I 7 Migliori Kettlebell: Fitness Variopinto

Kettlebell: quali comprare? che pesi?

Kettlebell-Training

Voglia di stare in forma? Eccovi subito accontentati con il miglior kettlebell, un vivace attrezzo particolarmente adatto all’allenamento quotidiano.

Nel mondo del fitness sembra proprio sia scoppiata una vera e proprio kettlebell mania. È bene perciò sapere qual è lo strumento più idoneo al proprio benessere.

Il kettlebell è un versatile attrezzo che può essere utilizzato efficacemente sia per mantenersi in forma, sia per dimagrire. È ideale per fare ginnastica, tonificare i muscoli e rinforzarli, ammiccando all’allenamento fai da te, a casa come al parco.

Il suo principale target è rappresentato dalle donne con animo sportivo, che vogliono rimanere o diventare magre e sode. Ha un look variopinto, con rivestimento in gomma colorata per rendere psicologicamente più attraente l’attrezzo rispetto a quelli originari in ghisa.

Si ricorda, però, che come tutti gli attrezzi da ginnastica va utilizzato in modo corretto. Non si può improvvisare la tecnica di esercizio ma è fondamentale conoscerla bene, soprattutto per ottenere i massimi risultati.




I 7 migliori kettlebell

Praticare kettlebell training significa aprirsi ad una dimensione dell’allenamento nuova e diversa da tutto quello che si è praticato fino ad oggi in palestra. Effettuare determinati movimenti con questo attrezzo fa fare molta più fatica rispetto ai semplici bilancieri e manubri.

Il kettlebell per la sua stessa forma, per il tipo di presa carpèa di polso (la maniglia si incastra sul polso e le dita della mano rimangono libere) e per il peso sempre decentrato rispetto alla maniglia, stimola l’equilibrio e la coordinazione in maniera completamente diversa rispetto all’utilizzo di un manubrio o del bilanciere.

Lavorare con i kettlebell significa stimolare in profondità tutti muscoli stabilizzatori del corpo, pensando a un unico sistema. Il vantaggio essenziale dell’allenamento con i kettlebell è di coniugare in un’unica attività l’allenamento con i pesi, l’attività cardio vascolare e la coordinazione e lo sviluppo motorio.

Qui di seguito ti presentiamo i migliori kettlebell:

1. Confidence Set di kettlebells Pro 20 kg

Questa serie di kettlebell include quattro attrezzi del peso di 2, 4, 6 e 8 kg. Consente così di iniziare a lavorare progressivamente sul corpo per migliorare le prestazioni cardiovascolari, beneficiare di maggior forza impegnando più muscoli in ogni direzione, aumentare i livelli di flessibilità e di coordinamento.

Ciascun kettlebell di questa serie ha impresso il proprio peso di riferimento con colore bianco su sfondo di diverso colore.

Con questi attrezzi si possono eseguire numerosi esercizi e poiché non sono molto pesanti nel complesso, si possono portare con sé dovunque si vada per non perdere un giorno di allenamento.

Il design di questo prodotto è molto gradevole e la presa sulle maniglie è buona; con un utilizzo costante si possono raggiungere risultati davvero soddisfacenti.

Ci piace:
  • Prezzo imbattibile
  • Materiale di rivestimento buono perché permette una buona presa
  • Dotati di gommino antiscivolo sul fondo, sono perfetti per la casa
Non ci piace:
  • Poco adatti gli uomini

2. Gorilla Sport

Fa parte di una serie di kettlebell con peso dai 2 ai 20 kg, ciascuno contraddistinto da un colore differente. Si fa apprezzare per la sua impugnatura ergonomica, che favorisce una presa molto solida. Inoltre, una volta presa in mano ci si accorge di quanto sia robusta questa palla di ghisa e di quanto sia comoda negli esercizi a una o due mani.

Gli attrezzi di questa serie di pesi sono gommati per permettere anche un uso casalingo senza fare rumore ogni volta che si appoggia il kettlebell a terra.

Con questo attrezzo di possono compiere tantissimi esercizi di diverso livello di complessità, che si rivelano davvero efficaci.

È un prodotto polivalente che permette un allenamento completo di tutto il corpo: ottimo per perdere peso, aumentare la forza e l’esplosività.

