I 5 Migliori Gimbal per Smartphone: Foto e Video Stabili Come Non Mai

Già da diversi anni si sente parlare del miglior gimbal per smartphone. Si tratta di un dispositivo che è entrato a far parte del corredo di accessori dei professionisti videomaker e in generale di chiunque voglia realizzare video e fotografie eccezionali e incredibilmente stabili. Consente di scattare foto e girare video senza che alcun tremolio della mano faccia spostare l’inquadratura, rendendola sfuocata.

Per rendersi conto di cosa può fare, basta dare un’occhiata a quei video postati su Youtube o Facebook che sono stabili come se li avesse girati un professionista. In realtà chi li ha girati ha montato il proprio smartphone su un gimbal.



Qual è il miglior gimbal per smartphone?

Un gimbal, parola inglese che identifica un complesso di sospensioni cardaniche, è un sistema di giunti che permette di stabilizzare una barra su cui è poggiato uno smartphone, un’action cam o una fotocamera.

In pratica è come impugnare un bastone selfie con all’interno un sistema motorizzato dotato di sensori, in grado di mantenere ferma l’immagine rispetto al proprio asse quando la si riprende da più posizioni o si gira un video.

Essendo un accessorio abbastanza sofisticato, il suo prezzo è abbastanza elevato. Per risparmiare un po’ viene in aiuto la vendita online dove è possibile trovare apparecchi di ogni genere proposti a prezzo più economico. È bene però evitare il basso prezzo se non vuoi rinunciare alla qualità. Se vuoi orientare al meglio la tua scelta, si consiglia di tenere in considerazione le opinioni di chi ha già acquistato questo dispositivo e ne commenta le prestazioni nel web.

Qui di seguito ti presentiamo i migliori gimbal per smartphone:

1. DJI Osmo Mobile Stabilizzatore d’immagine: condivisione istantanea

Si tratta di un sistema di stabilizzazione che trasforma gli smartphone in videocamere intelligenti. Grazie al gimbal di stabilizzazione a tre assi e alla tecnologia SmoothTrack, permette agli utenti di smartphone di scattare foto e registrare video in movimento in alta qualità e in modo semplice.

Con l’app DJI Go, le foto e le riprese video possono essere trasmesse in live-streaming o condivise istantaneamente su diversi canali di social media. Con la funzione ActiveTrack è possibile creare inquadrature perfette di oggetti in movimento toccando lo schermo. Usando il controllo a grilletto, si può accedere a varie modalità, nonché girare il verso della videocamera in modo frontale e posteriore.

Le impostazioni della videocamera, come l’Iso, la velocità dell’otturatore e il bilanciamento del bianco sono accessibili direttamente sullo schermo. È compatibile con i modelli di smartphone più recenti, può contenere qualsiasi smartphone Android o iOS dall’ampiezza di 58,6 mm e 84,8 mm. Supporto per riprese chiare, nitide anche di notte e fotografie e panoramiche in alta definizione. La batteria sostituibile ha una durata di 4 ore e mezza, con la possibilità di un’estensione esterna

  • Stabilità
  • Alta compatibilità
  • Autonomia

2. Zhiyun Smooth-4: modello professionale

È un dispositivo professionale dotato di zoom in / out per scattare foto ravvicinate. È possibile controllare tutti i parametri della fotocamera del telefono, inclusi il rapporto di risoluzione, la compensazione dell’esposizione e Iso. Con la modalità PhoneGo risponde a ogni movimento senza ritardi.

La transizione di scena può essere effettuata in modo istantaneo: basta attivare il pulsante sul retro. Può realizzare sia Timelapse preimpostato che Motionlapse e Hyperlapse personalizzati. Nello stesso tempo permette la regolazione di AF e WT con impostazioni di angolo più libero lungo tutti e tre gli assi, per un timelapse di grande impatto.

Basta inquadrare l’oggetto desiderato sullo schermo, e lo stabilizzatore farà il resto. Supporta smartphone con peso fino a 200 grammi e fino a 3,35 pollici di altezza. Offre oltre 12 ore di autonomia.

