I 12 Migliori Mouse da Gioco da Acquistare

mouse-gaming-economico

Scegliere il miglior mouse da gioco con o senza fili non è cosa facile. Questo piccolo strumento rappresenta infatti un vero e proprio prolungamento naturale della mano del giocatore: è quindi evidente che lo si deve sentire come il “proprio” mouse, con la possibilità di personalizzarlo in funzione del tipo di gioco e delle specifiche attitudini e sensibilità.

La tecnologia viene incontro a queste esigenze, perché i dispositivi di oggi sono più personalizzabili che mai, grazie a numerosi tasti programmabili, molteplici profili utente e persino pesi regolabili.

Un giocatore incallito sa bene quanto è importante poter disporre di un mouse di qualità durante le situazioni più difficili e concitate. Per questo la scelta deve essere ponderata in funzione del massimo comfort anche nelle sessioni particolarmente lunghe, senza provare fastidi o impedimenti al tunnel carpale della mano.

Bisogna perciò valutare il tipo di gioco (ad esempio, se è “sparatutto” FPS o multiplayer online di turno MMO/MOBA), il comfort di presa e la necessità di usare un numero più o meno elevato di tasti. Altri criteri di scelta implicano la sensibilità nel gioco (i “low senser” quelli abituati a muovere tanto il mouse o gli “high senser” che muovono impercettibilmente solo con il polso) e la tecnologia utilizzata (di tipo ottico o laser). E, non da ultimo, il budget disponibile.




Come scegliere?

Come si può facilmente intuire, non è semplice rispondere a questa domanda. Dipende da tanti fattori e, in particolare, dalle caratteristiche del gioco.senza fili

Se siete appassionati soprattutto di pc games sparatutto in prima persona, il nostro dispositivo ideale dovrà essere in grado di garantire una pronta risposta con pochissimi tasti. Oltre a questo, dovrà essere ergonomico, in modo da non affaticare la mano in caso di gioco prolungato. E dovrà anche essere velocissimo, con un valore di CPI (capture per inch) personalizzabile fino a 6.400: sarà così a malapena possibile seguire il cursore che si muove attraverso lo schermo.

La semplicità nell’impiego dei tasti ha spinto alcuni costruttori a presentare sul mercato dei mouse per sparatutto appositamente progettati per i mancini. A questo proposito, il suggerimento è quello di optare piuttosto per un dispositivo sviluppato per gli ambidestri. Questi prodotti, analogamente a quelli standard pensati per l’utilizzo con la sola mano destra, sono molto più abbordabili e beneficiano di una costante attenzione da parte dei produttori in fatto di aggiornamenti.

Se invece siete dei gamer che prediligono i giochi di strategia tipo MMO o MOBA, il modello di mouse a due soli tasti sul lato sinistro non è assolutamente indicato; non è infatti sufficiente per soddisfare le esigenze di chi ama avere a disposizione più comandi, magari anche programmabili con macro. Per questi giocatori, i gaming mouse più performanti sono dotati anche di 12 tasti.

Tuttavia nella scelta del miglior mouse per i giochi di strategia occorre prendere in considerazione anche la sensibilità e la prontezza dei movimenti. I giocatori di alto livello non consigliano l’acquisto di dispositivi con un’infinità di bottoni, quanto piuttosto modelli leggeri per avere una presa comoda e altamente controllata: con troppi pulsanti si corre infatti il rischio di selezionare accidentalmente delle funzioni non desiderate.

Che cosa rende performante un mouse da gioco?

Per determinare ciò che conta davvero in un mouse da gioco bisogna farsene un’idea personale. Ciò significa leggere le recensioni e mettersi magari anche in contatto con giocatori esperti, per “assorbirne” le conoscenze tecniche.
La maggior parte delle recensioni sui mouse da gioco si basano sull’opinione personale e raramente includono analisi tecniche più dettagliate (come ad esempio la sensibilità del dispositivo) per consentire di monitorare le sue prestazioni.

