I 6 Rasoi a Mano Di Alta Qualità Che Ti Renderanno Un Esperto Della Rasatura

In mano ad un buon barbiere, il miglior rasoio a mano libera è come uno strumento angelico nelle mani di un Dio sapiente.

Quando si decide di farsi la barba con un rasoio a mano libera, ci si aspetta sempre che sia lo stesso, e spesso con scarsi risultati.

Alcune volte perché non si è abituati alla rasatura alla vecchia maniera, altre volte perché in realtà amiamo i rasoi elettrici ed i rasoi di sicurezza anche se non vogliamo ammetterlo.

In tutti i casi il rasoio a mano libera permette di rasare perfettamente la barba per lasciare quell’effetto di “baby face” che moltissime donne amano, oppure aiuta a definire i peli del viso e a dare loro un look irresistibile. Ma quali sono i segreti dei professionisti per avere una rasatura perfetta?




Qual è il miglior rasoi a mano?

In questa lista sarà possibile trovare rasoi di altissima qualità che possono essere comprati già da utilizzatori “più esperti”, mentre per i principianti è stato proposto più di un rasoio di tipo economico, in modo che si possa provare un’esperienza diversa che potrebbe cambiare la propria vita.

Rasoio a mano libera Parker 34R

 Per chi cerca un buon rapporto qualità/prezzo

La Parker propone una lama in acciaio inox che permette fin da subito di entrare nel mondo della rasatura a mano.

Grazie al suo prezzo basso e alla sua discreta qualità del materiale, sarà possibile approfittare fin da subito di una rasatura a mano degna dei nostri nonni.

Una piccola nota riguarda il peso della lama: essendo sbilanciata può essere difficile utilizzare questo rasoio su alcuni punti più duri, come il mento.

In questo caso è richiesta un po’ di destrezza per ottenere l’effetto “baby face” in questo tipo di punti ed è quindi consigliata per chi vuole solo ritoccare la propria barba.

 

The Goodfellas’ smile Infierno

Per chi cerca una lama dal design irresistibile

La Goodfella è una lama di buona qualità e una buona impugnature: ha un rivestimento esterno in teflon metallizzato e un manico in ABS zigrinato e antiscivolo per una migliore presa sulla mano, rendendo più sicura ogni rasatura.

Il suo punto forte è il design: chiamato Infero proprio per i suoi colori forti e brillanti, come il nero profondo del manico ed il rosso della lama.

Consigliato a chi vuole avere un piccolo pezzo di design nel bagno, senza perdere l’efficacia di un buon rasoio.

 

Sanguine Coolcut

Per chi cerca un rasoio portatile

Con il suo manico in puro legno, la sua forma compatta e l’astuccio offerto con l’acquisto di questo rasoio, sarà possibile avere fin da subito un prodotto da portarsi dietro in qualsiasi occasione.

Il prezzo è basso e la qualità del prodotto è buona, ma non eccellente, notando fin da subito alcune imperfezioni nella lavorazione del metallo.

Questo rasoio è una buona entry-level che permette un utilizzo discreto del rasoio, anche grazie al buon equilibrio della lama.

 

Parker 31R

Per chi cerca un rasoio intermedio

La Parker fa prodotti di buona qualità ma propone anche moltissime new-entry per poter approfittare di una pool di clienti che cercano di entrare nel mondo del rasoio a mano.

Questa versione è sempre in acciaio, molto bella e “decorativa per la casa”. La differenza è nelle lame che non sono di altissima qualità ma permettono una rasatura fina e senza tagli.

È uno dei migliori prodotti  nel caso si decida di passare da un rasoio Gillette (per intenderci) verso un prodotto completamente di un altro mondo.

 

Dovo of Solingen

Per chi cerca l’altissima qualità

Si potrebbe parlare di questo prodotto per moltissime ore: fa parte di quel tipo di rasoi che sono utilizzati nel rituale,la domenica, della rasatura della barba all’antica.

Chi è alla ricerca di un buon rasoio a mano libera, con un manico in ebano e una placca per un’incisione personalizzata, troverà in questo prodotto il non-plus-ultra dei rasoi.

Per poter affilare la lama è necessario seguire i classici step di affilatura e scomarellatura e per questo motivo è consigliato essere già degli “esperti” nella rasatura a mano e può sicuramente dare grandissime soddisfazioni.

 

Rasoio Professionali Shaving Factory

Per chi non vuole spendere

Questo rasoio è molto economico, quasi incredibilmente economico: con meno di 10 euro è possibile portarsi a casa 100 lame e il rasoio.

