Vivi In Un Ambiente Sano Con Gli 8 Migliori Deumidificatori Per Casa

Avere un clima sano, in casa, è molto importante: è il primo passo per un miglioramento significativo della nostra salute “a lungo termine”. Può essere d’aiuto, in questo contesto, disporre del miglior deumidificatore per casa.

Spesso viviamo in climi poco adatti, umidi d’inverno e caldi d’estate, e i nostri ambienti ne risentono: l’aria in casa troppo secca o troppo umida crea problemi oltre a danneggiare la struttura stessa dell’appartamento e, a volte, anche i mobili. Nel caso di livelli di umidità eccessiva è facile che nei locali si formino muffe e cattivi odori, oltre ad antiestetiche macchie sui mobili.

Qual è il miglior deumidificatore per casa?

Sei alla ricerca di un deumidificatore per la tua casa, a basso prezzo? Sul mercato ce ne sono moltissimi modelli di qualità e nella vendita online trovi sempre tante offerte vantaggiose. Dai un’occhiata qui!

Qui di seguito ti presentiamo i migliori deumidificatori per casa:

1. Deumidificatore Argo Clima Platinum

Il migliore per: design

L’apparecchio si distingue per design e funzionalità innovative, a cui affianca un’estrema facilità di utilizzo. È progettato con controllo digitale, display a led per umidità ambiente e umidostato ad alta precisione. Il livello di umidità è regolabile da 30 a 80%, con modalità Smart-Quiet.

Quando è necessario effettuare la pulizia del filtro di purificazione dell’aria, interviene un’apposita segnalazione. Sono disponibili tre velocità di ventilazione selezionabili e le alette oscillanti garantiscono un flusso d’aria ottimizzato. Inoltre, la posizione delle alette è personalizzabile in quattro modalità: Smart, Continuous, Quiet, Dry.

Offre funzionamento fino a bassa temperatura da 5 a 35°C. È presente un ampio serbatoio di raccolta condensa ed è possibile effettuare lo scarico continuo grazie all’attacco rapido.

Completano le sue caratteristiche il timer on/off 24 ore, il sistema di sbrinamento automatico con segnalazione luminosa, il riavvio automatico dopo black-out con mantenimento impostazioni, la funzione di autodiagnosi e la funzione speciale asciugatura biancheria. È dotato di ruote pluridirezionali e di maniglia per il trasporto.

  • Semplice utilizzo
  • Controllo digitale
  • Display led

2. Deumidificatore portatile Pro Breeze 20L

Questo è uno di quei deumidificatori che può fare la differenza in una casa perché è parecchio efficiente, infatti è in grado di deumidificare circa 20 litri di acqua al giorno e ripulisce da tutta l’umidità, il calore, le muffe che si possono trovare in ogni stanza della nostra abitazione.

Comodo e sicuro, anche perché ha un sistema che permette il bloccaggio del meccanismo in caso di caduta accidentale. Possiede uno schermo LCD, molto leggibile, che è in grado di farci capire, in ogni momento, cosa stia succedendo, ha un lungo tubo per il drenaggio del liquido e una capienza di più di 5 litri.

Anche l’autospegnimento è molto importante, anche perché noi possiamo impostare il timer e decidere per quanto tempo farlo funzionare. Molto interessante, invece, la funzione asciugatura che permette di asciugare, appunto, i nostri vestiti quando fuori piove o se fa molto freddo e non è un bene metterli sullo stendipanni in terrazzo.

3. Deumidificatore De’Longhi DEX14

Il migliore per: multifunzione

Questo modello multifunzione non solo toglie l’umidità in eccesso nell’ambiente, ma contribuisce a migliorare la qualità dell’aria: è infatti dotato di un filtro antipolvere lavabile. Grazie alla funzione Laundry, l’apparecchio aiuta a ridurre i tempi di asciugatura del bucato.

Il suo livello di rumorosità estremamente basso è stato ottenuto senza compromettere l’efficacia della funzione di deumidificazione, rendendolo così ideale anche per l’utilizzo in camera da letto. Il pannello comandi è integrato direttamente nel corpo della macchina per massimizzare la facilità d’uso.
È progettato con una tanica di raccolta dell’acqua trasparente ed estraibile con una capacità di 2,1 litri; in dotazione viene fornito un tubicino per lo scarico in continuo della condensa. La nuova maniglia integrata rende estremamente facile il trasporto dell’apparecchio.