Nella maggior parte dei casi è molto difficile parlare con qualcuno che è veramente competente in materia, per poter chiedere approfondimenti anche per quanto guarda tutte quelle prestazioni del mouse considerate marginali. È invece molto più facile trovare recensioni che descrivono le caratteristiche della confezione e delle luci sgargianti a led di cui sono equipaggiati quasi tutti i mouse da gioco.

Un forum che si rispetti, e che sia veramente di utilità per i gamer a tutti i livelli, deve essere particolarmente focalizzato sull’hardware. Nell’oceano sconfinato di blog di questo genere, non mancano naturalmente le guide e recensioni di grande valore, che aiutano anche i neofiti a conoscere la complessità tecnica dei mouse da gioco, aiutando a scegliere il modello più adatto alle esigenze specifiche.

Proponiamo qui di seguito un breve compendio che può rivelarsi utile per capire alcuni aspetti fondamentali legati a questo genere di apparecchiature. Conoscere i termini di base è infatti molto utile per orientarsi in una scelta consapevole e… azzeccata.

Quando si parla di mouse da gioco, echeggia spesso l’acronimo DPI (punti per pollice) o CPI (conteggi per pollice). In sostanza, queste due sigle fanno riferimento al numero di rilevazioni del sensore del mouse su un pollice di superficie. Più elevato è il numero che viene indicato nelle specifiche tecniche del dispositivo, più il cursore si muove velocemente allo spostamento del mouse.

Ciò significa, in pratica, che il puntatore si sposta più rapidamente sullo schermo a 3.000 CPI rispetto a 300 CPI. Si tratta quindi di un parametro di qualità utilizzato per indicare la velocità di performance, un po’ come il megapixel che indica la risoluzione delle fotocamere digitali. C’è da dire però che questo dato viene spesso gonfiato per ragioni commerciali, mentre ci sono altri aspetti altrettanto importanti: non è infatti sempre vero che un mouse a 8.000 CPI sia più preciso di uno che lavora a 2.000 CPI.

Prendiamo ora in considerazione due altri fattori: l’accelerazione del mouse e la previsione. L’accelerazione è una funzione, a volte indicata come balistica del puntatore, che aumenta la velocità del cursore del mouse in base alla velocità di movimento del mouse stesso. Questo elemento non è di per sé negativo (anzi viene addirittura molto apprezzato da alcuni gamer): significa però che i movimenti del mouse non saranno coerenti a velocità diverse.

La previsione (detta anche angolo di scatto) è invece un algoritmo integrato in alcuni sensori per aiutare l’utente a disegnare una linea retta. C’è chi reputa un buon aiuto queste funzioni che “smussano” le traiettorie, mentre c’è chi le ritiene solo d’impiccio poiché modificano la direzione originale. È bene sapere, a questo proposito, che sono attualmente pochi i mouse dotati di funzione di previsione e che la maggior parte dei dispositivi ha la funzione di accelerazione disattivata per impostazione predefinita.

L’intervallo di click si riferisce al tempo in cui il pulsante del mouse deve essere premuto per registrare un click. Per i tasti principali sinistro e destro, gli intervalli di click inferiori sono in genere i migliori, in quanto possono ridurre la quantità di tempo che passa tra la reazione fisica e il gioco attivando quel click.

Con la specifica Lift-off distance si fa riferimento alla distanza di funzionamento. Si tratta di un dato molto importante e che deve essere il più piccolo possibile. Se questa distanza fosse troppo grande si potrebbero verificare problemi nel momento in cui si alza il mouse per riposizionarlo nel centro del tappetino.




I 12 migliori mouse da gioco

Ogni gamer che si rispetti deve poter avere tra le mani il miglior mouse da gioco. Sul mercato ci sono diversi modelli ma solo alcuni hanno le funzionalità veramente utili agli utenti di un certo livello.

Per poter garantire la migliore performance in fase di gioco, un mouse deve avere certe caratteristiche, includendo delle funzioni avanzate che, per ovvi motivi di budget, i modelli di fascia bassa non sono in grado di offrire: tasti personalizzabili, possibilità di settare diversi profili (da cambiare in base al gioco), comodità di presa per non affaticare la mano, funzioni plug & play senza bisogno di installare driver, compatibilità con il proprio sistema operativo.