Il prodotto È in plastica ed è molto semplice, ma fa il suo dovere e, sicuramente, È un’alternativa economica anche ai normali rasoi che costano sulla quindicina d’euro.

È semplice da usare ma bisogna fare attenzione quando ci si rasa per non rimanere con tagli sul viso e, avendo materiali scadenti, è possibile che il rasoio si rovini prima che le lame siano terminate.

Come detto in precedenza il punto forte di questo rasoio è il costo, che permette di avvicinarsi a questo mondo senza dover spendere quasi nulla.

 

Il segreto del rasoio a mano libera e della rasatura perfetta

Quando si entra per la migliore-rasatura-perfettaprima volta nel mondo della rasatura con questo tipo di prodotto, si chiede sempre aiuto al barbiere, ai propri genitori o su internet: troverete moltissimi tutorial online che vi aiuteranno ad avere sempre una barba impeccabile o una pelle liscia.

Il segreto principale della rasatura all’antica è il tempo: la rasatura era un rituale sacro per il quale si prendeva il tempo necessario per approfittare di un po’ di tempo per sé stessi.

Per poter, infatti, procedere con una perfetta rasatura si ha bisogno di tempo e dei giusti prodotti per rendere la pelle perfetta, come la spazzola per la barba e l’olio da barba che aiutano a districare il pelo ed idratare il bulbo.

Si ha bisogno di sapone artigianale che, grazie all’uso sapiente del pennello, aiuta ad ammorbidire la pelle.

È necessario anche un panno caldo bagnato che potrà inumidire il pelo e aiutare a massaggiare la barba in modo da aprire i bulbi e poter procedere a una rasatura senza irritazioni che rasa al primo passaggio.

Anche un balsamo per barba può essere una buona idea per potersi viziare un po’ ed approfittare della domenica mattina per avere una barba perfetta.

A cosa servono le lame da rasoio?

Le lame da rasoio sono utilizzate prevalentemente per la rasatura della barba e sono il metodo più veloce ed efficace per radere o accorciare i peli in eccesso.

Queste possono essere di tipo usa e getta o intercambiabili, per avere la possibilità di riutilizzarle più volte.

Quali sono i diversi tipi di lame?

In commercio esistono due tipi di metallo molto diffusi per la fabbricazione di una lama da rasoio a mano: l’acciaio inossidabile e l’acciaio al carbonio.

Vediamo insieme quali sono le differenze sostanziali tra queste due tipologie:

Acciaio inossidabile

Un rasoio dotato di lama in acciaio inossidabile, ha la capacità di mantenere più a lungo il filo tagliente, conservando una buona efficienza di recisione nel tempo.

A differenza dell’acciaio al carbonio, quello inossidabile non si arrugginisce facilmente, anche se ti dimentichi di asciugare la lama dopo ogni utilizzo.

Dal momento che si tratta di un metallo molto duro, potrebbe risultare difficile da usare durante le prime volte; ma una volta presa la mano, questo è in grado di dare ottime soluzioni di rasatura.

Inoltre, le operazioni di levigatura e affilatura di una lama in acciaio inox, possono richiedere più tempo rispetto a quelle di un rasoio in acciaio al carbonio.

Tuttavia i risultati di una rasatura con lama in acciaio inossidabile ben affilata, sono netti e puliti.

Acciaio al carbonio

Le lame in acciaio al carbonio dispongono di un filo tagliente e duraturo. Queste sono in grado di fornire una rasatura netta e pulita e sono facili da affilare e affinare.

Tuttavia a differenza di una lametta in acciaio inox, quella al carbonio sarà più soggetta a subire il processo di ossidazione e di formazione della ruggine.

Pertanto ti consigliamo di asciugare in maniera accurata un rasoio del genere e di oliare periodicamente la lama.

Se seguirai queste semplici regole di manutenzione, il tuo rasoio con lama in acciaio al carbonio potrà offrirti sempre rasature pulite e perfette.

 

Quali sono i diversi tipi di punta delle lame?

Se cerchi su internet diverse immagini di rasoi a mano, questi ti appariranno molto simili gli uni con gli altri, ma facendo bene attenzione, noterai che possono variare nella conformazione delle lame.

I rasoi manuali possono essere suddivisi in cinque tipologie principali, ognuna con caratteristiche di taglio e rasatura differenti:

Francese

Un rasoio a punta francese ha una lama con forma a quarto di cerchio e con un singolo punto acuto un po’ più lungo. Questa particolarità ti consente  di raggiungere i punti ristretti e di radere aree molto piccole, che normalmente sono difficili da lavorare.