  • Controllo completo
  • Autonomia
  • Ergonomico

3. Feiyu SPG Stabilizzatore Gimbal a 3 Assi: resistente all’acqua

Facile da usare, offre una rotazione a 360°. La sospensione cardanica palmare a 3 assi, progettata per proteggere dagli spruzzi, offre un’esperienza di film senza doversi preoccupare degli spruzzi del mare e del surf. Le viti lunghe anti-perdita assicurano la fotocamera saldamente sulla maschera contro i movimenti violenti, per una semplice installazione TV, anche al buio.

Il Bluetooth consente la connessione con lo smartphone senza la necessità di software. Una volta connesso, è possibile utilizzare il pulsante della fotocamera sull’impugnatura per controllare la fotocamera del telefono. E compatibile con smartphone da 50 mm fino a 80 mm di larghezza.

Ha una struttura solida in lega di alluminio, super leggera e confortevole grazie all’impugnatura gommata. Ha un’autonomia fino a 8 ore.

  • Facile utilizzo
  • Aggancio saldo
  • Comfort

4. FeiyuTech Vimble 2: rapporto qualità e prezzo

Può controllare la fotocamera del telefono tramite il pulsante di scatto. L’app Vicool consente di realizzare fotografia panoramica e il taglio veloce. Con l’aggiunta una barra di prolunga di 18 cm è possibile estrarre il giunto cardanico e catturare angoli più ampi, offrendo maggiori possibilità quando si scattano foto di selfie o di gruppo.

Il nuovo pulsante di trigger offre funzione di impostazione rapida e libera la mano durante le riprese. Il cursore dello zoom è incorporato nell’impugnatura, redendo il tutto più facile e, nello stesso tempo, più professionalità.

  • Foto panoramiche
  • Semplice
  • Compatibile

5. Gimpro Gimbal Stabilizzatore Smartphone: funzionalità avanzate

Non è necessario aggiornare frequentemente il firmware, poiché lo stabilizzatore è molto stabile, il che consente di risparmiare tempo. Offre funzioni avanzate di app per iOS e Android. Sono inclusi time-lapse, rilevamento di volti / oggetti, zoom, fotografia panoramica, movimento lento.

Tre giroscopi su tre motori cardanici calcolano tutti i movimento e le vibrazione trasferiti dalle mani e rendono i video stabili e uniformi. È presente una porta di ricarica USB per caricare il telefono con il cavo universale. Si può anche caricare tramite caricabatterie portatili. L’autonomia è di 12 ore.

La borsa da trasporto portatile è progettata per riporre il dispositivo in tutta sicurezza. Viene fornito anche un cavo anticaduta. La vite da 1/4 “sul fondo del giunto cardanico contribuisce alla maggiore compatibilità per collegare accessori come treppiede, canna prolungata, doppio manico, e così via.

  • Porta usb
  • Autonomia
  • Accessoriato




A cosa serve?

Questa barra stabilizzatrice trova l’applicazione ideale montata sui droni, il cui movimento oscillatorio in aria deve essere stabilizzato per mantenere la ripresa ferma.

È diventata anche un supporto per gli smartphone, dal momento che consente di evitare i tremolii e le imperfezioni date dai movimenti della mano o le vibrazioni mentre si cammina.

Perché acquistarlo?

In questi ultimi anni le fotocamere montate sui dispositivi mobili hanno avuto un notevole sviluppo per via dell’aumento della qualità dei sensori. Per questo motivo si riescono a fare fotografie e video molto vicini a quelle che si possono ottenere con una macchina fotografica di tipo reflex o una videocamera. Così molte persone scelgono di usare semplicemente il loro telefono per registrare video e scattare fotografie.

Tuttavia uno smartphone è molto più leggero anche di una fotocamera compatta e non ha una stabilità nell’impugnatura come le reflex più pesanti. Quindi per evitare il movimento mosso del video o fare una foto digitale sfuocata è opportuno utilizzare un gimbal.

