I 6 migliori scolapiatti

Quando ho acquistato il mio arredamento completo mi aspettavo che tutti i componenti fossero funzionali e di qualità. Con i mobili del soggiorno e delle camere nessun problema, ma con quelli della cucina… un disastro! E sì che erano di una marca conosciuta.

Fatto sta che mi montano la cucina ma ahimè, un’anta è ammaccata (me l’avrebbero sostituita) e guarda caso si sono dimenticati il secchiello dell’immondizia e lo scolapiatti! Telefonate, verifiche dallo spedizioniere, se le erano proprio dimenticate… in magazzino. Del secchiello potevamo fare a meno ma dello scolapiatti no.

Morale: scarsa professionalità del produttore e del rivenditore che si rimpallavano la responsabilità dell’accaduto. L’anta e il secchiello mi sono stati consegnati dopo quattro mesi e lo scolapiatti dopo sei. Quest’ultimo era diverso da quello scelto ed era a sua volta ammaccato e con parti di ruggine…

Li ho mandati a quel paese e ho affidato le mie pene a un avvocato. Lo scolapiatti? L’ho comprato per conto mio nella vendita online.




Qual è il miglior scolapiatti?

Se cerchi il miglior scolapiatti a basso prezzo puoi optare per una struttura da tenere sul lavello o su un piano, che occupa poco spazio, realizzata in acciaio cromato o plastica.

È ideale per far asciugare piatti, bicchieri, posate e stoviglie di dimensioni ridotte ed è solitamente dotata di un vassoio di raccolta dell’acqua, per evitare che goccioli sul piano. Alcuni modelli possono avere lo scarico diretto o essere pieghevoli.

Per i modelli da inserire all’interno di mobili e pensili l’orientamento migliore è preferire modelli con ganci o molle per un fissaggio semplice e immediato, meglio se realizzato in acciaio inox. Lo scolapiatti per pensile lo si trova a due livelli con griglia per piatti e piano forato per scodelle, posate e piccole pentole, con vassoio salvagocce.

Puoi evitare la spesa di un costoso accessorio di marca appoggiandoti alle vendite online dove trovi prezzi molto più economici. Se non sei convinto, puoi leggere commenti e valutare consigli visto che sul mercato si trovano infinite proposte.

Qui di seguito ti presentiamo i migliori scolapiatti:

1. Scolapiatti Estensibile Joseph

Il migliore per: compatto da chiuso

Questo scolapiatti in plastica è estensibile fino a 52 cm per contenere più stoviglie quando è necessario. Può essere posizionato anche su lavello poiché ha una valvola di drenaggio che può essere chiusa quando non è utilizzata.

I piatti appoggiano su una griglia in acciaio placcato con estremità in silicone per far scolare le stoviglie senza graffiarle o danneggiarle. La griglia può essere rimossa per una facile pulizia, i piedini sono antiscivolo.

La confezione comprende il bicchiere portaposate. È adatto ad un uso quotidiano e lavabile anche in lavastoviglie.

Da chiuso è molto compatto, misura in altezza 90 mm, le altre dimensioni sono 365 x 320 mm. Aperto si allunga fino a 520 mm.

  • Allungabile
  • Antiscivolo
  • Accessoriato

2. Scolapiatti due piani Alvorog

Il migliore per: ottimizzare lo spazio

La sua particola struttura sviluppata su due livelli ti consente di sfruttare al meglio lo spazio disponibile. Ha una struttura in acciaio inox che fornisce un’efficace stabilità. Trovano facilmente posto tutti i tipi di stoviglie, incluse le posate e le pentole.

Il pratico vassoio di drenaggio evita il gocciolamento dell’acqua di scolo: lo scarico completamente girevole convoglia l’acqua direttamente nel lavello. Si assembla ad incastro, senza bisogno di alcun utensile.

  • Pratico
  • Design innovativo
  • Stabile

3. Scolapiatti a due ripiani Artmoon Desert

Il migliore per: dimensioni generose

Questo grande scolapiatti a due livelli ha una base d’appoggio stabile tramite quattro piedini gommati antiscivolo. Può contenere sulla griglia inferiore piatta i bicchieri, le scodelle e i piccoli pentolini, mentre la griglia superiore è progettata per accogliere i piatti.

