I 5 Migliori Massaggiatori Manuali: una Questione di Tecnica

Quando parliamo dei benefici del massaggio dobbiamo essere consapevoli che ogni tecnica manuale o tipologia di trattamento apporta diversi effetti sul corpo.

L’utilizzo del miglior massaggiatore manuale aiuta a combattere lo stress e a migliorare la funzionalità generale del nostro fisico.

Qual è il miglior massaggiatore manuale?

Di fronte a un’offerta praticamente sconfinata, potresti trovare un po’ difficile scegliere l’apparecchio più adatto a soddisfare le tue esigenze. Niente paura: con la vendita online hai la possibilità di confrontare in tempo reale una vasta gamma di prodotti di qualità, proposti sul mercato dalle principali aziende.

Sia che tu sia alla ricerca di un prodotto di marca, sia che disideri un buon massaggiatore manuale economico, nel web sei sicuro di trovare sempre il prezzo più basso.
Qui di seguito ti presentiamo i migliori cere per capelli:

1. Beurer MG 100

Il migliore per: design

È un apparecchio per massaggi a impulsi a raggi infrarossi, da utilizzare da soli o in coppia. La velocità di massaggio regolabile su cinque livelli e sono disponibili quattro programmi di massaggio (start, active, vital, relax).

Si può attivare il riscaldamento a raggi infrarossi. Insieme all’apparecchio vengono forniti due accessori per massaggio intercambiabili (testina a noduli, testina morbida).

Realizzato con corpo in alluminio sabbiato, ha due impugnature antiscivolo.

  • Versatilità
  • Comfort
  • Grip

 

2. Medisana 88275 ITM

Il migliore per: azione profonda

Offerta
Medisana 88275 ITM Massaggiatore Manuale
12 Voto

Si basa sul principio del massaggio a colpetti (tapping) e offre una regolazione continua dell’intensità del massaggio. Entrambe le ampie testine di massaggio, applicate alla parte del corpo da massaggiare, si muovono in maniera alternate con una frequenza di 2000-3000 1/min.

È anche possibile integrare l’azione con luce rossa e riscaldamento: un trattamento termico molto piacevole, che aumenta gli effetti positivi del massaggio.

Facile da usare grazie al design ergonomico, ha un’impugnatura anti-scivolo ed è fornito di cavo extra lungo. Nella confezione sono inclusi gli accessori di massaggio per digitopressione e a colpetti.

  • Ergonomico
  • Antiscivolo
  • Accessoriato

 

3. Hangsun MG500

Il migliore per: tecnologia di vibrazione avanzata

Grazie al suo design leggermente ricurvo è possibile massaggiare la schiena in completa autonomia.

Si può scegliere tra due livelli d’intensità: low (vibrazioni basse) e high (vibrazioni elevate). È anche disponibile la funzione di riscaldamento a infrarossi, che raggiunge una temperatura massima di 35°C.

In dotazione vengono fornite 4 coppie di testine intercambiabili. L’impugnatura è anti-scivolo e il cavo di alimentazione è particolarmente lungo.

  • Anti-scivolo
  • Ergonomico
  • Cavo extra lungo

 

4. Naipo MGPC-5000

Il migliore per: massimo relax

Offerta
Naipo Massaggiatore a Percussione Elettronico con...
139 Voto

Con questo massaggiatore a percussione si può beneficiare di un’azione profonda e rilassante. Sono fornite tre testine intercambiabili che forniscono differenti tipi di massaggio per un trattamento completo di tutte le parti del corpo, anche le più difficili da raggiungere.

La velocità regolabile consente di trovare la tipologia di massaggio più adatta alle specifiche esigenze.

La funzione di riscaldamento trasferisce il calore ai muscoli e migliora la circolazione del sangue, favorendo il rilassamento muscolare.

  • Ergonomico
  • Antiscivolo
  • Accessoriato

 

5. Beper 40.942

Il migliore per: rapporto qualità e prezzo

Ideale per il trattamento localizzato di dolori e tensioni muscolari, favorisce la circolazione sanguigna e il massimo relax.

È un modello di tipo vibrante, con funzione di infrarossi attivabile a piacere. Molto stimolante, è progettato con regolatore di potenza. Ha un robusto corpo in materiale abs e la sua impugnatura è ergonomica.

Viene fornito completo di tre testine intercambiabili per massaggio normale, mirato ed esfoliante.

  • Robusto
  • Versatile
  • Stimolante

 




Quali benefici del massaggio?

La dottrina Zen insegna ormai da innumerevoli secoli quali benefici si Miglior-Massaggiatore-Manualepossono trarre da un massaggio effettuato con maestria e competenza.

Il massaggio viene ampiamente praticato per sciogliere le tensioni, le contratture muscolari e i trigger points che si creano e accumulano durante la giornata o nel corso di un allenamento intenso.

Questa azione di rilassamento e scioltezza porta inevitabili vantaggi anche a livello osseo e articolare: una maggiore elasticità dei tessuti, ampiezza e facilità di movimento porta a incrementare la capacità di utilizzo del proprio apparato motorio.

Altri effetti del massaggio corporale portano a un maggiore drenaggio dei liquidi specie nel caso dei trattamenti anticellulite. Si evidenzia, a questo proposito, che l’azione specifica per cellulite aumenta la circolazione sanguigna con un effetto rigenerante, in grado di contrastare infiammazioni e edemi.

I massaggi possono essere utilizzati anche per rigenerare l’epidermide eliminando le cellule morte.

Quali sono le tecniche di massaggio?

