I 7 Migliori Forni a Microonde Per Divertirsi in Cucina

Sono passati decenni dalla sua invenzione, ma il forno a microonde è sempre più popolare nelle case di mezzo mondo ed è un elemento irrinunciabile in cucina. Si tratta di uno degli elettrodomestici più amati dalle casalinghe perchè permette di cucinare tantissimi piatti e riesce a riscaldarsi grazie alle temperature elevate che il forno a microonde riesce a raggiungere in pochissimo tempo. Proprio questo suo funzionamento efficiente e rapido gli consente di lavorare ad un bassissimo consumo energetico. Oltre che per scaldare e cuocere, il microonde serve anche a scongelare e risparmiare tempo, evitando dunque di usare il più lento forno elettrico o i fornelli a gas.

Al suo interno è possibile inserire contenitori in plastica per la cottura dei cibi o per riscaldare le pietanze già cotte senza che questi si rovinino o si scaldino troppo causando bruciature alle mani di chi li afferra o squagliandosi. Bisogna solo prestare attenzione a non introdurre contenitori in metallo, i quali riflettendo le microonde danneggiano irrimediabilmente l’elettrodomestico.




Qual è il miglior forno a microonde?

Il forno a microonde può tranquillamente sostituire il forno a elettrico o quello a gas, soprattutto da quando sul mercato sono stati presentati modelli con interessanti opzioni come il Grill, caratteristica con cui si può grigliare e raggiungere una perfetta cottura delle varie pietanze grazie ad un dispositivo a raggi infrarossi posto nella parte alta del microonde, nella camera di cottura e emette un calore ancora più forte di quello del forno stesso.

Per un utilizzo completo si consiglia di scegliere un modello con Piatto Crisp, un piatto antiaderente che attira il calore nella zona centrale e permette una cottura omogenea in pochi minuti friggendo, dorando o facendo lievitare le varie pietanze. Altro aspetto interessante è la sua capacità di stabilizzarsi ed evitare così di bruciare il cibo – mai più arrosti anneriti e pizze bruciate!

I forni a microonde moderni sono anche ventilati grazie ad una ventola al loro interno che gira durante il funzionamento dell’apparecchio. Questa funzione permette di cucinare con gli stessi risultati – e sapori – dei forni tradizionali, ma in pochi minuti. La ventola infatti gira e permette la circolazione dell’aria calda, accelerando così la cottura omogenea e rapida – asciugando la superficie delle pietanze e formando quella gustosa crosticina su tutta la superficie del cibo, caratteristica della cottura a forno.

E’ disponibile sul mercato una grande varietà di forni a microonde e l’opinione dei consumatori li premia spesso per l’ottimo lavoro che essi svolgono nelle cucine ogni giorno. I forni microonde prendono il nome dalle microonde e funziona grazie a delle micro onde che attraversano le pietanze e riscaldano le molecole d’acqua presenti in ogni cibo, permettendo una cottura interna omogenea e mantenendo tutti i sapori all’interno.

Qui di seguito ti presentiamo i migliori forni a microonde:

1. Forno a microonde combinato Samsung MG23F301TCK

Questo forno microonde e grill cucina e griglia una gran varietà di pietanze in pochissimo tempo e con una cottura a puntino grazie alla tripla distribuzione del calore: le microonde vengono erogate da tre fessure presenti all’interno del vano cottura, consentendo così una distribuzione del calore precisa e una copertura ampia. Si possono provare le ricette preimpostate e assaporare il gusto della cucina tradizionale premendo solo un bottone.

L’apparecchio è completamente rivestito in ceramica per facilitare le operazioni di pulizia e per resistere anche ai contenitori più taglienti. Con la sua funzione deodorizzante, il forno impedisce la diffusione degli odori persistenti. La modalità standby permette di risparmiare tagliando i costi della bolletta riducendo il consumo di corrente. E il crusty plate da 28.8 centimetri rende più croccanti e saporite le pietanze.