  • Filtro antipolvere
  • Funzione asciuga-bucato
  • Silenzioso

4. Inventor EVA II PRO 20L ION

Questo prodotto è molto intelligente ed è in grado di lavorare, a basso consumo energetico, su grossi quantitativi di acqua (oltretutto ben visibili in quello che è il serbatoio trasparente). E’ in grado, infatti, di deumidificare circa 20 litri di acqua al giorno mantenendo sempre un basso consumo energetico che ci permetterà di tenerlo acceso per molte ore.

Questo modello è molto compatto, è portatile, funziona anche come ionizzatore per rendere più pura l’aria di una stanza. Questa funzione è importantissima se abbiamo in casa soggetti allergici, soprattutto bambini, o se vogliamo purificare l’aria nel momento in cui sta girando un virus, di qualsiasi natura.

Si lavora con un pannello digitale in cui possiamo capire quale sia la percentuale di umidità nella stanza e si può anche impostare la potenza dell’aspirazione che vogliamo tenere e per quanto tempo. Con il timer, infatti, possiamo programmare quante ore il prodotto resterà acceso e a quale potenza massima.

5. Finether Deumidificatore d’aria

Il migliore per: funzione memoria

Ha una funzione memoria che si rivela molto pratica: all’accensione, vengono eseguite le stesse impostazioni memorizzate l’ultima volta. L’umidità massima di estrazione è di 16 l / D a 30°C, 80 RH%. L’intervallo di regolazione dell’umidità è regolabile da 30RH% a 80RH%.

Ogni pressione del tasto Umidità aumenta il 5% del valore di impostazione dell’umidità. Con il timer auto on / off è possibile settare da 1 a 24 ore di temporizzazione per accendere e spegnere automaticamente il deumidificatore.

Si possono regolare i valori di impostazione continuamente premendo per 2 secondi il tasto Timing. È presente un serbatoio estraibile da 1,8 litri ed è disponibile l’opzione di drenaggio continuo con un tubo collegato all’uscita di scarico.

Offre inoltre la funzione di asciugatura della biancheria, con flusso dell’aria selezionabile ad alta e bassa velocità. La funzione anione aiuta a ridurre gli odori umidi e a purificare l’aria.

  • Purifica l’aria
  • Timer
  • Funzione biancheria

6. Deumidificatore Argoclima Dry Digit 13

Il migliore per: dimensioni compatte

È un modello con refrigerante ecologico, sviluppato con una tecnologia avanzata in forma compatta e con ampio serbatoio di raccolta della condensa. Ha una capacità che raggiunge i 13 litri giornalieri (32°C – 80%U.R.), che lo rende adatto per ambienti di 15-20 mq.

Funziona fino a bassa temperatura, da 5° a 35° ed è dotato di un sistema di sbrinamento automatico con segnalazione luminosa. Il controllo digitale con display led permette di impostare il timer di accensione / spegnimento (2-4 ore) e il livello di umidità (35-80%), grazie ad un umidostato ad alta precisione.

Grazie alla funzione “Memory” in caso di back-out il deumidificatore si riavvia automaticamente mantenendo le impostazioni. È dotato di un dispositivo di controllo con segnalazione luminosa di riempimento tanica e un attacco rapido per lo scarico continuo della condensa.

Ha un filtro di purificazione dell’aria sull’aspirazione, facilmente staccabile per la pulizia. Include anche un comodo avvolgicavo posteriore, ruote pluridirezionali e maniglie per il trasporto.

  • Refrigerante ecologico
  • Sbrinamento automatico
  • Purifica l’aria

7. Deumidificatore Aidodo

Il migliore per: portatile

Dal design moderno, è leggero e portatile. La selezione delle funzioni avviene attraverso un unico pulsante, per un utilizzo semplice e immediato. La tecnologia Semiconductor rende il suo funzionamento particolarmente silenzioso: il livello di emissioni acustiche è inferiore a 35 dB, consentendo così di utilizzarlo in camera da letto nelle ore notturne.

