sul lato sinistro del petto e si trovasse estremamente vicina alla superficie di cottura.




Cos’altro è Importante?

Quando ponderate l’acquisto di un piano cottura, ci sono diverse cose da considerare, come ad esempio le dimensioni del piano che desiderate, il numero di piastre di cui avete bisogno, e persino il design.

Di seguito vi elencheremo altre caratteristiche fondamentali che non dovreste trascurare prima di acquistare il piano cottura a induzione per la vostra cucina.

Energia:

I piani cottura a induzione producono tanta energia quanto quella dei piani cottura a gas o elettrici. Generalmente la gamma va dai 1400 watt ai 3700 watt di energia.

Peraltro, i migliori piani cottura offrono una funzione di potenziamento energia, grazie alla quale, l’elemento riscaldante fornisce la potenza massima per riscaldare i vostri piatti, in modo da garantirvi risultati più veloci e potenti, sia che si tratti di acqua bollente o di cibo.

Tuttavia, su altri piani cottura a induzione, gli elementi sono accoppiati e condividono il generatore di induzione. Ciò significa che nessuno dei due può usare il massimo dell’energia. Se una delle piastre sta usando parecchia potenza, le altre possono usarne solo la quantità rimanente.

Installazione:

La maggior parte dei piani cottura si inserisce direttamente nei banconi della cucina. Indipendentemente dalle dimensioni del prodotto, però, dovreste controllare le dimensioni del piano cucina, per assicurarvi che vi rimanga abbastanza spazio per svolgere le altre funzioni di preparazione del cibo.

La fonte di energia dei piani cottura a induzione è l’elettricità, quindi se state istallando una nuova cucina nella vostra casa, potreste aver bisogno della consulenza di un elettricista professionista per accertarvi che i circuiti elettrici riescano a sopportare la potenza del prodotto.

Design:

I piani cottura a induzione sono piatti. Non presentano nessuna bobina sporgente o grata da dover rimuovere e pulire regolarmente. Questi modelli sono composti da una superficie di vetro o ceramica, e sono dotati di comandi touch in modo da poter regolare facilmente e rapidamente la temperatura e le diverse impostazioni. La superficie piatta è un vantaggio, dato che il cibo non potrà incastrarsi da nessuna parte e renderà il piano più semplice da pulire. Inoltre, dal momento che la superficie non si riscalda, non dovrete star lì ogni sera a scrostare il cibo bruciato.

Ventilazione:

La ventilazione è ancora necessaria quando si usa un piano cottura a induzione, anche se un po’ di calore in eccesso e di aria, sfuggono da esso. Tuttavia, gli odori, i fumi e il grasso sono pur sempre presenti, e necessitano di un sistema di ventilazione vero e proprio. Coperchi, cappe aspiranti e ventole di scarico, sono tutte opzioni plausibili; solo pochissimi modelli hanno, infatti, un sistema di ventilazione integrato, ecco perché, molto probabilmente, dovrete acquistarlo separatamente.