Ci piace:
  • Prezzo molto interessante
  • Ottimo per gli allenamenti in casa
  • Ben calibrata
Non ci piace:
  • Dimensioni un po’ generose

3. XQ Max

Si tratta di kettlebell estremamente ergonomici, studiati per offrire un elevato livello di comfort durante gli allenamenti. Le maniglie di presa e la copertura esterna in vinile con base antiscivolo li rendono forti e durevoli nel tempo.

Un aspetto particolarmente curato è la loro compattezza. Sono stati progettati, infatti, per occupare il minor spazio possibile. Inoltre, grazie alla gamma cromatica che li contraddistingue, possono essere identificati con immediatezza su una cremagliera porta kettlebell. Il peso da 3 kg, ad esempio, corrisponde al colore blu.

Questo modello, nello specifico, si rivela adatto a un allenamento moderato, soprattutto di coloro che si accostano per la prima volta all’utilizzo di questo attrezzo.

Ci piace:
  • Prezzo molto vantaggioso
  • Consigliato a chi inizia gli esercizi e lo vuole fare con un peso ragionevole
  • Base antiscivolo, ideale per un uso in casa
Non ci piace:
  • Un po’ leggero per un uso intensivo

4. BodyRip

Questo modello fa parte di una serie di completa di kettlebell, tutti con lo stesso look: sono infatti rivestiti integralmente in vinile di colore grigio. Il loro peso è variabile da 2 kg a 24 kg, e l’ingombro è il medesimo per tutti gli attrezzi.

La copertura in vinile permette di allenarsi in piena libertà, proteggendo sia il kettlebell da eventuali urti, sia gli oggetti circostanti come mobili e pavimenti.

La particolare configurazione di questa serie fa sì che siano proposti ad un prezzo più basso di quella che è la media generale, anche se non si può dire che siano inseriti nella fascia dei prezzi più economici perché questo marchio produce attrezzi di una certa qualità.

Ci piace:
  • Peso buono per un allenamento facile
  • Poco ingombrante
  • Ottimo per allenamenti in casa
Non ci piace:
  • I pesi non sono identificabili cromaticamente

5. POWRX

È il prodotto ideale per l’esercizio funzionale e il potenziamento muscolare. La serie completa si compone di 9 varianti da 4 kg a 20 kg, compresi tutti gli intermedi con frazioni di 2 kg.

Sono attrezzi adatti sia a principianti della disciplina, che possono iniziare con i kettlebell meno pesanti, che ad atleti più esperti nell’uso dello strumento.

La struttura è in ghisa, protetta da un rivestimento di alta qualità in neoprene rosso; la maniglia è invece libera. Grazie al loro robusto rivestimento, gli attrezzi di questa serie si possono utilizzare anche in modo intensivo a casa, oltre che in palestra, senza il rischio di danneggiare il mobilio.

L’impugnatura molto ampia favorisce la maneggevolezza.

Ci piace:
  • Buon bilanciamento dei pesi
  • Presa molto confortevole
  • Nessun danno al pavimento anche se si appoggia in modo energico
Non ci piace:
  • Alcune versioni di peso hanno manici più grossi rispetto al classico

6. Physionics

L’allenamento con questi kettlebell promuove gruppi muscolari in tutto il corpo e allena la coordinazione. Potenziano la forza, la resistenza e la stabilità, oltre al sistema cardiovascolare, i tendini e i legamenti.

Questi modelli sono di sabbia e cemento, rivestiti in materiale plastico (polipropilene) nero e rosso sulla maniglia, con peso riportato al centro. La serie conta 9 diversi attrezzi, tutti vendibili singolarmente, con peso da 2 a 24 kg, con multipli di 2 kg da 2 a 12 kg e multipli di 4 kg da 12 a 24 kg.

Il fondo piatto permette un posizionamento stabile sul pavimento.

Ci piace:
  • Struttura estremamente solida
  • Si appoggiano in modo stabile, grazie al fondo piatto
  • Rivestimento plastico facile da pulire
Non ci piace:
  • La plastica sulla maniglia è un po’ liscia

7. Palla Kettlebell

Offerta
Gorilla Sports Kettlebell Red Rubber,  in Ghisa,...
201 Voto

Sono una serie di attrezzi gettati in unica fusione di ghisa, la boccia è rivestita di neoprene rosso, mentre la maniglia è libera. Perciò anche esercizi di dinamica, trazione, impatto e di coordinamento dei movimenti, possono essere eseguiti con grande confortevolezza.

