Per le Pulizie Più Impegnative Scegli le 7 Migliori Idropulitrici

Ho preso una idropulitrice a freddo al centro commerciale vicino a casa mia. Certo non posso pretendere che abbia le prestazioni di un modello professionale, ma ho appena finito di lavare la moto piena di argilla (ben più difficile da togliere che la terra) e devo dire che il suo lavoro lo fa abbastanza bene.

Se però se l’avessi presa un po’ più potente ora potrei dedicarmi anche a qualche altro lavoretto di pulizia un po’ più impegnativo.

Il limite maggiore degli apparecchi di base è la scarsa portata d’acqua. Con il getto rotante lo sporco della moto viene via facilmente, ma poi è un’agonia lavare il piazzale sporco di terra. Faccio prima a prendere la canna dell’acqua!

C’è da dire però che la canna non toglie il fango dai parafanghi e quindi non posso fare a meno di usare l’idropulitrice. E quindi sono punto e a capo.

Un’altra limitazione che forse avrei dovuto considerare è la lunghezza del tubo, Nell’apparecchio che ho acquistato arriva circa a 3 metri, che a ben guardare sono davvero pochi. Devo fare delle vere e proprie acrobazie per riuscire a pulire la ruota davanti. Il consiglio che mi sento di dare è di acquistarne una con almeno 5 m di tubo.

E da ultimo, vogliamo parlare del peso? Se non volete utilizzare l’idropulitrice per fare anche un po’ di esercizio fitness, leggete bene le caratteristiche tecniche prima di comprarla…




Qual è la migliore idropulitrice?idropulitrice

La migliore idropulitrice è disponibile in molteplici forme e dimensioni: da piccole unità con un corto tubo ad acqua fredda che si deve portare in giro, a grandi macchine a carrello, con una vasta gamma di accessori in dotazione per la pulizia.

Al momento della scelta devi valutare attentamente quali sono le superfici su cui intendi utilizzarla, qual è il grado sporco da rimuovere e quanto spesso la userai, se ne fai un uso domestico o ti serve per lavori professionali.

Le macchine sono classificate in base ad una fascia prezzo definita in: entry level, intermedia e premium. Puoi acquistare macchine con molteplici funzioni anche nella fascia a basso prezzo, tuttavia questi modelli potrebbero avere una bassa potenza e una struttura poco resistente.

Anche i marchi più noti possono proporre apparecchi più economici, che sono però costruiti con la stessa filosofia di quelli top di gamma, più confortevoli da utilizzare e con motori più potenti e silenziosi.

I modelli di base sono utili per pulire piccole superfici, per trattare sporco non troppo pesante da piccoli oggetti (come la bicicletta), hanno potenze limitate (da 1200 a 1600 W), una bassa pressione dell’acqua (meno di 90 bar) e scarsa portata. Sono generalmente piccole unità da portare a mano, con lunghezze dei tubi variabili tra 3 m (insufficienti per lavare un’auto) a 5 m, che possono rendere più lenta la pulizia.

Le macchine di livello intermedio, ideali per lavare l’auto, possono avere un motore a media potenza (da 1.600 a 2.000W), una pressione d’acqua di media portata (da 100 a 130 bar) e una portata media. Alcune possono anche avere bobine di tubo.

I modelli premium sono adatti per pulire ampie aree di pavimentazione, veicoli commerciali e camper. Sono di tipo semi-professionale con motori ad alta potenza (da 1800W a 2500W), alta pressione d’acqua (da 130 a 150 bar) in grado di rimuovere lo sporco più ostinato e incrostato, con portata massima elevata.

Alcuni modelli carrellati possono essere dotati di motori a scoppio per uso prevalentemente esterno (come pulire i mobili da giardino) e in modo indipendente dalla corrente elettrica, e muniti di serbatoio in modo che possono scaldare l’acqua calda ad una maggiore temperatura.