La vaschetta di raccolta acqua, in plastica nera, è presente solo nel vassoio inferiore. Il portaposate grigliato e una struttura porta bicchieri e tazze, entrambe rimovibili, sono posizionate all’esterno del corpo centrale. Il montaggio è veloce e molto semplice.

Le diverse parti sono fatte in acciaio cromato, acciaio verniciato e plastica. Volendo lo si può appendere con due ganci sfruttando il tondino superiore di acciaio del telaio superiore o forandolo (operazioni non coperte dalla garanzia del rivenditore).

  • Antiscivolo
  • Resistente
  • Versatile

4. Scolapiatti ad incasso Idorstore

Il migliore per: adatto per pensili da 56 cm

Si tratta di uno scolapiatti da pensile con attacco a molle e in acciaio inox di buona qualità, perfetto per un armadio da 56 cm di misura interna. È facilmente assemblabile con misure standard che si possono adattare a ciascuna struttura (ovviamente dipende dal pensile, possono essere necessarie piccole modifiche).

È composto da una griglia superiore a volo di rondine per i piatti e un piano sottostante grigliato che si struttura tutt’uno, mediante barre di fissaggio laterali in plastica, con il vassoio raccogli gocce estraibile per permettere una facile pulizia.

La griglia piatti ha una capacità per servizio da 6, per un totale di 18 piatti tra fondina, piatto piano e piattino da dessert.

  • Semplice assemblaggio
  • Capiente
  • Antigoccia

5. Scolapiatti ad incasso Az Idorstore

Il migliore per: adatto per pensili da 86 cm

È un classico scolapiatti da pensile, elegante, robusto e funzionale, semplice e veloce da installare, esteticamente piacevole. Garantisce una riduzione del 90% delle flessioni a pieno carico del portapiatti con elevata stabilità e rigidità.

La griglia piatti ha una capacità per servizio da 8, per un totale di 24 piatti tra fondina, piatto piano e piatto da dessert. Realizzato in acciaio inossidabile Aisi 430, ha una tipologia di fissaggio a molla. La sua lunghezza varia da 83 cm a 88 cm, mentre la profondità totale è di 24 cm.

La distanza tra le due molle di fissaggio è di 21,50 cm, misure adatte a fori standard. Lo scolapiatti è costituito da: una griglia superiore per alloggiare piatti piani e fondi; una base per alloggiare i bicchieri, scodelle, piccole pentole; un vassoio gocciolatoio facilmente estraibile per pulizia.

  • Resistente
  • Capiente
  • Elegante

6. Scolapiatti da appoggio Rainsworth

Il migliore per: versatilità di impiego

Con un solo prodotto hai a disposizione tante pratiche soluzioni per la tua cucina. È infatti uno scolapiatti da posizionare sopra il lavandino, ma lo puoi impiegare anche come supporto per far raffreddare le tue specialità appena sfornate o per scongelare gli alimenti.

Si rivela un versatile appoggio per lavare la frutta e la verdure, un supporto di aerazione per far raffreddare i dolci appena estratti dal forno o per far scongelare gli alimenti. Realizzato in acciaio inox 304, è a prova di corrosione. Le sezioni in gomma evitano ogni rischio di spostamento accidentale.

  • Si presta a un’infinità di utilizzi
  • È in acciaio
  • Non scivola

Cosa considerare prima di acquistare uno scolapiatti

scolapiatti

Anche se in casa c’è la lavastoviglie, non puoi evitare di lavare a mano qualche utensile e accessorio. Ad esempio, le tazze della colazione alla mattina, i piatti extra che hai utilizzato per preparare il menu della domenica, o stoviglie di dimensioni fuori standard che non riesci a posizionare il modo corretto nel cestello dell’elettrodomestico.

Quindi lavare a mano è all’ordine del giorno. Per non dover asciugare subito le stoviglie lavate , una soluzione molto pratica è lo scolapiatti da appoggiare sul lavello o sul piano di lavoro della cucina. Vediamo insieme come scegliere l’accessorio più adatto a te.