Qui di seguito proponiamo una carrellata di quelli che vengono universalmente riconosciuti  come i migliori mouse da gioco attualmente sul mercato.

KingTop Gaming Mouse

È un prodotto di qualità che si contraddistingue per le avanzate prestazioni, l’ergonomia e il design particolarmente curato.
L’utility fornita insieme ai driver è molto completa ed esplicativa (anche se è in lingua inglese). Permette di selezionare fino a 5 profili diversi tenuti in memoria dallo stesso mouse, che corrispondono alle 5 impostazioni DBI preimpostate (regolabili da 100 a 4.000 DPI).

I 13 tasti sono programmabili non solo per consentire di assegnare a ciascun pulsante un’azione già presente nel menu, ma anche per impostare delle macro che rendano automatiche delle vere e proprie sequenze di tasti premendone semplicemente uno.

È di grande effetto il contrasto di colori che si crea tra la base del mouse e quello dei tasti, la rotellina e il simbolo, che si illumina di una tonalità diversa a seconda di quello che si sceglie di impostare nell’utility.

La base di metallo elimina l’attrito su qualsiasi tipo di mouse pad. Nella sua parte inferiore trovano alloggiamento 8 pezzi da 2,4 g ciascuno, che possono essere utilizzati per regolare il peso del mouse in base alle proprie preferenze.

Il click di ogni pulsante è molto pulito e silenzioso e non arreca alcun disturbo durante l’uso notturno. Il mouse è dotato di un cavo lungo 1,5 m rivestito in nylon intrecciato, a garanzia della massima resistenza e robustezza. È perfettamente compatibile con Windows e si rivela indicato per chi ha un budget contenuto ma non vuole rinunciare alla qualità.

Ci piace:
  • Molto preciso e ottimo comfort
  • Peso regolabile
  • Riconoscimento immediato in ambiente Win 
Non ci piace:
  • Va automaticamente in stand-by se rimane inattivo per qualche minuto

 

Mouse USB 3500 dpi ottico CSL

Questo mouse da gioco convince, oltre che per un prezzo decisamente vantaggioso, anche per il suo sensore ottico di massima precisione. Il design, inoltre, è ottimizzato per i destrorsi e favorisce una posizione ergonomica e riposante anche durante le lunghe sessioni di utilizzo.

La velocità di rilevamento fino a 3.500 DPI garantisce la massima precisione. Sono comunque pre-impostabili altri due valori di DPI, rispettivamente a 1.200 e 2.400 DPI, mediante il tasto centrale posto sotto la rotella di scorrimento. È possibile selezionare la velocità di rilevamento anche durante l’utilizzo; il valore del DPI è segnalato da luce blu, che rappresenta un gradevole dettaglio estetico.

Dotato di connessione plug & play, il dispositivo non necessita di driver di installazione. Funziona su quasi tutti i piani senza richiedere necessariamente un mouse pad, sul quale però scorre alla perfezione. L’appoggio zigrinato per il pollice e la forma ergonomica del mouse impediscono lo scivolamento della mano: viene così garantita una tenuta ottimale anche durante le situazioni di gioco più emozionanti.

Il design pulito, evoluto e moderno di questo mouse USB lo rende una scelta di qualità per giocare con precisione. E all’occorrenza, si rivela anche uno strumento affidabile per lavorare in modo altamente produttivo.

 

Ci piace:
  • L’impugnatura non stanca la mano
  • Scorrimento fluido
  • Leggero e funzionale
Non ci piace:
  • Quando si spegne il pc i DPI si resettano al valore minimo

 

Trust GXT 152 Illumintao

È progettato per favorire il più totale comfort e relax anche durante le lunghe sessioni di gioco e per soddisfare le più diversificate esigenze impiego: è rivela preciso negli sparatutto e offre un rapido controllo nei giochi di strategia. In particolare, è rivolto a tutti coloro che, per ottenere elevate prestazioni, sono disposti a spendere qualche euro un più.

