I 5 Migliori Massaggia Gengive per Neonati Alleviano i Fastidi della Dentizione

La dentizione è un processo lungo e a volte fastidiosoil-miglior-massaggiagengive-per-neonati che il neonato inizia a sviluppare a partire dal 3°- 4° mese di vita e si completa, nella dentatura da latte, intorno ai 3 anni.

Durante il periodo di crescita dei primi dentini il bambino può avere bisogno del miglior massaggiagengive per neonati per alleviare il suo malessere.

Il prezzo di questi articoli sono in genere abbastanza contenuti. Affidarsi alle migliori marche come Chicco o Prenatal è forse la cosa più logica da fare, anche considerando che i materiali di cui sono composti devono essere conformi alle normative.

I migliori massaggia gengive

I 5 migliori massaggia gengive

Per il bene dei bimbi non si dovrebbe lasciare nulla al caso e cercare un prodotto che rispetti in pieno le sue esigenze, che duri il tempo sufficiente per alleviare le sue sofferenze.

Sul mercato ne esistono di molti tipi e le opinioni pubblicate nel web da chi li utilizza abitualmente possono guidare nella scelta.

La vendita online è il metodo più rapido e affidabile per acquistare il modello desiderato al prezzo più basso.




Mombella Massaggiagengive per neonati

Il migliore per: morbidezza

Ha una simpatica forma di polpo ed è realizzato in silicone 100% per uso alimentare. Flessibile, non tossico, è privo di odore.

Molto morbido, svolge un’azione massaggiante grazie alla configurazione dei tentacoli del polpo che funzionano come uno spazzolino.

Lavabile in lavastoviglie e sanificabile con il microonde, può essere fatto raffreddare nel freezer per dare sollievo al bambino nel caso di gonfiore alle gengive. Ha una dimensione perfetta per essere tenuto con una mano. Disponibile in quattro diversi colori. Consigliato dai 3 mesi in su.

  • Flessibile
  • Inodore
  • Maneggevole

 

Chicco Sonaglio di dentizione

Il migliore per: ergonomia

A questo simpatico anello sono agganciati tre vivaci pesciolini molto colorati. Assolutamente atossici, sono certificati esenti da ftalati e bpa.

Sono facili da afferrare, con combinazione di plastica dura e morbida, adatti a svolgere un’azione massaggiante sulle gengive.

Articolo assemblato in un’unica fusione, non c’è il rischio che qualche figura si stacchi. Facile da lavare e pulire, si può sterilizzare a freddo per dare più sollievo al bambino. Adatto per bambini a partire dai 3 mesi.

  • Sicuro
  • Atossico
  • Sterilizzabile

 

MAM 814211

Il miglior per: clip di aggancio ai vestitini

Si tiene facilmente in bocca arrivando anche nella zona dei molari. La parte morbida contiene gel refrigerante per dare sollievo alle gengive.

Va sterilizzato solo a freddo. Nell’insieme questo dentaruolo stimola anche il senso tattile perché i neonati imparano a gestire il freddo dal caldo.

È incluso un laccetto per agganciarlo ai vestitini impedendone la perdita o la caduta. È adatto per neonati a partire dal 2 mese.

  • Rinfrescante
  • Maneggevole
  • Pratico

 

Brosuper Nibbler Feed

Il miglior per: succhi di frutta

Questo articolo è un ibrido per massaggiare le gengive e allo stesso tempo per far assumere frutta fresca o altri alimenti al bambino in modo divertente, dopo lo svezzamento.

Il contenitore ha la forma di una tettarella, è in silicone alimentare dotato di microfori, da cui fuoriescono i succhi dei pezzi di frutta o verdura.

È facile da lavare e da disinfettare a vapore o facendola bollire per 3-5 minuti. Ha una chiusura a scatto di sicurezza.

  • Innovativo
  • Versatile
  • Salutare

 

Philips Avent SCF199/00 Massaggiagengive Elefante

Il migliore per: costo molto contenuto

Questo massaggiagengive in silicone a forma di elefante è utile per alleviare i fastidi della dentizione. Può essere raffreddato anche in frigorifero per aumentare la funzione calmante e dare sollievo.

Facile da impugnare anche con le manine piccole dei neonati. Adatto ai denti frontali, incisivi e posteriori.

Lo si può sterilizzare. Il giochino presenta dei rilievi, strisce e punti per aumentare l’effetto massaggiante.

  • Pratico
  • Maneggevole
  • Confortevole

 




Neonati e gengive?

Le necessità principali per i bambini che attraversano questa fase sono di succhiare e mordere continuamente, perché grazie alla compressione delle gengive, alleviano il senso di dolore e di fastidio.

Quando spuntano i primi dentini il bebè può presentare anche altri sintomi. A volte l’infiammazione alle gengive può causare qualcosa di più di un semplice fastidio: dolore e irritabilità, difficoltà a dormire, rifiuto del cibo, febbre leggera e mal di stomaco ma non sintomi più gravi anche febbre alta o diarrea.