Com’è fatto?

Per quanto possano apparire semplici, tutti i gimbal sono governati da piccoli motori elettrici, che si attivano per contrastare i movimenti del dispositivo che sono montati su di essi, oltre che essere anche dotati di giroscopio. Sono dispositivi abbastanza costosi ed ecco spiegato perché non si trovano facilmente gimbal adatti a smartphone economici.

Ci sono fondamentalmente due tipi di gimbal quando si tratta di sospensioni cardaniche e stabilizzatori. Vediamo di cosa si tratta.

Caratteristiche dei modelli elettronici?

gimbal-per-smartphone

Queste barre usano motori ed elettronica per effettuare la stabilizzazione della telecamera. La maggior parte ha tre motori brushless (impostati su tre assi diversi) per ruotare la fotocamera in qualsiasi direzione.

Sono molto facili da configurare ma usano molta più energia della batteria e consumano i motori più velocemente. Hanno una struttura generalmente leggera, che non affatica la mano anche se vengono impugnati per molto tempo.

Che cos’è la steadycam?

Nella seconda categoria rientrano le steadycam, che possono essere utilizzate per ottenere risultati simili alle sospensioni cardaniche elettroniche. Non ci sono motori che ti aiutano ad effettuare il bilanciamento, che va quindi appreso con la pratica. I supporti per steadycam possono essere acquistati a prezzi molto economici. Quelli di grandi dimensioni si rivelano abbastanza pesanti e scomodi da tenere e usare per lungo tempo.

È una questione di funzionalità d’uso, ma in conclusione alla domanda “meglio gimbal o steadycam?” si può rispondere: meglio la steady per spendere meno e se hai tempo per imparare; meglio il gimbal per risultati più consistenti e un utilizzo più rapido.

A due o tre assi: cosa cambia?

Questo aspetto si riferisce al numero di direzioni verso cui si può orientare la sospensione cardanica. La maggior parte dei giunti cardanici sono a 3 assi, in modo che possano ruotare in tutte le direzioni su un piano tridimensionale xyz: panoramica, inclinazione e rotazione. Ciò significa che puoi controllarlo manualmente in qualsiasi direzione e sarà in grado di stabilizzare meglio le tue riprese. Tuttavia, i motori extra aggiungono più peso, meno durata della batteria e costi più elevati.

In un sistema a due assi, la ripresa viene stabilizzata solo sul piano xy: l’orizzonte rimane sempre allineato e lo stesso avviene per l’inquadratura in altezza, ma questa è libera di muoversi a destra e sinistra.

I gimbal 3 assi per smartphone sono i più costosi ma offrono una qualità di ripresa maggiore. In ogni caso quasi tutti i gimbal sono ora a 3 assi, quindi questo aspetto non è più un punto molto importante!

Funziona con il tuo telefono?

Diversi tipi di gimbal hanno le proprie specifiche app per iOS o Android, che spesso si connettono via bluetooth e a volte creano una piccola rete wireless privata. Queste app possono spesso controllare il giunto cardanico, spostandolo e modificando le impostazioni. Prima dell’acquisto, controlla se il tuo telefono o l’iphone compatibile con questa funzione. Verifica anche che possa essere collegato con un cavo usb o micro-usb.

Alcuni dei giunti cardanici più economici sono stati sviluppati rapidamente e talvolta hanno problemi di software. Devi solo sperare che forniscano un aggiornamento del firmware in modo da poter aggiornare il loro software di bordo.

È importante avere la custodia?

Anche se queste custodie sono spesso indicate come “borse per il trasporto”, la maggior parte delle persone li considera più come “borse di ricovero” del materiale.

Le borse che portano i gimbal più grandi sono spesso molto ingombranti e per questo la maggior parte delle persone si limita a mettere i loro gimbal in uno zaino normale (sperando che non si rompano!). I gimbal per gopro e smartphone hanno spesso custodie piccole che sono molto utili e pratiche.

