I 5 Migliori Termometri Digitali per Neonati: per una Lettura Rapida e Precisa

Il tuo bambino ha sintomi di febbre? Qual è il modo migliore per misurare la sua temperatura corporea?
Scoprilo con il miglior termometro digitale per neonati.

La febbre è una reazione dell’organismo che favorisce le difese immunitarie, non deve quindi essere considerata il nemico numero uno da combattere. Per questo secondo i pediatri ha senso misurare la temperatura corporea se il bambino manifesta malessere. Indicativamente, se supera i 38.5°C si somministra un antipiretico.

Per evitare di allarmarsi inutilmente, i genitori devono considerare che la temperatura di 37.2°C rilevata a livello ascellare non è febbre, così come non lo è 38°C a livello rettale. Per misurare correttamente la temperatura, il bambino non deve essere sudato, accaldato e super coperto e l’ambiente non deve essere eccessivamente caldo.

I migliori termometri digitali per neonati

Qual è il miglior termometro digitale per neonati?

Tra i tanti termometri che trovi sul mercato, quello digitale è senz’altro da prendere in considerazione più di tutti gli altri: fornisce una lettura rapida con margini di errori del tutto ininfluenti per la diagnosi.

Il modello specifico per neonati è progettato per controllare la temperatura corporea dei più piccoli, anche mentre dormono: garantisce una rilevazione immediata (in genere in un secondo) e silenziosa, in modo igienico. E grazie al display luminoso puoi leggere i dati anche al buio.

Non è facile dire quale sia la migliore marca perché le proposte sono davvero tante. La vendita online ti consente di vedere quali sono i tipi più richiesti, di leggere le opinioni delle mamme e dei papà che li utilizzano abitualmente e di confrontare il prezzo. E anche se nel web trovi sempre offerte più economiche e anche a basso prezzo, il criterio di scelta basato sulla qualità è sempre quello vincente.

 

Braun ThermoScan 7

Il dispositivo misura il calore a infrarossi generato dal timpano e dal tessuto circostante, che riflette accuratamente le variazioni della temperatura corporea. La sua punta è preriscaldata prima dell’uso, assicurando una precisione professionale. Questa caratteristica, inoltre dà una sensazione più piacevole ai più piccoli.

È sviluppato con la tecnologia Age Precision, un misuratore regolabile in funzione dell’età che estrapola la lettura della temperatura corporea e ne dà un’interpretazione chiara, grazie al display con codifica cromatica.

  • Misurazione auricolare
  • Luce notturna
  • Punta pre-riscaldata

 

HeTaiDa

È un termometro multifunzionale, adatto sia a misurare la temperatura corporea che la superficie degli oggetti. Si rivela semplice e veloce da usare: con un solo bottone che misura la temperatura in un solo secondo; viene emesso un bip per indicare che il risultato è disponibile.

Il dispositivo può memorizzare e richiamare fino a 50 letture della temperatura. Si legge facilmente lette anche al buio. La funzione di spegnimento automatico dopo 18 secondi ottimizza il funzionamento della batteria.

  • Multifunzione
  • Lettura al buio
  • Garanzia a vita

 

Annsky

Può essere utilizzato per misurare la temperatura corporea a fronte e a orecchio. Memorizza le ultime 12 misurazioni per tenere traccia dei cambiamenti di temperatura corporea. Si spegne da solo dopo 60 secondi per risparmiare energia.

Con un unico pulsante, si ottiene una lettura accurata in 1 secondo. Si legge anche al buio. Quando la temperatura supera i 37.5℃ viene emesso un apposito segnale di avviso.

  • Funzione memoria
  • Auto-spegnimento
  • Lettura rapida

 

A&D Medical UT-801

Utilizza la tecnologia contactless ad alta precisione per fornire immediatamente risultati accurati. Combina la lettura dell’orecchio con quella della fronte per confrontare i risultati. È comodo e facile da usare per neonati e bambini, anche durante il sonno.

Non sono necessarie coperture per sonde monouso, e sufficiente pulire la sonda con un panno morbido. Memorizza 25 di letture per avere uno storico delle rilevazioni effettate nel corso del tempo.