Il fondo piatto offre una solida base di appoggio, senza che la boccia possa rotolare.

Gli attrezzi di questa serie hanno pesi variabili tra i 4 e i 32 kg, ciascuno indicato nella stampa grafica sul neoprene: sono perciò particolarmente indicati anche per un impiego intenso e quasi professionale da parte di persone che conoscono tutte le tecniche.

Consentono di eseguire tutte le serie di esercizi previste dal programma del kettlebell, compresi quelli di oscillazione a due mani.

Ci piace:
  • Ottima presa
  • La maniglia non presenta nessuna sbavatura
  • Indistruttibile
Non ci piace:
  • Il rivestimento è in gomma ruvida

Ma che cos’è un kettlebell?

Per scoprire le origini del kettlebell bisogna 3-kettlebellsandare molto in là nel tempo. Era infatti utilizzato già nell’antica Grecia in preparazione alle Olimpiadi e lo si trova fra gli strumenti prediletti dai monaci Shaolin per mantenersi in forma. È stato per molto tempo l’unico attrezzo d’allenamento in Russia, in particolare dell’esercito.

Oggi è utilizzato da numerosi trainer che lo ritengono un valido ausilio per migliorare la propria condizione di forma fisica, come alternativa ai pesi classici e agli esercizi con manubri e bilancieri.

Il kettlebell si presenta sotto forma di una pesante palla sferica in ghisa, dotata di una maniglia. È disponibili in diverse pezzature che partono dai 4 kg e aumentano progressivamente sempre in multipli di 4, fino a raggiungere i 54 kg e addirittura oltrepassarli.

Viene utilizzato per diversificare il classico lavoro con i pesi, per introdurre componenti nuove in grado di agire sia sulla motivazione che sul sistema fisiologico. I movimenti utilizzati, sotto il profilo bio-meccanico, sono abbastanza semplici e permettono un allenamento ideale per chi desidera essere più forte, più resistente, apparire più tonico e perdere i chili di troppo.

Tutti possono usufruire delle potenzialità del kettlebell: allenarsi è estremamente faticoso ma i risultati che ne derivano sono incredibili. Bisogna però imparare a utilizzarlo nel modo giusto: ogni gesto deve essere preciso, eseguito con controllo e coordinazione, nella massima concentrazione.




I primi passi

Semplice, no? Bene, iniziamo! Sì, ma qual è il peso ideale con cui partire?

Chi non si è mai allenato con degli strumenti di sollevamento, troverà qualunque peso suggerito per i principianti come troppo pesante. Al contrario chi si allena da molto tempo e ha già una sua massa sviluppata, potrebbe ritenere questi stessi pesi troppo leggeri.

È necessario liberare la mente da tali pensieri e guardare al kettlebell come a qualcosa di nuovo e di diverso. Bisogna mettere in pratica i consigli degli allenatori: essere aperti, ascoltare e imparare.

Per cominciare un serio programma di kettlebell training bisogna acquisire, con calma e pazienza, i fondamentali di questa pratica. Allenarsi con il kettlebell significa sottoporre il proprio fisico a un tipo di stress completamente nuovo.

Ogni gesto atletico e ogni sforzo deve essere preciso, eseguito con controllo, forza, tecnica coordinamento dei movimenti e massima concentrazione. Pertanto, senza alcuna paura e senza vergogna, è importante partire dal peso più leggero per apprendere la tecnica corretta.

L’ideale sarebbe farsi seguire all’inizio da un professionista preparato nel fitness, magari anche specializzato nelle tecniche del kettlebell, per apprendere i movimenti corretti, con il massimo beneficio.

 

Il peso iniziale per le donne

kettlebell-women

L’utilizzo costante del kettlebell permette sia di ottenere un ottimo stato di forma generale (mantenendo sotto controllo il peso corporeo) sia di incrementare la forza senza aumentare la massa muscolare.