Spagnolo

Un rasoio a punta spagnola è dotato di una punta concava, rivolta verso l’interno ed è anche questo ideale per radere aree molto piccole.

Tacca del barbiere

Il rasoio con tacca del barbiere ha una lama con un punto di taglio simile a quello  spagnolo, anche se ha una tacca più piccola e maggiormente definita. Ciò favorisce una migliore manovrabilità della lama e una rasatura più accurata e precisa nelle zone vicine a orecchie e naso.

Appuntito o quadrato

Un rasoio con lama appuntita o quadrata ha una forma appunto “quadrata” con due punte molto affilate. Se sei abile nel maneggiare questo tipo di lama, ti può essere molto utile per radere i peli sotto il naso.

Rotondo

Si tratta di un rasoio molto comune e diffuso. Grazie alla sua lama tonda, è ideale per coloro che sono alle prime armi, poiché la punta di questo rasoio è in grado di ridurre al minimo il rischio di eventuali incidenti, causati da una scorretta manovrabilità della lama.

Quali sono gli altri tipi di rasoio a lama libera?

miglior-rasoio-a-mano-libera-professionali

I rasoi che abbiamo visto finora sono di stile europeo, ma ci sono altri due tipi di rasoio a lama libera che vanno tenuti in considerazione: lo shavette e il modello asiatico.

Il manico e la forma di uno shavette sono molto simili a quelli di un comune rasoio a mano, anche se c’è una piccola differenza per quanto riguarda a lama.

Lo shavette utilizza una lametta di sicurezza a doppio taglio, che viene fissata su un apposito supporto tramite un meccanismo di innesto.

Con questo tipo di rasoio non è necessario affilare le lamette, in quanto possono essere sostituite ogni volta che il filo non rade più bene.

Per questo motivo uno shavette è un modello comodo e pratico, specialmente per chi viaggia.

L’unico svantaggio, se così si può definire, consiste nel dover acquistare regolarmente delle lame di ricambio.

l rasoio asiatico invece ha delle dimensioni abbastanza ridotte e solitamente è dotato di una lama montata in maniera permanente.

Alcuni modelli di questo tipo, dispongono dello stesso meccanismo di sostituzione delle lame di uno shavette.

A differenza dei rasoi europei che hanno manico e lama pieghevoli, i modelli asiatici assomigliano molto di più a dei piccoli coltellini per tagliare la barba e i capelli.

Il rasoio asiatico è ampiamente utilizzato dai parrucchieri, che lo sfruttano per creare certi look.

Adesso che conosci quali sono le varie tipologie di rasoi a mano libera, avrai le idee più chiare per scegliere il modello che può fare al caso tuo.

Come affilare un rasoio a lama libera

Se non sai come prenderti cura del tuo rasoio a lama libera, non preoccuparti, bastano pochi semplici passaggi.

Innanzitutto devi sempre tenere la lama pulita, asciutta e affilata. Solitamente la fase di affilatura è quella che preoccupa un po’ le persone, anche se in realtà non c’è nulla di cui spaventarsi.

Di seguito troverai dei consigli utili per la manutenzione del tuo rasoio, così potrai mantenerlo sempre efficiente nel tempo.

Procurati una coramella

La prima cosa che devi procurarti quando acquisti un rasoio a mano libera è una coramella.

Questo strumento viene utilizzato per la manutenzione del filo dei rasoi a mano libera e per alcuni tipi di lamette in generale.

La funzione di questa striscia in pelle o in cuoio è quella di affilare e ravvivare il filo di una lama.

Quando passi più volte il rasoio sulla barba, la lama col tempo può diventare meno tagliente, per via dei troppi sfregamenti e dei microsolchi che si vengono a formare sul filo.

In questo modo il rasoio perde la sua efficacia e il miglior modo per riportarlo al suo splendore iniziale è quello di affilarlo con una coramella.

Per ravvivare la lama sarà sufficiente sfregarla su questa cinghia affilatrice avanti e indietro e su ogni lato, finché l’acciaio della lama non diventa ben lucido.

Se l’operazione viene eseguita in maniera corretta, questo processo dovrebbe mantenere il rasoio splendente e affilato, per garantire una perfetta rasatura nel tempo.

Esistono anche altri metodi per affilare le lame, che includono l’utilizzo di creme e pietre specifiche, anche se la coramella è il modo più semplice e diffuso per prendersi cura dei propri rasoi.

Se non ti senti in grado di affilare il tuo rasoio con una coramella, potresti chiedere aiuto al tuo barbiere di fiducia o a qualcuno che ha già esperienza, oppure potresti consultare uno dei tanti video tutorial presenti in rete.