Per acquisti ponderati e per analizzare l’ampia offerta sul mercato puoi rivolgerti alla vendita online, che ti garantisce sempre il prezzo più basso.

Qui di seguito ti presentiamo le migliori idropulitrici:

1. Voluker Idropulitrice con due Ugellie e Depuratore per pavimenti

La migliore per: prestazioni potenti

L’idropulitrice ha un design leggero, con due ruote e una maniglia retrattile per un facile trasporto. Tubi e accessori possono trovare posto direttamente sull’unità, risparmiando spazio. Pesa solo 8,7 kg e con un tubo da 5 m puoi muoverti dappertutto intorno a te senza impedimenti.

Sviluppa una potenza di 2000 W, con pressione di esercizio regolabile che può arrivare fino a 150 bar e dare una portata d’acqua di 450 l/h. Con queste combinazioni di flusso puoi lavare comodamente l’auto, il terrazzo e l’intera casa. Al rilascio del grilletto della pistola il motore si arresta immediatamente, garantendoti un funzionamento sicuro ed efficiente: così puoi risparmiare energia e aumentare la durata della pompa.

Con l’accessorio Patio Cleaner con attacco rapido, è ideale per la pulizia di ampie superfici orizzontali e verticali, senza fatica. Dispone anche di un filtro che trattiene le impurità e garantisce il perfetto funzionamento.

  • Maneggevole
  • Potente
  • Fornitura accessori completa

2. Black+Decker BXPW1600PE Idropulitrice ad Alta Pressione

La migliore per dotazione Patio Cleaner con detergente incorporato

Funzionale e moderna, questa idropulitrice permette di pulire senza fatica lo sporco resistente presente su superfici domestiche, come pavimenti e muri esterni. È inoltre lo strumento perfetto per il lavaggio di cancellate, panchine, mobili e attrezzi da giardino, biciclette, moto, auto, scale e piscine.

Semplice da trasportare grazie alla maniglia integrata sulla parte superiore e alle due ruote di 16 cm di diametro, è una macchina maneggevole e leggera. Dopo l’uso tutti gli accessori possono essere agganciati agli appositi supporti presenti sul retro della struttura, mantenendoli così sempre in ordine e risparmiando spazio.

Dotata di avvolgitubo, Patio Cleaner Deluxe con detergente incorporato e spazzola fissa, è una macchina pratica, maneggevole e super accessoriata. È in grado di sostenere una pressione di 140 bar a una portata di 440 l/h; ha un tubo lungo 6 metri che consente un’ampia libertà di movimento durante le operazioni di pulizia.

  • Compatta
  • Pratica
  • Con avvolgitubo

3. Idropulitrice Comet Ke PremiumPlus

La migliore per: gamma completa di accessori

Questo modello è progettato con un serbatoio gasolio di grande capacità (13 litri) con galleggiante livello e filtro di riempimento.

La temperatura massima di uscita acqua è di 110°C. La portata massima è di 900 l/h, la pressione massima è di 200 bar, mentre la tensione è di 400 V e la potenza assorbita è di 7 kW. L’idropulitrice ha un filtro aspirazione ispezionabile e un motore a 4 poli (1400 giri/min) professionale con doppio cuscinetto.

La valvola di regolazione pressione professionale è dotata di by-pass esterno. Fra le sue caratteristiche tecniche vi sono le pompe autoadescanti, il TotalStop temporizzato e la partenza ritardata del bruciatore.

Inclusi nella confezione vi sono: kit pistola GH 351 con Swivel (n. 2 o-ring), kit lancia angolata con testina detergente senza ugello, kit lancia angolata con testina detergente senza ugello, ugello a ventaglio 25°, attacco 1/4″ MEG, kit tubo di mandata in gomma SAE 100 e kit serbatoio anticalcare.

