I Conti Tornano Sempre con le 4 Migliori Calcolatrici Elettroniche Scientifiche

Uno studente liceale o universitario, un ingegnere o migliore-calcolatrice-elettronica-scientificaun professionista della finanza non possono fare a meno della migliore calcolatrice elettronica scientifica.

Questi dispositivi sono in grado di compiere calcoli di tutte le discipline scientifiche e tecniche come la matematica, la fisica, i calcoli ingegneristici, le applicazioni di finanza e di statistica, l’algebra e la trigonometria. Molti modelli possono anche svolgere funzioni avanzate per la creazione di grafici.

 

Tabella Comparativa

Immagine

Prodotto

Funzioni

Alimentazione

Dimensioni

Peso

 

CASIO Classwiz Calcolatrice Scientifica, Colore Grigio

552

Doppia

-

181 g

Casio fx-991ES PLUS Calcolatrice

427

Doppia

162x80x11.1 mm

95 g

EUR 22,69

Sharp ELW506XB-YL Calcolatrice

556

Doppia

14x80x168 mm

100 g

EUR 27,69

Aibecy Calcolatrice Scientifica - 240 Funzioni e 2 Display LCD Linea per Ufficio / Medio Studenti Delle Scuole Superiori ,SAT/AP Calculate Counter

240

Singola

156x100x28

159 g

Calcolatrice come un computer?

Anche se le funzioni di questi apparecchi sono quelle di calcolo elettronico, non si può dire che siano come un computer. Mancano, infatti, le funzioni di archiviazione dei dati e il richiamo delle memorie.

Sono però strumenti più comodi anche di un tablet e di un notebook, perché sono proposti in diverse forme generalmente tascabili e molto più maneggevoli.

Se non per qualche modello altamente scientifico con dimensioni più generose, quelle più piccole possono addirittura stare nel palmo di una mano.




Opinioni sulla calcolatrice elettronica scientifica?

Questi dispositivi sono di prezioso aiuto per risolvere calcoli complessi. A tal punto che si discute per esempio se sono uno strumento adatto allo studio oppure devono essere utilizzate solo quando si sono compresi i meccanismi del calcolo a mano o mentale.

Ciò è vero, in particolare, se si dà per scontato che i risultati della calcolatrice siano esatti quando magari si è sbagliato a impostarla o si sono commessi degli errori di digitazione.

E così, a volte, l’uso delle calcolatrici scientifiche non è permesso nelle prove d’esame degli istituti secondari o dell’università.

 

Che margine d’errore ha una calcolatrice scientifica?

Nell’utilizzo di questo strumento bisogna considerare che gli errori nel calcolo non dipendono solo da una errata digitazione della funzione o del numero. Possono anche essere insiti nell’assumere come corretto un risultato senza controllare adeguatamente l’ordine di grandezza.

E gli errori introdotti in questo modo possono anche diventare significativi nel momento in cui vengono accumulati, senza alcuna verifica.

Inoltre, la maggior parte delle calcolatrici esegue le operazioni nell’ordine in cui vengono immesse, ignorando le regole di precedenza matematiche (a meno che il dispositivo non abbia anche una funzione programmabile e il programma non sia steso passo passo prima di immettere i valori numerici).




Calcolatrice tradizionale o scientifica?

Quando si acquista uno strumento per fare i conti, si finisce sempre più spesso ad orientarsi verso una calcolatrice elettronica scientifica. I modelli tradizionali sono in grado di fare solo calcoli addizionali, di moltiplicazione e divisione (talvolta la radice quadrata) e appaiono come strumenti ormai superati.

È vero infatti che queste funzioni di base sono ormai assicurate dallo smartphone, che più o meno abbiamo sempre a disposizione.

Qualunque calcolo sia necessario, la calcolatrice risponde sempre in maniera veloce e precisa. In funzione della necessità di calcolo è possibile scegliere il modello più adatto ai nostri bisogni semplicemente guardando i test degli utenti pubblicati online.

 

Caratteristiche della calcolatrice elettronica scientifica?

Il display è uno degli elementi importanti di questo genere di prodotti e distingue i modelli scientifici di uso più comune da quelli grafici.

Nel primo caso ci si può anche accontentare di uno schermo monocromatico dalle dimensioni standard, in grado di visualizzare da 8 a 12 cifre. Nel secondo caso sarebbe invece meglio optare per un dispositivo dall’ampio display, capace di gestire un buon numero di colori, in modo tale che grafici e istogrammi siano riprodotti in modo chiaro e fedele.

Tra le caratteristiche essenziali che deve avere una buona calcolatrice scientifica, ricordiamo i pulsanti che richiamano le funzioni principali e quelle secondarie, spesso attivate da un pulsante shift.

La fonte di alimentazione può essere una batteria al litio di lunga durata o un modulo fotovoltaico. Si consiglia di scegliere un modello che si spendono con spegnimento in automatico, che permette di ottimizzare il consumo di energia.