Controlla sempre che il tuo rasoio non abbia subito dei danni, perché in tal caso andrà sostituita la parte lesionata o peggio l’intero rasoio.

Inoltre, trattandosi di un accessorio molto pericoloso, assicurati sempre che sia ben conservato e soprattutto fuori dalla portata dei bambini.

Quando è necessario affilare la lama

Se il tuo rasoio non taglia più bene come dovrebbe, allora è il caso di riaffilare la lama.

Generalmente il filo andrebbe ravvivato ogni quindici tagli circa, così sei sicuro che non ci sono frammenti di metallo che possono entrare in contatto con la tua pelle, tagliarti o graffiarti.

Come mantenere pulito un rasoio

Ti consigliamo di pulire sempre il tuo rasoio dopo ogni utilizzo con acqua calda e sapone.

Questa operazione è particolarmente importante, specialmente se la lama è stata appena affilata; ciò eliminerà tutti i residui di pelle e gli oli rimasti sulla lama.

Asciuga il rasoio in maniera accurata con un panno morbido, così lo preserverai dalla ruggine e dai processi di ossidazione.

Infine conserva il tuo rasoio in un posto asciutto e fresco, in tal modo potrai preservarlo in maniera ottimale per lungo tempo.

Ricorda che alcuni rasoi a mano libera sono dotati di manici in legno o in metallo e pertanto richiedono molta cura e attenzione nella manutenzione, specialmente durante le fasi di lavaggio e asciugatura.

Il miglior rasoio per la tua pelle

Se vuoi avere una rasatura perfetta, dovresti tenere in considerazione alcuni importanti fattori.

Prima di acquistare un rasoio, assicurati che questo possa andare bene per il tuo tipo di pelle; il tuo viso ti ringrazierà.

Non acquistare un modello universale a prescindere, ma valuta bene quale può essere quello migliore per te.

Pelle secca

Se hai problemi di pelle secca e squamosa, devi fare molta attenzione e ricordarti di mantenerla ben idratata.

In questo caso puoi scegliere un qualsiasi tipo rasoio, meglio se le lame sono flessibili, per seguire bene il contorno del tuo viso.

In commercio ci sono lame che sono in grado di lubrificare la cute durante tutti i passaggi, in maniera tale da mantenerla sempre liscia e umidificata.

Utilizza anche una crema idratante nei giorni in cui non ti radi, così nutrirai la pelle e questa non tenderà a seccarsi.

Pelle sensibile

In questo caso ti consigliamo di utilizzare un tipo di rasoio a mano libera.

Questo perché una lama del genere ti permetterà di radere il viso più velocemente e con meno passaggi; così eviterai di irritare la cute.

Ovviamente dovrai fare molta attenzione mentre ti radi, passando la lama in maniera delicata ma allo stesso tempo decisa.

Il segreto sta tutto nella preparazione della tua pelle. Ti suggeriamo di applicare sul viso un olio pre-barba prima e dopo la doccia e successivamente la schiuma da barba.

Il calore della doccia dilaterà meglio i pori della faccia e aiuterà la lama a scivolare facilmente, senza irritare la pelle.

Anche se il procedimento può sembrare lungo, in realtà si tratta di un’operazione che dura solo qualche minuto, essenziale per ottenere una rasatura perfetta e senza irritazioni.

Pelle grassa

La pelle grassa è molto più resistente rispetto a una pelle secca o troppo sensibile e pertanto puoi utilizzare qualsiasi tipo di rasoio.

Gli oli naturali secreti dai follicoli piliferi rendono la rasatura semplice e veloce, senza effettuare troppe passate. Sarà sufficiente applicare sul viso un po’ di olio pre-barba dopo la doccia e i peli verranno tagliati come burro.

In realtà, in questo caso, la scelta del rasoio è molto personale e dipende dal gusto e dalle proprie esigenze.

Pelle normale

Se la tua pelle non è eccessivamente sensibile, ti suggeriamo di utilizzare un rasoio elettrico, così potrai ottenere un’ottima rasatura in men che non si dica.

I rasoi elettrici sono degli strumenti ideali per coloro che hanno fretta di radersi e che non vogliono perdere tempo a utilizzare l’olio, la schiuma o il balsamo per la barba.

Per evitare la formazione di peli incarniti, ti consigliamo di usare un piccolo spazzolino dopo ogni rasatura. Ti basterà passarlo sulla pelle in modo circolare, per evitare irritazioni dovute ai peli che possono rimanere imprigionati sotto la cute.

Quanto può durare una lama prima che sia necessario sostituirla?

La durabilità di una lama dipende da diversi fattori, come il tipo di materiale da cui questa è composta, la marca e lo spessore della barba da radere.