  • multifunzione
  • no cattivi odori
  • semplice pulizia

2. Forno a microonde digitale Daewoo KOR-6LBC

Si tratta di un modello da 20 litri digitale da 800 W, con 10 livelli di potenza. Ha 4 programmi auto e presenta un esclusivo sistema riflettente concavo. Il suo design classico stile retrò si armonizza con facilità con ogni arredamento della cucina.

La sua dotazione include un piatto in vetro da 25,5 cm, una base ruotante piatto, il manuale di istruzioni e il certificato di garanzia.

  • multipotenza
  • accessoriato
  • design

3. Forno a microonde Candy CMC 30 DCS: Il più amato dalle famiglie

Se vuoi un forna per cibi cucinati a puntino e dorati, pietanze riscaldate e scongelate con uno dei modelli più amati dai consumatori, il forno microonde combinato Candy CMC 30D CS è il modello che stai cercando. Design semplice e moderno che si adatta alle cucine classiche e contemporanee, con una cavità di 30 litri riesce a provvedere alle esigenze di una famiglia media.

Si tratta di un forno con un’ottima potenza di 900 Watt in modalità microonde e 1100 Watt in funzione Grill che gode dell’interessante opzione di scongelamento automatico – oltre a 10 utilissimi programmi che aiutano a preparare la cena o il pranzo anche chi normalmente non sa proprio dove mettere le mani in cucina. Dotato di un sistema dotato di alta intuibilità d’uso con regolazioni facili per mezzo dei comandi elettronici e un pratico display digitale.

  • vassoio girevole di cm 31.5
  • blocco bambini
  • prezzo basso

4. Panasonic NN-CS894: Il forno per cucinare tutto quello che vuoi

Il forno a microonde combinato Panasonic NN-CS894 è il giusto equilibrio tra l’efficienza di una cottura al forno tradizionale e la rapidità propria di un forno a microonde. Con una capacità di 32 litri, è uno dei modelli più grandi disponibili sul mercato e offre grandi possibilità in cucina grazie alle varie modalità microonde, tradizionale, grill, vapore e funzione combinata che le coinvolge tutte insieme.

La marca è una delle più conosciute a livello internazionale e porta l’innovativa sostituzione del tradizionale piatto rotante con il design a cavità piatta che migliora l’ampiezza della superficie di cottura e permette di poter inserire tutti i piatti che hai a disposizione. Il forno ha una potenza massima del microonde di 1000 Watt con ben 6 diversi livelli regolabili e una potenza massima del grill di 1300 Watt con 3 livelli di intensità. Inoltre con 25 programmi automatici è veramente un top di gamma e uno dei modelli più multifunzionali.

  • display touch intuitivo
  • rivestimento interno al fluoruro che non fa attaccare il cibo
  • pulizia facile e veloce
  • sensore di cottura

5. LG MJ3881BF: Il forno microonde a ventilazione attiva

Vuoi un forno multiaccessoriato ad un prezzo economico? Ecco il forno LG Lightwave MJ3881BF. Grazie alla pregiata tecnologia brevettata LG è possibile ottenere ottime cotture – degne dei tradizionali forni delle vecchie cucine. Fornito di grill al carbone vegetale, ventilazione attiva, grill regolabile e doppio con utile dispositivo per la stabilizzazione della temperatura, il forno LG si presta ad essere utilizzato nelle cucine di chi ama sperimentare un po’ di tutto e cucinare tanto.

Ha una capacità di 38 litri che soddisfa senza problemi le esigenze delle famiglie più numerose, anche con bambini grazie alla specifica protezione bambini, e con 5 possibili intensità si adatta ad ogni tipo di preparazione. Dotato di Piatto Crisp, apprezzato da molte casalinghe permette di dorare al punto giusto primi e secondi piatti. Inoltre la funzione cottura a vapore lo rende veramente un forno a microonde versatile e utilizzabile anche nella preparazione di piatti salutari (come ad esempio le prime pietanze per bambini piccoli durante lo svezzamento).