  • Contactless
  • Comodo
  • Pratico

 

Hylogy

Offre un duplice impiego, dal momento che può essere utilizzato non solo per misurare la temperatura corporea (fronte e orecchio), ma anche quella di oggetti tipo latte per neonati, cibo, acqua del bagnetto e temperatura dell’ambiente. Ha una forma ergonomica ed è di semplice utilizzo.

Lo schermo lcd con illuminazione consente la lettura anche in stanze buie. Grazie alla sua modalità silenziosa, non sveglia e non spaventa i bambini durante la misurazione. Le ultime 20 misurazioni vengono salvate per tenere traccia dei cambiamenti di temperatura. Si spegne in modo automatico dopo 30 secondi. È completo di custodia morbida per il trasporto.

  • Ergonomico
  • Lettura notturna
  • Funzione memoria

 

Perché mi serve?

Si sa che i bambini hanno bisogno di tanti accessori in più. Tuttavia, quando si tratta di miglior-termometro-digitale-per-neonatiacquistare un termometro, è facile pensare che un tipo specifico per bebè sia solo un modo per spendere soldi inutilmente. Si potrebbe essere tentati di usare un modello che c’è già in casa.

Ma è un errore, perché se hai un normale termometro orale, scoprirai che non è adatto perché un bambino non riesce a tenerlo sotto la lingua. E la misurazione sotto il braccio non ti dà le garanzie di accuratezza: è dimostrato che in quella posizione la temperatura di un bambino non è significativa. Anche se hai un termometro auricolare, è necessario che sia adatto al piccolo canale uditivo del bambino.

E se hai tenuto un vecchio termometro a mercurio di vetro, buttalo via immediatamente. In caso di rottura, il mercurio può essere inalato, con il rischio di contrarre gravi patologie, anche di tipo neurologico.

 

Come si usa?

L’uso di un termometro pediatrico può sembrare semplice, ma solo se usi correttamente ti darà informazioni esatte.

La cosa importante, prima di procedere alla misurazione, è leggere con cura il libretto di istruzioni. Solo così potrai sfruttare appieno le potenzialità del tuo strumento.

 

Come sceglierlo?

Quando si sceglie un termometro per bambini, è importante focalizzare l’attenzione su alcuni aspetti specifici. Vediamoli brevemente insieme.

Accuratezza della misurazione

L’accuratezza della misurazione è il fattore più importante. Quando stai controllando la febbre del tuo piccolo, devi avere la certezza che il dato rilevato sia corretto. Scegli quindi un modello che viene giudicato positivamente dagli esperti e da chi lo utilizza già.

Coerenza

Non c’è niente di più frustrante di prendere la temperatura in due momenti ravvicinanti e ottenere una lettura molto diversa. Se usate correttamente, le letture dovrebbero essere sempre le stesse; perciò scegli un termometro che sia coerente.

Adatto ai bambini

Alcuni termometri possono essere utilizzati a tutte le età. Altri devono essere scelti appositamente per il corretto funzionamento del corpo di un bambino.

Scala Fahrenheit o Celsius

Quale unità di misura preferisci? Niente paura, di solito hai a disposizione un tasto per il settaggio del termometro oppure assicurati che il termometro che scegli ti fornisca una lettura nelle unità appropriate per evitare confusione.

Velocità di misurazione

I bambini non hanno molta pazienza per misurare la temperatura. Scegli quindi un termometro che ti fornisca la lettura in pochi secondi. In caso contrario potresti commettere errori e ottenere una lettura imprecisa.

Segnale acustico

È sicuramente utile avere un termometro che segnali acusticamente quando la lettura è stata acquisita. Scegline uno con suono o senza suono in base alle tue preferenze personali.

Display retroilluminato

Assicurati che il tuo termometro abbia una lettura digitale con display retroilluminato in modo da potere vedere l’esito della misurazione anche al buio o nelle prime ore del mattino, quando stai coccolando il tuo piccolo paziente.

 

Funzioni semplici o evolute?

Molti termometri digitali sono progettati esclusivamente per misurare la temperatura corporea, ma se ti interessano anche le caratteristiche speciali, nessun problema.

Alcuni dispositivi hanno un singolo pulsante che consente di accedere a un menù circolare per la selezione delle diverse funzioni: cambio di scala, raccolta dati, interfaccia con il pc/smartphone… Altri modelli hanno pulsanti aggiuntivi che consentono di salvare le ultime letture e di visualizzare la cronologia.

 

Quali tipi ci sono sul mercato?