In media, prima che una lama perda completamente la sua efficacia, può durare da 3 a 7 rasature.

È possibile che in seguito alla rasatura di peli troppo spessi, una lama duri di meno rispetto a una che recide un tipo di barba più morbida; molto dipende da quanto la si fa lavorare.

Alcune persone preferiscono essere prudenti e cambiano le lame ogni 3 giorni, per non rischiare di ottenere una rasatura parziale o poco accurata.

Capire se una lama è consumata è molto semplice; se questa inizia a incepparsi nei peli durante la rasatura, richiedendo maggiore forza nel farla scorrere, allora è giunto il momento di cambiarla.

Ti accorgerai facilmente quando una lama è logora, in quanto le sue passate non raderanno più in modo omogeneo e non eseguiranno più una rasatura corretta.

In questo modo ti risulterà facile capire quale marca può fare al caso tuo, testandone la durabilità e l’efficacia di taglio.

Purtroppo a volte può capitare che in un pacchetto ci sia una lama difettata, ma questo non deve compromettere necessariamente la validità di un marchio. Se dovesse capitarti una cosa simile, ti suggeriamo di dare un’altra possibilità a quel brand, prima di scartarlo definitivamente.

Cosa bisogna fare con le lamette logore e inutilizzabili?

Miliardi di rasoi logori e di tipo usa e getta vengono buttati ogni anno nelle discariche, dove vi rimarranno per molto tempo, in quanto non trattandosi di materiale biodegradabile possono perdurare inalterati per migliaia se non milioni di anni.

Questo è un fatto che ha un grande impatto sull’ambiente, anche se con un rasoio di sicurezza o con un modello a mano libera, il fenomeno viene ridotto in modo significativo.

Un rasoio a mano libera con lama fissa, se ben tenuto può durare molto a lungo prima di essere gettato via; mentre se usi un rasoio con lame intercambiabili, ti limiterai a sostituire solo queste ultime quando non serviranno più.

Ma c’è ancora un problema da risolvere, ovvero: “cosa fare con le lamette buttate? Possono essere riciclate?”.

Ti consigliamo di accumulare le lamette logore in un barattolo di vetro o di latta, per evitare che qualcuno si faccia male. Una volta pieno, il contenitore va sigillato per bene e gettato in un cesto per la raccolta differenziata di vetri e metalli, oppure portato in un centro apposito di smistamento rifiuti.

Un metodo più fantasioso per riciclare le lame usate è quello di consegnarle ad artisti creativi che spesso sono alla ricerca di oggetti del genere, per creare nuove opere d’arte.

Rasoi multilama

Il vantaggio di un rasoio multilama consiste nell’ottenere più tagli con una sola passata, proprio perché ci sono più lame che radono nello stesso momento.

La prima solitamente raddrizza il pelo e le successive lo recidono al loro passaggio. A volte però può capitare che queste taglino troppo, fino a recidere anche i peli sotto pelle.

Lo svantaggio potrebbe essere quello di favorire la formazione di peli incarniti sotto la cute, specialmente per le persone che hanno una barba riccia.

Inoltre i follicoli piliferi traumatizzati potrebbero irritarsi e arrossare la pelle.

Quindi presta molta attenzione se utilizzi un rasoio multilama, a maggior ragione se hai un’epidermide molto sensibile.

Rasoi a lama singola

Un rasoio a lama singola si muove sulla pelle con un angolo di taglio più morbido, recidendo in modo pulito la barba, senza strapparla via.

In questo caso la formazione di peli incarniti è notevolmente ridotta e la cute subisce meno irritazioni in generale.

Non hai bisogno di un rasoio che tagli i peli sotto pelle per ottenere una rasatura impeccabile.

Un rasoio a lama singola può recidere la barba in maniera netta e pulita, lasciando una lunghezza impercettibilmente breve e non visibile a occhio nudo.

Inoltre la pelle viene meno traumatizzata e può rimanere morbida e liscia al tatto.

Una volta che avrai acquisito padronanza nel manovrare un rasoio di sicurezza a doppio bordo, scoprirai che questo sistema di rasatura è molto efficace e poco irritante per la salute del tuo viso.

Qual è la differenza tra uno shavette e un rasoio a mano libera?

Un rasoio a mano libera tradizionale ha una lama fissa che non può essere sostituita. Questa infatti va affilata e ravvivata attraverso l’utilizzo di una coramella in pelle o in tela.

Uno shavette ha lo stesso design di base di un rasoio a mano libera, ma in questo caso è possibile sostituire le lamette quando queste si logorano.