8 Migliori Coperte Termiche Scaldaletto: ma che bel calduccio!

migliore-Coperta-Termica-Scaldaletto

La migliore coperta termica scaldaletto, così come il miglior coprimaterasso elettrico, offre un comfort ideale durante la notte e nelle serate davanti alla tv. Con un vantaggio importante: evita di far lievitare la bolletta del gas per via del riscaldamento.

A seconda del suo posizionamento nel letto, è disponibile in numerose versioni -coprimaterasso, copriletto, coperta e anche piumone – tutte accomunate da uno stesso principio: una serie di fili elettrici sottili che si riscaldano quando si collega alla rete elettrica.

 

Le 8 migliori coperte termiche scaldaletto

In un letto di legno, di metallo, ricoperto in stoffa… non c’è niente di meglio che crogiolarsi nel tepore di una coperta o di un materasso termico.

Vi sono modelli per tutte le esigenze e tutti i gusti. Ne abbiamo selezionati otto, sia singoli che matrimoniali, tenendo d’occhio le prestazioni e, naturalmente, il prezzo.

1. Scaldasonno Sensitive Imetec

La migliore per: comfort ideale tutta la notte

Con la sua esclusiva tecnologia Sensitive, la coperta si adatta in modo automatico ai cambi di temperatura mentre si dorme, mantenendo così costante il livello di comfort per l’intera notte.

È sviluppata con tecnologia a rapido riscaldamento, che la rende pronta in cinque minuti. Il consumo è di soli 3 centesimi per notte. Il comando è dotato di timer di autospegnimento programmabile su due livelli di tempo, di sei temperature selezionabili e dell’esclusivo dispositivo di sicurezza Electro Block.

 

2. Johnson & Johnson Relax

La migliore per: rapporto qualità/prezzo

È dotata di due telecomandi, ciascuno dei quali consente impostare in modo indipendente la temperature della zona del corpo e quella dei piedi.

Si può inoltre settare l’accensione autonoma della parte sinistra e destra. Il timer permette di programmare lo spegnimento dopo 1h/5h/8h/12h. I livelli di calore selezionabili sono compresi tra 0 e 9.

 

3. Morpheo Ardes

La migliore per: lato “pecora”

È realizzata completamente in lana e su un lato riproduce il manto della pecora, offrendo così la massima morbidezza.

Si posiziona tra il lenzuolo e il materasso ed è da collegare un’ora prima di andare a dormire. Ha una potenza di 60 W ed è dotata di due commutatori regolabili staccabili, con due posizioni da zero a scaldare, con cavo.

Può essere lavata a mano a una temperatura massima di 40°C, avendo cura di non bagnare l’angolo equipaggiato con la presa.

 

4. Imetec Scaldasonno Express

La migliore per: sempre al suo posto

Si posiziona con facilità, proprio come se fosse un lenzuolo ad angoli: in questo modo rimane sempre in posizione.

Prodotta totalmente in pura lana merino, si scalda in cinque minuti e, grazie al sistema di sicurezza brevettato Elettro Block, consente di dormire sonni tranquilli. Viene fornita con comando digitale a sei temperature con timer di autospegnimento.

La tecnologia Sensitive mantiene lo stesso livello di comfort per l’intera notte.

 

5. Coprimaterasso Ariete

La migliore per: lungo cavo

Il suo comando a tre temperature è sconnettibile per consentire il lavaggio a mano a 40°C. È in misto lana è si rivela molto confortevole e leggera.

È certificata in linea a quanto richiesto dalle normative europee sulla sicurezza ed è protetta dal surriscaldamento.

Il tempo di riscaldamento è di quaranta minuti e offre un piacevole effetto anti-umidità. Il cavo ha una lunghezza di 2,25 metri.

 

6. Imetec Softly 6894

La migliore per: sistema protezione totale

Il sistema di protezione totale di cui è dotata garantisce la più assoluta sicurezza, per dormire sonni veramente tranquilli.

Leggera e confortevole, questa coperta è prodotta in tessuto misto lana. Viene fornita con comando a due temperature che permette di impostare il livello di tepore desiderato.

E, grazie al comando separabile, può essere comodamente lavata a mano a 40°C.

 

7. Medisana 60215 HUB

La migliore per: spegnimento automatico

La termocoperta è fornita di un dispositivo elettrico per il controllo termico che regola la temperatura impostata in base al livello selezionato sull’interruttore.

Crea nel letto un tepore gradevole, permettendo di addormentarsi subito e in tutto relax. Si spegne dopo 120 minuti in modo automatico.

Sui lati più lunghi della termocoperta sono presenti quattro passanti per il fissaggio al materasso tramite una fascia o una cordicella. Viene fornita con un pratico controller.