Anche se non puoi avere in casa un mucchio di termometri diversi, ogni tipo di malattia si misura nel modo migliore con un apparecchio specifico. Ecco alcune linee guida generali per aiutarti a scegliere il tipo più adatto a te.

 

Termometro rettale o temporale?

I termometri rettali sono particolarmente precisi e sono indicati specialmente termometro-rettaleper i bambini più piccoli. Poter disporre di una lettura della temperatura accurata del bebè può fare la differenza tra lo stato di emergenza o meno.

Cercane uno con una punta flessibile e una presa ampia che non ti permette di inserire il termometro più di un paio di centimetri. Inserendolo più lontano puoi perforare il retto del tuo bambino.

I modelli che misurano la temperatura a livello dell’arteria temporale sono eccellenti e molto accurati. Sono dotati di uno scanner a infrarossi per misurare la temperatura con un semplice passaggio sulla fronte. Sono forse quelli più diffusi per i piccoli pazienti, anche se il loro prezzo è a volte più elevato.

 

Termometro ascellare o auricolare?

Se il tuo bambino ha la diarrea o qualsiasi altra malattia che potrebbe rendere troppo scomodo usare un termometro rettale, allora puoi utilizzare un termometro ascellare. Questo tipo richiede però che il piccoli rimanga fermo per i pochi minuti necessari ad ottenere una lettura accurata della temperatura. Va evidenziato che i termometri ascellari sono i meno precisi, quindi dovrebbero essere usati solo sui bambini più grandi.

I termometri auricolari sono facili da usare. Tuttavia, non sono sempre i più precisi e non dovrebbero essere usati sui bambini di età inferiore ai tre mesi a causa dei loro canali auricolari più piccoli. Cose come il cerume possono anche portare a una interferenza con una lettura imprecisa. I termometri auricolari sono una buona opzione per bambini più grandicelli, a partire dai sei mesi.

 

Cosa sono i termometri multiuso?

Se pensi che il tuo bambino abbia la febbre, è importante sapere esattamente qual è la sua temperatura, quindi avrai bisogno di un buon termometro digitale.

Termometri digitali multiuso sono venduti in farmacia a pochi euro. Sono facili da usare, facili da leggere e veloci, in genere forniscono una lettura da 10 secondi a due minuti. La maggior parte può essere usata per via rettale, orale o sotto il braccio. Se si dispone di un termometro multiuso, tuttavia è bene utilizzarlo per una sola area per evitare la diffusione di batteri.

 

Quando misurare la temperatura?

Qualunque metodo tu scelga, non effettuare alcun tipo di misurazione subito dopo il bagno, quando è probabile che la sua temperatura corporea sia temporaneamente più elevata. Attendi almeno 20 minuti dopo il bagno per una lettura accurata. Lo stesso vale se il tuo bambino è stato fasciato.

 

Come usare un termometro rettale in 4 mosse

Alcuni bambini non sono infastiditi dalla misurazione della temperatura presa per via rettale, mentre altri sembrano odiarla. Se il tuo bambino protesta, potresti voler prendere prima la sua temperatura ascellare. Se la lettura supera i 37.2°C, prendi la sua temperatura rettale per un risultato più preciso e accurato. Ecco come fare.

 

Fase 1: prepara il termometro

Per preparare il termometro, pulisci la parte terminale con alcol denaturato o con un po’ di sapone e acqua calda. Risciacqua con acqua fredda. Quindi rivesti la punta con un po’ di vaselina per facilitare l’inserimento.

 

Fase 2: posiziona il piccolo

Metti il ​​bambino sulla schiena, sul letto o sul fasciatoio, con le gambe piegate al petto. È probabile che il tuo bambino si senta a suo agio in questa posizione, dato che è abituato a stare in quel modo per i cambi di pannolino. E sarai in grado di distrarlo se riuscirà a vedere la tua faccia.

In alternativa, puoi tenere il piccolo sulle ginocchia, pancia giù e dal basso verso l’alto, lasciando le gambe penzolare sul lato della coscia.

 

Fase 3: misura la temperatura

Premi il pulsante del termometro per accenderlo. Inserisci delicatamente il bulbo di circa 2 a 2,5 centimetri nel suo retto o fino a quando la punta del termometro scompare.

