Corri sulle Nuvole con le 5 Migliori Solette Ortopediche Sportive

La migliore soletta ortopedica sportiva è un elementomigliore-soletta-ortopedica-sportiva imprescindibile per gli atleti che fanno dei loro piedi l’arma vincente.

Si sa che gli arti inferiori, specie quando vengono utilizzati in attività impegnative, sono sollecitati oltremisura e sopportano un carico che arriva ad essere almeno 3-5 volte il peso dello stesso corpo.

Alcuni sport implicano salti, accelerazioni, scivolate, cambi di direzione o al contrario richiedono equilibrio e stabilità. In alcuni casi come la pallavolo, il basket e la corsa, un plantare ortopedico, studiato in collaborazione con i medici sportivi, consente di limitare e prevenire fasciti plantari, talloniti, tendiniti, crampi e di migliorare talvolta le prestazioni e la qualità della vita agonistica.

Ma non è solo nello sport che è indicato questo tipo di plantare. Anche chi ama camminare o praticare trekking ne potrà trarre un notevole beneficio.

Una soletta ortopedica in gel, lattice o silicone può inoltre rivelarsi un toccasana per chi deve indossare un paio di scarpe antinfortunistiche per motivi professionali o che deve rimanere in piedi per molte ore al giorno.

Quali funzioni di base del plantare?

Quando si pratica uno sport è bene affidarsi a indumenti e calzature tecniche adeguate. Nelle attività come il running, in funzione della pronazione e torsione del piede sono già disponibili scarpe adatte a sostenere ogni tipo di arto.

Questo vale sia per chi ha una pronazione neutra e ha bisogno di calzature ammortizzanti e reattive, sia per chi ha un iperpronazione e ha bisogno di scarpe stabili. Nell’acquisto delle calzature è bene farsi consigliare da esperti nel settore, in modo da scegliere il modello giusto per il proprio allenamento e stato fisico.

Ma se questo non fosse sufficiente, una soletta ortopedica realizzata non per scopi terapeutici ma sportivi, può essere utilizzata da chi vuole potenziare le sue prestazioni in fase di allenamento e competizione: il plantare in questione viene quindi definito performante.

La suola delle scarpe da running per sua natura è morbida ed elastica. Tale caratteristica provoca instabilità nella fase di carico-spinta e limita la funzione propriocettiva del piede, che sarebbe ulteriormente peggiorata se si usasse anche una soletta elastica.

Nel caso in cui invece siano già presenti stati di affaticamento o di dolore, l’uso di un plantare ortopedico con materiali di varia densità permette all’atleta di non interrompere l’allenamento. Vengono così creati punti di scarico nelle zone infiammate: in questo caso parliamo di un uso del plantare anche a scopo preventivo.

 

Cosa sapere prima dell’acquisto?

Adattabili in qualsiasi tipo di calzatura, i plantari sportivi hanno il compito di garantire l’appoggio totale di tutta la superficie del piede in modo da ottimizzare la performance fisica.

Ciò consente ai gruppi muscolari di lavorare in maniera fluida e corretta ed evitare che le scarpe si possano consumare in maniera asimmetrica.

Sono sempre più numerosi gli atleti, professionisti, agonisti o semplici amanti dello sport che si rivolgono a centri tecnici per studiare soluzioni su misura che consentono il miglioramento delle prestazioni e la qualità della loro vita sportiva.

Lo sviluppo costante di nuovi materiali e tecniche di lavorazione permette di ottenere plantari sempre più performanti ed anatomicamente compatibili.




Quali tipi di solette?

I tipi di base sono solette ammortizzate, progettate per le persone che semplicemente vogliono ridurre la pressione sul tallone e sulla pianta. Possono essere indicati per coloro che ricercano un maggior comfort e a cui piace la flessibilità delle loro leggere scarpe oppure per quelle che trovano che l’imbottitura sul fondo non è più quella di una volta.

Queste solette devono essere leggere, flessibili e realizzate con materiali robusti, che non si rompono già dopo poco tempo.

Le solette più complete sono rappresentate da un plantare lungo tutta la scarpa, con un arco costruito ed eventualmente un tallone modellato che garantisca una riduzione della pronazione e consente di ridurre lo stress che si accumula sul collo e in altre parti del piede.

Le solette posso essere inoltre definite normali se sono create per correggere un problema biomeccanico del piede sostenendolo, limitandolo e costringendolo a un determinato movimento a livello osteoarticolare.

Oppure sono di tipo propriocettivo se oltre al sostegno favoriscono uno stimolo a livello muscolare. In questo modo, ogni singolo passo si trasforma in un allenamento continuo, durante cui si vanno ad attivare i recettori della pianta del piede.

Si stimola così la muscolatura si migliora la circolazione sanguigna. Come risultato, il carico sul piede si riduce insieme al dolore, il movimento è più armonioso e camminare diventa più facile.

I materiali di solito sono costituiti da una base relativamente flessibile, da sottili spessori posti in determinati punti della pianta del piede, da uno stimolatore neuromuscolare e da un materiale di copertura.

In caso sia richiesta una soletta ortopedica su misura, è necessario effettuare una visita posturale presso un podologo, nella quale viene analizzato non solo il piede, ma l’intero corpo.




Quali solette ortopediche per il runner?

Nel caso delle scarpe specifiche per running, ci si può chiedere perché non siano generalmente previste delle solette ortopediche, anziché la classica soletta in materiale neutro.

Il motivo è duplice. Il primo è una questione di prezzo: con una soletta di questo tipo il costo della calzatura potrebbe aumentare anche del 30%.