  • Grande serbatoio
  • Pratica
  • Funzionale

4. Idropulitrice Lavor 75904-15 Mek-1108

La migliore per: rapporto qualità e prezzo

È una macchina ad acqua calda con caldaia verticale, dotata di due motori (uno per il gruppo pompa e uno per la ventilazione del bruciatore).

Nella base sono stati ricavati il serbatoio per il carburante con 14 l di capienza, il serbatoio da 2,5 l per il detergente che può essere distribuito in bassa pressione. Sul cruscotto è previsto il termostato per la regolazione della temperatura dell’acqua.

Il design ergonomico e le ruote di grosso diametro agevolano gli spostamenti del dispositivo anche su tratti sconnessi.

L’ampia base in monoscocca, in cui vengono alloggiati gli accessori, contribuisce alla solidità e robustezza della struttura, alla razionale distribuzione di tutti i componenti e quindi all’estrema facilità di manutenzione.

  • Ergonomica
  • Maneggevole
  • Robusta

5. Idropulitrice Professionale Yamato ASS

La migliore per: sistema di arresto totale a distanza

Si tratta di un’idropulitrice a caldo progettata con sistema di arresto totale a distanza ASS. Oltre alla regolazione bruciatore, è fornita di motore ausiliario per ventilazione caldaia e di gruppo pompa assiale, testata in alluminio a 3 pistoni in acciaio ad alta resistenza.

La temperatura massima è di 90°C. La caldaia verticale ha una serpentina in acciaio ad alto rendimento. Completano le sue caratteristiche la valvola di sicurezza, la regolazione automatica della temperatura, l’aspirazione detergente diretta da serbatoio.

Il manico dell’idropulitrice ha un’impugnatura ergonomica. La dotazione di serie include una pistola, una lancia, un tubo armato da 8 metri. La pressione è di 135 bar, la potenza è di 2,3 kW e la Portata è di 420 l/h.

  • Compatta
  • Versatile
  • Accessoriata

6. Idropulitrice Bosch GHP 5-75X

La migliore per: prezzo interessante

Potente e versatile, è una idropulitrice compatta e durevole, con pompa in ottone e pratico tamburo avvolgitubo. La pompa in ottone con pistoni in acciaio inox offre un’ottimale combinazione di portata ed alta pressione, per un efficace lavoro di asportazione.

La pressione è regolabile. Il tubo flessibile in gomma con armatura in acciaio e ampie ruote in gomma è ideale anche per il lavoro più impegnativo. Sono inoltre presenti durevoli attacchi per l’acqua in ottone.

L’impugnatura telescopica in metallo dell’idropulitrice garantisce la massima maneggevolezza. È inoltre presente un comodo e compatto tamburo avvolgitubo.

La potenza nominale dell’idropulitrice è di 2600 W e la pressione massima è di 185 bar, mentre quella di esercizio è di 140 bar. La dotazione include pistola Bosch, ugello rotativo, lancia 3 in 1 regolabile

  • Potente
  • Regolabile
  • Pratica

7. Pulitrice Kärcher K 7

La migliore per: massima stabilità

È un’idropulitrice refrigerata ad acqua che offre 180 bar di pressione, 18 MPa, 600 l/h di flusso di acqua. La lancia Multi Jet 3 in 1 consente un cambio semplice tra getto semplice, rotante e detersivo: basta ruotarla. La regolazione dei livelli di pressione e il dosaggio di detersivo vengono effettuati con solo gesto, premendo un pulsante sulla Full Control Plus Power Gun. Il serbatoio di detergente con sistema Plug’n’Clean può essere sostituito in modo veloce e confortevole. La massima stabilità è favorita da alcuni particolari costruttivi come il basso centro di gravità e il piede di supporto allungato.

  • Pratica
  • Funzionale
  • Regolabile




Che cos’è una idropulitrice a pressione?

L’idropulitrice è lo strumento più efficace per eliminare impurità, fango, vecchie pitture e polvere. Un potente flusso d’acqua ad alta pressione e ad alta velocità può rimuovere rapidamente tutti i tipi di sporco, anche quello più incrostato e sedimentato, e garantire operazioni di pulizia eccellenti nel più breve tempo possibile.