Acquista su Amazon.it

Quali funzioni della calcolatrice scientifica?

Le varie calcolatrici scientifiche si giudicano basandosi su due parametri basilari: dimensioni e funzionalità integrate. Il primo è un parametro soggettivo, perché dipende dalle abitudini che ogni utente ha in relazione all’uso che ne fa: la può allora scegliere da tavolo o con display più grande se si vuole lavorare nel massimo comfort.

Il secondo parametro è molto più vincolante, perché è direttamente proporzionale alla quantità di funzioni che una calcolatrice scientifica moderna è in grado di eseguire: si va dalle derivate ai calcoli statici, passando per le equazioni, le tabelle, i grafici, le ordinate e tantissime altre operazioni.

In molti modelli c’è la possibilità di operare su diversi sistemi di numerazione e di convertire i valori numerici dall’uno all’altro sistema, i sistemi più utilizzati sono quello decimale, esadecimale, ottale e binario.

Inoltre è possibile operare su angoli in gradi sessagesimali o centesimali e su radianti con la conseguente possibilità di eseguire le rispettive conversioni. Un’altra funzionalità molto comune è la conversione tra le coordinate polari e le coordinate cartesiane.

Funzionalità molto importanti sono anche quelle trigonometriche e iperboliche, con le rispettive funzioni inverse. E, ancora, le funzioni del logaritmo comune e lineare e dell’antilogaritmo, operazioni di elevamento a potenza, estrazione della radice e fattoriale.

Altre funzioni comuni sono quelle di permutazione e di combinazione, utili a risolvere alcuni problemi matematici. Tali calcolatrici mettono a disposizione una funzione che è in grado di generare un numero casuale e un tasto per i numeri p indispensabili nei calcoli di fisica e di matematica.

Il funzionamento delle calcolatrici scientifiche può sembrare a prima vista complesso; attraverso un po’ di pratica, però, si arriva a padroneggiare con disinvoltura tutte le funzioni.

Innanzitutto, bisogna capire come eseguire le funzioni più importanti per le varie discipline, dall’algebra alla geometria, dalla trigonometria all’analisi; dopo aver individuato i tasti di riferimento, occorre determinare l’ordine corretto in cui premerli.




Qual è la migliore calcolatrice scientifica?

Una calcolatrice è un dispositivo di calcolo che permette di compiere operazioni semplici e complesse, con numerose funzioni aggiuntive rispetto a quelle di tipo comune.

Chi deve acquistare una nuova calcolatrice scientifica può trovare in questa guida la presentazione dei quattro modelli più richiesti nella vendita online, proposti dai più prestigiosi brand del settore.

Per quanto riguarda il prezzo non c’è che l’imbarazzo della scelta. Ed è anche possibile trovare una buona calcolatrice elettronica scientifica economica.

 

Casio Classwiz FX-991EX

La migliore per: calcoli su foglio elettronico

La modalità spreadsheet consente di eseguire, per la prima volta su una calcolatrice scientifica, calcoli mediante foglio elettronico. Inoltre i risultati possono essere visualizzati su smartphone o tablet grazie alla nuova funzione codice qr.

Lo strumento è dotato di un display lcd ad alta risoluzione da 192 x 63 pixel.

Ha inoltre un nuovo hardware con processore particolarmente veloce e una doppia capacità di memoria.

 

Casio fx-991ES PLUS

La migliore per: sempifica la comprensione dei risultati

Sul display dot matrix vengono visualizzate le espressioni matematiche esattamente come in un libro di testo, rendendo più semplice la comprensione dei risultati.

Dispone di 417 funzioni, fra cui risoluzione di equazioni, calcolo matrici/vettori, integrale numerico e calcolo differenziale, immissione frazioni, funzioni trigonometriche e trigonometriche inverse, funzioni iperboliche e iperboliche inverse, statistiche.

Ha una dimensione di 162 x 80 x 11,1 millimetri, è alimentata a batteria e con pannello solare e viene fornita con una pratica custodia rigida.

 

Sharp ELW506XB-YL Writeview

La migliore per: funzione WriteView

È possibile visualizzare le formule come vengono scritte (WriteView) e modificarle anche dopo aver visto il risultato.

Ha ben 556 funzioni ed è ideale per tutte le esigenze di calcolo al liceo e all’università. I quattro tasti definibili dall’utente consentono l’accesso immediato alle funzioni più utilizzate.

Il display è a matrice di punti 96×32.

 

HP Smartcalc 300S

La migliore per: semplice utilizzo

Mostra i calcoli come vengono rappresentati sui libri, rivelandosi così estremamente semplice da utilizzare.

La tastiera è ampia e comoda e i tasti sono piatti, favorendo una rapida digitazione. Il display è a 10 cifre e il funzionamento dello strumento è a batteria e ad energia solare.

Viene fornita con un manuale completo che illustra nel dettaglio le funzioni.