Il secondo è legato al peso. L’aggiunta di questo componente aumenta infatti il peso complessivo della scarpa, anche se di poche decine di grammi. Ma alcuni runner potrebbero preferire un modello più leggero. Tuttavia nei prodotti migliori, le solette ortopediche sostituiscono la soletta originale con un ridottissimo incremento di peso.

Diverso è il discorso se si parla di ammortizzamento o assorbimento.

Infatti, chi conosce la dinamica del movimento e dell’appoggio del piede sa che durante il cammino o la corsa, accanto alla forza impulsiva necessaria per avanzare, si ha una vibrazione elastica di ritorno che non viene sfruttata per andare in avanti, ma che deve essere assorbita delle strutture ammortizzanti del nostro corpo.

Una soletta antishock consente di assorbire gli impatti e di alleviare le sollecitazioni a carico di tutto il corpo.

 

Solette per gli scarponi da sci?

Molti sciatori che provano dolori e fastidio indossando gli scarponi, chiedono spesso nei forum se l’utilizzo di una soletta può essere d’aiuto.

Vi sono in effetti dei modelli specifici, ideali per assorbire gli urti e le vibrazioni causate dagli sci e dal terreno e che a lungo andare possono provocare danni agli arti.

In alcuni casi sostituiscono la soletta già presente nella calzatura, in altri possono essere inserite in aggiunta.

 

Quali tecnologie nelle solette ortopediche per sport?

Parlando di scarpe sportive si fa spesso riferimento all’ammortizzamento, ma tale termine andrebbe utilizzato solo per la forza impulsiva.

I materiali anti-shock come i polimeri, i visco-elastici e tutti i derivati del silicone contenuti nella scarpa ammortizzano la forza d’impatto, ma ovviamente (per non penalizzare la prestazione) la rigenerano con un effetto molla.

Tale effetto produce una vibrazione di ritorno che, propagandosi verso l’alto, genera danni alle strutture dell’apparato muscolo-scheletrico.

La risoluzione della vibrazione di ritorno venne messa a punto con solette antivibrazioni per uno sport che nulla ha a che vedere con il movimento: la Formula 1, da un’idea del team McLaren.

In tempi successivi l’applicazione è passata al running per contrastare la reazione all’appoggio posizionando il materiale sotto forma di talloniera aggiunta o anche integrandolo direttamente nell’intersuola all’interno della scarpa.




Le 5 migliori solette ortopediche sportive

 Se è vero che la salute non ha prezzo, è anche vero che nella vendita online vengono proposti modelli di tutti i tipi a un costo concorrenziale rispetto a quanto viene proposto generalmente sul mercato. Non è quindi difficile trovare una buona soletta ortopedica sportiva economica.

Per scegliere quella più adatta a te, si consiglia di leggere l’opinione di coloro che le hanno già provate e le utilizzano abitualmente.

Qui di seguito ti presentiamo le migliori solette ortopediche sportive:

1. Sole Control Sprint

Le migliori per: supporto per arco plantare

Sono sviluppate per offrire ammortizzamento e sostegno all’atleta, mantenendo il corretto allineamento del piede. E grazie alla loro progettazione, consentono di alleviare i dolori in tutto il corpo.

Realizzate in schiuma PU tipo Memory Foam, hanno un supporto per arco plantare e coppa calcaneare.

Durante la camminata o la corsa, il soffice cuscinetto a nido d’ape all’altezza di tallone e protegge dagli urti il piede e, di conseguenza, le ginocchia e la zona lombare.

2. Solette Ammortizzanti Aodoor

Le migliori per: inserto antishock

Queste solette in gel a doppia densità assorbono gli shock, riducendo anche la pressione sulle articolazioni. Sono molto flessibili e resistenti.

La soletta è più dura nelle parti sensibili del piede. Utili per un corretto sostegno longitudinale del piede, la conformazione del sottopiede si adatta alla forma del tallone con inserto antishock.

Includono, inoltre, un posizionatore per l’arco plantare che garantisce una maggiore comodità. Consentono di prevenire le vesciche.

3. Sof Sole Airr Orthotic

Le migliori per: elevata traspirazione

Si adattano a tutte le scarpe e, grazie alla tecnologia Skydex, favoriscono il massimo assorbimento degli urti e degli impatti dall’arco del piede e dal tallone.

Sono leggere e sono progettate con l’esclusivo sistema traspirante Coolmax, che favorisce la massima aerazione degli arti.

Inoltre dispongono della protezione antimicrobica Microban che previene i cattivi odori e la formazione di funghi.

4. Sole Control Active Series

Le migliori per: il trattamento dei dolori

Il loro design anatomico è progettato scientificamente per sostenere i piedi affaticati e dolorati. Rivelano anche elevate proprietà ammortizzanti durante lo sport.

Per ottimizzare la protezione, nelle zone all’altezza di tallone e metatarso è presente un gel altamente ammortizzante.

Tale gel è sufficientemente morbido per trattare i dolori accusati al tallone e all’avampiede, come nei casi di fascite plantare e di metatarsalgia. Vi sono inoltre piccoli supporti anatomici specifici per l’arco plantare. 

5. Sole Control Air Flow

Le migliori per: controllo del flusso dell’aria

Alla tradizione tecnologia ad aria, già in uso da tempo per proteggere e ammortizzare il piede durante lo sport, queste solette aggiungono delle tasche per l’aria nel tallone che corrono lungo il metatarso.

Sono di aiuto per guarire da fascite plantare, dolore al tallone, al ginocchio e nella zona bassa della schiena.

Ideali per assorbire gli urti durante la corsa e la camminata.

 




Lascia un commento