La pompa di un idropulitrice è innestata dalla potenza del motore elettrico in modo da poter regolare un flusso d’acqua per una maggiore efficienza in modo personalizzato. La pompa è collegata a un tubo flessibile e a una pistola a spruzzo che può anche essere regolata per il controllo del getto dell’acqua.

Può essere usata in ambito industriale e tecnico. Ideale anche per pulire a fondo i pavimenti, soprattutto di officine meccaniche e industriali, ma anche da usare su asfalto, cemento o piazzali massellati, nonché sui tetti e sulle pareti esterne per toglier via muschio e muffe. A casa può rivelarsi molto utile nella pulizia di superfici e per molteplici applicazioni, come la rimozione dello sporco dai mobili da giardino.

Come funziona l’idropulitrice?

La domanda in fase di acquisto è spesso: l’idropulitrice come funziona? Un’idropulitrice più grande utilizza un motore a gas, mentre un’idropulitrice domestica è generalmente progettata con un motore elettrico potente: il compito del motore è quello di alimentare una pompa, che forza l’acqua ad alta pressione attraverso un ugello rotante di concentrazione per eliminare velocemente la sporcizia accumulata su qualunque tipo di superficie.
Per cercare di capire l’efficacia del lavoro di un’idropulitrice e quindi definire le sue performance, bisogna prendere in considerazione quelli che sono gli elementi che influenzano l’efficacia della macchina, da una parte la portata dell’idropulitrice e il volume di acqua spinto dalla pompa in un certo lasso di tempo, dall’altro la pressione dell’acqua, ovvero la forza che l’acqua esercita sulla superficie da lavare. Maggiore sarà la portata e più veloce risulterà il lavaggio, mentre più grande sarà la pressione usata e più profonda sarà la pulizia effettuata dalla macchina.

Esistono due tipi principali di pompe: quella assiale e quella lineare. La pompa assiale permette il movimento dei tre pistoni attraverso la rotazione di un piattello inclinato, mentre la pompa lineare permette il movimento dei tre pistoni attraverso un sistema di bielle e albero a gomiti.

Com’è fatta un’idropulitrice elettrica?

Come suggerisce il nome, l’idropulitrice elettrica è alimentata da un motore elettrico e si collegano a una presa di rete elettrica attraverso un cavo. Il vantaggio di questo tipo di idropulitrice è che è sicuramente più leggera e più facile da muovere rispetto all’idropulitricei a gas con serbatoio. Inoltre poiché non deve essere riempita di carburante, si evita il caos di rifornimento e la seccatura di conservare lattine di gas.

Non è di poco conto il fatto che un’idropulitrice a scoppio 250 bar sia generalmente più economica di quelle con motore a gas.

Per contro pur se alimentate con una buona potenza anche di 2000 W, esercitano una minore pressione che le fa essere idonee per lavori più semplici, come il lavaggio di auto e o la pulizia di un selciato, mentre si trovano in difficoltà nell’affrontare lavori più impegnativi. Sei anche limitato negli spostamenti, anche con un tubo di 5, dato che devi essere alla portata di una presa di corrente.

Come funziona un’idropulitrice a gas?

L’idropulitrice a gas ha un motore alimentato a benzina, il che significa che è necessario rifornirla manualmente quando si esaurisce il carburante. Questa idropulitrice tende ad essere più potente e può essere utilizzata per compiti che l’idropulitirce elettrica con attacco rapido non potrebbe facilmente affrontare, come ad esempio la rimozione della vernice agendo quasi come una sabbiatrice.

Non sei costretto da un cavo di alimentazione, quindi puoi usare l’idropulitrice praticamente ovunque.
Per contro i modelli a motore tendono ad essere più pesanti delle loro controparti elettriche e costano molto di più.