 

8. Beurer 30405 TS 19 Kompakt

La migliore per: prezzo interessante

Sottile ma adeguatamente spesso per proteggere dai cavi, questo modello ha una dimensione di 130 x 75 centimetri: si rivela quindi indicato anche per il letto dei bambini.

Attraverso il telecomando ergonomico è possibile impostare tre differenti livelli di temperatura. Ha una potenza di 45 W e garantisce un ridotto consumo energetico: se viene attivato mezz’ora prima di coricarsi offre un tepore ideale.

 

Contro freddo e umidità

Niente ci fa più piacere in inverno di trovare il letto caldo.
Le termocoperte possono aiutarci a provare questa piacevole sensazione. Questi prodotti, infatti, eliminano la sgradevole sensazione di umidità e freddo appena si mettono i piedi sotto le lenzuola, forniscono un senso di rilassamento creando una temperatura gradevole che aiuta la distensione muscolare.

Nelle giornate fredde possono essere utili in stanze poco riscaldate o umide e sono validi sostituti di borse dell’acqua calda e scaldini.

 

Come scegliere uno scaldaletto elettrico?

Al di là del modello scelto, è bene assicurarsi che si adatti bene al letto.

Pensate poi a quanto velocemente avete bisogno di riscaldarlo: siete inclini ad accenderlo all’ultimo minuto oppure lo attivate con anticipo?

In caso di un modello matrimoniale, può essere importante la presenza di doppi comandi, soprattutto se il partner ha esigenze termiche differenti dalle vostre.

E poi: ne volete uno che si disattivi automaticamente o che rimanga acceso tutta a notte? Ricercate controlli semplici o multifunzione?

E, ancora, desiderate che sia lavabile a mano o in lavatrice?

Se ne state acquistando uno come copriletto o da utilizzare sul divano, non dimenticate di considerare anche il suo look!

Perché utilizzare uno scaldaletto?

Il fatto di trovare il letto caldo quando si va a dormire, specie nei mesi piovosi e cupi, è la cosa che ci fa più piacere: basta con le lenzuola ghiacciate e i piedi freddi, con le stanze umide perché poco riscaldate.

E che dire di starsene rannicchiati sul divano quando il riscaldamento smette funzionare con una bella coperta termica?

Le termocoperte e gli scaldaletto possono aiutarci a provare questa piacevole sensazione di coccole e di comodità. Eliminano infatti la sgradevole percezione di umidità e freddo che si sente immediatamente a contatto della pelle.

Danno un senso di rilassamento dei muscoli perché si crea una temperatura gradevole, che aiuta a distendersi e ad addormentarsi subito.

Coperta elettrica o coprimaterasso elettrico?

Con il termine di termocoperta si indica in genere tutti i prodotti elettrici che servono a scaldare la superficie del letto. Si raggruppano in due categorie: il coprimaterasso termico da posizionare tra il lenzuolo e il materasso e la coperta elettrica da porre invece sopra le lenzuola.

La scelta tra l’uno e l’altro tipo è in gran parte una questione di preferenze personali, anche se vi sono alcune prestazioni differenti.

Nel coprimaterasso, ad esempio, il calore generato rimane per lo più all’interno del letto, riducendo al minimo le dispersioni.

La termocoperta, invece, sostituisce la coperta tradizionale, consentendo di risparmiare sul suo acquisto.

Quali sono i benefici?

Il primo e più importante è di tipo economico. L’utilizzo costante di uno scaldaletto consente di mantenere a un livello più basso il riscaldamento in camera da letto o nell’ambiente in cui si guarda la tv.

Il tepore sotto le coperte favorisce inoltre il rilassamento dei muscoli, facilitando il sonno.

Vi sono anche dei vantaggi terapeutici, in particolare in caso di patologie legate all’artrite e a dolori muscolari. Il calore infatti aiuta a far affluire il sangue ai muscoli della zona interessata, diminuendone la tensione.

Per lo stesso motivo, viene favorita la mobilità, in particolar modo la mattina quando ci si alza dal letto.

Come funziona?

Le termocoperte e gli scaldaletto hanno un funzionamento molto semplice.

Si compongono di una struttura multistrato al cui interno è presente un filo elettrico che si riscalda mediante il collegamento alla rete elettrica.

Funzionano a bassa tensione e, di solito, hanno una potenza limitata compresa tra i 50 e i 150 W. Proprio per questo garantiscono anche un basso consumo.

È sicuro lo scaldaletto elettrico?

I modelli in commercio sono dotati di sistemi di sicurezza che garantiscono lo spegnimento e l’isolamento della coperta dalla linea elettrica in caso di sovraccarico o cortocircuito.