Quando il serbatoio (che ha una capacità di 2000 ml) è pieno, la luce gialla led si attiva e l’unità si spegne automaticamente, all’insegna della massima sicurezza. Il contenitore dell’acqua e il coperchio dell’uscita dell’aria sono rimovibili per agevolare le operazioni di pulizia.

Grazie alle sue dimensioni compatte si presta ad essere impiegato anche in locali angusti e in armadi e armadietti.

  • Semplice controllo
  • Leggero
  • Versatile

8. Deumidificatore casa silenzioso Hysure

Questo è un deumidificatore più piccolo come capienza e quindi meno potente ma al tempo stesso è perfetto per ogni stanza della nostra casa e anche per togliere umidità e odori molesti in ufficio. Parliamo di un prodotto compatto, piccolo e super portatile, che è in grado di ripulire circa 750 ml di acqua al giorno.

Lavoriamo con un modello compatto, quindi non abbiamo a che fare con tanti litri di acqua ma con un prodotto super silenzioso che può essere lasciato acceso anche durante la notte senza che neppure i bambini o le persone anziane si accorgano che è in funzione. E questo non può che essere un punto a favore.

Stiamo parlando di un deumidificatore che ha una capienza di 2 litri e che ha un indicatore led che ci permette di capire se è acceso o spento. Anche in questo caso lo spegnimento automatico ci fa stare molto più tranquilli anche se dovessimo usarlo in orari in cui, di solito, non possiamo non dormire.



Guida all’Acquisto: i migliori deumidificatori per casa del 2019

Che cos’è il deumidificatore?

Si tratta di un apparecchio molto utile per aumentare il comfort abitativo,miglior-deumidificatore-per-casa per rimuovere l’umidità in eccesso e evitare la formazione di muffe, aiutando a preservare mobili e componenti d’arredo.

Questo dispositivo aspira l’aria dall’ambiente e la fa passare attraverso un circuito refrigerante in modo da eliminarne l’umidità in eccesso: l’aria viene successivamente re-immessa nel locale secca e appena tiepida, mentre l’acqua eliminata viene raccolta in un serbatoio oppure può essere convogliata direttamente in uno scarico continuo.

Tipi di deumidificatore?

Un deumidificatore può essere fisso a parete oppure portatile per ambienti di diversa cubatura.

Tra le caratteristiche da valutare ricordiamo l’efficienza energetica, la velocità delle ventole, il sistema di sbrinamento se devi usare l’apparecchio in ambienti con scarso isolamento termico come soffitte, garage, cantine. Può essere utile anche la funzione timer e la presenza di igrometri e igrostati.

Che cos’è l’umidità?

Il più delle volte non pensiamo al clima nelle nostre case (o a quello fuori). Perché dovremmo, dal momento che l’atmosfera è invisibile? Se ci pensiamo, tendiamo a pensarlo come un gas. In realtà guardi il cielo e vedi un altro punto di vista. Le nuvole che ti passano sopra la testa sono un segno sicuro che l’aria contiene acqua , sia come vapore (se è secco) che liquido (se piove).

Lo stesso vale per la tua casa. Potresti pensare che l’aria sia secca e se hai il riscaldamento acceso, potrebbe anche sembrare così, ma c’è anche un’enorme quantità di vapore acqueo intorno a te. Se si asciuga il bucato in casa o si cucina molto senza una buona ventilazione e aspirazione dell’aria, i tassi di umidità possono essere sorprendentemente alti.

La condensa sulle finestre (o, peggio ancora, l’acqua che gocciola lungo le pareti, come talvolta accade) è un sicuro segno di un problema di umidità.

Problemi legati all’umidità

L’alta percentuale di umidità può causare diversi tipi di problemi. Può far ammuffire gli abiti nei tuoi armadi, fa male ai computer (può causare ruggine o cortocircuiti all’interno dello chassis) e apparecchiature ottiche: ecco perché apparecchi fotografici e binocoli sono venduti con bustine di gel di silice assorbenti l’acqua).

L’umidità fa male anche alla tua salute e può causare allergie. Secondo una ricerca scientifica che ha analizzato gli effetti dell’umidità sulla salute, alti livelli di umidità all’interno del corpo possono favorire una proliferazione di batteri, virus, acari e funghi, oltre a infezioni e malattie respiratorie. La maggior parte degli effetti nocivi sulla salute causati dall’umidità relativa sarebbe ridotta al minimo mantenendo livelli tra il 40 e il 60%.