  • Materiale

Uno scolapiatti viene costantemente a contatto con l’acqua: è quindi importante che sia realizzato in un materiale resistente alla corrosione. I tipi più economici sono prodotti in robusta plastica resistente agli urti, mentre le versioni più costose sono in acciaio rivestito o cromato.

Se cerchi il top, scegli un accessorio in acciaio inossidabile, che offre anche un aspetto molto attraente e moderno. Le strutture in bambù con trattamento idrorepellente sono sempre più apprezzate, perché sono ecologiche e molto robuste.

  • Dimensioni

Prima di prendere qualsiasi decisione di acquisto, fai un attimo mente locale: quante stoviglie pensi di riporre, in media, sul tuo scolapiatti? Si tratta solo di piatti, bicchieri e posate ho prevedi di posizionare anche pentolini, pentole e padelle?

In base alle risposte puoi identificare con maggior precisione la struttura più adatta a soddisfare le tue esigenze. Se hai problemi di spazio, puoi optare per un modello estendibile, che ti offre una superficie di asciugatura extra solo quando ne hai bisogno.

  • Design

Anche l’occhio vuole la sua parte. E siccome lo scolapiatti è a vista in ogni momento, scegline uno che ti piaccia veramente. I tipi in metallo si armonizzano facilmente con ogni stile di cucina.

Puoi anche cercare un modello con dettagli colorati che richiamano qualche particolare stilistico dell’ambiente circostante.

  • Versatilità

In genere. gli accessori da cucina migliori sono quelli che si prestano a più utilizzi. Lo scolapiatti non fa eccezioni.

Ci sono modelli che possono essere utilizzati come piano d’appoggio per raffreddare i dolci appena tolti dal forno, per scolare la frutta e la verdura, per far scongelare la carne… Se pensi di utilizzarlo anche per questi scopi, assicurati che sia realizzato in un materiale adatto al contatto con gli alimenti.

E se non hai molto spazio sul piano d’appoggio o sul lavello, ti può essere utile un tipo di scolapiatti estendibili, da adattare in base alle esigenze del momento.

  • Budget

Uno scolapiatti può avere un costo molto variabile, compreso indicativamente in una fascia di prezzo tra i 10 e i 50 euro. In base alle tue esigenze e al tuo budget, fai la tua scelta!

  • Posizionamento

Lo scolapiatti dovrebbe essere acquistato anche in base anche al suo posizionamento. Dove intendi metterlo? A lato del lavandino, nella vasca di lavaggio o su un piano di appoggio?Alcuni modelli sono dotati di appositi supporti che consentono di appoggiarlo anche su un mobile o sul pavimento.

È importante orientare l’acquisto in base alle specifiche esigenze, per poter poi utilizzare lo scolapiatti in modo flessibile e in base a cioò che è stato effettivamente progettato.

Dove acquistare lo scolapiatti?

Dal negozio di casalinghi al centro commerciale, fino al supermercato… sono veramente molti i punti vendita dove comprare uno scolapiatti. Ma il posto più comodo, pratico ed economico in cui rifornirsi è la vendita online. In siti come Amazon, Manomano e Shoppydoo non c’è che l’imbarazzo della scelta.

Come montare lo scolapiatti dentro il pensile

Conclusioni

La dotazione di uno scolapiatti in cucina ti risolve numerosi problemi pratici ed estetici. Non dovrai più accatastare le stoviglie sul lavandino per asciugarle, ma le avrai in perfetto ordine sul piano da appoggio.

Al momento della scelta è importare valutare alcuni aspetti che ti consentiranno di gestire al meglio questa operazione quotidiana. Ad esempio, considera con attenzione lo spazio che hai a disposizione per collocare lo scolapiatti e quante stoviglie hai la necessità di asciugare quotidianamente.

E poi, non dimenticare l’estetica, perché un accessorio di questo tipo è davanti ai tuoi occhi ogni giorno: puoi scegliere di armonizzarlo con l’arredamento, oppure puoi dare un tocco originale al tuo ambiente.



Lascia un commento