Migliori Irrigatori Oscillanti Per Un Giardino Rigoglioso

La scelta del miglior irrigatore oscillante può fare la differenza tra erba verde e splendidi giardini fioriti e un prato secco e ingiallito. Un’irrigazione adeguata ti consente di mantenere la tua oasi verdeggiante in salute, anche durante i periodi caldissimi e magari, quando magari sei in vacanza.

A seconda del tipo e del layout del prato e dei risultati che stai cercando, potrebbe essere necessario utilizzare più di un tipo di irrigatore per ottenere la copertura necessaria a mantenere il giardino sempre rigoglioso. A volte, può essere difficile decidere tra diversi tipi di irrigatori. Sembrano tutti simili, quindi perché sceglierne uno invece che un altro?

Qui di seguito ti presentiamo i migliori irrigatori oscillanti:

I 7 Migliori Irrigatori Oscillanti

1. Irrigatore oscillante Gardena 1975-20 Comfort Aquazoom 350/2 – Il migliore per risultato senza pozzanghere

Irriga in maniera uniforme e senza formare pozzanghere, in particolare nei giardini rettangolari e quadrati con una superficie compresa tra 28 mq e 350 mq. Le gittate da 7 a massimo 21 metri sono regolabili in maniera precisa.

Con il Click-System è possibile collegare facilmente il dispositivo ad ogni tubo per acqua Gardena o al sistema pop-up. Questo modello oscillante è equipaggiato con un tubo portaugelli infrangibile e con un giunto a slittamento.

    • Superficie area: fino a 350 mq
    • Regolazione precisa
    • Semplice collegamento

2. Irrigatore oscillante Karcher OS 5.320 SV – Il migliore per protezione contro gli spruzzi

Consente di irrigare una superficie di circa 320 mq, con la possibilità di regolare la portata. È realizzato in materiale resistente, a garanzia di una lunga durata. La presenza di una protezione contro gli spruzzi permette di installare l’irrigatore oscillante senza il rischio di bagnarsi.

Gli ugelli gommati rendono il getto più preciso e possono essere regolati separatamente per diversificare l’area da irrigare. L’ugello pulizia fori rimuove eventuali impurità.

  • Superficie area: fino a 320 mq
  • Regolazione ugelli indipendente
  • Ugello pulizia

3. Zerodis Irrigatore per giardino – Il migliore per fiori e piante in vaso

Si tratta di un irrigatore oscillante girevole a 360 gradi costruito in materiale plastico abs particolarmente resistente. È leggero e durevole e ha una distanza di spruzzo con diametro fino a 12 metri.

Ha doppia entrata dell’acqua. Perfetto per fiori, piante e frutta in vaso è facile da usare: basta collega il giunto dell’acqua al connettore e toccare con il picchetto. Rispetto al tradizionale irrigatore palmare, è più efficiente e consente di risparmiare tempo.

  • Robusto
  • Doppia entrata acqua
  • Completamente girevole

4. Quantum Garden Irrigatore rotante con ugelli regolabili – Il migliore per rapporto qualità prezzo

Questo modello rotante in plastica abs è progettato con ugelli regolabili. In tal modo è possibile coprire in modo preciso l’esatta area da innaffiare, fino a un massimo di circa 85 mq.

Il diametro di irrigazione approssimativo è 9,1 metri. La base ha un diametro di 20,3 cm. La struttura oscillante è realizzata in colore nero e arancione, ben visibile in mezzo al prato.

  • Superficie area: fino a 85 mq
  • Impostazione precisa
  • Resistente

5. Gesentur Irrigatore per giardino – Il migliore per struttura antiribaltameto

Con i suoi tre bracci, permette di coprire efficacemente un’area di circa 315 mq. La base a farfalla converte il flusso d’aria generato dal braccio nella pressione verso il basso, premendo la base sul terreno: in questo modo l’irrigatore oscillante rimane sempre in posizione, senza il rischio di capovolgersi.

La plastica abs di qualità e i polimeri antiruggine lo rendono adatto a un uso intenso e continuo. Gli ugelli regolabili offrono diversi tipi di spruzzatura in base alle proprie esigenze.