Come risolverli?

Per risolvere i problemi di umidità bisogna affidarsi a un buon deumidificatore. I deumidificatori domestici per piccoli ambienti sono dispositivi utili che aiutano a mantenere i livelli di umidità corretti e sani all’interno del tuo spazio, che sia per una casa da 50 mq o una da 100 mq. È sicuramente importante avere anche un deumidificatore per casa al mare.

Sai che hai bisogno di un deumidificatore se si verificano queste condizioni: macchie umide o bagnate presenti sulle pareti o sul soffitto; la stanza si sente spiacevolmente soffocante; le finestre sono coperte da condensa; avverti l’odore della muffa; la muffa è visibile; hai un eccesso di umidità

Prevenzione delle muffe

Il peggior incubo di ogni proprietario di casa è la muffa. La muffa è una specie fungina che provoca la disgregazione dei materiali naturali attraverso un processo noto come biodegradazione. Può diventare pericolosa se è presente in grandi quantità, mettendo a rischio la salute dei residenti e creando un ambiente insalubre.

I sintomi di allergie da muffa possono includere: irritazione agli occhi e alla gola, eruzioni cutanee, starnuti, prurito alla gola e / o tosse, per non parlare dell’aiuto che contribuisce agli attacchi di asma. L’aria umida è l’ambiente ideale per lo sviluppo di muffe e un deumidificatore può rimuovere l’umidità in eccesso impedendone la crescita di nuove.

Migliora la qualità dell’aria

La qualità dell’aria nella tua casa non si misura solo nella quantità di tossine che puoi respirare o meno, ma anche dai livelli di umidità dell’aria stessa. Mentre non si può negare che un purificatore d’aria è il modo più efficace per purificare l’aria di sostanze potenzialmente nocive, un deumidificatore svolge un ruolo importante nel migliorare la qualità dell’aria interna.

In effetti, non importa quante piante d’appartamento hai in casa o quanti purificatori d’aria metti in funzione. È impossibile mantenere la qualità dell’aria in casa a un livello sano se c’è troppa umidità.

Aiuta a eliminare gli acari della polvere

Come detto poco fa, i deumidificatori svolgono un ruolo complesso nel migliorare la qualità generale dell’aria interna delle stanze della casa. Non solo rimuovendo livelli eccessivi di umidità, ma anche eliminando gli acari della polvere.

Questi apparecchi infatti regolano l’umidità rimuovendo dall’aria quella in eccesso. In tal modo creano delle condizioni di vita che sono inospitali per gli acari della polvere, muffe e altri organismi allergenici.

Come funziona un deumidificatore?

I deumidificatori da appartamento, che siano apparecchi fissi a parete o deumidificatori portatili, funzionano in modo analogo ai condizionatori d’aria. L’aria umida entra nel deumidificatore e poi attraversa le serpentine raffreddate dal refrigerante, facendo condensare l’umidità nell’aria sulle bobine all’interno della macchina.

Come l’aria si raffredda, ha la capacità di trattenere le gocce di umidità, e quando l’aria ha più umidità di quella che può contenere, forma la condensa. La condensa si raccoglie in un serbatoio per lo smaltimento mentre l’aria ora raffreddata passa sopra il motore caldo dell’apparecchio per essere leggermente riscaldata prima di essere immessa nuovamente nella stanza.

Essendo leggermente riscaldata, l’aria che esce dal deumidificatore è secca e calda, il che significa che attira l’umidità come un magnete e massimizza l’efficienza del deumidificatore.

Perché ho bisogno di un deumidificatore?

I benefici che i deumidificatori apportano alla salute sono ben noti. Meno umidità significa meno muffe, crescita batterica e acari della polvere che spesso causano o aggravano la sofferenza respiratoria. Ecco perché le persone allergiche o asmatiche possono ridurre i loro sintomi abbassando il livello di umidità dell’aria all’interno dei loro spazi abitativi.

Anche chi è perfettamente sano tra vantaggio dall’utilizzo di questi dispositivi. I deumidificatori, infatti, aumentano il comfort nella stagione afosa, donando all’ambiente una piacevole aria fresca. L’umidità ridotta elimina anche la condensa sulle finestre durante le stagioni fredde e aiuta a prevenire danni strutturali all’edificio che possono essere causati dall’umidità in eccesso. E aiuta a proteggere i tuoi oggetti, come l’elettronica e i libri.

