Insegnare al Gatto ad Usare La Lettiera

Il tuo gatto ha preso la cattiva abitudine di non usare la lettiera per fare i suoi bisogni?

Sei stanco di ritrovarti con poco simpatici regalini in giro per casa?

Niente paura! In questo articolo ti spiegheremo come risolvere il problema e ti aiuteremo a portare la pace in casa tua.

Questa brutta abitudine del micio ha ormai le ore contate. Finalmente, tra qualche istante, anche tu saprai esattamente cosa fare. Devi solo leggere qui.

Location! Location! Location!

Uno dei motivi più comuni per il quale tuo gatto potrebbe aver deciso di nongatto-bianco voler usare la lettiera, nonostante essa sia sempre pulita e profumata, potrebbe essere molto più semplice di quello che pensi. Può capitare che il tuo micio non gradisca la location che hai deciso per la sua toilette.

I gatti sono animali riservati, che adorano la privacy. Inoltre, la loro natura li porta a voler sempre tenere sotto controllo tutto quello che succede intorno a loro. Amano sentirsi al sicuro e protetti in ogni momento, soprattutto quando si trovano in certe… situazioni.

Il primo tentativo che ti invito a fare quindi, per riabituare il gatto ad utilizzare la lettiera, è quello di cambiare semplicemente location. Prova a metterla in un luogo riservato, dove lui non possa essere disturbato da altri animali domestici, bambini o da rumori fastidiosi.

La taglia conta

E se il problema fosse la taglia? Se il tuo micio ha delle dimensioni importanti, forse nella lettiera non si trova a suo agio proprio perché risulta essere troppo piccola per lui.

Una lettiera adeguata dovrebbe essere almeno una o due volte la sua taglia. In questo modo lui riuscirà a muoversi in essa con più facilità, a stare accovacciato e a seppellire i suoi bisogni proprio come Madre Natura vuole che faccia.

Se credi che il problema possa essere questo, prova a sostituire la lettiera con una più grande o, meglio ancora, con una aperta. In questo modo per lui sarà molto più comodo fare quello che deve.

La regola 1+1

Se possiedi più di un gatto, è molto probabile che tu non stia seguendo la famosa gatto-nero-e-biancoregola dell’1+1. In cosa consiste? È molto semplice: i due felini si sono divisi il territorio. È plausibile che il gatto che “possiede” la zona dove si trova la lettiera impedisca all’altro di usarla.

Se il caso è questo, la sola soluzione è quella di posizionare una seconda lettiera in una zona diversa della casa, preferibilmente a un piano diverso. Se hai un solo gatto, invece, c’è un’alta probabilità che lui  preferisca fare la cacca e la pipì in due posti separati. Anche in questo caso procurarsi una seconda lettiera può essere la soluzione al tuo problema.

Svuota la lettiera

I gatti sono animali piuttosto esigenti, quando si tratta di pulizia. Forse il tuo gatto pensa che la sua lettiera sia molto sporca anche quando, in realtà, non lo è. Questo perché, avendo un olfatto molto sviluppato, basta un minimo odore sgradevole per scoraggiare il gatto e portarlo a trovarsi un altro posto per le sue cose.

Una buona abitudine, capace di prevenire questo problema, sarebbe impegnarsi a ripulire la lettiera ogni giorno. Non serve che tu la svuoti e la riempi di continuo. Basta semplicemente togliere via le feci con una palettina bucata apposita, che puoi trovare in qualsiasi negozio di animali per pochi euro. Si tratta di un’operazione che richiederà un paio di minuti al massimo ma che potrebbe rivelarsi fondamentale per arginare il problema della cacca sul tappeto o su qualsiasi altro luogo poco consono.

Riempi la lettiera

Per caso hai cambiato tipo di lettiera? Per quanto possa sembrare assurdo, la causa di quello spiacevole vizietto potrebbe essere proprio questa.

I gatti sono animali molto abitudinari che accettano con fatica anche il più minimo cambiamento. Spesso basta cambiare la posizione di un mobile in casa per creare loro disagio, figuriamoci se si tratta di qualcosa di così intimo che riguarda la loro lettiera.

Non conta che tu ne abbia trovata una più economica sul mercato o più sostenibile dal punto di vista ambientale. Torna a quella che lui preferisce di più e non cambiarla, o potrebbe ricominciare a snobbarla ancora una volta.

Può anche succedere che il tuo gatto preferisca fare i suoi bisogni su una superficie dura. Se fa la cacca sul pavimento, allora il caso potrebbe essere proprio questo. Lasciagli la scatola della lettiera vuota e posiziona al suo interno un po’ di feci per invogliarlo a farla di nuovo lì la prossima volta.

Aiutalo a stare in salute

Un gatto vecchio o un gatto malato potrebbe non fare in tempo a raggiungere la lettiera o non ricordare le buone abitudini. Potrebbe soffrire di un’infezione intestinale, di diabete o di altri problemi che lo costringono a urinare di più oppure lo stimolo viene così all’improvviso da non dargli il tempo necessario di andare dove dovrebbe.

Se è un gatto anziano, poi, fai i conti con l’alzhaimer felino, ma anche con i problemi di artrite che potrebbero rendergli difficoltoso raggiungere la sua lettiera.

La soluzione a tutti questi problemi è posizionare diverse lettiere in più punti della casa, in modo che risultino facilmente raggiungibili. Se è anziano, limita il suo spazio. Gli faciliterai di molto la vita.

I gatti potrebbero incolpare la lettiera

Se il tuo gatto ha dei problemi al tratto urinario o all’intestino e fare i propri bisognini gli provoca dolore, potrebbe pensare che la causa sia proprio la lettiera e che l’associ al suo disagio. Per questo la snobberà, andando a fare le sue cose in altri posti.

Sé è probabile che questo sia proprio ciò che sta accadendo al tuo micio, allora acquista un’altra lettiera e mettila in un punto diverso della casa.

Se credi che il tuo gatto non abbia problemi salute, potresti sbagliarti. Noti altri comportamenti strani? È irrequieto, è letargico, gioca di meno o non mangia più? Portalo dal tuo veterinario insieme a un campione delle feci.