Dotato di un preciso sensore ottico, consente di regolare i DPI in 4 posizioni da 600 a 2.400. In base al valore selezionato i led si colorano in 3 modi differenti sia su dorso che sui lati (non è prevista illuminazione per il valore di base di 600 DPI), creando un effetto molto piacevole sia di giorno che durante le ore notturne. È possibile passare da una velocità all’altra anche durante il gioco, adattandosi a qualsiasi situazione.

Il mouse è progettato con 6 tasti, di cui uno per il fuoco doppio, e di un cavo a treccia in nylon resistente all’uso, studiato per consentire movimenti fluidi e scorrevoli sulla scrivania.

Ha un design ergonomico e un rivestimento gommato che rende sicura la presa. Non servono programmi, basta collegarsi via USB: i driver si installano in modo automatico e in poco tempo si può iniziare a giocare.

 

Ci piace:
  • Incredibile scorrevolezza su ogni tipo di superficie
  • Settaggio semplice e veloce
  • Bel design solido 
Non ci piace:
  • La programmazione dei tasti è possibile solo in modalità gaming

 

Logitech G402 Hyperion Fury FPS

Secondo le dichiarazioni dell’azienda produttrice, questo mouse da gioco consente la velocità di tracciamento più elevata oggi disponibile sul mercato. Non si tratta della sensibilità di rilevamento del sensore, che in realtà ha come valore massimo 4.000 DPI, ma della reattività e precisione del cursore a velocità impressionanti, fino a 10 metri al secondo. E con la frequenza di aggiornamento di 1 ms le mosse vengono eseguite a una rapidità a dir poco stupefacente.

Il dispositivo ha un aspetto sobrio, con forme generose che lo rendono adatto anche a chi ha mani piuttosto grandi. Nonostante la mancanza di luci colorate e di tinte accese, i tasti neri, il rivestimento in gomma e le plastiche lucide gli donano un look aggressivo. In particolare il rivestimento garantisce un buon grip anche dopo sessioni di gioco prolungate, senza dare problemi di sudorazione eccessiva.

I suoi 8 tasti permettono di ottenere notevoli risultati già con la configurazione predefinita che rende il dispositivo subito pronto all’uso. In alternativa, ogni tasto è personalizzabile assegnando a ciascuno una specifica funzione (come per gli sparatutto) o macro più elaborate (per gli strategici), il tutto effettuando il download del Logitech Gaming Software dal sito web dell’azienda.

Inoltre con la memoria integrata si impostano profili legati a specifiche applicazioni presenti sul pc. In questo modo l’apparecchio è già pronto con tutte le modifiche all’attivo senza bisogno di intervenire ogni volta per caricare il preset desiderato, aspetto molto utile nei giochi multiplayer. Si può inoltre regolare l’intensità della luce e la sensibilità dei DPI nei tre livelli disponibili, passando rapidamente da 4.000 a 250 DPI.

 

Ci piace
  • Ottima qualità costruttiva
  • Personalizzazione estrema su più livelli
  • Favorisce i movimenti rapidi 
Non ci piace
  • Manca una regolazione del peso

 

DLAND 7200 DPI Il più economico con cavo

È la soluzione ideale per chi ricerca un dispositivo con buone funzionalità a un prezzo che si rivela decisamente contenuto. Senza contare che è perfettamente plug & play: si connette quindi al pc con grande facilità, senza necessità di alcun tipo di configurazione e senza richiedere l’installazione di driver aggiuntivi.

Nella sua struttura accoglie una rotella di scorrimento e 7 tasti che si attivano in modo immediato anche in modalità multifunzione, rivelandosi molto versatili soprattutto nei giochi di tipo MMO. Agendo sullo switch posto sopra la rotella si possono selezionare 5 diverse impostazioni di DPI, con un valore compreso tra 1.000 e 7.200; a ogni impostazione corrisponde una luce a led di colore diverso.