  • Display digitale
  • Griglia alta e bassa
  • Camera interna in acciaio inox

6. Whirlpool JQ 278 SL: Il più veloce

Il forno  microonde Whirlpool JQ 278 SL è apprezzato dai consumatori soprattutto per l’incredibile velocità di riscaldamento che grazie alla funzione di avvio rapido permette di raggiungere la temperatura massima per circa 30 secondi e trovare quindi la temperatura più adatta alle proprie esigenze per riscaldare o cuocere quasi istantaneamente.

Proprio per questo è molto apprezzato da chi ha poco tempo a disposizione come single o studenti fuori sede. Il forno è dotato anche dell’innovativa funzione di cottura a vapore che ti permetterà di cucinare specialità gustose e sane. Interessante la presenza della funzione Crisp che permette rosolare o friggere quasi in completa assenza di olio, oltre che a lievitare all’occorrenza eventuali preparazioni specifiche.

La marca Whirlpool è una delle più noto del settore elettrodomestici e con questo prodotto non smentisce le aspettative proponendo un ottimo forno a microonde resistente e realizzato con alcuni tra i migliori materiali.

  • Blocco bambini
  • Funzione avvio rapido
  • Display a LED

7. Sharp R-971INW

Tra i forni ventilati più apprezzati c’è lo Sharp R-971INW che con la sua capacità di 40 litri è anche uno dei più grandi. La moderna tecnologia Inverter riesce a raggiungere risultati importanti in termini di riduzione dei tempi di cottura e risparmio energetico.

C’è chi sottolinea le straordinarie performance di cottura, scongelamento e riscaldamento di pietanze. Il sensore di Cottura permette al forno di rilevare i livelli di umidità e identificare quindi il vapore emesso dagli alimenti con relativo calcolo dell’intensità di potenza delle microonde e i tempi specifici di cottura. Il prezzo rientra nella fascia medio-bassa ed è assolutamente apprezzabile in un’ottica di un eccellente rapporto qualità-prezzo.

Il forno è fornito di 4 cotture in sequenza e ben 11 diversi livelli di potenza, nonché 24 programmi di cottura automatici per soddisfare ogni esigenza – interessanti soprattutto i due differenti programmi per la cottura delle patate e i 7 programmi per lo scongelamento espresso.

  • Display digitale
  • Cavità in acciaio inox
  • Accessoriato con due griglie e due teglie




Perché acquistare un forno microonde?

La tecnologia degli elettrodomestici da cucia che funzionano con le microonde non si è evoluta molto nell’ultimo mezzo secolo. Ciò che invece è cambiato radicalmente è il modo in cui fruiamo di questi apparecchi. Sono finiti i tempi di utilizzo delle microonde per preparare pasti completi (come quelli presenti nei libri di cucina degli anni Novata).

Oggi, molte persone usano le microonde per compiti più semplici come riscaldare gli avanzi, fare popcorn o riscaldare una tazza di caffè. Se vuoi beneficiare della comodità di cucinare e riscaldare rapidamente i cibi senza dover accendere il forno tradizionale, un piccolo elettrodomestico di questo tipo è sicuramente la soluzione giusta.

Quale tipo è giusto per te?

A seconda della disponibilità di spazio nella tua cucina, puoi scegliere un classico microonde compatto free-standing da appoggiare sul piano da lavoro, oppure un apparecchio integrato da incasso, o ancora un tipo pensile.

È bene, evidenziare, a questo proposito, che le dimensioni del forno non si traducono sempre in uno spazio di cottura interno utilizzabile. Più watt in genere significano più potenza di cottura, ma le differenze di 100 watt circa non sono particolarmente rilevanti.

Caratteristiche del microonde da appoggio?