Tutte le donne desiderano un fisico asciutto e tonico. Questo si traduce in una bassa percentuale di adipe e in muscoli forti senza necessariamente essere voluminosi. Un sostanziale aumento di massa magra condiziona l’organismo nell’innalzamento del metabolismo a riposo facendogli bruciare più calorie e riducendo in tal modo la percentuale di grasso.

Come già accennato, per ottenere buoni risultati non si deve partire subito con pesi elevati né tanto meno con pesi leggeri perché non aiutano a bilanciare il proprio corpo secondo le reali potenzialità. Bisogna anche smentire il presupposto che la pratica con il kettlebell porti a sviluppo voluminoso della massa muscolare.

Il peso inziale più adatto per una donna è indicativamente di 8-12 kg, finché non viene acquisita la tecnica corretta che consenta di spingersi oltre.

C’è discussione tra i trainer per stabilire se sia più utile l’esercizio con il kettlebell, piuttosto che quello classico in palestra con manubri e bilancieri. Chi pratica fitness cerca di ottimizzare il perfetto mix di allenamento con sovraccarichi (pesi), attività cardio/vascolare (cardio fitness) e sviluppo delle varie capacità motorie (coordinamento), con il risultato di dover svolgere diverse specialità fisiche e sportive con un dispendio di energie e tempo molto elevato.

L’allenamento con i kettlebell offre tutto questo con un solo attrezzo. E a chi sostiene che sollevare un peso con le braccia da molti chilogrammi sia pesante e pericoloso, occorre dire che bisogna imparare a utilizzarli nel modo giusto. Anche perché lo sforzo principale, se ben eseguito, lo fa la spinta delle gambe e del bacino.




Per gli uomini

Anche gli uomini, naturalmente, possono ottenere notevoli benefici allenandosi costantemente con il kettlebell. Questo strumento permette di sviluppare il fisico stimolando i grossi distretti muscolari, quali cosce, schiena e petto. Rappresenta inoltre una valida alternativa a quegli esercizi monoarticolari con i pesi che risultano stressanti a livello muscolo-scheletrico.

Al differenza delle donne che spesso, trovandosi davanti un kettlebell di peso per loro corretto (8-12 kg) vorrebbero puntare a uno più leggero, gli uomini – specie se abituati a utilizzare manubri, bilancieri e a sollevare pesi – quando si accostano alla pratica del kettlebell giudicano troppo leggero qualunque attrezzo e vorrebbero strafare iniziando subito dal più pesante.

Poiché la pratica di esercizio con il kettlebell, rispetto ai manubri, è più faticosa, l’errore più grande che si può commettere è proprio quello di partire con pesi non appropriati. Con qualche piccola eccezione, si consiglia di partire a usare il kettlebell con pesi da 16 kg.

Il movimento che si compie con questo attrezzo è diverso rispetto a quello dei bilancieri e impegna muscoli che mai prima d’ora sono stati sollecitati. Inoltre per mantenere una forma corretta è necessario usare un peso che sia proporzionale al livello di abilità, che all’inizio sarà basso.

Il più funzionale

Il kettlebell non è altro che una “palla di cannone con una maniglia”: questa era la rappresentazione delle prime ghirie usate dai russi per mantenere allenate le proprie truppe.

Oggi che questo attrezzo per il fitness è stato riscoperto, sono commercializzati diversi tipi di kettlebell, per soddisfare le esigenze di tutti, dai principianti agli atleti che partecipano al campionato di Ghiria (eh sì, esiste una federazione sportiva, la International Gira Sport Federation, che organizza campionati di slancio completo e slancio e strappo con il kettlebell).

Per scegliere il kettlebell occorre sapere che quello da competizione è in acciaio, mentre quelli classici sono in ghisa.

I modelli da competizione sono in acciaio e hanno una maniglia squadrata, che consente minimi movimenti della mano al suo interno. Il loro corpo rimane della stessa dimensione indipendentemente dal peso. Sono perfetti per gli esercizi a una mano ma non sono adatti ai principianti e alla presa con due mani.

I modelli classici, utilizzati negli allenamenti, sono invece in ghisa, hanno un manico più lungo e leggermente arrotondato, anche per consentire una presa a due mani negli esercizi di swing (oscillazione). Lo spazio tra la maniglia e la palla è appena sufficiente per far passare un pugno chiuso in orizzontale, ma non così grande da poter inserire un pugno chiuso in verticale.