Il mouse, che è compatibile con gli ambienti operativi Windows, è di grandi dimensioni e si rivela molto comodo. La sua forma ergonomica permette di appoggiare il palmo e tutte le dita, per un utilizzo confortevole e rilassato, anche se le sagome si rivelano ideali solo per coloro che utilizzano la mano destra: sono infatti previste due scanalature sulla parte destra per appoggiare anulare e mignolo e una sporgenza a sinistra per poggiare il pollice.

Ultra resistente e durevole nel tempo, il cavo con terminale USB è intrecciato in due colori, rosso e nero, con anello di protezione dalle interferenze.

 

Ci piace:
  • Regolazione dei DPI comoda
  • Buon bilanciamento del peso
  • Prezzo molto vantaggioso 
Non ci piace:
  • Non consente alcuna programmazione

 

Zelotes 5500 DPI Il miglior rapporto qualità/prezzo

Si caratterizza per un design molto aggressivo che punta a stupire, senza però trascurare l’ergonomia. Le dimensioni del dispositivo non passano certo inosservate: ha una lunghezza di 12,7 cm, una larghezza di 8,5 cm e un’altezza di 3,7 cm. È comodissimo da impugnare, garantendo il massimo comfort e alleviando la stanchezza anche dopo lunghe sessioni di attività.

Il sensore ottico ha una buona risoluzione di 5500 DPI. Questo parametro può essere impostato in base a 5 diverse configurazioni, ciascuna associata a un colore led diverso: in questo modo è possibile sapere in ogni istante a quale risoluzione si sta giocando. Sono presenti 7 tasti che permettono di svolgere diverse funzioni senza mai spostare la mano dal dispositivo.

Il mouse è pronto all’uso e non prevede la possibilità di modificare le funzioni assegnate ai vari tasti. Ha una connettività intelligente di tipo diretto quando si collega il terminale USB, per cui non sono necessari né driver né altri parametri. Offre una compatibilità totale con un ampio ventaglio di sistemi operativi sia di ambiente Windows (compreso il nuovo Win 10) che Mac.

Il cavo con terminale USB è intrecciato in due colori, rosso e nero, con anello magnetico che elimina le interferenze.

 

Ci piace:
  • Bilanciato molto bene
  • È scorrevolissimo su ogni superficie
  • Per Win e Mac 
Non ci piace:
  • Le luci che cambiano di continuo

 

UtechSmart Venus

La versione aggiornata del mouse da gioco Venus è appositamente sviluppata per quei giocatori che ricercano un dispositivo di fascia alta in grado di offrire delle prestazioni al di fuori dei canoni tradizionali.

Questo mouse è infatti dedicato a tutti quei giocatori che vogliono ottenere il massimo dalla personalizzazione estrema dei tasti per funzioni specifiche e macro avanzate. È progettato con 18 tasti ottimizzati per MMO tutti programmabili, con possibilità di memorizzare 5 modalità di rilevamento DPI, ciascuno di diverso colore per rapida identificazione.

Il software driver UtechSmart Venus permette di rimappare completamente e assegnare macro a tutti i 18 pulsanti. Le impostazioni consentono un preciso puntamento a 50 DPI e una risposta fulminea fino a 16.400 DPI. Il mouse è inoltre equipaggiato con un laser ad alta precisione.

Il suo design è ergonomico per la mano destra, favorendo un’ottima presa, e il corpo sagomato permette un assoluto controllo del gioco. Presenta piedini in teflon (anche di scorta) di lunga durata che garantiscono uno scorrimento veloce su ogni superficie. Il cavo da 1,8 m è rivestito in tessuto per evitare attorcigliamenti, il terminale USB è in oro per una maggiore durata.

È possibile regolare il peso mediante un kit di 8 pezzi da 5 g ciascuno. Il dispositivo è compatibile con gli ambienti operativi Windows.

 

Ci piace:
  • Alta personalizzazione e programmabilità dei tasti
  • Software molto intuitivo
  • Molto comodo anche nelle lunghe sessioni di gioco 
Non ci piace:
  • Non è per i mancini

 

VicTsing 2.4G Wireless 2400DPI

Rappresenta un dispositivo ideale per i giocatori occasionali o entry level. È semplice da utilizzare e garantisce una buona precisione dei clic grazie all’impiego di micro-interruttori di qualità.

