Un Sonno Rigenerante, Con Le 6 Migliori Mascherine per Dormire

Quando cala la notte, la migliore mascherina per dormire può favorire un sonno più tranquillo.

Consente infatti di creare le migliori condizioni per rallentare le attività cerebrali, aiutando a dormire meglio.




Le migliori mascherine per dormire

Qual è la migliore mascherina per dormire?

Anche se si tratta di un accessorio semplice, è importante sceglierlo con cura. Può garantire i migliori risultati solo se è di buona qualità, è a prova di luce e calza perfettamente sul tuo viso.

Quale scegliere, allora? La vendita online può aiutarti concretamente a individuare il modello più adatto a te. Infatti, leggendo le opinioni degli utenti (anche di quelli che hanno fatto un test di prodotto durante le trasferte in aereo o in treno), sarai facilitato nella scelta.

E anche se puoi trovare facilmente anche in farmacia o in un centro commerciale alcune mascherine di marca e di qualità, ti accorgerai, da un rapido confronto, che il web ti offre un vantaggio in più: la possibilità di acquistare sempre al prezzo più basso.

Inoltre, nel servizio di e-commerce questo accessorio è disponibile tutto l’anno, mentre in negozio potrebbe essere destinato a una vendita stagionale. Considera quindi sempre con attenzione dove acquistare la mascherina.

 

G7  SleepTight Mask

La migliore per: ampia superficie coprente

Realizzata in materiale super morbido e confortevole, non lascia segni sul viso. Pesa complessivamente poco meno di 60 g e sembra quasi di non indossarla.

Si modella ai contorni del viso creando un buio totale sia di notte che di giorno. La fascia può essere adattata sulla testa in modo da garantire il giusto comfort. La posizione di contorno del naso è rivestita in morbida seta.

Viene fornita con una pratica sacca per poterla portare ovunque in modo comodo senza sporcarla o farla entrare a contatto con altri oggetti.

  • Morbida
  • Confortevole
  • Regolabile

 

DrSleepwell mascherine da notte

La migliore per: fornitura completa per il sonno

Si compone di due set completi, ciascuno formato da mascherina per dormire e tappi per le orecchie riposti in due pratiche sacche.

La mascherina garantisce una perfetta aderenza al viso grazie alla forma sagomata e alla cinghia regolabile, adattabile per ciascuna testa con il velcro: in questo modo da non preme sugli occhi e si rivela molto confortevole. È realizzata con i migliori materiali e senza cuciture apparenti.

  • Aderente
  • Confortevole
  • Senza cuciture

 

MemorySoft mascherina per dormire

La migliore per: sagomatura 3D in memory foam

Questa mascherina è realizzata con una sagomatura brevettata in 3D che non preme sugli occhi, anzi li lascia liberi nel caso li si voglia aprire senza provare il fastidio immediato della luce.

Si adatta bene alla parte ossea orbitale e alla forma del naso, bloccando tutta la luce. L’imbottitura in memory foam è morbida e leggera per massimizzare il comfort, pesa veramente poco.

Gli elastici con velcro consentono una vestibilità leggera, comoda e sicura. È fornita con pratica custodia da viaggio e tappi per le orecchie.

  • Ergonomica
  • Morbida
  • Leggera

 

Plemo mascherina per dormire leggero

La migliore per: non comprime il volto

I suoi contorni sono studiati per eliminare tutti gli spazi intorno alla zona del naso, bloccando completamente la luce filtrante.

È prodotta con un leggero tessuto di seta e schiuma modellata e perfettamente traspirante, ultra-morbida: lenisce e massaggia delicatamente le zone intorno agli occhi, per un relax ottimale. È ipoallergenica e priva di lattice. Le tasche imbottite consentono un normale movimento degli occhi.

Il disegno convesso offre ampio spazio sopra gli occhi e non comprime il volto, si può anche indossare senza togliere il make-up. Le cinghie elastiche sono regolabili mediante chiusure a velcro.