Tutto sugli ugelli dell’idropulitrice

Dato che l’idropulitrice lavora ad alta pressione, bisogna stare attenti a come si dirige il getto evitando di puntarlo sulle persone per una questione di sicurezza. Il pericolo principale con l’idropulitrice riguarda infatti l’angolo e l’intensità focalizzata dell’acqua che viene spruzzata e diretta su una qualunque superficie. La portata in uscita è controllata dall’ugello situato sulla punta della lancia a pressione.

Il tipo di idropulitrice varia da marchio a marchio, ma è generalmente venduta con un set ugelli intercambiabili con codice colore o con un ugello regolabile tutto in uno; entrambi i tipi consentono di modificare l’angolo o il vertice a spruzzo dell’acqua, a seconda dell’attività. Gli ugelli regolabili sono più convenienti di quelli sostituibili; è sufficiente girare la manopola per cambiare la larghezza o l’intensità dello spruzzo.

Però gli ugelli sostituibili consentono di personalizzare la direzione del getto con angoli di spruzzo specifici: si va da quelli a bassa pressione adatti a combinare insieme acqua con detergenti schiumogeni, fino a quelli ad alta pressione con angoli di flusso in uscita tra 40° e 0°. Per ridurre il rischio di lesioni, non utilizzare mai (o molto poco) l’ugello rosso a 0° o impostare il getto di pari potenza nell’ugello regolabile all-in-on. Ugelli o impostazioni di livello superiore possono portare a termine il lavoro senza rischi inutili.

Considerazioni sulla pressione dell’idropulitrice

Il bar è un’unità utilizzata per misurare la potenza di un’idropulitrice (ma si usa anche lo psi che equivale nei paesi anglosassoni a “libbre per pollice quadrato”): più elevati sono i bar, più potente risulta essere l’idropulitrice (considerando però che entrano in gioco anche altri fattori.

L’idropulitirce elettriche ha una portata di pressione equivalente a 70-140 bar (1000-2000 psi) adatta per il lavaggio di auto, griglie all’aperto, set di giochi in plastica, mobili da giardino, passi carrai e cortili. L’idropulitrice a gas di tipo residenziale tende ad offrire tra i 140 e i 220 bar (2.000 e 3.200 psi) ed è adatta al lavaggio di imbarcazioni con incrostazioni della chiglia, automobili (utilizzandoi ugelli di pressione inferiore), cortili, rivestimenti di case e recinzioni.

L’idropulitrice professionale ha invece valori di pressione compresi tra i 220 e gli oltre 300 bar (3.200 e 4.500, psi). Si rivela adatta per sverniciatura, preparazione della superficie, cantiere o pulizia pesante e rimozione di graffiti.

Uscita del getto regolabile

Tutti i tipi di idropulitrice sono in grado di regolare il loro flusso. Uno spray più piccolo e concentrato ha una pressione maggiore ed è ideale per lavori estremamente difficili, mentre uno spray ad angolo più ampio ha una pressione minore ed è la soluzione migliore per lavori più leggeri o più delicati.
Il metodo di impostazione dello spruzzo varia.

Alcune idropulitrici hanno un ugello regolabile che si gira per ottenere angoli di dispersione diversi. Altri modelli hanno ugelli intercambiabili che si disattivano a seconda dell’angolo di spruzzo desiderato.

Manovrabilità e peso

Le idropulitrici elettriche sono relativamente più leggere, con un peso di circa 10-20 kg. Le idropulitrici a gas invece sono più pesanti, un modello medio pesa tra 25 e i 40 kg. I modelli elettrici più leggeri di solito si possono portare a spalla come uno zaino, mentre i modelli gas più pesanti tendono ad avere ruote in modo da poterli trascinare o spingere.

Se utilizzerai la tua idropulirtice su terreni accidentati, potresti preferire un’idropulitrice mobile che puoi trasportare o uno con pneumatici pieni d’aria che si manovrano meglio su dossi.