 

Dentini e massaggia gengive?

Comunque principalmente a causa della pressione sulle gengive quando stanno spuntando i primi dentini, i bambini hanno spesso anche la necessità di mordere qualcosa per trovare sollievo. In questa fase i genitori possono offrirgli il ciuccio.

Un buon rimedio è anche quello di mettere un fazzoletto di cotone umido nel freezer per un’oretta o poi darlo al bambino da succhiare. È possibile anche imbeverlo in camomilla non zuccherata per un effetto calmante.

Il freddo ha un effetto refrigerante che in generale aiuta a dare sollievo alle gengive gonfie. Quindi durante la dentizione se noti che ha fastidio o è irritabile puoi provare ad offrirgli un cibo fresco da frigorifero, come yogurt o frutta.

Anche un massaggio alle gengive con il dito può offrire sollievo al dolore grazie alla contropressione sulle gengive.

Ma la cosa migliore è senza dubbio il massaggia gengive.




Che cos’è un massaggia gengive neonati?

I massaggiagengive sono dei semplici oggetti che il bambino può portare alla bocca per massaggiare le gengive e limitare il fastidio provocato dallo spuntare dei denti.

Hanno punti con superficie irregolare che possono agire come se fossero uno spazzolino ed incrementare l’effetto di sollievo.

Sono oggettini dalle diverse forme e dai diversi colori: possono essere ad anello, a forma di cuccio, di animali, di portachiavi, di tettarella, di fiore, di stella, e così via, per essere tenuti in mano dai bambini, generalmente di dimensioni adeguate, non troppo piccoli da rischiare di essere ingoiati e non troppo grandi da essere poco maneggevoli.

 

Materiali per massaggia gengive?

Sono di materiale plastico, con guscio di silicone o altro materiale atossico ad uso alimentare che possano essere succhiati senza che rilascino alcuna sostanza dannosa per la salute.

Possono essere di silicone al 100%, completamente morbido, oppure contenere piccoli cuscinetti ripieni di acqua o di un gel, adatti ad essere messi nel frigo o nel freezer per essere raffreddati prima di usarlo. Quelli in gel per il tipo di composizione riescono a mantenersi freddi più a lungo.

Il massaggiagengive segue quello che è il percorso di crescita dei denti di tuo figlio, quindi dovrai cambiarlo anche se è ancora buono, ma quando i denti sono già spuntati serve un prodotto più specifico.

 

Tipi di massaggia gengive neonati?

La domanda rimbalza sui blog e i forum delle mamma: a quanti mesi iniziare a utilizzare il massaggia gengive?

Ne esistono di diverse tipologie, specifiche per ogni periodo di crescita.

I massaggiagengive per la prima fase della dentizione, per esempio, si adattano delicatamente alla bocca per non procurare danni di nessun tipo al palato e per alleviare il fastidio procurato dai dentini che crescono nella parte frontale.

I massaggiagengive da utilizzare nella seconda fase sono invece più grandi, realizzati in modo da limitare i fastidi provocati dai denti che spuntano nella zona mediana della bocca.

Per l’ultima fase, troviamo oggetti ancora più grandi, che permettono di intervenire sui denti che spuntano nella zona posteriore della bocca.




Come dev’essere il massaggiagengive?

Un massaggiagengive deve essere pratico: il bambino lo deve potere utilizzare agevolmente. L’impugnatura deve essere comoda e l’oggetto deve essere tenuto in mano facilmente, in modo che il bebè lo possa prendere e portarlo alla bocca per iniziare a morderlo.

Deve avere un supporto abbastanza duro che resista bene ai morsi, insieme a delle parti morbide che facciano da cuscinetto tra le gengive. Raffreddando il massaggiagengive, in frigorifero e soprattutto in estate, si incrementa l’effetto calmante.

Per alcuni bambini che non provano particolare dolore il massaggiagengive è vissuto come un giocattolo e può servire anche solo per rilassarsi e per ammorbidire le gengive.

 

Pulizia del massaggia gengive?

L’utilizzo del massaggiagengive è molto semplice. Dopo averlo igienizzato con acqua e prodotti specifici disinfettanti, è pronto per essere… morso!

Si consiglia di leggere sempre le specifiche perché alcuni modelli, specie quelli completamente di silicone, possono anche essere vaporizzati e sterilizzati come si fa con le tettarelle. Non si può fare altrettanto con quelli con ripieno di gel, altrimenti si deteriorerebbero.

Quelli con gel o acqua possono solo essere puliti e messi nel frigo o nel freezer quando serve. Insomma, si tratta delle stesse attenzioni che riservi al ciuccio, altro prodotto che può aiutare in questi casi.

Se non sai ancora quale massaggiagengive è il più adatto al tuo bambino, puoi chiedere al pediatra di fiducia. Di solito, scegliendo i marchi più importanti si va abbastanza sul sicuro.