I 5 Migliori Integratori di Arginina Ti Aiutano a Tonificare i Muscoli

La L-arginina è un aminoacido che si può trovare in quasi tutte le proteine migliore-Argininae in forma libera in molti vegetali, come ad esempio nel grano saraceno. È contenuta in buone quantità anche nelle noci, nelle mandorle, nel pesce e nella carne.

La migliore arginina viene proposta come integratore alimentare per gli sportivi, dal momento che è in grado di favorire la dilatazione dei vasi sanguigni, stimolare il flusso sanguigno e di conseguenza ottimizzare il trasporto di nutrienti ai muscoli.

In particolare, è molto apprezzata da chi pratica body building, perché aumenta le dimensioni delle fibre muscolari e quindi della massa muscolare.




Come agisce l’arginina?

Con la sua somministrazione si stimola la sintesi di ossido nitrico che viene riversato nel torrente ematico dove funge appunto da vasodilatatore. L’arginina è necessaria per il compimento di molti processi fisiologici, che comprendono:

  • la produzione di ormoni
  • l’aumento della produzione ormonale
  • la rimozione delle sostanze tossiche dal nostro organismo
  • la difesa del sistema immunitario

 

Benefici dell’arginina?

Per le sue funzioni, l’arginina è commercializzata anche per altri scopi diversi e complementari a quello della vasodilatazione.

La si integra infatti come prodotto coadiuvante in caso di:

  • oligoastenospermia, una situazione di insufficiente produzione di spermatozoi, causa frequente di ipofertilità dell’uomo
  • disfunzione erettile, proprio per il fatto che questa sostanza può aiutare le arterie rilassarsi e migliorare il flusso sanguigno
  • mani e piedi freddi
  • diabete, dal momento che stimola la produzione di insulina
  • ferite, di cui accelera la guarigione
  • herpes labiale, rispetto al quale sembra abbia un effetto di inibizione

L’arginina rappresenta un sicuro stimolo per la secrezione dell’ormone somatotropo, tanto che in endocrinologia viene usata come test per valutare la capacità dell’ipofisi a secernere tale ormone.

Arginina per i bambini?

L’arginina è un elemento essenziale per i bambini, in quanto agisce come stimolo per il rilascio dell’ormone della crescita.

Viene assunta tramite l’alimentazione perché l’organismo non è in grado di sintetizzarne una quantità sufficiente.




Cosa succede se manca l’arginina?

Un gruppo di ricercatori americani ha studiato gli effetti di un “basso” dosaggio di arginina per un periodo di tempo relativamente lungo.

Una volta ultimata l’indagine, si è dedotto che l’assunzione di arginina può favorire il metabolismo dei grassi e la formazione e tonificazione del tessuto muscolare.

 

Perché gli integratori di arginina?

La domanda di fondo che ci si può porre è: ha senso assumere degli integratori quando possiamo assorbire la molecola con la dieta?

In effetti la carenza di arginina non si pone perché il nostro organismo la può anche sintetizzare a partire da molecole precursori, come per esempio la citrullina che è essa stessa un integratore alimentare.

Diciamo piuttosto che l’uomo moderno non ha sempre la possibilità di assumere il meglio in alimenti funzionali naturali: non viviamo in un mondo perfetto e pulito e il nostro pianeta non è più quello in cui vivevano i nostri antenati.

La qualità dell’aria, dell’acqua e dei terreni è ai minimi storici: inquinamento, smog, piogge acide, effetto serra, falde acquifere contaminate, antiparassitari e pesticidi, fanno sì che la nostra alimentazione, nostro malgrado, sia peggiorata sensibilmente.

In questo contesto gli integratori possono venire consigliati nei casi in cui l’organismo abbia un’effettiva carenza di determinati elementi o sostanze: non sono dunque sostanze curative, ma servono a integrare una normale dieta, completandola nei casi di aumentato reale fabbisogno.

Sono in effetti una fonte concentrata di sostanze nutritive, quali le vitamine e i minerali, e di altre sostanze che hanno un fisiologico come lo sono gli aminoacidi. Per le loro proprietà nutrizionali, vanno assunti entro limiti di sicurezza tenendo conto delle raccomandazioni nutrizionali.

 

Quali integratori di arginina?

Il problema semmai si pone nell’acquisto degli integratori, perché pur rispondendo a delle precise disposizioni di legge, non sono classificati come farmaci.