Quali tipi di idropulitrice ci sono sul mercato?

In commercio puoi trovare un’ampia gamma di modelli, progettati per soddisfare le specifiche esigenze di utilizzo. Vediao insieme quali sono le caratteristiche dei vari apparecchi per rispondere alla domanda: idropulitrice quale scegliere?

Idropulitrice per impieghi leggeri

Si tratta di un tipo alimentato elettricamente e ha circa 25 volte più potenza di un normale tubo da giardino. Si può usare per pulire veicoli, attrezzature per il prato, mobili da giardino.

Idropulitrice per impieghi medio-pesanti

Si tratta di apparecchi di tipo semiprofessionale con pressioni di esercizio tra i 120 bar e i 160 bar, fino anche a 200 bar. Sono i modelli più potenti tra quelli elettrici e gli entry level tra quelli a gas. Li puoi usare per pulire passi carrai, recinzioni, sverniciare legni.

Idropulitrice per impieghi gravosi

Offre una capacità di pulizia superiore perché ha una pressione pari o superiore ai 200 bar. Con un’idropulitrice di questo tipo puoi pulire macchine da lavoro come trattori, recinzioni in muratura verticali, superfici ampie come un campo da tennis o da basket in cemento, ingressi e scale di edifici in calcestruzzo.

Idropulitrice multiuso

Un’idropulitrice multiuso o una idropulitrice all-in-one con getto regolabile consente di impostare la pressione e il flusso d’acqua per diverse attività di pulizia. Può lavorare con acqua fredda ed è la più comune per l’uso fai-da-te.

Idropulitrice per acqua fredda

Si tratta della soluzione detergente per la rimozione di sporco ostinato e detriti dalle superfici. Conveniente e versatile, questo tipo di idropulitrice a scoppio riduce i costi energetici rispetto alle unità di acqua calda, offre varie opzioni per l’uso di detersivo e può essere utilizzata sia all’interno che all’esterno.

Idropulitrice per acqua calda

Puoi scegliere una idropulitrice acqua calda (o una macchina per usi industriali) se la superficie da pulire contiene grasso, sporco tenace o olio. Proprio come per i tuoi piatti, l’acqua fredda rimuove solo l’olio, ma non lo pulisce.

Le idropulitrici con acqua calda e le idropulitrici industriali sono riscaldate con olio combustibile, gasolio, gas naturale o propano e sono progettate per eliminare grasso e sporcizia. Tutte le idropulitrici ad acqua calda sono dotate di efficienti bruciatori verticali per garantire le massime prestazioni di pulizia a pressione.

Accessori per idropulitrice a pressione

Ogni idropulitrice viene generalmente fornita con una dotazione di accessori completa: spazzole, raccordi, prolunghe… Ciascun componente ha una sua funzione. Ecco di che cosa si tratta.

Spazzole

Le spazzole sono disponibili in diverse forme e Ti aiuteranno ad affrontare una vasta gamma di attività di pulizia outdoor, dalla pietra e pareti di calpestio in legno e la pulizia più delicata su auto, moto e persino barche.

Sono spazzole che combinano la pressione dell’idropulitrice con le setole morbide per delicatezza e precisione di pulizia, utili per eliminare anche le macchie più tenaci e lo sporco più resistente.

Kit raccordi di pulizia

Con le bacchette di estensione delle idropulitrici si evita di utilizzare la macchina in modo improprio rischiando di farsi male per raggiungere altezze diverse. Il vantaggio principale di una bacchetta di estensione per idropulitrice è proprio la sicurezza.

Non è necessario salire una scala o una piattaforma di lavoro elevata per raggiungere punti alti. Questo riduce tutti i rischi di caduta dall’altezza. Le bacchette possono essere in fibra di vetro o in alluminio. Alcune sono telescopiche, altre devono essere avvitate per una maggiore portata. In questo caso può essere utile dotarsi di una cintura di supporto che aiuta a scaricare meglio sui fianchi (e non sulle braccia) parte del peso dell’estensione e dell’acqua in pressione che viene scaricata.