Essendo prodotti elettrici occorre che riportino la marchiatura CE, oltre ad altri marchi di sicurezza come l’Imq e il Tüv. La dicitura e il simbolo “Classe di protezione II” garantisce la presenza di un doppio isolamento elettrico.

Qual è il modello adatto a me?

In commercio si possono trovare vari modelli: quelli colorati in poliestere, quelli impermeabili, i modelli classici con un lato di lana uno di cotone. Ce ne sono per letto singolo e per letto matrimoniale; trovi persino scaldaletto una piazza e mezzo e con maniche.

Tutti i modelli hanno un comando per il controllo della temperatura: dai più semplici con due regolazioni, ai più sofisticati con diversi livelli di temperature e la possibilità di avere il calore differenziato per zone, oltre a un doppio termostato.

Non bisogna confondere la coperta termica con lo scaldaletto. La termo coperta serve a scaldare la superficie del letto, si usa come una normale coperta sopra le lenzuola; lo scaldaletto si posiziona invece tra materasso e lenzuola, rimane più rigido e ben disteso. Vediamo più nel dettaglio quali sono le differenze.

Tipi disponibili sul mercato

Prima dell’acquisto puoi scoprire i diversi prodotti e valutarne pro e contro. Vediamo allora una sintesi dei modelli disponibili, anche per comprendere la differenza tra scaldasonno e termocoperta.

Sottocoperta elettrica

Questo scalda letto riscalda la superficie del tuo giacilio, coprendo il materasso fino all’area del cuscino. Si aggancia al materasso con cravatte o cinghie elastiche. Deve essere messa sotto il lenzuolo ed è disponibile in una varietà di tessuti, tra cui poliestere e accoglienti pile.

Sovracoperta elettrica

Può essere usata come una normale coperta sotto il piumone o sopra le lenzuola. Può anche essere posizionata all’interno del copripiumino. Ti aiuta a mantenere una temperatura costante del letto durante la notte, ma tende a disperdere parte del calore verso l’alto della stanza. È disponibile in varie misure da abbinare alle dimensioni del letto.

Coprimaterasso e protezioni riscaldate

Copre l’intero materasso, ma non c’è cablaggio sotto il cuscino. È fissato al materasso da angolari elasticizzati. Non deve rimanere acceso per tutto il tempo, quindi può essere utilizzato allo stesso modo di un normale proteggi-materasso.

Coprimaterasso riscaldato

Lo si posiziona sopra il tuo materasso e lo si aggancia con delle semplici strisce elastiche. Si differenzia dal precedente perché può essere termoregolato per garantire un maggiore comfort.

Piumone riscaldato

Può essere utilizzato tutto l’anno. Quando non è acceso è come un normale piumino.

Coperta termica

È l’accessorio elettrico più versatile. La si può utilizzare infatti fuori dal letto per stare al caldo quando ci si sdraia o ci siede sul divano. È disponibile in una varietà di diversi modelli, materiali e colori. Si aggiunge semplicemente al tuo arredamento domestico, la puoi togliere o mettere in base alle tue esigenze.

Se vuoi beneficiare del tepore anche in auto puoi scegliere una coperta termica da viaggio a 12 volt alimentato dalla batteria tramite la presa dell’accendisigari.

Regolazioni e timer

La maggior parte delle coperte termiche può essere regolata con temperature variabili comprese generalmente tra 18 e 56 gradi: questo significa che puoi impostare la temperatura desiderata e mantenerla costante.

Il timer programmabile ti consente di impostare in modo automatico il momento di accensione e spegnimento, senza dover essere per forza svegli per farlo.

Che cosa sono i doppi comandi?

Alcuni modelli matrimoniali sono progettati con un sistema a doppi termostati e regolazioni differenziate in base alle zone. In questo modo

ogni lato può essere riscaldato in modo indipendente, consentendo a ciascuno di scegliere la propria temperatura preferita. Il funzionamento richiede la disponibilità di due prese di corrente, una per lato.

Le termocoperte più sofisticate hanno sensori che rilevano la temperatura del tuo corpo e le temperature della stanza per regolare il calore della coperta e garantirti il massimo comfort. Alcune coperte hanno una temperatura differenziate e leggermente più alta nella parte inferiore per mantenere calde le dita dei piedi.

Protezione dal surriscaldamento

Tutte le coperte in regola con le certificazioni di sicurezza, si spengono automaticamente quando viene rilevato il surriscaldamento, a garanzia della massima sicurezza. Si consiglia comunque di non lasciare accesa la coperta tutta la notte.

6 passi da seguire prima dell’acquisto

Non dovresti mai entrare in un negozio, prendere la prima coperta termica riscaldante che trovi e portartela casa. Allo stesso modo, è bene evitare di cliccare di impulso sull’icona di acquisto della vendita online non appena vedi un modello che ti piace.