Che tipo di deumidificatore ti serve?

Prima di effettuare qualsiasi tipo di acquisto, è necessario fare una ricerca per trovare un deumidificatore che funzioni meglio per te. Ecco alcune cose che dovresti tenere a mente quando stai per scegliere un nuovo deumidificatore per la tua casa.

A seconda della tecnologia con cui sono sviluppati, questi apparecchi si suddividono in deumidificatori a base di refrigeranti e ad assorbimento. La più grande differenza tra i due è la loro efficacia nel funzionamento a temperature inferiori o superiori.

Con refrigerante o ad assorbimento?

Gli apparecchi a base di refrigerante immagazzinano l’aria che viene poi fatta passare sulle bobine fredde e refrigerate. In questo modo si provoca il rilascio di umidità che gocciola in un contenitore. L’acqua raccolta viene svuotata manualmente dal contenitore o espulsa dal deumidificatore attraverso un tubo. L’aria secca residua viene rilasciata nella stanza.

I modelli ad assorbimento aspirano l’aria e la fanno passare sopra un materiale poroso e che assorbe l’umidità. Il materiale disseccante viene quindi riscaldato, il che consente all’umidità raccolta di evaporare e di essere scaricata dall’edificio. Mentre i prodotti essiccanti possono ancora assorbire l’umidità in condizioni di freddo, i metodi basati sul refrigerante hanno un tempo di condensazione più elevato a temperature inferiori.

Quindi, sono generalmente l’opzione preferita alle alte temperature e quelli a base di sostanza essiccante sono l’opzione migliore per gli ambienti più freddi. Quando funzionano a temperature ideali e appropriate, i deumidificatori refrigeranti sono anche in grado di rimuovere una maggiore quantità di umidità rispetto a quelli disidratanti.

Ho bisogno di funzioni speciali?

Quando si sceglie di acquistare un deumidificatore, vale la pena considerare le caratteristiche speciali associate a diversi modelli.

Controlli intuitivi

I controlli digitali user-friendly consentono di impostare un livello specifico di umidità per categoria (ad esempio, “asciutto” o “molto secco”) o in percentuale. In questo modo puoi personalizzare il funzionamento in base alle tue esigenze.

Riavvio automatico

Molti modelli sono dotati di riavvio automatico. In questo modo non devi preoccuparti in caso di blackout: una volta che torna la corrente, l’apparecchio ricomincia a funzionare in piena autonomia.

Drenaggio dell’umidità

Se si desidera che il deumidificatore espelli l’umidità accumulata in una tanica esterna anziché in un contenitore interno, è necessario collegare un tubo alla macchina. Dovresti anche verificare se i componenti aggiuntivi necessari per utilizzare l’opzione di drenaggio del sistema di scarico sono inclusi nell’unità o devono essere acquistati separatamente.

Drenaggio costante

Le unità con capacità di drenaggio non-stop ti evitano di dover svuotare periodicamente il contenitore di raccolta dell’acqua del deumidificatore. L’acqua raccolta dopo ore di sbrinamento scorre attraverso un tubo flessibile in un punto di scarico di tua scelta: uno scarico a pavimento o un’area all’aperto, o anche in un lavandino.

È necessario tenere presente che, in base al modello di deumidificatore e all’impostazione dello spazio che si sta deumidificando, in alcuni casi potrebbe essere necessario acquistare componenti aggiuntivi come una potente pompa interna per beneficiare pienamente di queste soluzioni di drenaggio e magari di dotarsi di protezione contro le fuoriuscite accidentali.

Timer

Il timer del deumidificatore consente di programmare il funzionamento dell’unità in base alle specifiche esigenze. Puoi impostare l’ora di attivazione di spegnimento della macchina in modo che faccia tutto da sola, anche se non sei in casa. In ogni caso l’apparecchio si spegne automaticamente quando il serbatoio della raccolta dell’acqua è pieno.

Filtro dell’aria lavabile

I filtri dell’aria lavabili offrono la comodità di poter purificare l’aria e rimuovere rapidamente qualsiasi accumulo di particelle o batteri, senza dover sostituire il filtro.