Il forno freestanding che funziona con le microonde è il tipo più diffuso nelle cucine italiane. Molto pratico, lo puoi posizionare su un qualsiasi piano di lavoro. Non richiede alcun tipo di installazione, l’unica accortezza è che sia vicino a una presa di corrente. Assicurati anche che tutto intorno alla struttura ci sia sufficiente spazio per consentire un’adeguata areazione. Inoltre, non ostacolare il flusso ventilato dell’apparecchio appoggiando oggetti sulla parte superiore, con il rischio di ostruire le apposite griglie.

Il più grande problema con il forno da banco è quanto spazio ha bisogno. Se si dispone di spazio limitato sul piano di lavoro, si potrebbe desiderare di guardare i modelli di controsoffitti più piccoli disponibili, cercare di posizionare il forno a microonde su un piccolo carrello o considerare un altro tipo di forno a microonde.

Che cos’è il microonde pensile?

Questo tipo di forno si installa sopra il piano di cottura, agganciato al muro, in posizione sottopensile. Oltre a farti risparmiare spazio, un modello di questo tipo è completo di un sistema di ventilazione che sostituisce la cappa.

È inoltre presente un sistema di illuminazione che rende perfettamente visibile la zona sottostante indipendentemente dalle condizioni di luce dell’ambiente.

Vantaggi del microonde da incasso

I modelli built-in che si integrano dei mobili della cucina sono i tipi esteticamente più belli, ma anche i più costosi. Alcuni microonde da incasso di questa categoria sono persino progettati specificamente come cassetti da estrarre con un semplice gesto, nella massima praticità.

Come scegliere il microonde

Ci sono alcuni fattori che è bene tenere in massima considerazione quando si sta per acquistare un forno di questo tipo. Si tratta di caratteristiche tecnologiche, ma non solo. Anche aspetti come le dimensioni e il design sono spesso determinanti nella scelta. Qui di seguito segnaliamo ciò che è bene sapere.

La potenza

La potenza delle microonde è misurata in watt. Maggiore è il wattaggio, più rapida e uniforme sarà la cottura dei tuoi alimenti. Sul mercato puoi trovare un’ampia scelta d modelli che offrono una potenza compresa tra 600 e 1.200 Watt. Come principio generale, un apparecchio da 700 watt è in grado di far bollire una tazza di acqua a temperatura ambiente in 2 minuti e 30 secondi.

La scelta in base alla potenza andrebbe fatta anche in base alla presenza di apparecchiature “energivore” già presenti in casa, per evitare sovraccarichi in caso di funzionamento simultaneo. I microonde più grandi e più costosi tendono ad avere una potenza maggiore: è una considerazione di prezzo e dimensioni che può influenzare fortemente le prestazioni di cottura a microonde.

Funzioni di base

I microonde, indipendentemente dalla potenza, dalle dimensioni e dal prezzo, condividono delle funzioni comuni di base. Fra le principali ricordiamo la possibilità di impostare il livello di potenza in base all’alimento, la scelta del tempo di cottura, la funzione per scongelare. Può anche essere presente una funzione crisp e una
funzione grill.

Ognuna di queste funzioni richiede il tuo intervento diretto, ma di solito sono molto facili da impostare. La maggior parte dei forni dispone di controlli a sfioramento e di un piatto rotante per far girare il cibo durante la preparazione e garantire così una cottura più uniforme.

Tempi di cottura pre-impostati

Molti microonde sono dotati di modalità cottura pre-impostate, quindi è sufficiente premere un tasto per cucinare automaticamente un determinato piatto. Ad esempio, può essere presente un pulsante “popcorn” che consente di preparare gli snack in base alle impostazioni di standard.

Questi programmi automatici possono essere utili per cuocere i piatti comuni che riscaldi nel microonde, ma dovrai capire se i tempi di cottura predefiniti del forno a microonde sono adatti a ciò che desideri preparare.

Le funzioni di cottura preimpostate comuni includono: patate al forno, pizza, e alimenti surgelati in genere.

Cottura tradizionale

L’attenzione dei produttori è da tempo focalizzata sulla possibilità di inserire, nel microonde, le funzionalità tipiche del forno tradizionale. Questo permette di preparare anche la carne o il pesce in modo gustoso, o di ultimare un piatto che necessita di calore diretto.