Ci vuole un po’ di riflessione e di ricerca perché ci sono sul mercato così tanti modelli, che differiscono per caratteristiche tecniche e qualità, che devi farti almeno un’opinione. Ecco quindi alcune caratteristiche che dovresti valutare quando cerchi un prodotto perfetto su misura per te.

Controlla le certificazioni

Questa è la prima cosa a cui dovresti pensare prima di effettuare l’acquisto. Si tratta a tutti gli effetti di un accessorio elettrico che deve rispondere alle certificazioni e ai requisiti di sicurezza europei.

Alcuni produttori ti daranno la garanzia di un prodotto a tensione continua a basso voltaggio (12volt) e quindi non pericolosa, però assicurati di leggere l’etichetta con molta attenzione. Verifica la presenza della marcatura CE e preferisci i prodotti con archi certificati da enti terzi come IMQ, GS, TUV

La maggior parte dei modelli in commercio ha una pulsantiera con timer incorporato. Di solito è impostato sullo spegnimento automatico entro 10 ore, così non si rischia di dimenticarsi accesa la coperta scaldasonno per un tempo superiore.

Deve essere di facile utilizzo

La facilità d’uso è un altro aspetto da valutare, soprattutto se hai problemi di salute come l’artrite. Se i controller sono difficili da regolare evita quell’articolo e cerca qualcosa di più facile da utilizzare, come ad esempio un modello con i pulsanti.

Alo stesso modo, se hai qualche problema di vista cerca una coperta dotata di controlli facilmente leggibili, ad esempio contraddistinti da numeri grandi o con display luminoso. Sono anche disponibili modelli con controllo wireless che semplificano ulteriormente l’utilizzo.

A proposito di qualità

Per quanto riguarda la qualità, ti saranno utili le informazioni sulla garanzia. Una coperta termica o uno scaldaletto ben fatto avrà una garanzia di almeno 5 anni.

Valuta anche il materiale di cui è fatto il rivestimento che deve essere robusto ma anche confortevole per dormire.

La presenza di una presa con un filo più lungo è un plus da non sottovalutare: ti consente un utilizzo più comodo e versatile.

Verifica il controllo della temperatura

Gestire il controllo della temperatura dovrebbe essere quanto di più immediato possibile, sia con una manopola sia con un controllo digitale, Anche se stai usando la coperta per la prima volta, dovresti comunque essere in grado di capire il funzionamento entro un breve lasso di tempo.

Anche i plus sono importanti

Molti modelli sono dotati di funzionalità avanzate come spegnimento automatico, livelli di calore multipli, impostazioni personalizzate e altro ancora.

Verifica le procedure di lavaggio

Se i comandi sono staccabili puoi anche lavare la coperta in lavatrice. Prima di farlo, però, leggi le indicazioni riportate nel libretto di istruzioni o controlla l’etichetta. In ogni caso non usare la centrifuga ed evita le temperature elevate (sia a mano che in lavatrice).

Si posso pulire eventuali impurità localizzate in punti specifici con l’aiuto di un panno umido.

Vanno bene per tutti?

Le coperte termiche non sono adatte a tutti. Ad esempio, è meglio non utilizzarle per i bambini e i neonati. Coloro che hanno problemi di salute, come ad esempio patologie legate alla circolazione, dovrebbero prima consultare il proprio medico.

Meglio scaldaletto o coperta termica?

La scelta è molto personale e dipende dagli usi che se ne vuole fare.

Se pensi di avvolgerti nel calore anche sul divano ti servirà una coperta termica, ma se vuoi solo riscaldare il letto allora è meglio il coprimaterasso termico.

Anche se la scelta del coprimaterasso elettrico o di una termocoperta elettrica è in gran parte una questione di preferenze, i primi offrono diversi vantaggi da tenere in considerazione. Il calore generato dallo scaldaletto infatti rimane all’interno del letto, perché viene irradiato tra il materasso e le lenzuola. Nel caso della termocoperta una parte del calore prodotto si disperderò nell’ambiente, perché si irradia verso il soffitto. Lo scaldaletto quindi è più efficiente, ma la coperta ti consente di gestire meglio la quantità di calore.

Però se ne fai una questione di arredamento usare lo scaldaletto non è davvero la strada da percorrere. Le coperte termiche invece sono proprio lì per essere viste, con i lori tessuti e i loro colori.

Lo scaldaletto lo puoi “nascondere” come vuoi, compresi i comandi elettrici, e ti consente di scegliere in massima libertà la coperta o il piumino da metterci sopra. È lontano dagli occhi, lontano dalla mente: nessuno saprà mai che ne hai uno sotto le lenzuola.

La termocoperta invece dà minori problemi per quanto riguarda il ristagno di umidità e la pulizia.