 

Considerazioni preliminari

I kettlebell di qualità sono progettati per essere sempre equilibrati e sono strumenti davvero precisi.

Con loro si può fare molto, perché si possono considerare come attrezzi di una palestra portatile. Ma prima di passare ad un peso superiore è bene impratichirsi nei movimenti di base. Senza una corretta tecnica di sollevamento non sarà possibile ottenere il beneficio completo dal movimento.

Per quanto riguarda i pesi, quelli classici si sono sempre distinti utilizzando come unità di misura un valore russo, il Pud che equivale a 16 kg, perciò troviamo attrezzi classici di 24 kg, di 32 kg e di 48 kg (che corrispondono a 1.5, 2 e 3 Pud); oltre a questi, con frazioni di peso di 4 kg, troviamo attrezzi fino al limite minimo di 8 kg che colmano il divario tra i pesi classici.

Oggi poi, sulla spinta della crescente popolarità di questo tipo di allenamento, molte aziende propongono formati di peso più piccoli ed intermedi: però attenersi ai pesi standard e alle frazioni di 4 in 4, dagli 8 ai 48 kg è sempre la scelta migliore.

 

Innumerevoli benefici

Kettlebell-Guy

Rispetto agli strumenti comunemente utilizzati in palestra, il kettlebell consente di lavorare in maniera più efficace sulla forza dinamica, contribuendo a migliorare la preparazione atletica di vari sport, nei cambi di direzione e nelle accelerazioni improvvise, come nel rugby, nel basket o nel football americano.

Negli esercizi di oscillazione che richiedono un costante sforzo dei muscoli delle fasce addominali e della schiena, si migliora la stabilità del baricentro, fondamentale in tutti gli sport e per la prevenzione degli infortuni.

I kettlebell possono essere utilizzati in vari modi: un kettlebell per ogni braccio, un kettlebell tenuto con entrambe le mani, un kettlebell passato di mano in mano. In quest’ultimo caso, oltre a lavorare per la zona specifica coordinata dall’esercizio, si migliora la sensibilità del coordinamento dei movimenti.

Tutti possono trarre vantaggio dall’impiego del kettlebell, sia l’atleta professionista alla ricerca di un miglioramento di prestazione, sia la persona sedentaria che scopre per la prima volta la duttilità di questo strumento.

  • Moltissimi sono i benefici che è possibile ottenere, sotto molti punti di vista. Ecco i primi dieci:
  • condizionamento fisico globale per tutto il corpo
  • lavoro su lunghe catene cinematiche: si allenano i gesti, non solo muscoli
  • grandi risultati anche con poco tempo di allenamento (per esempio con sedute da 30 minuti)
  • incremento della resistenza organica agli infortuni
  • miglioramento della composizione corporea (meno massa grassa a favore di quella magra/muscolare grazie anche al condizionamento metabolico)
  • miglioramento dei sistemi cardio/vascolare e cardio/respiratorio
  • incremento della mobilità e della flessibilità articolare
  • aumento della tonicità, della massa e della forza muscolare
  • incremento dell’esplosività muscolare
  • miglioramento della postura corretta

 

Il kettlebell si concentra sui movimenti e non sui muscoli. Agisce su tutto il corpo con esercizi funzionali, di forza in funzione della mobilità e di cardio e forza combinati tra loro.

Ci sono anche altre ragioni del perché il kettlebell si afferma sugli altri modi di fare fitness: è divertente, permette un risparmio di denaro in attrezzature, le tecniche sono facili da imparare, è molto versatile, può essere praticato a casa e fuori dalle palestre, aumenta la concentrazione mentale.

L’uso dei kettlebell si adatta benissimo alle esigenze e agli obiettivi sia delle donne sia degli uomini. Tutti desiderano avere un fisico asciutto, tonico e proporzionato. Questo si traduce in una bassa percentuale di adipe e in muscoli forti senza essere particolarmente voluminosi… e tali obiettivi sono proprio caratteristici dell’allenamento con l’utilizzo del kettlebell.

Sono disponibili numerosi libri dedicati al kettlebell che, oltre a guidare nell’apprendimento della migliore tecnica, consento di apprenderne tutti i benefici.

 

Kettlebell esercizi


Lascia un commento