Umidostato integrato

Gli umidostati misurano il livello di umidità dell’aria circostante. Quelli integrati nei deumidificatori permettono di monitorare e regolare il funzionamento dell’unità in base alle proprie preferenze.

Quanto costano i deumidificatori?

I prezzi dei deumidificatori variano notevolmente, a seconda di fattori quali dimensioni, capacità, portabilità, durata e caratteristiche speciali. I modelli di base partono da 50 euro circa, quelli evoluti richiedono un investimento di circa 150 euro. I dispositivi basati sull’essiccante sono generalmente più costosi dei deumidificatori a refrigerante.

Qual è la grandezza giusta?

Uno degli aspetti più importanti da considerare quando si acquista un deumidificatore è la sua dimensione. Non si parla tanto delle sue dimensioni fisiche, ma della sua capacità ed efficacia nel rimuovere l’eccesso di umidità sebbene i due parametri di solito vadano di pari passo. Forse hai bisogno di un deumidificatore per bagno o per il tuo scantinato o la camera da letto? Forse stai cercando di eliminare la muffa nel solaio della tua casa?

Queste stanze sono generalmente di dimensioni diverse, quindi puoi trovare la macchina giusta in funzione della metratura dei tuoi ambienti.

Vantaggi di un deumidificatore

Se soffri di allergie o vuoi prevenire la formazione di muffa nella tua casa, un deumidificatore è un apparecchio essenziale, non senza inconvenienti tuttavia. Però potresti rimanere sorpreso di quanto sia più confortevole la tua casa dopo avere eliminato l’umidità in eccesso dall’aria.

Un eccesso di umidità nell’aria fa proliferare le muffe e le muffe sono causa di allergia in molte persone. Chi soffre di allergie dagli acari della polvere ha beneficio se sta in ambienti con bassi tassi di umidità: dato che gli acari hanno bisogno di un minimo del 70% di umidità relativa, con il deumidificatore puoi ridurre il tenore di umidità al 50 percento o più basso, con immediato sollievo.

Per impostare il livello di umidità ideale può essere utile disporre di una tabella di temperatura / umidità in casa. Una bassa umidità può aiutarti a sentirti più a tuo agio, anche quando le temperature sono elevate, poiché il sudore evapora più facilmente dal tuo corpo. Potrebbe essere comodo mantenere il termostato di qualche grado più alto in estate, il che può farti risparmiare sulla bolletta energetica.

Svantaggi di un deumidificatore

Un deumidificatore può essere rumoroso. Questo di solito non è un problema se l’apparecchio si trova in un seminterrato, ma se si prevede di posizionarlo in soggiorno o in camera da letto, scegli per quegli ambienti un deumidificatore silenzioso.

I deumidificatori tendono anche a soffiare aria calda dalla parte posteriore dell’unità. In inverno, questo può essere un vantaggio, ma non così tanto in estate. Posiziona la parte posteriore del deumidificatore in una porta in modo che non riscaldi la stanza da cui rimuovi l’umidità in eccesso.

Quelli che raccolgono l’acqua in un serbatoio hanno necessità di essere svuotati. Alcuni modelli che hanno anche un filtro purificatore potrebbe avere bisogno di una pulizia mensile del filtro.

Consuma molto?

Con un deumidificatore il consumo di energia elettrica potrebbe aumentare. È possibile però ridurre i costi acquistando un modello a risparmio energetico con una classe di efficienza molto alta (superiore alla classe A) che garantisce un basso consumo.

Inoltre per risparmiare ancora più energia è consigliabile acquistare un deumidicatore leggermente superiore alle nostre necessità, perché rimarrebbe acceso meno tempo durante la giornata portando agli stessi risultati ottimizzando però i consumi di corrente.

Per avere un’idea più precisa dei costi di esercizio di questo elettrodomestico, può essere utile stimare il costo orario della sua attività, considerando che un kilowattora (kWh), l’unità di calcolo principale per determinare il consumo elettrico complessivo in bolletta, equivale a poco più di 3 ore di lavoro di un deumidicatore di potenza pari a 300 Watt (300 W x 3 h = 0,9 kWh), oppure 5 ore per un deumidicatore di potenza pari invece a 200 Watt (200 W x 5 h =1,0 kWh).




Lascia un commento