  • Superficie area: fino a 315 mq
  • Per uso intenso
  • Diversi tipi di spray

6. Rain Bird Maxi Paw Irrigatore con braccio oscillante – Il migliore per completamente regolabile

Tutti i suoi parametri sono regolabili con facilità, per ottenere un risultato di irrigazione altamente personalizzato. La rotazione può essere impostata da 20° a 340°, con angolazione di gittata alta o bassa, mentre la gittata è compresa tra 6,7 a 13,7 metri.

Il consumo d’acqua è incluso tra 0,34 e 1,91 m³/h. Si installa in modo pratico e veloce, senza bisogno di attrezzi.

  • Robusto
  • Semplice installazione
  • Versatile

7. Irrigatore oscillante Claber – Il migliore per prezzo interessante

Offerta
Claber 8753 Irrigatore Oscillante, Nero
45 Voto

Realizzato in abs, è un modello a 12 fori. La turbina di grande diametro si rivela molto efficiente anche a basse pressioni.

Il dispositivo di selezione delle aree da innaffiare presenta un pratico posizionamento a innesto, con la possibilità di scegliere fra 5 diverse posizioni. La slitta dell’irrigatore oscillante è equipaggiata con elementi in alluminio (diametro 10 mm).

  • Selezione aree
  • A 12 fori
  • Elementi in alluminio

Guida all’acquisto dello irrigatire oscillante

Che cos’è un irrigatore oscillante?

Prima di acquistarne uno, è essenziale che tu sappia che cos’è esattamente un irrigatore oscillante. Collegato a miglior-irrigatore-oscillanteun tubo dell’acqua, questo dispositivo è progettato per bagnare il tuo giardino con un moto oscillatorio per creare un effetto pioggia.

Durante questo movimento, dagli ugelli della struttura fuoriesce il flusso d’acqua sotto forma di zampilli che si distribuiscono sul manto erboso. E così puoi irrigare senza fatica il tuo giardino e farlo crescere di giorno in giorno sempre più rigoglioso.

Quando si usa?

L’irrigatore oscillante è un’opzione ampiamente utilizzata per irrigare le porzioni di giardino appena seminate. Inoltre è ideale per irrigare in modo efficiente prati di medie e grandi dimensioni.

Poiché è possibile generalmente possibile regolare il tipo e l’intensità degli impulsi, il dispositivo può raggiungere gli angoli più vicini e più lontani del prato. E questo, senza bisogno di un flusso ad alta pressione, che potrebbe danneggiare le piante appena spuntate.

Attraverso il suo schema oscillante, tutte le sezioni del prato ricevono la stessa quantità d’acqua. Quindi, non ci saranno zone asciutte e l’erba crescerà in modo uniforme.

Come scegliere l’irrigatore oscillante?

Ci sono molti modi per innaffiare il prato. C’è chi preferisce utilizzare un tubo da giardino e chi sceglie scegliere-irrigatore-oscillanteun sistema di irrigazione a goccia. E c’è chi opta per un irrigatore oscillante che, come abbiamo visto, offre molteplici vantaggi. Ma come sceglierlo?

Sul mercato ce ne sono così tanti modelli. Diamo uno sguardo a quali sono i fattori da prendere in esame al momento dell’acquisto.

Funzioni utili

È innanzitutto necessario distinguere le caratteristiche che sono per te utili da quelle che non lo sono, altrimenti corri il rischio di pagare a caro prezzo qualcosa che magari non utilizzerai mai. Alcune delle funzioni utili pratiche includono sensori pioggia, disattivazione rapida e timer per l’irrigazione automatica.

Se sei spesso fuori casa, un sistema di attivazione automatico ti sarà molto utile. Se invece hai la possibilità di trascorrere in giardino le ore tardo pomeridiane e bagnare il prato ti rilassa, puoi anche evitare questa funzione

Compatibilità

Con tutta probabilità disponi già di altri strumenti d’irrigazione anche se non hai un vero e proprio impianto idrico, come ugelli, connettori, raccordi e tubi flessibili per annaffiare il tuo giardino.

Prima di acquistare un irrigatore oscillante, è bene verificare la compatibilità di questi accessori con il dispositivo che stai per acquistare.

Garanzia

Ci si aspetta che una tale apparecchiatura sia coperta da una garanzia. Tuttavia, non tutti i produttori forniranno le stesse garanzie. Meglio scegliere un modello che prevede una garanzia di rimborso in caso di sostituzione, indipendentemente se è solo per 30 giorni o per tre mesi.

