Le 5 Migliori Pinze Spelafili Per il Professionista e il Fai da Te

La migliore pinza spelafili viene utilizzata per eseguire la spellatura del cavo elettrico. In questo modo si elimina l’isolante dal filo elettrico per renderlo produttivo ed utilizzabile in nuovi collegamenti, grazie al reperimento del metallo conduttore.

Questo utensile è simile a una normale pinza, ma è costituito da due lame speculari su cui sono ricavati delle sedi semicircolari per spellare fili e cavi di differente diametro.

È uno strumento utile sia per l’elettricista professionista, sia per l’utente domestico appassionato del fai da te, per liberare il terminale del filo di rame dalla guaina isolante senza danneggiarlo. L’operazione è semplice: basta inserire il filo o cavo elettrico tra una lama e l’altra e con una leggera pressione ruotare l’utensile intorno al cavo incidendo la parte isolante senza tagliare l’interno di rame.

Per fare un’operazione del genere, che non è tanto complessa, esistono anche macchine più sofisticate, più precise e professionali, come ad esempio la sguainacavi.



Le migliori pinze spelafili

Qual è la migliore pinza spelafili?

Lo strumento corretto da utilizzare dipende dal lavoro da svolgere, quindi evita di rovinare un buon progetto con uno strumento sbagliato. Ricorda che gli spelafili sono i migliori per rimuovere l’isolamento dal filo, mentre i taglienti sono ideali per il filo da taglio. Le pinze aiutano a raggiungere, piegare, afferrare, tagliare, trattenere e far passare il filo, e sono lo strumento migliore per unire insieme due pezzi di materiale duttile.

Sul mercato si trovano diversi tipi di pinze spelafili. Riguardo la marca ci si può orientare a quelle che già producono utensili da lavoro. Il prezzo è variabile e può dipendere dal tipo attrezzo, se manuale e semplice o automatico e completo di calibrazione

Puoi acquistare la tua pinza spelafili nei canali di vendita online dove si possono trovare offerte più economiche, ma si consiglia di diffidare dagli attrezzi eccessivamente a basso prezzo.

 

Knipex 12 62 180

Facile da utilizzare, è leggera e maneggevole. Grazie alla forma affusolata della sua testa, permette di lavorare anche in punti difficilmente accessibili. Le lame pinza si adattano automaticamente alle diverse sezioni dei cavi: con un uso corretto i conduttori restano integri. Per troncare i cavi, è disponibile un troncafilo per conduttori in rame e alluminio fino a 2,5 mm². In questo modo, all’utilizzatore serve un utensile di meno.

  • Maneggevole
  • Automatica
  • Con troncafilo

 

Pinza spelafilo professionale Intercable PTS4

È un utensile solido e robusto, interamente in metallo, ideale sia per uso professionale che per il fai da te. Consente di spelare rapidamente tutti i tipi di fili ed è adatta per l’incisione dell’isolamento dei cavi elettrici da 0.2 a 6 mm² di sezione. Per guaine esterne di cavi uni- o multipolari variare la pressione delle lame servendosi della regolazione.

  • Preciso
  • Azione rapida
  • In metallo

 

Pinza spelafilo crimpatrice Bgs 1419

È per capicorda con funzione di cricchetto per terminali aperti e non isolati. Ha una lunghezza di 215 millimetri e pesa 520 grammi e si impugna in modo agevole. Presenta inserti per sezione del cavo 0,5 – 1 – 1,5 – 2,5 – 4 – 6mm². Può essere fissato a parete.

  • Leggero
  • Solido
  • Fissaggio a parete

 

Pinza spelafilo automatica S&R

Si tratta di uno spelafili che offre anche la funzione di crimpatrie e taglierina. È progettato con vite di bloccaggio e regolazione fine del cavo: evita così di rovinare la parte metallica del cavo e permette una notevole precisione.

Si regola la manopola girevole per spellare tutti i tipi di filo da 10 AVG a 24 AVG (0,2-6 mm²). Le ganasce sono in acciaio cromato rinforzato. L’utensile ha una lunghezza di 205 millimetri e pesa 324 grammi.

  • Precisa
  • Solida
  • Ergonomica

 

Tacklife MWS02

È progettata per spellare fili da 0,2 a 6 mm2. Con una manopola girevole micro-regolabile in rame, è possibile regolare il tappo per tagliare la lunghezza desiderata del filo centrale. Lo strumento può anche essere usato come un utensile a crimpare per capicorda isolati e non isolati.