  • Traspirante
  • Morbida
  • Ipoallergica

 

Jasmine Silk

La migliore per: in seta pura

Realizzata in seta pura al 100%, naturalmente ipoallergenica, è molto confortevole da indossare e super morbida. La fascia elastica non stringe la testa e non irrita la pelle.

Si rivela perfetta anche per dormire su un fianco. Ideale per la casa o in viaggio, viene fornita in un sacchetto con zip richiudibile. Così si può portare ovunque con facilità. Disponibile nei colori avorio, moka (molto chic) e nero.

  • Ipoallergica
  • Morbida
  • Sacchetto con zip

 

Mascherina per dormire Empo

La migliore per: ergonomia

Aderisce bene alla testa grazie al Memory Foam 3D: non esercita pressione sugli occhi e li lascia liberi di muoversi.

Si può indossare anche durante la giornata per schiacciare un pisolino senza dover rimuovere il make-up. Le fasce sono doppie e regolabili, per adattarsi bene a qualunque conformazione della testa.

Grazie alle fibre traspiranti che permettono all’ossigeno di entrare, è ideale in caso di insonnia, emicranie, secchezza oculare. In dotazione viene fornita una pratica custodia, con due tappi per le orecchie.

  • Leggera
  • Regolabile
  • Accessoriata

 




Perché indossare la mascherina per dormire?

La luce viene percepita dagli occhi anche se le palpebre sono chiuse. Queste ultime, infatti, migliore-mascherina-per-dormirenon riescono a schermarla completamente soprattutto se è intensa.

Dormire con la mascherina aiuta invece a creare il buio necessario per permettere all’organismo di rilassarsi, eliminando la luce proveniente da ogni fonte luminosa, sia che si tratti delle necessarie luci di sicurezza di una camera di hotel o di ospedale, oppure dei lampioni per strada o la luce del led di telefonini e televisori.

Le soluzioni fai da te, come il classico fazzoletto sugli occhi, sono in grado di schermare solo parzialmente la luce, rivelandosi inefficienti e poco pratiche.

 

Ritmo biologico e mascherina per dormire?

La luce rappresenta un aspetto importante nel nostro orologio biologico e regola il ritmo circadiano sonno-veglia. Indossando la mascherina ci si addormenta più in fretta perché si attivano tutti quei meccanismi (la trasformazione della serotonina in melatonina) che anticipano e facilitano il sonno vero (la cosiddetta fase rem).

Alcuni sostengono poi che grazie alla mascherina si ricordano meglio i sogni: sembra infatti che la luce, stimolando il nervo ottico al risveglio, sia responsabile di cambiamenti chimici nel cervello che causano la perdita immediata della memoria legata ai sogni.

Invece, se ci si sveglia con indosso la mascherina la nostra mente sarà concentrata e li si ricorderà più facilmente.

 

Mascherina per dormire con la luce?

Se la luce è fondamentale durante il giorno per le nostre attività cerebrali e dell’organismo, purtroppo ha un effetto negativo sul nostro sonno perché svolge un’azione diretta sul risvegliare le attività cerebrali che invece dovrebbero rallentare quando si va a dormire.

Le mascherine per dormire rappresentano una soluzione pratica, economica e, perché no, divertente e di facile utilizzo per trarre i massimi benefici dalle ore di sonno notturne, con evidenti conseguenze positive sulla mente e sul fisico. È una spesa accessibile per chiunque, che ripaga sotto ogni punto di vista, influendo positivamente sulla qualità del riposo.

 

Funzioni della mascherina per dormire?

Questo accessorio è spesso indossato dagli attori dei film americani, anche del passato: vi ricordate Audrey Hepburn in “Colazione da Tiffany”?

Ma a cosa serve esattamente? La mascherina per dormire non è un vezzo e un prodotto fashion per sentirsi alla moda, ma può essere considerato un vero oggetto di benessere.