Prolunghe

L’uso più popolare di una bacchetta per l’estensione dell’idropulitrice è quello di pulire finestre e superfici in posizione alta. Il secondo utilizzo più diffuso è quello di pulire le grondaie da terra. È necessario anche un accessorio angolare ma rende la pulizia delle grondaie un gioco da ragazzi.

Lavasuperfici

Per la pulizia di superfici ampie e rimuovere le macchie in luoghi esterni sono consigliate le spazzole rotanti che sono dotate di una testina rotante che offre una delicata azione di pulizia per garantire che le superfici lisce non vengano graffiate o danneggiate.

Detergenti

Si tratta di detergenti e shampoo per auto da inserire nell’idropulitrice mediante la vaschetta di raccordo. È sufficiente impostare la valvola di misurazione dal minimo al massimo in base al grado di sporco. Applicare il detergente a bassa pressione, lasciarlo agire e risciacquare profondamente ad alta pressione. Non va lasciato asciugare.

Questi prodotti sono specificamente progettati per pulire lo sporco e il grasso dalla vernice, proteggendo la superficie dai graffi. Inoltre evitano che piccole particelle di sporcizia e spugne abrasive possano graffiare e arrecare danni.

Come usare una idropulitrice

Le idropulitrici, sia che siano alimentate da motori elettrici o motori a gas, azionano una pompa che pressurizza l’acqua dal tubo da giardino a 80-100 bar e più, quindi lo forza fuori attraverso un tubo con una pistola ad ugello spray. Maggiore è la pressione (misurata iin bar o psi), più difficili saranno i lavori di pulizia che si possono affrontare. Entrambi i tipi richiedono una fornitura d’acqua costante e ininterrotta (in litri per ora).
Gli elementi base del processo di pulizia con la idropulitrice indipendentemente da quale macchina o metodo si utilizzi sono quattro e sono: pressione, portata d’acqua, soluzione detergente e calore. Se eliminiamo solo uno di questi quattro elementi, le caratteristiche di pulizia cambieranno.

Acqua fredda o calda?

Ad esempio, se utilizzi un’idropulitrice ad acqua fredda invece che calda, dovrai compensare tale perdita. In altre parole, i principi di base delle idropulitrici ti dicono che dovrai aggiungere più sostanze chimiche, applicare una pressione più elevata e utilizzare più acqua per ottenere migliori risultati. Perciò, dovrai sempre effettuare delle regolazioni combinando questi quattro elementi per ottenere il grado di pulizia ideale per il tuo particolare lavoro.

Tuttavia, quando si impara come funzionano i sistemi di lavaggio e come si alimentano le macchine, occorre tenere presente che un detergente elimina lo sporco meglio e più velocemente all’aumentare della temperatura. Ciò è particolarmente vero quando si puliscono olio e grasso da una superficie di cemento. Ecco perché i sistemi di lavaggio con acqua calda sono perfetti per tali lavori. Quindi, come funziona il lavaggio ad alta pressione? È il processo di rottura del legame tra lo sporco e la superficie da pulire.

Come mantenere efficiente la tua idropulitrice

Al termine dell’utilizzo, è importante eseguire lcune semplici operazioni che consentiranno di mantenere l’idropulitrice alla massima efficienza. Risciacqua il detergente dall’idropulitrice. Rilascia la pressione nella macchina. Innesta il blocco del grilletto e lascia raffreddare l’idropulitrice.

Scollega il tubo da giardino, la pistola a spruzzo, l’estensione della bacchetta e il tubo flessibile ad alta pressione. Rimuovi l’eventuale acqua residua dalla pompa, perché può causare accumulo di minerali e corrosione. Elimina tutti i detriti.

Lascia un commento