Le 6 Migliori Carte da Cucina: Praticità al Tuo Servizio

Siamo così abituati ad averla sempre sotto mano che quasi non ci rendiamo conto di quanto sia utile la migliore carta da cucina. Al punto che non ne possiamo proprio fare a meno. La utilizziamo per assorbire l’unto dalle fritture, per asciugare gli accessori della cucina dopo averli lavati, per pulire il piano di lavoro…

C’è anche chi ne mette un paio di fogli nei cassetti del frigorifero per togliere l’umidità in eccesso dalle verdure. come ad esempio l’insalata. Ma i suoi impieghi sono molto, molto più numerosi!

Qual è la migliore carta da cucina?

Sul mercato trovi così tanti tipi che è proprio difficile stabilire quale sia la migliore. Alcuni preferiscono quella a un velo, perché è la più economica anche se è la meno resistente: al massimo ne usano più fogli insieme, tanto risparmiano lo stesso. Quella a due veli è più consistente e morbida al tatto e ha un maggior potere assorbente. Se vuoi donare un po’ di allegria in più alla tua cucina, puoi scegliere fra le innumerevoli fantasie proposte dai vari marchi.

La trovi avvolta i rotoli di diverse dimensioni i base al numero di fogli che offrono. I maxirotolo sono una soluzione pratica per chi è particolarmente attento al prezzo.

Qui di seguito ti presentiamo le migliori carte da cucina:

1. Scottex Tuttofare Carta da Cucina – La migliore per utilizzo differenziato dei suoi lati

È una carta con una marcia in più, in quanto i suoi due veli hanno una differente funzione. Da una parte c’è un lato decorato e molto morbido, ideale per asciugare le stoviglie. Dall’altra parte c’è invece un lato particolarmente resistente, che puoi utilizzare per rimuovere lo sporco dalle superfici.

Ogni pacco contiene una fornitura scorta che ti garantisce di non rimanerne mai senza. Per la realizzazione delle decorazioni vengono utilizzati inchiostri certificati e sicuri per l’uso in cucina.

Caratteristiche chiave:

  • Con un solo rotolo puoi svolgere qualsiasi compito
  • Offre una grande scorta di carta
  • Gli inchiostri delle decorazioni sono sicuri per l’uso in cucina

Specifiche:

  • Marchio: Scottex
  • Numero veli: 2

2. Carta Cucina Regina di Cuori – La migliore per grande scorta

Si tratta di una carta da cucina a due veli completamente italiana, realizzata in pura cellulosa. Le materie prime sono certificate FSC, il che significa che provengono da foreste gestite in modo responsabile. Può essere utilizzata su tutte le superfici ed è idonea al contatto con gli alimenti.

Ha un elevato spessore e assorbe in modo efficace. Ogni rotolo è formato da 50 fogli. Il marchio promuove progetti con il WWF per ridurre le emissioni di gas.

Caratteristiche chiave:

  • Assorbe efficacemente i liquidi
  • È realizzata completamente in Italia
  • La carta è in pura cellulosa certificata CFC

Specifiche:

  • Marchio: Regina
  • Numero veli: 2

3. Maxi-asciugatutto da cucina Presto!

La scorta, con questi maxirotoli, non finisce mai: la fornitura comprende infatti 18 rotoli da 80 strappi ciascuno. La carta è del tipo a 3 veli, molto resistenti e assorbente, e può essere utilizzata anche per rimuovere le impurità più difficile sui piani di lavoro, che sono notoriamente sottoposti a dura prova quando si è indaffarati tra i fornelli. Priva di cloro, viene prodotta con materiali provenienti da foreste gestite in modo sostenibile.

Caratteristiche chiave:

  • La carta è prodotta senza cloro e proviene da foreste a gestione responsabile
  • È resistente e altamente assorbente, per pulire lo sporco più tenace
  • La fornitura include 18 rotoli da 80 strappi ciascuno

Specifiche:

  • Marchio: Presto!
  • Numero veli: 3

4. Carta da cucina riutilizzabile Bambaw

Questa carta è di tipo riutilizzabile e si può anche lavare in lavatrice a 40°C. Viene prodotta con bambù biologico, resistente e ad elevato spessore. È adatta a qualunque superficie, come acciaio, granito, plastica, legno, ceramica e vetro.