Offre 5 livelli di default per impostazione del livello di sensibilità da 800 fino a 2.400 DPI, con la possibilità di  effettuare la selezione anche in tempo reale durante le attività di gioco. È completo di 7 tasti che si possono programmare dopo aver effettuato il download dell’apposito software (nel manuale d’uso sono riportate le indicazioni per scaricarlo).

Una particolarità di pregio di questo dispositivo è che funziona in modalità wireless, con un libero controllo del segnale fino a 10 m, ed è a basso consumo energetico: lo spegnimento automatico è programmato dopo 8 minuti di inattività.

Viene garantita una presa comoda anche a chi ha mani grandi, offrendo a tutti gli utenti il massimo comfort in ogni tipo di sessione. Per la gestione e l’impiego immediato sia nel gioco che nel lavoro non è necessario installare alcun driver, dato che il dispositivo è sviluppato con tecnologia plug & play.

Non richiede l’impiego di tappetini in quanto risponde bene e velocemente su tutte le superfici, anche quelle più ruvide e soffici dove altri mouse si arrendono. È altamente compatibile con i diversi sistemi da Windows a Mac.

 

Ci piace:
  • Possibilità di disattivare le luci
  • Grande precisione
  • Riconoscimento immediato negli ambienti Win e Mac 
Non ci piace
  • Se rimane inattivo, si perde la connessione

 

CSL SM620

Rientra a buon diritto nella categoria di mouse da gioco economici e altamente performanti.

I suoi punti di forza sono rappresentati dalla velocità e dalla sensibilità. Agendo sui 7 tasti disponibili si ha la possibilità di essere protagonisti in ogni gioco, con tutto a portata di mano, grazie al suo sofisticato puntatore di tipo ottico.

Il dispositivo arriva sino a 3000 DPI, con 3 livelli impostabili anche in fase d’impiego da 1200 DPI, 2400 DPI e 3000 DPI; in base al DPI scelto si accendono 3 led di colore rosso, verde e blu, visibili sul dorso del dispositivo dietro la rotellina.

In fase di progettazione è stato scelto di rivestire il dispositivo con un look piuttosto minimalista, ma che permette un buon posizionamento della mano anche per chi è abituato ad essere molto aggressivo sui pulsanti. Il cavo è lungo quasi 2 m e favorisce un gioco fluido senza interruzioni.

La velocità è ottima sia per il lavoro che per il gaming, quest’ultimo agevolato dal buon grip e dalla scorrevolezza del dispositivo su molti tipi di superfici. La connessione è semplice grazie al collegamento plug & play e l’installazione è molto rapida e non richiede driver. È configurabile in ambiente Windows, compreso il nuovo Win 10.

 

Ci piace
  • La sensibilità e la regolazione sono i suoi punti forti
  • Ottimo prodotto in relazione al prezzo
  • Pratico e maneggevole
Non ci piace
  • Perde l’impostazione del DPI ogni volta che lo si scollega


 

Logitech Proteus Spectrum RGB G502 Il migliore

Chi è alla ricerca di un mouse dedicato quasi esclusivamente al gioco, potrà avere con questo dispositivo delle esperienze ludiche estremamente realistiche, con emozioni mai provate prima. Tale modello dispone infatti del migliore sensore ottico messo a punto dall’azienda: garantisce la massima precisione di puntamento, minimizzando l’accelerazione del mouse e migliorando l’affidabilità.

Il dispositivo modifica in modo istantaneo il valore di DPI con 5 impostazioni da 200 a 12.000 DPI, passando dalla mira precisa da cecchino a 200 DPI a manovre fulminee a 12.000 DPI. Con il suo look aggressivo supporta 11 tasti programmabili e di lunga durata, testati per resistere a 20 milioni di click e 250 km di scorrimento. Presenta inoltre una rotellina centrale a doppia funzionalità, con scroll continuo e di precisione.

Nella struttura si cela un vano per inserire o rimuovere i pesetti aggiuntivi (5 pezzi da 3,6 g ciascuno), utili per calibrare il peso e bilanciare il baricentro del mouse in base alle proprie esigenze.