Nella vendita online, oltre a trovare numerose proposte di marca, anche di alto livello, a un basso prezzo, è sempre dichiarato chiaramente il tipo di garanzia che viene offerta dall’azienda. Così, puoi fare un confronto in tempo reale.

Area di copertura

Un irrigatore standard di tipo hobbistico è in genere in grado di irrigare a una distanza di almeno 10 metri. Indipendentemente dal fatto che tu abbia un prato di piccole dimensioni o un enorme giardino di centinaia di metri quadrati, è bene conoscere la portata massima dell’irrigatore oscillante.

Sulla base del raggio d’azione, puoi determinare il numero di irrigatori necessari a coprire la superficie massima del tuo prato. Gli irrigatori con una scarsa portata ti forniscono una copertura idrica disomogenea, mentre quelli con un flusso eccessivo rischiano di bagnare il giardino dei vicini.

Ugelli e maniglie

Guarda con attenzione anche gli ugelli: devono essere in metallo (con un ago dell’ugello incluso per sbloccarli nel caso si dovessero intasare) o un materiale flessibile simile alla gomma (che puoi sbloccare semplicemente sfregandoli con la mano).

Un irrigatore oscillante con numerosi ugelli garantisce una maggiore copertura. Tuttavia, se hai un piccolo prato non ne hai bisogno. In questo caso, è meglio ottenere una variante con meno fori per limitare adeguatamente l’area di copertura.

Allo stesso modo, una maniglia ben progettata e posizionata correttamente facilita lo spostamento dello spruzzatore.

Facilità d’uso

Quante volte innaffi il tuo prato e le tue piante? Se la risposta è “molto spesso”, diventano ancora più importanti le caratteristiche di praticità e la facilità d’uso.

Non tutti i modelli sono intuitivi da usare. Ad esempio, non sempre è chiaro in che modo spostare i selettori per allargare o restringere il ventaglio di spruzzatura, così si finisce per farsi la doccia cercando di fare delle regolazioni mentre il dispositivo è in funzione. Le leve più grandi che possono essere afferrate facilmente e i contrassegni altamente visibili che indicano il modo in cui spostarle sono molto utili.

Stabilità

Un irrigatore con braccio oscillante dovrebbe rimanere ben fisso a terra (se ha una base a slitta) o essere perfettamente verticale (se si trova su un paletto), senza a spostarsi. Generalmente, gli irrigatori con una base più larga e più pesante saranno più stabili.

Qualità e manutenzione

Proprio come con qualsiasi pezzo di equipaggiamento, i materiali devono essere affidabili e durevoli. Le parti in plastica ovviamente non saranno così resistenti come le parti in alluminio o in acciaio. Un modello di fascia alta ti costerà molto, quindi ha bisogno di dimostrare il suo valore.

L’irrigatore oscillante dovrebbe almeno resistere agli agenti atmosferici quali forti piogge e calore estremo. Inoltre, le parti mobili devono essere adeguatamente robuste.

È vero che fa risparmiare acqua?

Certamente. Con qualsiasi tipo di irrigatore oscillante il consumo di risorsa idrica viene ottimizzato, senza sprechi. Ciò ti aiuta anche ad impedire che si formino delle pozzanghere, perché il flusso d’acqua è più regolare.

In commercio trovi anche dei modelli oscillanti con un sensore incorporato. Questo dispositivo è responsabile della rilevazione delle precipitazioni. Dopo aver identificato la pioggia, il sensore richiede all’irrigatore oscillante di smettere di funzionare. Ciò ti farà risparmiare denaro nelle spese per l’acqua, ottimizzando il consumo

Come valutare la dimensione corretta?

Questo è il punto di partenza per la scelta di un irrigatore. Idealmente, dovresti scegliere un irrigatore che può innaffiare l’intera area o coprirlo con poche mosse. È anche importante considerare la struttura del giardino, dal momento che esistono irrigatori da giardino diversi per aree quadrate / rettangolari, rotonde e a forma di torta.

Se ci sono strutture o aree vicine che non dovrebbero bagnarsi, si consiglia un irrigatore regolabile, per poter facilmente indirizzare l’acqua solo alle aree che desideri.

Tipi di irrigatori per prati

Il tipo più comune per impiego domestico è la canna dell’acqua, ma i sistemi di irrigazione sono molteplici, in particolare per quanto riguarda i modelli oscillanti.