Priva di profumazione, e antibatterica, è delicata sulla pelle. Ogni rotolo ha una durata pari a 65 comuni rotoli da cucina.

Caratteristiche chiave:

  • È di tipo riutilizzabile e si può lavare in lavatrice
  • Delicata sulla pelle, è priva di profumazione
  • Ogni rotolo ha una durata paragonabile a quella di 65 comuni rotoli

Specifiche:

  • Marchio: Bambaw
  • Numero veli: 1 ad elevato spessore

5. Wow! la Bobina Smisurata – La migliore per rapporto qualità prezzo

L’obiettivo di questo prodotto è quello di offrire qualità a basso prezzo. Il rotolo contiene più di 1 kg di carta a due veli, pari a circa a 610 strappi standard.

I fogli misurano 23 x 26 cm e si rivelano quindi più grandi dell’usuale e si srotolano dall’interno, in modo molto pratico. Sono adatto all’impiego quotidiano in cucina.

  • Caratteristiche chiave:
  • Tutto è più grande, sia il rotolo che i singoli fogli
  • È adatta a supportare tutte le attività quotidiane in cucina
  • Si srotola dall’interno, all’insegna della praticità

Specifiche:

  • Marchio: Wow!
  • Numero veli: 2

6. Scala Bobina Asciugatutto – La migliore per elevata assorbenza

La carta è a due veli, spessa e molto assorbente. È idonea al contatto con gli alimenti e può essere utilizzata per asciugare le superfici in cucina. Viene proposta in una maxi bobina da 400 strappi: una misura facilmente gestibile che rappresenta un giusto equilibrio tra la scorta di prodotto e la praticità d’uso.

Caratteristiche chiave:

  • Il maxirotolo si rivela pratico da usare
  • La carta è resistente e confortevole al tatto
  • È adatta per pulire ed è idonea al contatto con gli alimenti

Specifiche:

  • Marchio: Scala
  • Numero veli: 2



Quali sono gli impieghi della carta da cucina?

carta-da-cucina

Gli strappi di carta sono utili in un numero praticamente infinito di impieghi in cucina e, più in generale, in casa. Hanno infatti una doppia funzione di assorbire e pulire e si rivelano indispensabili per tamponare le fuoriuscite di liquidi, asciugare frutta e verdura fresca, assorbire il grasso di cottura degli alimenti fritti, coprire il cibo nel microonde per evitare schizzi…

Essendo monouso, eliminala diffusione dei batteri, rivelandosi un’opzione igienica e sicura.

Come scegliere la carta da cucina?

Ci sono diversi aspetti da prendere in considerazione al momento della scelta, ecco quali sono anche secondo l’opinione degli utenti.

Formato

Oltre ai rotoli di dimensioni standard, puoi scegliere i maxi rotoli, che ti consentono sempre di risparmiare sull’acquisto. Tutto dipende però anche spazio che hai a disposizione. Un rotolo lo puoi infatti posizionare in un un porta carta da cucina o in un dispenser, la bobina viene invece lasciata sul piano di lavoro.

Numero di veli

Questo fattore identifica gli strati di cui è composto il foglio di carta. Il tipo a due veli è quello più diffuso per via della sua assorbenza e resistenza. Ovviamente, più sono i veli, più il foglio sarà spesso, morbido e forte.

Costo

Come per la carta igienica, anche per la carta da cucina non è così immediato capire qual è il tipo più economico. Il metodo più semplice è quello di dividere il prezzo per la metratura totale dei rotoli per pacco. Un rotolo può costare da 0,50 a 2 euro, in base alla marca.

Di solito è possibile risparmiare acquistando confezioni più grandi che contengono più rotoli. Molto convenienti sono anche i formati maxirotolo e bobina che offrono una notevole scorta di prodotto.

Ecologia

Puoi trovare carta di pura cellulosa prodotta senza cloro, che puoi smaltire nell’umido. Sulla confezione è a volte riportato il marchio FSC, per indicare che la carta proviene da foreste gestite in modo responsabile.
Un altro metodo diffuso per tutelare l’ambiente è quello di utilizzare per la produzione la carta riciclata.