Di tecniche di massaggio ce ne sono diverse, con scopi differenti. Elenchiamo qui di seguito quelle più diffuse:

  • massaggio terapeutico (o massoterapia). La sua finalità è quella di ristabilire totalmente o parzialmente la funzionalità di organi malati tramite specifiche manualità massoterapiche. È spesso basato su discipline orientali che uniscono alla tecnica funzioni di rilassamento
  • massaggio igienico. Ha come scopo la prevenzione ed il miglioramento delle condizioni di salute. Agisce a livello delle strutture muscolo-tendine in funzione antistress.
  • massaggio estetico. Viene praticato per eliminare gli inestetismi cutanei e sottocutanei e per rallentare l’invecchiamento della pelle
  • massaggio sportivo. È specifico e funzionale per le attività agonistiche.

 

Come praticare i massaggi?

Le diverse operazioni possono essere eseguite da sé, senza improvvisare ma avvalendosi di manuali che spiegano la tecnica e l’utilità dei diversi massaggi.

Se si vuole ottenere un risultato professionale è possibile utilizzare degli appositi apparecchi, come ad esempio i massaggiatori elettrici, che con il loro design ergonomico offrono maggiori potenzialità d’uso.

Consentono infatti di adottare innumerevoli pratiche, come quella a percussione e a colpetti. E al posto delle dita inesperte rigide come il legno offrono tutta la versatilità delle testine di ultima generazione.

Questi dispositivi hanno anche funzioni ed accessori extra che li rendono particolarmente versatili e multifunzionali.

Ad esempio l’azione vibrante delle testine, unita a quella del calore, apporta significativi benefìci alle parti del corpo dove possono essere applicate.

Che cos’è un massaggiatore manuale?

Si tratta di un dispositivo dotato di una o più testine vibranti intercambiabili che interagiscono con una o più parti del nostro corpo.

Alla funzione rilassante del tono muscolare vengono abbinate alcune funzioni più specifiche come la riduzione di accumulo di adipe nelle zone più predisposte, l’azione esfoliante per eliminare le cellule morte. Apparecchi di dimensioni adeguate possono essere utilizzati specificamente per viso, collo, mani o per testa.

Grazie all’azione effettuata non solo sui muscoli ma anche su punti neurolinfatici, è possibile ottenere benefici utilizzando l’apparecchio più idoneo per tipologia di tocco, di pressione esercitata e di funzione su specifiche zone.

Modelli di massaggiatori elettrici?

I modelli più comuni e diffusi sono quelli portatili, alimentati a filo oppure a batteria, che si tengono comodamente in mano e si utilizzano direttamente sulle parti interessate.

I massaggiatori dotati di cavo elettrico obbligano a posizionarsi vicino a una presa di corrente mentre quelli senza fili assicurano una maggior libertà di movimento e possono eventualmente essere utilizzati anche fuori casa.

L’impugnatura può essere a manico che permette un utilizzo su tutte le parti del corpo, anche quelle della schiena e delle spalle, oppure a maniglia, più facile da impugnare e ideale per il trattamento di cosce, glutei, gambe e braccia.

Sono da preferire quelli con corpo motore e scocca separata che possono essere dotati di testine di diverso tipo, in modo che si possano utilizzare diverse tipologie di appendici per usi più specifici.

Tra gli accessori più apprezzati vi è la custodia protettiva, magari imbottita, molto utile nel caso si desideri trasportare l’apparecchio.

Massaggiatore manuale a raggi infrarossi?

Ai modelli con testina vibrante si aggiungono quelli dotati anche di infrarossi, ovvero capaci di emettere una luce invisibile all’occhio umano ma che è percepita sotto forma di calore.

L’azione riscaldante interagisce con le zone irradiate contribuendo a rilassare in modo naturale i muscoli, specie nelle zone profonde.

L’azione combinata delle testine vibranti e degli infrarossi, dunque, incrementa l’efficacia e contribuisce in modo determinante al processo snellente nonché alla riduzione di eventuali dolori o fastidi muscolari, come ad esempio quelli della cervicale.

Come usare il massaggiatore manuale?

Nell’ambito specifico delle tecniche di massaggio sono fondamentali:

  • la direzione dei movimenti
  • la pressione che si esercita
  • la velocità con cui si fanno ruotare le testine. In genere è possibile selezionare almeno due velocità. Il movimento lento è rilassante, quello veloce è stimolante

Un utilizzo costante del massaggiatore elettrico per 10-15 minuti al giorno apporta benefici visibili nel giro di un paio di mesi. Al contrario, un utilizzo occasionale difficilmente consentirà di raggiungere dei risultati soddisfacenti.

Testine del massaggiatore manuale?

Le testine sono la parte a diretto contatto con la pelle. È importante che i materiali siano di tipo anallergico in modo da non provocare irritazioni.

Quasi tutti i modelli a testina sono realizzati in abs, cui poi si abbinano inserti in vari materiali, dalla plastica al neoprene, dalla schiuma al silicone. Ogni tipo di testina è progettata per uno scopo preciso, dato che non tuti i massaggi sono efficaci alla stessa maniera.

Massaggio e dieta?

In genere si possono trattare tutte le aree muscolari e i benefici che si possono trarre sono molteplici.

Per ottimizzare gli effetti del massaggio si consiglia di associare un’alimentazione sana bevendo molta acqua, insieme alla pratica di attività fisica.

Quando non bisogna fare i massaggi?

Ci sono particolari casi che non richiedono la pratica del massaggio. Ad esempio, quando si è rimasti vittima di un trauma recente, o quando sono in atto processi infiammatori acuti.

E, ancora, in caso di flebopatie agli arti, di processi febbrili in atto, di dermatiti ed eczemi.

Lascia un commento