Irrigatore quadrato/rettangolare

Consente di dirigere l’acqua negli angoli del giardino. Generalmente ha una copertura soddisfacente su gran parte dell’area irrigata (a seconda del vento), sebbene possa ridursi verso i bordi del modello di spruzzo. È possibile regolare l’area di copertura (in una certa misura) agendo sul flusso dell’acqua al rubinetto.

Ad impatto

Utilizzano un potente flusso di pressione dell’acqua per spostare i bracci degli irrigatori in uno schema circolare (o una porzione di un cerchio), producendo uno scatto caratteristico. È abbastanza resistente al vento e copre una grande distanza.

Nella maggior parte di questi dispositivi è possibile regolare la forza con cui viene spruzzata l’acqua (regolando o rimuovendo il perno del diffusore), la lunghezza del getto (regolando lo scudo del deflettore) e la dimensione circolare che è in grado di coprire (di solito da da 15 a 360 gradi).

Questo tipo di irrigatore è adatto ai prati di grandi dimensioni e l’angolo basso del flusso d’acqua lo rende efficiente per le aree di giardino con alberi pendenti bassi. Da evitare, invece, l’impiego su piante delicate e aiuole a meno che non si sia inserito il perno del diffusore per rompere il flusso d’acqua.

Fisso a spillo

Questi irrigatori semplici, economici e facili da usare sono disponibili in varie dimensioni, forme e design, in modo da poter scegliere quale modello è più indicato a soddisfare le diverse esigenze. Alcuni spruzzano un solo tipo di getto su un’area fissa, mentre altri offrono diversi tipi di spruzzatura.

Gli irrigatori interrati fissi del tipo a scomparsa non hanno un getto sufficientemente potente da irrigare i grandi giardini, ma generalmente fanno un ottimo lavoro nelle aree più piccole, e molti funzionano bene a bassa pressione idrica.

Rotante

Dispone di due o più bracci che ruotano per disperdere l’acqua in un cerchio completo. Le teste degli irrigatori sono incorporate all’estremità di ciascun braccio e la pressione dell’acqua trasforma gli ingranaggi in modo da ruotare le braccia e spruzzare l’acqua in circolo.

Copre un’area abbastanza uniforme, rendendolo una scelta economica per giardini più grandi e aree aperte di prato che possono beneficiare del suo schema di spruzzatura circolare. Il flusso delicato ma costante lo rende ideale anche per l’irrigazione di aiuole e arbusti.

Generalmente non ci sono opzioni di regolazione con un irrigatore rotante, ma è possibile modificare l’area di copertura modificando l’intensità di flusso d’acqua dal rubinetto.

Irrigatore mobile

È una sorta di trattorino in miniatura che si muove lungo il tubo flessibile, coprendo uniformemente le ampie superfici piane in un percorso uniforme e silenzioso ed evitando l’eccessiva irrigazione. Avrai bisogno di una pressione dell’acqua sufficiente per mantenerlo in movimento ed è meglio tenerlo d’occhio per evitare lo stallo degli irrigatori e le aree di allagamento del prato.

Tubo di irrigazione

Si tratta di un tubo da giardino con piccoli fori che spruzza acqua lungo la sua lunghezza per irrigare un’area rettangolare. È ideale per annaffiare aree a prato stretto con forme curve e irregolari o per posizionare in cerchio attorno a alberi appena piantati.

Conclusione

L’acquisto dell’irrigatore oscillante per il tuo prato deve essere fatto in base all’analisi di precisi fattori. È importante procurarsene uno che si adatti alle dimensioni del tuo giardino e che non sia troppo potente, in quanto rischieresti di sprecare inutilmente acqua. Inoltre, devi essere sicuro di tutto ciò che vuoi che l’irrigatore faccia.

Ti serve solo per innaffiare l’erba o devi anche bagnare delle piante? Hai appena seminato o nel tuo giardino ci sono piante delicate o particolari specie vegetali? In tutti questi casi devi valutare con cura il numero degli ugelli più adatto, il tipo di getto d’acqua e il suo orientamento.

Speriamo che questo post sia stato esaustivo e che possa contribuire ad aiutarti a far crescere la tua oasi verde più rigogliosa che mai!


Lascia un commento