Chi vende integratori deve solo preoccuparsi che i suoi prodotti non contengano sostanze illegali o nocive e spesso sul mercato si trovano prodotti che non rispondono ai requisiti di purezza che ci si potrebbe aspettare.

Soprattutto nella vendita online, è importante valutare bene che il venditore sia affidabile.

 

Opinioni sul dosaggio di arginina?

I dosaggi consigliati sono di 2-3 grammi a stomaco vuoto prima di coricarsi e 2-3 grammi, sempre a stomaco vuoto, un’ora prima di un’intensa attività fisica.

L’arginina per somministrazione orale è assorbita, a livello gastrico, tramite il sistema di trasporto selettivo per gli aminoacidi basici; questo sistema è, soprattutto a digiuno, abbastanza efficiente; la massima concentrazione plasmatici si ottiene dopo 4 ore dalla somministrazione orale e l’aminoacido si distribuisce elettivamente nel cervello, fegato e nei reni.

L’assunzione di arginina non ha controindicazioni se non in presenza di patologie quali: cirrosi, cancro, malattie autoimmuni, emicranie e depressioni. Possibili effetti indesiderati comprendono dolore addominale, gonfiore e diarrea. Può anche causare un peggioramento della respirazione nelle persone predisposte all’asma.




I 5 migliori integratori di arginina

Se si sceglie di affidarsi al web per l’acquisto di un integratore di arginina, si ottiene generalmente un vantaggio: il prezzo più basso rispetto a quello praticato dai negozi.

In più, si ha la possibilità di leggere le recensioni di chi li ha già provati, consultare i test di prodotto, confrontare le proposte delle diverse marche… E ordinare comodamente da casa: basta un clic!

 

Vitamaze L-Arginin 4500 360 capsule

Il migliore per: rapporto qualità/prezzo

È un prodotto ad alto dosaggio in capsule. Essendo di dimensioni normali, le compresse possono essere assunte nella massima facilità.

La sua nuova formula messa a punto da specialisti esperti si rivela indicata anche a chi soffre di allergie.

Il barattolo contiene 360 capsule, equivalenti a un trattamento continuo per 3 mesi.

 

Wake-up-easy.eu L – Arginine HCL

Il migliore per: altamente solubile

Prodotto in Germania, questo integratore alimentare in polvere è composto per l’85% da Arginina HCL; il resto è cloruro di idrogeno, che si combina con Arginina.

Tale formulazione aumenta in modo significativo la sua solubilità nei liquidi.

La confezione, facilmente richiudibile, accoglie 1 chilogrammo di prodotto. Viene fornito anche un pratico cucchiaio dosatore.

 

Vegavero L- Arginin 300 capsules

Il migliore per: certificato Vegan

Ogni capsula da 700 milligrammi offre un dosaggio elevato ottimale, con un grado di purezza certificato al 99,9%. La confezione è di 300 capsule e il dosaggio consigliato è di 5 compresse al giorno.

È un integratore naturale, certificato da Vegan Society, ed è privo di glutine, latte e lattosio.

La produzione viene effettuata interamente in Germania, a partire da materie prime di qualità controllata.

 

Pure & Natural L-Arginine 700 mg

Il migliore per: prezzo interessante

L’integratore è prodotto negli Stati Uniti con certificazione GMP ed è registrato FDA. L’HPLC testato da un laboratorio indipendente americano per assicurare la purezza.

Viene fornito in un barattolo a chiusura ermetica contenente 100 capsule da 750 milligrammi.

Il dosaggio consigliato è di una compressa al giorno, la confezione offre quindi una scorta di oltre tre mesi.

 

Prozis Sport L-Arginine L-Ornithine L-Lysine

Il migliore per: formulazione combinata

Combina in un solo integratore molteplici aminoacidi di alta qualità in forma libera, per gli atleti più esigenti.

Arginina e Ornitina sono aminoacidi coinvolti nel ciclo dell’urea, processo in cui l’ammoniaca tossica viene convertita in urea dal fegato e poi eliminata attraverso l’urina.

La lisina è un aminoacido essenziale che si ottiene necessariamente attraverso l’alimentazione poiché l’organismo non è in grado di produrla autonomamente. È usata come base per diverse funzioni come ad esempio la produzione ormonale.