Acquisto

Se ti stai chiedendo dove comprare questa carta asciugatutto la risposta è semplice: nella vendita online. Nel web trovi infatti proposte interessanti e a basso prezzo, che ti vengono comodamente consegnate a casa.

Come confrontare tra loro i tipi di carta da cucina?

Qui di seguito trovi qualche indicazione che può essere utile per trovare il tipo di carta multiuso più adatta a te.

Resistenza

È un fattore indispensabile se pensi di utilizzare la carta per rimuovere macchie difficili sulle superficie. Controlla le recensioni per vedere se il foglio di quel determinato marchio è resistente, non si rompe e non lascia micro pezzettini sparsi qua e là sui piani di lavoro.

Capacità di assorbenza

Indica la quantità di liquido che l’asciugamano di carta può assorbire prima che si saturi e si rompa.

Misura del foglio

Un foglio più piccolo ti aiuta a ridurre gli sprechi, perché a ogni strappo usi meno carta.

Microonde

Se pensi di utilizzare la carta per cuocere nel microonde, verifica sulla confezione se è effettivamente idoneo.

Allergie

Per soddisfare le esigenze di chi ha la pelle delicata o soffre di qualche allergia, trovi in commercio prodotti realizzati in cellulosa senza coloranti.

Estetica

La superficie della carta può essere stampata, trapuntata, profumata. Nel caso sia colorata, accertati che gli inchiostri utilizzati siano idonei al contatto con gli alimenti.

La carta da cucina è veramente ecologica?

È innegabile che, come la plastica monouso, la carta da cucina che trovi sul mercato genera molti rifiuti. Se sei sensibile alle problematiche ambientale, puoi scegliere degli strofinacci riutilizzabili in tessuto non tessuto o in altri materiali assorbenti anziché acquistare costantemente carta da cucina non solo è più ecologico, ma è anche più conveniente.

Tuttavia, si consiglia di non usarli per ripulire le superfici piene di batteri: in questo caso molto meglio la carta!

Quali tipi di carta da cucina ci sono?

Generalmente è prodotta in polpa di cellulosa, che deriva dalla separazione delle fibre da legname, carta straccia o colture di fibre. Ecco una breve panoramica delle tipologie più comuni.

  • Vergine

È un tipo di carta che non include fibre riciclate o alternative.

  • Riciclata

Viene realizzata con un mix di materiali riutilizzati. Ha un ridotto impatto ambientale e non genera rifiuti destinati alla discarica. Non sempre, però, i suoi strati sono adeguatamente assorbenti perché la polpa pre-lavorata che è utilizzata si rivela più debole.

  • Senza cloro elementare (ECF)

Per renderla più piacevole dal punto di vista visivo, la carta viene spesso sbiancata con cloro. Se è di tipo ECF¹ viene sbiancata con biossido di cloro, meno dannoso del gas cloro elementare.

Senza cloro trattato (PCF)

Le carte di tipo PCF² sono trattate con alternative alla candeggina come ad esempio perossido di idrogeno o ossigeno.

Domande frequenti sulla carta da cucina

Se hai ancora qualche dubbio, prova a leggere le domande che gli utenti si pongono generalmente prima dell’acquisto.

💡 A cosa servono i rilievi che si vedono sul foglio

Si tratta di un’escamotage produttivo destinato a incrementare la capacità di assorbimento della carta. I disegni colorati hanno invece solo uno scopo decorativo. Verifica sulla confezione, a questo proposito, che gli inchiostri siano idonei al contatto alimentare.

💡 C’è un marchio di carta che offre maggiore assorbenza?

Se vuoi andare sul sicuro, puoi scegliere i prodotti dei marchi più conosciuti come Regina e Scottex. Ciò non significa che marchi meno noti siano meno efficienti. Anzi, potresti trovare delle piacevoli sorprese a un prezzo molto interessante.

Conclusioni

La carta da cucina è una comodità moderna di cui la maggior parte di noi non può più fare a meno. Si rivela utile in moltissime occasioni, dalla preparazione e cottura dei cibi fino alla loro conservazione. Per non parlare dell’insostituibile supporto per pulire tutte le superfici.

Abbiamo trovato nella carta da cucina Presto! un perfetto equilibrio di durata, prestazioni e prezzo. La carta a 3 veli è priva di cloro ed è particolarmente resistente e assorbente.

Lascia un commento