La testa della pinza è in acciaio legato di alta qualità ed è trattata termicamente, rivelandosi così resistente all’ossidazione e ai graffi. L’impugnatura è supportata da un meccanismo a molla. Il manico è realizzato in plastica e gomma morbida e offre una buona resistenza allo scivolamento e massima leva, in modo da poter spogliare facilmente un cavo, tagliare e piegare.

  • Regolabile
  • Robusta
  • Anti-graffio




Che tipo di pinza è?

Questo strumento consente di rimuovere la guaina d’isolamento dai fili elettrici.migliori-pinze-spelafili Anche se ci sono altri modi per compiere tale operazione (con una forbice da elettricista per esempio), uno spelafili è specificamente progettato per farlo, aiutandoti ad evitare di tagliare contemporaneamente il terminale di rame.

È dotato di terminali di taglio dimensionati per adattarsi a diametri di filo specifici. La presenza di misuratori il cablaggio specifici consente a questi utensili di isolare i terminali elettrici dalle guaine di isolamento nel modo più preciso e semplice possibile. Ciò impedisce di tagliare accidentalmente il filo, danneggiarlo e renderlo inutile, costringendo a tagliare una nuova porzione di cavo.

Come scegliere quella giusta?

Mentre tutti gli utensili spelafili sembrano uguali se presi in mano sommariamente, sono in realtà tutti molto diversi una volta che si inizia a usarli. Ci sono un certo numero di aspetti che distinguono ogni singolo modello, dalla scelta dei materiali all’ergonomia della presa.

Per scegliere il giusto strumento per te, devi prendere in considerazione alcuni aspetti che riguardano la costruzione generale, la presa, il numero e la dimensione dei terminali di taglio e la sua facilità d’uso complessiva.

Tipo di costruzione

Come per qualsiasi utensile acquistato, è necessario considerare la qualità e la struttura generali di uno spelafili. La maggior parte di questi utensili sono fatti di metalli temprati come acciaio speciale o titanio. Di solito hanno un’impugnatura in gomma di tipo ergonomico che favoriscono la massima maneggevolezza e controllo.

Presa stabile

Per usare uno spelafili, devi essere in grado di tenerlo in mano con una grande stabilità. Ciò richiede che tu possa impugnarlo saldamente con una mano. Alcuni prodotti hanno manici rivestiti in gomma che consentono la massima aderenza e maneggevolezza, mentre altri ne sono completamente privi (a parte i manici della leva). Per capire quale utensile può andare meglio per te leggi le opinioni degli utenti online prima dell’acquisto.

Terminali di taglio

Uno strumento valido ha diversi terminali di taglio a seconda degli standard di cavi elettrici disponibili. Sono cioè in grado di spellare fili di diametro variabile compreso tra 1,5 e 10 mm (e anche più). Al momento dell’acquisto assicurati che la pinza spelafili sia attrezzata per gestire il filo specifico che desideri estrarre.

Facilità d’uso

Alcuni modelli possono fissarsi intorno ai fili senza difficoltà, agendo rapidamente e senza sforzo. Altri sono meno funzionali e precisi. Per avere un’idea delle funzionalità di una spelafili, assicurati di leggere alcune recensioni degli utenti online prima dell’acquisto.

Quali sono i suoi vantaggi?

L’isolamento può essere raschiato via dal cablaggio elettrico in vari modi. Ogni metodo che viene utilizzato ha i suoi inconvenienti e benefici. L’utilizzo di una pinza spelafili presenta numerosi vantaggi rispetto agli altri metodi. Forse l’aspetto più vantaggioso dell’utilizzo di una spelafili è che è conveniente. Molti altri metodi prevedono l’uso di elettricità, calore o sostanze chimiche per bruciare l’isolamento. Questo non solo può essere costoso, ma richiede molto tempo.

Una pinza spelafili manuale consente di rimuovere l’isolamento in modo rapido ed economico. Ciò lo rende particolarmente utile per coloro che hanno bisogno di spogliare il filo piuttosto frequentemente. Puoi semplicemente posizionare il filo nel terminale di taglio ideoneo e portare a termine il lavoro senza troppe preoccupazioni.

Perché si devono spelare i cavi?

La spelatura del cavo è essenziale per qualsiasi progetto di natura elettrica. Implica semplicemente la rimozione sicura della guaina isolante esterna senza interferire con i fili e altri componenti isolati.