Convezione pre-impostata

Si tratta un ventilatore a convezione incorporato nel retro del forno che fa circolare il calore attorno al cibo per una cottura uniforme e veloce (anche molti nuovi forni a grandezza naturale sono dotati di almeno un ventilatore a convezione).

Consente di ottenere prodotti da forno croccanti ed è in grado di dorare alimenti come il pollame e le patate. Tieni presente che i microonde con ventilatori a convezione sono generalmente più costosi di quelli che ne sono sprovvisti.

Regolazione automatica del forno

Un’altra opzione studiata per favorire una cottura ottimale a microonde è la possibilità di regolare automaticamente il tempo di cottura e il livello di potenza in base al vapore emesso dal cibo. Alcuni modelli sono progettati per spegnersi in modo automatico nel momento in cui il cibo ha raggiunto una temperatura eccessiva.

Cottura a più livelli

Per fruttare al massimo lo spazio interno disponibile, alcuni forni sono dotati di apposite griglie che consentono cucinare più piatti allo stesso tempo.

Tecnologia inverter

Il riscaldamento ad inverter è un’altra opzione disponibile su alcuni modelli di fascia alta. Creata per offrire un calore uniforme, la tecnologia inverter fa in modo che l’apparecchio mantenga una percentuale costante di potenza a livello medio.

Se si desidera riscaldare qualcosa ad un livello di potenza del microonde del 50 percento, la maggior parte dei forni commuta tra il 100 percento e lo 0 percento della potenza in media al 50 percento della potenza. Ciò non produce grandi risultati se si vuole riscaldare rapidamente qualcosa a bassa potenza e ottenere un risultato uniforme.

Quindi, alcuni modelli ora utilizzano la tecnologia inverter, che mantiene una potenza costante del 50 percento. In questo modo puoi salare il salmone, fare una frittata e così via.

Funzione grill

Circondando il cibo con il calore radiante, un’opzione per grigliatura rende croccante la parte esterna dell’alimento e impedisce che diventi di una consistenza gommosa, come a volte si verifica nella cottura della carne con il microonde. Alcuni modelli sono progettati con una speciale funzione, che combina la grigliatura con la circolazione di aria calda. Il risultato? Cibo croccante dentro e fuori, senza aggiunta di olio.

Cottura a vapore

La funzione di cottura a vapore offerta da alcuni apparecchi consente di preparare rapidamente alimenti come pesce e verdure con il livello corretto di umidità e senza aggiungere grassi. Questo metodo di cottura delicato ti consente anche di cuocere in modo impeccabile le uova nel microonde.

Altre funzioni evolute

Oltre alle nuove tecnologie avanzate di riscaldamento, i modelli di fascia alta di solito hanno molte funzioni preimpostate rispetto alla semplice pizza, popcorn e patate al forno. Alcuni usano sensori di umidità per rilevare la cottura del cibo. E sono sempre più numerosi gli apparecchi che includono l’illuminazione a led all’interno.

La tecnologia “intelligente”, vale a dire tutte quelle opzioni che permettono di far dialogare le apparecchiature con smartphone e dispositivi via web, non è ancora molto diffusa nei microonde.
Tuttavia, alcuni produttori hanno iniziato a inserire la tecnologia Bluetooth in alcuni modelli top di gamma.

Pulizia facilitata

Alcuni microonde sono progettati con interni non porosi, fatti con materiali come lo smalto porcellanato o l’acciaio inossidabile. Questi materiali facilitano le operazioni di pulizia, consentendo di rimuovere in poche mosse eventuali schizzi di cibo o fuoriuscite di liquidi.

Quanto costa un microonde?

Il costo di un forno di questo tipo è legato a molti fattori. Questi includono le funzionalità offerte dall’apparecchio, il materiale costruttivo e il fatto che sia o meno di un marchio ben affermato sul mercato.
Puoi acquistare un modello di base di buona qualità a 70 – 80 euro, ma se cerchi una soluzione ad elevato contenuto tecnogico e multifunzione, l’investimento richiesto parte da 150 euro.

