Diamoci Un Taglio, Con le 6 Migliori Forbici da Elettricista

Quando si ha a che fare con i cavi elettrici, per professione o permigliori-forbici-da-elettricista hobby, tra gli utensili di cui non si può fare a meno ci sono senza dubbio le migliori forbici da elettricista.
Si tratta di uno strumento che di per sé non è molto diverso da un normale paio di forbici. La sua funzione di base è, ovviamente, la medesima vale a dire quella di… tagliare!
Tuttavia, il tipo da elettricista che viene utilizzato per un lavoro professionale ha delle sue caratteristiche specifiche. Vediamole brevemente insieme.

Le migliori forbici da elettricista

La gamma dei prezzi ne fa un articolo economico, con un costo che oscilla dai pochi euro fino ai 15-20 euro dei modelli più professionali.

Qui di seguito potete trovare i modelli più richiesti proposti nell’e-commerce, con le recensioni di chi li ha già acquistati, che vi potranno guidare nella scelta del tipo più adatto alle vostre specifiche esigenze.

Caratteristiche delle forbici da elettricista?

In questo tipo di forbici, innanzitutto, le lame sono generalmente corte, per consentire un maggior controllo dell’area di taglio. E il fulcro è molto ravvicinato per calibrare meglio la forza quando si deve spellare un cavo senza tagliarlo.

Per motivi di sicurezza, nell’impugnatura è sempre presente una guaina di rivestimento realizzata con materiali isolanti.

Quest’ultima è il più delle volte ergonomica e antiscivolo per offrire un grip saldo anche negli sforzi di taglio più impegnativi. Talvolta il rivestimento termina con un paramani per bloccare le dita libere, evitando così di farsi male.

 

Forbici Facom SC.841A.3

Le migliori per: antiscivolo

Queste forbici da elettricista dal design ergonomico hanno robuste lame in acciaio e sono progettate con canalina antiscivolo nei fori per le dita.

Tagliano in modo netto e preciso i cavi di fino a 50 millimetri con spellafili (1,5 mm, 2,5 mm, 4 mm).

Leggere e maneggevoli, sono fornite di una pratica custodia rigida, che consente di riporle anche in tasca.

 

Forbici Intercable 16020-F1

Le migliori per: giunto regolabile

È un modello made in Italy progettato con una forma speciale delle lame per spellare e tagliare cavi in rame e alluminio fino a 50 mm².

Le forbici hanno giunto regolabile e manico a due componenti, con cavo per crimpare terminali a bussola da 0,5 a 4 mm².

Sono fornite complete di una pratica safetybox per la protezione della forbice e il suo trasporto in sicurezza.

 

Forbici Usag 207 E

Le migliori per: tagliacavi sulle due lame

Le lame e l’interno dei manici sono in acciaio inox. Fra le sue caratteristiche tecniche, da evidenziare il tagliacavi su entrambe le lame (fino a 50 mm²), lo spelafili incorporato (1,5-2,5-4 mm²) e la funzione di crimpatura.

Da evidenziare anche le impugnature sagomate ed ergonomiche in bimateriale e la lama da 40 mm con micro dentatura antiscivolo.

Le forbici sono dotate di gancio in plastica per la cintura, con blocco di sicurezza.

 

Forbici Knipex 95 05 155 SB

Le migliori per: taglio senza slittamento

È una cesoia universale (155 millimetri di lunghezza) specifica per elettricisti con taglienti rettificati, con cesoia per cavo.

La dentatura fine consente di effettuare un taglio netto senza alcuno slittamento. L’impugnatura è rivestita in materiali multicomponenti, rinforzati in fibra di vetro.

In dotazione è prevista una tasca in materiale sintetico che si può agganciare alla cintura.

 

Forbici Würth

Le migliori per: sicurezza

Si tratta di un paio di forbici da elettricista realizzate in acciaio inox di elevata qualità, molto resistente e che non teme la ruggine.

Sono progettate con una vite M5 particolarmente robusta e i loro manici sono rivestiti in materiale plastico.

La battuta salvamano consente di lavorare nella più totale sicurezza. La lunghezza dell’utensile è pari a 115 millimetri.

 

Forbici B.M. 1330 X-pro EVO

Le migliori per: design ergonomico

Il loro design presenta linee e volumi che seguono in modo ideale l’anatomia e la postura della mano, garantendo una maggiore presa e il massimo comfort durante il taglio.

La leva superiore prevede due alloggi per il pollice e l’indice, andando a creare un appoggio più confortevole.

Nella leva inferiore, l’occhiello aperto permette di adattarsi a diverse misure di mani. Inoltre l’assenza di materia migliora il bilanciamento della forbice.




Quali tipi di forbici da elettricista?

Il mercato offre sostanzialmente due varietà di forbici da elettricista, che si differenziano per il tipo di lama: le forbici a lame diritte e quelle a lame curve.

Non c’è sostanziale differenza nell’uso di una lama curva rispetto a una diritta: nessuna delle due è più forte dell’altra. Le lame curve hanno un taglio più netto perché si divaricano meno.

Sono inoltre più comode nel caso di debbano fare dei fori nelle scatole di derivazione, se si deve tagliare a filo delle canalette e dei corrugati in scatole già murate. La lama diritta e corta è più utile se si lavora sul pesante e per lavori in tensione.

Tutti i modelli hanno almeno una predisposizione spellacavi. Alcuni lo prevedono per fili di diverso diametro e per la funzione integrata di crimpatura.

La crimpatura è l’operazione che consiste nello schiacciare i fili elettrici in un connettore in modo irreversibile affinché non si sfilaccino e stiano ben fermi in posizione.

Generalmente questa operazione viene eseguita con delle specifiche pinze, soprattutto se si devono effettuare la connessione dei fili con connettori di grande diametro. Poter disporre di questa funzione sulle forbici per i cavi di sezione domestica può essere senza dubbio un plus.

Opinioni sulle forbici da elettricista?

Trattandosi di un utensile manuale, al momento dell’acquisto sarebbe opportuno verificare l’impugnatura e gli occhielli che ospitano il pollice e le altre dita per accertarsi che per misura e conformazione siano idonei alle proprie esigenze. Ciò determina infatti la forza che si esercita nel tagliare i fili.

Il più delle volte, però, anche in negozio non è possibile fare un test delle forbici che si desiderano comprare, dal momento che sono confezionate in blister plastici. Meglio quindi affidarsi alla vendita online, dove spesso vengono proposti gli stessi modelli a un prezzo più basso.

Non dovendo tagliare di fino non c’è bisogno di molare le lame per rifare il filo: per mantenerle efficienti è sufficiente di tanto in tanto (e quando veramente serve) tagliuzzare un foglio di carta vetrata a grana fine, passandolo a contatto con le due lame.