Come utensile spelafili all’occorrenza si possono utilizzare attrezzi di diversa natura. Tuttavia è solo con la specifica pinza spelafili elettrici che si può ottenere il migliore risultato senza eccessiva fatica e senza il rischio di tagliare anche la parte di cavo che serve.

Quali tipi di cavi si possono sfilare?

Esistono una notevole varietà di fili che possono richiedere lo stripping (cioè l’operazione di eliminare la guaina). Ognuno richiede un approccio diverso per ottenere un risultato adeguato.

Cavi elettrici

Richiedono precisione e concentrazione. Tuttavia, con una certa esperienza e gli strumenti giusti, la rimozione delle guaine dai cavi elettrici è relativamente semplice. Si incide la guaina del cavo tutta intorno con una leggera pressione ma senza operare un taglio netto, poi con lo stesso strumento si tira verso l’esterno togliendo la guaina e lasciando scoperto il filo di rame.

Cavi di comunicazione

Sono notoriamente i cavi ethernet usati per una linea internet ad alta velocità e per collegare due terminali telefonici. Questi cavi sono piccoli e richiedono l’uso di un attrezzo spelacavi in ​​modo che i fili conduttori non siano danneggiati durante il processo di asportazione delle guaine.

Fili sottili

Sono molto facili da danneggiare, quindi richiedono molta cura e un utensile spelafili. Adeguato.

Cavi a terminali multipli rivestiti

Sono i cavi usati per collegare a una rete elettrica un apparecchio che oltre ai terminali di potenza abbia anche il terminale di terra e altre utenze. Richiede una procedura in due fasi per rimuovere prima la guaina esterna che conglomera i diversi fili, poi le singole guaine di ogni terminale.

È ideale utilizzare allo scopo una pinza spelafili multifunzione con diversi calibri di taglio. Si stringe e si fa scorrere delicatamente lo strumento sulla prima guaina esterna per esporre il cablaggio, quindi ogni singolo filo può essere rimosso.

Come tagliare e spellare i fili?

Si inizia inserendo il cavo nell’apposito slot per il filo che si vuole rimuovere (o regolare la vite sullo spelafili per la dimensione del filo). Con il filo leggermente inclinato, premi insieme le maniglie della pinza spelafili per elettronica.

Fai quindi oscillare delicatamente le lame della pinza avanti e indietro per tagliare l’isolamento ma non il filo elettrico. Quando l’isolamento è stato tagliato, rimuovilo con un movimento fluido e rapido.

Quali tipi di utensili ci sono sul mercato?

In commercio si trovano vari tipi di attrezzature utili per spellare i fili, in automatico oppure manualmente. Quelli manuali costano pochi euro e sono ideali per chi lavora saltuariamente con fili e collegamenti. Prendiamo brevemente in esame le diverse tipologie di spelafili.

Spelafili manuale

Ha lame opposte come un paio di forbici, ma ha una tacca nel mezzo delle lame per posizionare il filo. L’estrattore viene quindi ruotato attorno al filo in modo che l’isolamento esterno si stacchi lasciando intatto il filo effettivo.

 Spelafili automatico

Essendo autoregolante, uno spelafili automatico riduce notevolmente lo sforzo richiesto ma può anche rompere i fili più sottili. Non è quindi adatto per tutte le applicazioni. Può essere utile disporre di una pinza spelafili professionale ed elettrica.

 Pinza tagliafili

I tronchesi sono comunemente usati per tagliare rame, ottone, ferro, alluminio e filo di acciaio. Alcuni hanno manici isolati. Le lame diagonali hanno griffe intersecanti che tagliano il filo ad angolo, lasciando una punta piatta. Gli elettricisti di solito si riferiscono a questi come tagliatori a filo per differenziarli dai tagliatori simmetrici, che lasciano una punta appuntita.

Pinza crimpatrice

La crimpatura viene spesso utilizzata per fissare un connettore all’estremità di un cavo. Le pinze crimpatrici spelafili assomigliano a un paio di pinze, ma uniscono due pezzi di metallo o altri materiali duttili (come il filo elettrico a una piastra di metallo per creare dei connettori), dopo aver tolto la guaina isolante. Agiscono come spelafili per liberare un filo elettrico dalla sua guaina, poi con una seconda operazione fissano al filo elettrico un connettore, crimpandolo (cioè schiacciandolo): un’operazione che equivale a una saldatura irreversibile.

  • Voto:
4.9