Tieni le mani ben salde sulle natiche tenendole a coppa con il palmo e le dita della mano che regge il termometro. Non lasciare andare il termometro, perché potrebbe non rimanere in posizione se il bambino inizia ad agitarsi.

 

Fase 4: leggi i dati

Quando il termometro emette un segnale acustico, rimuovilo e leggi la temperatura del bambino. L’inserimento di qualsiasi cosa nel retto del tuo bambino può stimolare le sue viscere, quindi non stupirti se trovi degli escrementi quando estrai il termometro. Pulisci il dispositivo con acqua e sapone o alcool, quindi risciacqua con cura e asciugalo prima di riporlo.

 

Come usare un termometro frontale in 3 mosse

Il modo in cui i termometri dell’arteria temporale determinano la temperatura è piuttosto sofisticato, ma essenzialmente la lettura è basata su un’arteria che si trova vicino alla superficie della pelle nella fronte.

Questi termometri di tipo frontale sono molto facili da usare, una volta che fai un po’ di pratica. Assicurati di leggere attentamente le istruzioni. Se non hai le indicazioni a portata di mano, dovresti riuscire a trovarle online sul sito web del produttore. Se hai difficoltà, chiedi consiglio al medico.

 

Fase 1: posiziona il termometro

La tecnica di base prevede il posizionamento del termometro digitale a striscia sulla fronte del bambino a metà strada tra il sopracciglio e l’attaccatura dei capelli.

 

Fase 2: misura la temperatura

Premi il pulsante e – mantenendo il termometro a contatto con la pelle del tuo bambino – fai scorrere il termometro in linea retta sulla fronte (non sul lato del viso).

 

Fase 3: leggi la misurazione

Senza rilasciare il pulsante, solleva il termometro dalla fronte. Quindi rilascia il pulsante e leggi la temperatura.

 

Utilizzo del termometro ascellare in 3 mosse

Alcuni medici raccomandano di prendere la temperatura di un bambino sotto l’ascella. È facile, conveniente e sicuro e tutto ciò di cui hai bisogno è un normale termometro digitale.

Il rovescio della medaglia è che una lettura dell’ascella è molto meno accurata rispetto ad altri metodi. Una lettura ascellare, che è esterna, può essere inferiore di 2 gradi rispetto a una lettura rettale interna. I pediatri suggeriscono che è meglio non usare questo metodo per i bambini sotto i 3 mesi di età, quando una lettura accurata è più importante.

 

Fase 1: prepara il bambino

Per una lettura ascellare, spoglia il tuo bambino dalla vita in su e cullalo o fallo sedere sulle ginocchia o vicino a te. Cerca di tenerlo rilassato e occupato, dandogli da mangiare o mostrandogli un libro o un giocattolo.

 

Fase 2: posiziona il termometro

Assicurati che l’area delle ascelle del tuo bambino sia asciutta, quindi posiziona in quel punto il bulbo del termometro. Il bulbo deve essere completamente a contatto con la sua pelle, quindi tieni il braccio del bambino saldamente contro il suo fianco o piegato sul suo petto.

 

Fase 3: leggi la temperatura

Quando il termometro emette un segnale acustico, lo puoi estrarre e leggere sull’apposito display il risultato della misurazione.

 

Come utilizzare un termometro auricolare

Il termometro digitale a pistola è generalmente rapido, sicuro e molto confortevole per il piccolo paziente. L’unico problema è che sono un po’ più complicati da usare. Se non si inserisce correttamente il termometro auricolare, può essere difficile ottenere una lettura accurata e coerente.

Anche un cerume troppo spesso può risultare in una lettura imprecisa. Se questo metodo ti piace, chiedi al medico del tuo bambino di mostrarti come usare un termometro auricolare o fai pratica seguendo le istruzioni sulla confezione fino a ottenere un risultato coerente. Quando hai capito bene, potresti voler confermare i risultati con una lettura rettale. Una volta che hai dei dati replicabili, puoi fare affidamento sul termometro auricolare.

 

Quando si può usare il termometro auricolare?

I termometri a orecchio non sono raccomandati per i bambini di età inferiore a 6 mesi perché i canali dell’orecchio stretti di un bambino rendono difficile l’inserimento corretto del sensore. Se ti piace l’idea di utilizzare un termometro digitale a infrarossi con puntatore laser è meglio quindi aspettare che il piccolo abbia l’età giusta.