Si può decidere se utilizzare subito il dispositivo con le impostazioni di fabbrica, oppure se personalizzarlo con il software in dotazione.  Ciascuno degli 11 pulsanti è programmabile con i comandi e le macro, da scegliere tra migliaia di profili sul pc o salvando le impostazioni in uno dei profili integrati. Si può definire di salvare i profili sia nel mouse sia nel programma di supporto fornito con il software.

 

Ci piace:
  • Sensazioni di gioco stupefacenti
  • Qualità dei materiali elevata
  • Software per programmare molto intuitivo
Non ci piace
  • La rotellina in metallo richiede un po’ di forza

 

VicTsing Zelotes

Si caratterizza per il suo design un po’ aggressivo, studiato non solo per affascinare ma anche per assicurare la massima ergonomia. Le dimensioni di questo dispositivo sono abbastanza importanti, per garantire un grande comfort di utilizzo anche a coloro che hanno delle mani grandi. Si impugna comodamente e senza alcuno sforzo, dando così la possibilità di giocare per ore e ore senza stancarsi mai.

Cliccando sui 7 tasti di cui è dotato si ha la possibilità di selezionare molteplici funzioni mantenendo costantemente la mano ben ancorata al mouse. Il sensore ottico ha una buona risoluzione di 5.500 DPI. Tale parametro può essere impostato in 5 diverse configurazioni partendo da quella a 1.000 DPI. Ciascuno di questi settaggi è contraddistinto da un differente colore led, consentendo così di sapere sempre a quale risoluzione si sta giocando.

Appena tolto dalla scatola, il mouse è subito pronto per essere utilizzato, senza necessità di installare alcun tipo di software. È sviluppato con un sistema di connettività intelligente per cui, quando si collega il terminale USB, non sono richiesti né driver né altri parametri. Il cavo con terminale USB è intrecciato in due colori, blu e nero, con anello magnetico che elimina le interferenze.

Il dispositivo si rivela perfettamente compatibile con un ampio ventaglio di sistemi operativi sia Windows che Mac.

 

Ci piace:
  • Piacevole luce pulsante durante l’utilizzo
  • Ben bilanciato
  • Scorrevole su ogni superficie
Non ci piace:
  • Non sono previsti pesi per il bilanciamento

 

KingTop 2400 DPI Game Mouse Wireless  Il più economico wireless

È un versatile modello wireless che, non essendo vincolato dalla presenza di un cavo, consente di giocare in piena libertà, fino a una distanza di 10 metri. Si può così scegliere la postazione gaming desiderata, cambiandola anche tutte le volte a piacere. Si può inoltre portare in giro il mouse per gli usi più occasionali. Il collegamento plug & play è ottenuto mediante un nano ricevitore USB da connettere al pc.

Questa grande flessibilità operativa è offerta a un costo veramente accessibile a tutti. Il mouse si presta quindi ad essere acquistato da chi ricerca un modello entry level oppure da chi, essendo alle prime armi, vuole provare le funzionalità di base senza spendere un capitale.

Il dispositivo è fornito preimpostato a 1200 DPI e dà la possibilità di regolare 5 diversi livelli di DPI (a scelta tra 800/1200/1600/2000/2400). Ha 7 tasti programmabili, fra cui vi sono  quelli predefiniti per “avanti / indietro” posti sul lato dell’apparecchio, studiati per garantire una sensibilità precisa e un’azione rapida.

È alimentato con una batteria stilo AA e prevede una specifica funzione “sleep” che, trascorsi 8 minuti di inutilizzo, provvede automaticamente a spegnere il mouse, ottimizzando il consumo energetico. Funziona su quasi tutte le superfici ed è uno strumento ideale per i pc portatili e per l’utilizzo a casa e in ufficio.

 

Ci piace:
  • Eccezionale rapporto qualità/prezzo
  • È comodo da portare in giro
  • Per risparmiare ulteriormente energia è possibile disattivare la luce 
Non ci piace:
  • Non è previsto un led di colore differente in base ai DPI