Quanto spazio hai a disposizione?

Prima di decidere qual è il modello che desideri ordinare via web, pensa a dove intendi collocare il forno. I modelli da posizionare sul piano di lavoro richiedono uno spazio generoso, non solo per via dell’ingombro dell’apparecchio, ma anche perché, come abbiamo isto, è necessario prevedere una corretta ventilazione dell’unità.

Non dimenticare di calcolare anche l’altezza, se intendi posizionarlo su un mobiletto rialzato posto sotto un pensile.

Cura e manutenzione

Per far sì che il tuo forno a microonde duri a lungo, è importante adottare un accorgimento basilare: non sbattere mai la porta. Questo perché i microonde sono progettati con un dispositivo di sicurezza che rendere impossibile l’accensione del forno se la porta è aperta o non è completamente chiusa. Quindi, trattala con cura.

Un altro accorgimento basilare è quello di non far mai funzionare l’apparecchio. In mancanza di cibo che assorbe le microonde, queste rimbalzano intorno alla cavità e potrebbero causare danni.
Se utilizzi frequentemente il forno, dovresti pulirlo almeno una volta alla settimana, poiché eventuali resti di cibo attaccati alle pareti possono surriscaldarsi e compromettere il funzionamento del dispositivo. Un semplice accorgimento, è quello di mettere una ciotola d’acqua il più in alto possibile nel vano di cottura e accedere il forno alla massima potenza: il vapore scioglierà la maggior parte delle impurità e potrai pulirlo con un semplice tovagliolo di carta o una spugna.

Per pulire l’esterno di un forno a microonde, si consiglia di spruzzare il detergente su un panno anziché direttamente sulla superficie, per evitare che il liquido possa penetrare all’interno dell’apparecchio e danneggiarlo.

Cosa fare se si rompe

Se il tuo forno si rompe, non tentare di ripararlo da solo. Le microonde sono molto pericolose da manomettere e dovrebbero essere riparate dai professionisti perché il magnetron può mantenere una carica pericolosa anche quando non è collegato. La maggior parte dei produttori di microonde sconsiglia persino di cambiare la lampadina.

Ma a ben guardare, è molto probabilmente che costi meno e che sia più pratico acquistare un nuovo forno a microonde piuttosto che ripararlo.

Come funzionano le microonde

Ogni forno a microonde contiene un magnetron, che genera microonde. Queste onde vengono quindi guidate nella cavità del forno, dove rimbalzano, facendo oscillare rapidamente la polarità delle molecole presenti negli alimenti, in particolare acqua, grassi e zuccheri. Tutto questo genera calore.

I forni progettati con questa tecnologia, quindi, non forniscono effettivamente calore a un prodotto alimentare come fa un forno convenzionale, tramite aria riscaldata: lavorano usando l’energia delle microonde per far vibrare rapidamente l’acqua e altre molecole semplici nel cibo, il che genera un attrito interno a livello molecolare, riscaldando il cibo dall’interno.

Ecco perché questi apparecchi possono scaldare gli alimenti così velocemente e sono particolarmente indicati per cucinale le verdure con il loro stesso succo: non si affidano al lento e disomogeneo processo di trasferimento dell’energia termica dall’aria, come fa un forno convenzionale. Ma siccome le microonde non vengono distribuite in modo uniforme, è importante che all’interno sia presente un piatto rotante: in questo modo ogni parte del cibo riceve un trattamento uguale.

Le microonde sono pericolose?

Se temi di stare troppo vicino al tuo forno a microonde e di assorbire le radiazioni, non preoccuparti. Il livello di radiazione nei forni a microonde è molto basso e deve rispettare le rigide normative attualmente in vigore. E inoltre, in linea di massima, la radiazione nelle microonde non danneggiano le sostanze nutritive presenti nei diversi alimenti.

Lascia un commento