Hai bisogno che sia impermeabile?

Alcuni giunti cardanici per fotocamere action come le Go Pro sono impermeabili, ma quelli più grandi generalmente non lo sono. Questa è una cosa importante da considerare se hai intenzione di scattare in prossimità di un corso d’acqua o se si mette a piovere quando sei in giro a scattare le foto.

4 aspetti da considerare al momento dell’acquisto

I giunti cardanici fanno molto di più che tenere ferma la fotocamera. Molti di loro hanno delle funzionalità integrate che elevano il livello del loro impiego, incluso anche il software di utilità e le funzionalità bluetooth. Ecco alcune caratteristiche da tenere a mente quando stai valutando la scelta.

1. Stabilizzazione dell’asse

La caratteristica più importante in una sospensione cardanica è la sua capacità di mantenere la fotocamera ferma. Esistono due tipi diversi di sospensione cardanica: stabilizzatore a due assi e stabilizzatore a tre assi. Abbiamo visto già come le sospensioni cardaniche a tre assi garantiscano le migliori riprese in movimento.

2. Batterie

Alcuni modelli utilizzano batterie alcaline standard che devono essere sostituite a intervalli regolari. Altri usano batterie ricaricabili agli ioni di litio.

3. Peso

La maggior parte dei giunti cardanici non pesa più di un paio di chili, ma anche se non è molto, può diventare faticoso nel momento in cui utilizzi il dispositivi a lungo. Come regola generale, più leggero è il gimbal, meglio è, ma assicurati di non sacrificare le prestazioni solo per risparmiare mezzo chilo.

4. Software

La maggior parte dei giunti cardanici viene fornita con un software di utilità installato. Questo software può essere uno strumento potente che ti consente di sfruttare al massimo non solo il gimbal, ma anche la tua fotocamera. Detto questo, il software spesso funziona solo con un particolare sistema operativo, quindi assicurati che il gimbal sia compatibile con il tuo dispositivo.

A chi è indispensabile?

Se vuoi girare un video mentre passeggi per i vicoli del Quartiere Latino di Parigi o sull’acciottolato dei Fori Imperiali a Roma, ti rendi subito conto dell’importanza di questo accessorio. Il risultato finale potrebbe essere addirittura inguardabile a causa dei movimenti accidentali della mano.

Allo stesso modo, se stai correndo lungo la linea laterale del campo da calcio per girare il video di tuo figlio che sta per segnare il goal vincente, vedrai che alla fine non riuscirai nemmeno a vederlo. Quando fissi lo smartphone al gimbal, viene eliminata la maggior parte dello scuotimento accidentale. E alla fine, sai orgoglioso di mostrare il tuo piccolo capolavoro cinematografico a parenti e amici.

È facile da usare?

I dispositivi di qualità sono generalmente abbastanza facili da usare. Innanzitutto, assicurati che il giunto cardanico sia adatto al tuo smartphone. Alcuni disegnano la linea adatta per schermi da 5,5″ quindi se lo schermo è da 6″ non potrai utilizzare quella struttura. Una volta che sei sicuro che il gimbal sia in funzione con lo smartphone, l’inserimento di quest’ultimo nelle guide dovrebbe far sì che scatti in posizione facilmente e probabilmente dovrai stringere un po’ tutti i morsetti per assicurarti che il cellulare sia tenuto saldamente.

Farai gran parte del tuo controllo di gestione dei movimenti usando il joystick. Riprese panoramiche, inclinazione e rotazione sono tutti controllati utilizzando questa funzione. La maggior parte dei gimbal ha un piccolo pulsante per lo zoom (potrebbe essere chiamato il pulsante “wide and tight” o semplicemente “zoom”).

Tieni presente che, una volta installato lo smartphone e sincronizzato con il software del gimbal, non è più necessario toccare il telefono. Il controllo è localizzato nel giunto cardanico e l’attivazione dei motori viene essenzialmente fatto con il pollice.

Lascia un commento