Oltre a creare un ambiente più adatto a favorire un buon sonno, contribuisce a ridurre lo stress accumulato durante la giornata e a creare quel buio totale che alcuni soggetti giudicano necessario per dormire bene.

 

Mascherina per dormire e insonnia?

Il sonno, come il mangiare o il respirare, è una delle funzioni fisiologiche più importanti per restare in buona salute. Ma per far sì che possa esplicare al meglio i propri benefici, è indispensabile che sia di ottima qualità e realmente ristoratore, in grado di ricaricarci fisicamente e mentalmente per permetterci di affrontare al meglio gli impegni quotidiani.

Le mascherine per dormire sono un accessorio comodo ma soprattutto utile per chi ha difficoltà nel dormire. Tecnicamente proteggono gli occhi dalla luce facilitando la prima fase del sonno.

Sono pertanto da considerare anche un coadiuvante nel caso di malattie legate allo stress, come coliti nervosa: rilassando il corpo e la mente si offre all’organismo un sollievo generalizzato.




Scelta della mascherina per dormire?

Prima dell’acquisto, è bene valutare con attenzione alcune caratteristiche della mascherina, per avere la certezza che sia veramente efficace e che faccia al caso nostro.

  • deve oscurare la luce in modo adeguato. Come fare? Un tessuto scuro in cotone può fare al caso nostro, meglio ancora se si tratta di materiali a trame più fitte come l’ecopelle o un feltro morbido, specie se la si deve utilizzare di giorno (ideale per chi lavora di notte e dorme di giorno) o magari in aereo nei voli transcontinentali, dove anche le luci soffuse possono dare fastidio.
  • Deve avere una grandezza e una forma Di solito sono a taglia unica però modelli super economici possono avere misure ridotte al minimo indispensabile per risparmiare sul materiale. Meglio una mascherina che copra bene anche la parte superiore del naso.
  • deve essere comoda da indossare. Scegliere quindi materiali morbidi, leggeri, traspiranti e anallergici, soprattutto in caso di pelle sensibile. Attenzione anche che l’elastico non stringa troppo per non creare e fastidio. L’elastico è meglio che sia del tipo a fettuccia un po’ alta, per ridurre la compressione sulla testa
  • anche il prezzo ha la sua importanza. Certo, non è un accessorio di haute couture che deve costare un occhio della testa, ma se è troppo economico potrebbe essere fatto con materiali scadenti. Diverso è il discorso di mascherine usa e getta, che vengono fornite come forma di cortesia negli alberghi o nei centri di bellezza, che hanno generalmente un costo contenuto.

 

Quando utilizzare la mascherina per dormire?

A parte i viaggi, il periodo di maggior utilizzo è in genere l’estate. Luglio e agosto sono i mesi più soleggiati e si accumula magari più stanchezza, per cui un sonno ristoratore è l’ideale per ricaricarsi di energia.

Per i più esigenti, può essere utile avere una mascherina personalizzata estiva e invernale, realizzate con materiali differenti: le prime più leggere e traspiranti (magari in seta), le seconde più imbottite e coprenti.

L’ideale, per un sonno completamente rilassato senza condizionamenti esterni, è abbinare la mascherina per dormire con i tappi anti rumore da inserire nell’orecchio.

 

Mascherina per dormire in gel?

Esistono anche modelli sofisticati hanno la peculiarità di contenere all’interno un cuscinetto in gel, da usare in caso di occhi stanchi e arrossati.

Nei mesi più caldi, si possono addirittura raffreddare in frigorifero. Inoltre, si possono impregnare di sostanze nutritive ed emollienti per rendere più turgido il contorno degli occhi.

Sono indicati a questo scopo prodotti naturali che offrono i principi attivi estratti da piante e fiori. In questi casi utilizzare la mascherina per dormire ha funzione rigenerante.